Slide background

Salute e sicurezza sul lavoro del personale hotel a bordo delle navi

ID 6984 | | Visite: 671 | Guide Sicurezza lavoro INAILPermalink: https://www.certifico.com/id/6984

SSL personale hotel navi

Salute e sicurezza sul lavoro del personale hotel a bordo delle navi

INAIL 2018

Il quaderno, rivolto al personale di hotel a bordo delle navi, vuole fornire una guida sulle buone pratiche e una serie di raccomandazioni per lavorare in salute e sicurezza.

La tutela della salute e sicurezza della cosiddetta ‘gente di mare’ passa anche attraverso una costante e capillare opera di divulgazione della cultura della prevenzione, finalizzata a rendere sempre più consapevoli i lavoratori del settore marittimo dei rischi e delle misure che i datori di lavoro sono tenuti ad adottare per migliorare il benessere e le condizioni di lavoro.

Il personale di hotel a bordo delle navi - oltre ai rischi comuni agli altri membri dell’equipaggio quali cadute fuori bordo, annegamenti, scivolamenti e inciampi sul ponte, cadute da scale, costante mancanza di un piano stabile sotto i piedi, problemi legati alle lunghe separazioni da casa e dagli amici o alle brevi soste nei porti - è esposto a specifiche condizioni di lavoro che possono diventare particolarmente critiche.

Ad esempio, i cuochi e gli addetti alle cucine, che spesso lavorano in spazi limitati mentre il pavimento rolla e beccheggia insieme alla nave, possono subire diversi infortuni quali ustioni, tagli e, nei casi più gravi, amputazioni di dita o arti. A ciò va aggiunto che l’attività del cuoco di bordo è fisicamente difficoltosa in quanto comporta continui e vigorosi movimenti. Il mantenimento della posizione verticale per lunghi periodi di tempo, talvolta la movimentazione di carichi pesanti, la necessità di stare in equilibrio sul pavimento ondeggiante della cucina possono provocare dolori ed effetti sulla salute con particolare riguardo a mani, braccia, gambe e schiena. Anche i camerieri di sala, che trasportano in continuazione cibi e bevande, possono più facilmente essere soggetti a cadute o inciampi dovuti a ostacoli imprevisti o ai movimenti improvvisi della nave.

Non vanno neppure trascurati i rischi specifici per gli addetti all’housekeeping, ovvero coloro che si occupano della sistemazione e dell’igiene ambientale delle cabine e dei luoghi comuni, che possono essere esposti ad esempio a prodotti chimici igienizzanti e disinfettanti o a oggetti potenzialmente contaminati.

In sostanza, i rischi tipici del personale di hotel sono amplificati dal peculiare contesto del luogo di lavoro che è la nave ed è importante che ogni lavoratore ne sia consapevole durante lo svolgimento del proprio lavoro.

Questo quaderno, rivolto al personale di hotel a bordo delle navi, vuole fornire una guida sulle buone pratiche e una serie di raccomandazioni per lavorare in sicurezza, senza danni per la propria salute e quella degli altri membri dell’equipaggio.

Tuttavia esso non deve essere considerato una guida per tutte le situazioni che possono verificarsi a bordo: i consigli che esso contiene devono essere sempre considerati unitamente alle disposizioni di Compagnia, alla valutazione dei rischi e a qualsiasi informazione, procedure o istruzioni di lavoro fornite dai fabbricanti delle attrezzature, fornitori o qualsiasi altra fonte che dovrebbe essere seguita.

La normativa italiana di riferimento, il d.lgs. 27/7/99, n. 271, “Adeguamento della normativa sulla sicurezza e salute dei lavoratori marittimi a bordo delle navi mercantili da pesca nazionali, a norma della l. 31/12/98, n. 485” si integra con le principali normative internazionali di riferimento quali:

- Codice Internazionale per la gestione della sicurezza a bordo delle navi e la prevenzione dell’inquinamento (IsM Code)
- Convenzione sul lavoro marittimo (MLC 2006)
- Convenzione internazionale su standard di addestramento, Certificazione e Tenuta della guardia per i marittimi, 1978, come emendata (sTCW).

Lo sviluppo della sicurezza è un progetto collettivo e costante dove tutti i soggetti sono responsabilizzati nella costruzione della sicurezza e dove è fondamentale la presenza di un’organizzazione ben definita, con compiti e obiettivi precisi. In quest’ottica assumono un ruolo importante sia le figure con compiti di direzione, di coordinamento e controllo (il comandante, il responsabile della sicurezza dell’ambiente di lavoro, ecc.) sia i lavoratori e le loro rappresentanze. La normativa stabilisce per tutte le attività lavorative l’obbligo della valutazione dei rischi da parte del datore di lavoro, che deve essere eseguita coinvolgendo tutte le parti in gioco. L’unico limite rispetto all’eliminazione dei rischi è quello della fattibilità tecnologica, che però non esclude l’obbligo di costante aggiornamento rispetto a quanto il progresso tecnologico ha messo a punto.

_________

Indice

Scopo 
PARTE GENERALE
1. La salute e la sicurezza sul lavoro: definizioni e aspetti legislativi 
2. I soggetti della prevenzione 
3. La cultura della sicurezza 
4. La familiarizzazione alle norme antinfortunistiche 
5. La responsabilità ambientale e la gestione dei rifiuti 
6. Security 
7. La valutazione e gestione dei rischi
7.1 Pericolo e rischio 
7.2 Il procedimento logico della valutazione
7.3 Misure tecniche, organizzative e procedurali
7.4 La sorveglianza sanitaria 
8. Principali fattori di rischio 
9. Sicurezza dei movimenti a bordo 
9.1 Princìpi generali 
9.2 Scivolamenti, inciampi e cadute
9.3 Segnaletica di sicurezza
9.4 Porte stagne e porte taglia fuoco 
9.5 Vie di fuga/sfuggita 
9.6 Sistemi di illuminazione 
9.7 Precauzioni per il cattivo tempo
10. Sicurezza nei locali alloggio
11. Movimentazione manuale dei carichi
12. L’affaticamento 
12.1 Fattori di rischio 
12.2 Prevenzione
13. Stress lavoro correlato 
13.1 Fattori di rischio
13.2 Prevenzione 
14. Agenti biologici 
15. Conservazione degli alimenti 
15.1 Suggerimenti per la conservazione degli alimenti 
15.2 Cottura e riscaldamento dei cibi 
15.3 Conservazione dei cibi ad alto rischio 
15.4 Le malattie a trasmissione fecale-orale 
15.5 Intossicazioni e tossinfezioni da cibo e misure di prevenzione 
16. Igiene personale e ambientale 
16.1 Igiene personale 
16.2 Igiene dei locali riservati al personale 
17. Il rischio elettrico 
17.1 Il rischio elettrico e gli effetti sulla salute 
17.2 Misure di protezione del rischio elettrico 
17.3 Misure di prevenzione del rischio elettrico 
18. Rischio incendio ed emergenze 
PARTE SPECIFICA
19. Gestione dei rischi in cucina 
19.1 I locali di lavoro 
19.2 Aree di preparazione dei cibi 
19.3 Le attrezzature di lavoro
20. Il microclima 
21. I servizi complementari di cucina 
22. Gestione del servizio ristorante 
23. Gestione del servizio bar 
24. Gestione del servizio housekeeping 
25. Gestione dei rischi specifici nel servizio lavanderia 
26. Gestione dei rischi nel servizio accoglienza e ospitalità 
Riferimenti bibliografici e legislativi

...

Fonte: INAIL

Collegati:

Pin It

Tags: Sicurezza lavoro Lavoro marittimo Guide Sicurezza INAIL

Ultime Linee guida INAIL archiviate

Protoclli sorveglianza sanitaria strutture INAIL
Set 14, 2019 53

I protocolli di sorveglianza sanitaria nelle strutture INAIL

I protocolli di sorveglianza sanitaria nelle strutture INAIL Come è noto il D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. ha innovato il D.Lgs. 626/94 e s.m.i. e, quello che prima era previsto negli artt. 16 e 17, ora si ritrova, meglio normato, all’art. 25 (Obblighi del Medico Competente) e 41 (Sorveglianza sanitaria).… Leggi tutto
Procedura
Set 02, 2019 110

Ritardanti di fiamma alogenati in ambienti di lavoro

Procedura sperimentale per la determinazione di ritardanti di fiamma alogenati presenti in ambienti di lavoro INAIL, 02.09.2019 I ritardanti di fiamma alogenati sono impiegati in comuni oggetti o materiali facilmente infiammabili per ridurre, in caso di incendio, lo sviluppo di fumo e contenere la… Leggi tutto
Il rischio da sovraccarico biomeccanico restauratori
Lug 22, 2019 275

Il rischio da sovraccarico biomeccanico restauratori

Il rischio da sovraccarico biomeccanico restauratori Il rischio da sovraccarico biomeccanico del rachide nel settore del restauro conservativo di superfici decorate e beni di interesse storico ed artistico: analisi delle movimentazioni manuali dei carichi (MMC) e delle posture incongrue tipiche… Leggi tutto
Il primo soccorso nei lavori in quota
Lug 18, 2019 385

Il primo soccorso nei lavori in quota

Il primo soccorso nei lavori in quota Il lavoro in quota o in altezza riguarda tutte le attività lavorative che portano il lavoratore a operare a più di due metri di altezza rispetto al piano stabile (art. 107, d.lgs. 81/2008). Questo lo espone a importati rischi per la salute e sicurezza. Molti… Leggi tutto
La cogenerazione
Lug 18, 2019 186

Innovazioni impiantistiche: La cogenerazione e la trigenerazione nel settore rurale

Innovazioni impiantistiche: La cogenerazione e la trigenerazione nel settore rurale Allo stato dell’arte l’efficienza energetica rappresenta un elemento sempre più determinante nelle politiche industriali e sociali allo scopo di garantire, conformemente al tratto di Kyoto, la riduzione delle… Leggi tutto
Sicurezza nella cave
Lug 18, 2019 238

La gestione della sicurezza nelle cave a cielo aperto

La gestione della sicurezza nelle cave a cielo aperto La scheda fornisce una panoramica sulla produzione nel settore estrattivo delle cave a cielo aperto e un breve excursus sulle attività estrattive di pietre ornamentali, da costruzione, calcare, pietra da gesso, creta e ardesia (Ateco B0811) e di… Leggi tutto
Lug 17, 2019 212

Medico competente e pratiche vaccinali nei luoghi di lavoro

Medico competente e pratiche vaccinali nei luoghi di lavoro Medico competente e promozione delle pratiche vaccinali nei luoghi di lavoro. Un'indagine conoscitiva INAIL, 2019 Il factsheet fornisce una sintesi dei risultati preliminari relativi alla survey indirizzata ai Medici Competenti su… Leggi tutto

Linee guida INAIL più lette

Set 15, 2017 25873

Linea guida ISPESL carrelli elevatori

Linea guida Ispesl carrelli elevatori Linea guida per il controllo periodico dello stato di manutenzione ed efficienza dei carrelli elevatori e delle relative attrezzature.ISPESL 2006 Vedasi prodotto: Leggi tutto