Slide background
Slide background
Slide background

ebook Codice Prevenzione Incendi (RTO)

ID 2758 | | Visite: 17770 | ebook Codice Prevenzione IncendiPermalink: https://www.certifico.com/id/2758

Codice Prevenzione Incendi

Ed. 4.0 Settembre 2017

Decreto del Ministero dell'Interno 3 agosto 2015:
Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell’articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

Il Codice di Prevenzione Incendi, è stato elaborato ravvisata la necessità di semplificare e razionalizzare l’attuale corpo normativo relativo alla prevenzione degli incendi attraverso l’introduzione di un unico testo organico e sistematico di disposizioni di prevenzione incendi applicabili ad attività soggette ai controlli di prevenzione incendi e mediante l’utilizzo di un nuovo approccio metodologico più aderente al progresso tecnologico e agli standard internazionali.

Il Codice ha valenza per le attività prive di Regola Tecnica Verticale (RTV) per le quali si rimanda ai D.M. specifici.

Esso è applicabile comunque alle:
- Nuove Attività;
- Attività esistenti.

Il "Codice di Prevenzione Incendi", è suddiviso in 4 Sezioni:

G - Generalità (termini, definizioni; progettazione antincendio; determinazione profili di rischio); “RTO”
S - Strategia antincendio (misure antincendio, da reazione al fuoco a sicurezza impianti tecnologici); “RTO”
V - Regole tecniche verticali (Aree a rischio specifico, atmosfere esplosive; vani ascensori); “RTV”
M - Metodi (ingegneria sicurezza antincendio, scenari progettazione prestazionale, salvaguardia vita). “FSE”

La Sezione G è la parte più generale del codice ove sono forniti i vari termini e definizioni ai fini di una uniforme applicazione, le metodologie di progettazione della sicurezza antincendio finalizzate al raggiungimento degli obiettivi primari della prevenzione incendi nonché sono definiti i profili di rischio delle attività e i metodi per la determinazione.

Nella Sezione S sono indicati per ognuna delle 10 misure antincendio (strumenti di prevenzione, protezione e gestionali per la riduzione del rischio d’incendio), i criteri per l’attribuzione dei livelli di prestazione (I, II, III, IV, …) e la scelta delle soluzioni progettuali. Per ogni livello di prestazione sono specificate soluzioni conformi e eventuali soluzioni alternative.

Le RTV (Regole tecniche verticali) sono disposizioni normative applicabili a una specifica attività. Negli ultimi anni sono state emanate moltissime regole tecniche di prevenzione incendi per varie attività, con trattazioni a volte non uniformi di argomenti simili. L’applicazione delle RTV presuppone l’applicazione dell’intero Codice di prevenzione incendi, del quale sono parte integrante. Servono a caratterizzare meglio una specifica attività fornendo ulteriori indicazioni rispetto a quelle già previste dal Codice.

La Sezione M tratta dell’Ingegneria della sicurezza antincendio, definita (ISO/TR 13387): Applicazione di principi ingegneristici, regole e giudizi esperti basati sulla valutazione scientifica del fenomeno della combustione, degli effetti dell'incendio e del comportamento umano, finalizzati alla tutela della vita umana, protezione beni e ambiente, alla quantificazione dei rischi d’incendio e relativi effetti e alla valutazione analitica delle misure antincendio ottimali, necessarie a limitare, entro livelli prestabiliti, le conseguenze dell'incendio.

Con la FSE (Fire Safety Engineering) è possibile effettuare una valutazione quantitativa del livello di sicurezza antincendio.

___________

Ed. 4.0 Settembre 2017:

Decreto del Ministero dell'Interno 7 Agosto 2017 (Attività n. 67 D.P.R. 151/2011)
Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività scolastiche, ai sensi dell’art. 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.
(G.U. n. 197 del 24 agosto 2017)

Ed. 3.0 Marzo 2017:

Decreto del Ministero dell'interno 21 febbraio 2017 (Attività n. 75 D.P.R. 151/2011) 
Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività di autorimessa.
(GU n. 52 del 3 Marzo 2017)

Ed. 2.0 Agosto 2016


Decreto del Ministero dell'Interno 8 giugno 2016 (Attività n. 71 D.P.R. 151/2011)
Modifiche al decreto del Ministro dell'interno 3 agosto 2015 e s.m. di cui all'art. 3 del Decreto del Ministero dell'interno 8 giugno 2016 "Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività di ufficio, ai sensi dell'articolo 15 del Decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139". 
(GU n. 145 del 23 Giugno 2016)

Decreto del Ministero dell'Interno 9 agosto 2016 (Attività n. 66 D.P.R. 151/2011)
Modifiche al decreto del Ministro dell'interno 3 agosto 2015 e s.m. di cui all'art. 3 del Decreto del Ministero dell'interno 9 agosto 2016 "Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività ricettive turistico - alberghiere, ai sensi dell'articolo 15 del Decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139".
(GU 193 del 23 Agosto 2016)


In allegato il Testo aggiornato Riservato Abbonati Ed. 2.0/3.0/4.0 (Formato pdf)

Prezzo: Gratuito
Categoria: Ingegneria
Pubblicato: 24/08/2017
Ed.: 4.0
Autore: Ing. M. Maccarelli
ISBN: 9788898550500
Editore: Certifico s.r.l.
Lingue: Italiano
Formato PDF: Abbonati Sicurezza/2X/3X/4X/Full

Vedi iOS 

Vedi Android

Decreto 3 agosto 2015: Pubblicato il Testo Unico di Prevenzione Incendi (RTO)



Scarica questo file (ebook Codice Prevenzione Incendi Ed. 4.0 Preview.pdf)ebook Codice Prevenzione Incendi PreviewCertifico Srl - Ed. 4.0 2017IT333 kB(679 Downloads)
Scarica questo file (ebook Codice Prevenzione Incendi Ed. 3.0 Preview.pdf)ebook Codice Prevenzione Incendi PreviewCertifico Srl - Ed. 3.0 2017IT371 kB(873 Downloads)
Scarica questo file (ebook Codice Prevenzione Incendi Ed. 2.0 Preview.pdf)ebook Codice Prevenzione Incendi PreviewCertifico Srl - Ed. 2.0 2016IT313 kB(479 Downloads)
Scarica questo file (ebook Codice Prevenzione Incendi Ed. 1.0 Preview.pdf)ebook Codice Prevenzione Incendi PreviewCertifico Srl Ed. 1.0 2016IT313 kB(938 Downloads)

Tags: Sicurezza lavoro Prevenzione Incendi Abbonati Sicurezza Testo consolidato

Più letti Prevenzione Incendi

Mag 07, 2018 12186

Decreto Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151

Decreto Presidente della Repubblica 1° agosto 2011 , n. 151 Disponibile, in allegato, il testo aggiornato con modifiche e note Riservato Abbonati in formato PDF stampabile/copiabile aggiornato data articolo. Regolamento recante semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi alla… Leggi tutto
DPR 151/2011
Mag 17, 2018 9511

Elenco Attività soggette visite Prevenzione Incendi D.P.R. 151/2011

ebook Google Android | ebook Apple iOSElenco delle attività soggette alle visite e ai controlli di Prevenzione Incendi DPR 151/2011 N N.* ATTIVITA' CATEGORIA A CATEGORIA B CATEGORIA C Regola_Tecnica______________ 1 191011 Stabilimenti ed impianti ove si producono e/o impiegano gas infiammabili e/o… Leggi tutto

Ultimi inseriti Prevenzione Incendi

D M  24 maggio 2002
Apr 28, 2018 152

DM 24 maggio 2002 | Testo consolidato

DM Interno 24 maggio 2002 | Testo consolidato Norme di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio degli impianti di distribuzione stradale di gas naturale per autotrazione (Gazzetta Ufficiale n. 131 del 06/06/2002) Update: 28.04.2018 Testo coordinato con le modiche ed… Leggi tutto
Apr 26, 2018 179

Edifici civili: raccolta di quesiti e chiarimenti VFF

Edifici civili: raccolta di quesiti e chiarimenti Ing. M. Malizia - VVF Quesiti di prevenzione incendi relativi ad assoggettabilità, altezza in gronda, altezza antincendi, accostamento autoscala VV.F., condutture principali dei gas, impianti di produzione di calore, norme transitorie, interventi di… Leggi tutto
D M  16 maggio 1987 n  246
Apr 26, 2018 337

D.M. 16 maggio 1987 n. 246

D.M. 16 maggio 1987 n. 246 Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione G.U. n. 148 del 27 giugno 1987 [panel]Testo commentato e coordinato(1) con le modifiche e le integrazioni introdotte dal DM 15/9/2005 in ‘grassetto blu’. In corsivo rosso sono riportati vari chiarimenti e… Leggi tutto
Mar 29, 2018 310

Nota DCPREV n. 12026 del 05/08/2010

Nota DCPREV n. 12026 del 05/08/2010 Rimozione di depositi di GPL in serbatoi fissi interrati da parte di ditte terze. - Considerazioni sulla bonifica dei serbatoi rimossi.Abstract Sulle operazioni di bonifica, cui deve essere sottoposto il serbatoio rimosso affinchè possa essere considerato alla… Leggi tutto