Slide background
Slide background




Orientamenti sulla compilazione delle schede di dati di sicurezza

ID 10190 | | Visite: 1717 | Documenti Chemicals ECHAPermalink: https://www.certifico.com/id/10190

Orientamenti scheda sicurezza 3 1 2015

Orientamenti sulla compilazione delle schede di dati di sicurezza

ECHA Novembre 2015

Questa guida fornisce informazioni su aspetti di cui tenere conto quando si compila una scheda di dati di sicurezza (SDS), ossia dettagli sulle prescrizioni relative alle informazioni che devono essere presenti in ciascuna sezione di una SDS – in particolare dettagli sulle modifiche derivanti dalle diverse revisioni dell'allegato II di REACH e i periodi transitori per attuare tali modifiche.

Nella guida viene anche chiarito in maniera generale per quali sostanze e miscele si devono presentare schede di dati di sicurezza e chi è tenuto a presentarle.

...

Sommario
1 Introduzione generale
1.1 La scheda di dati di sicurezza
1.2 Scopo degli orientamenti
1.3 Disposizione transitoria per l'attuazione dell'ultima versione dell'allegato II del regolamento REACH
1.4 Lettori di riferimento dei presenti orientamenti
1.5 Affinità con il CLP e il GHS
2 Problematiche da prendere in considerazione al momento della compilazione di una SDS
2.1 Definizione di una scheda di dati di sicurezza (SDS)
2.2 Responsabilità in relazione al contenuto di una SDS
2.3 Richiesta di riservatezza per una SDS
2.4 Possibilità di richiedere oneri per la fornitura di una SDS
2.5 Chi deve compilare una SDS
2.5.1 Definizione di persona competente
2.5.2 Formazione e istruzione permanente delle persone competenti
2.6 Sequenza, denominazione e numerazione da utilizzare per le sezioni e le sottosezioni di una SDS
2.7 Grado di completezza necessario nella fornitura delle informazioni in una SDS
2.8 Necessità di aggiornare le SDS
2.9 Necessità di comunicare le modifiche apportate alla SDS
2.10 Potenziale necessità di tenere una registrazione delle SDS e delle rettifiche apportate
2.11 Esempio di sequenza per la raccolta e il confronto delle informazioni necessarie a redigere la SDS
2.12 Come contribuire a garantire la coerenza e la completezza della SDS
2.13 Modi e tempistiche per la fornitura della SDS
2.14 Lingua o lingue in cui deve essere fornita la SDS
2.15 Sostanze e miscele per le quali deve essere fornita una SDS senza richiesta preventiva
2.16 Determinate miscele per le quali deve essere fornita su richiesta una SDS
2.17 Etichettatura prescritta per una miscela non classificata come pericolosa e non destinata al pubblico per la quale deve essere disponibile una SDS da fornire su richiesta
2.18 SDS per sostanze e miscele pericolose rese disponibili al pubblico
2.19 Accesso dei lavoratori alle informazioni contenute nella SDS
2.20 Prodotti per i quali non è prescritta una SDS
2.21 Possibilità di compilare una SDS per sostanze e miscele anche quando non legalmente prescritto
2.22 Quando sono prescritti scenari di esposizione in forma di allegato alla SDS
2.23 Modi alternativi di includere informazioni sullo scenario d'esposizione all'interno della SDS per sostanze e miscele
2.24 Forme di assistenza disponibili ai fini della compilazione delle SDS
2.25 Fonti selezionate di dati sulle sostanze utili per la compilazione delle SDS
2.26 Come compilare una SDS per una sostanza recuperata o miscele che contengono sostanze di questo tipo
2.27 Sperimentazioni per la generazione di informazioni per una SDS
3 Informazioni dettagliate, sezione per sezione
3.1 SEZIONE 1 DELLA SDS: Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa
3.2 SEZIONE 2 DELLA SDS: identificazione dei pericoli
3.3 SEZIONE 3 DELLA SDS: composizione/informazioni sugli ingredienti
3.4 SEZIONE 4 DELLA SDS: misure di primo soccorso
3.5 SEZIONE 5 DELLA SDS: misure antincendio
3.6 SEZIONE 6 DELLA SDS: misure in caso di rilascio accidentale
3.7 SEZIONE 7 DELLA SDS: manipolazione e immagazzinamento
3.8 SEZIONE 8 DELLA SDS: controllo dell'esposizione/protezione individuale
3.9 SEZIONE 9 DELLA SDS: proprietà fisiche e chimiche
3.10 SEZIONE 10 DELLA SDS: stabilità e reattività
3.11 SEZIONE 11 DELLA SDS: informazioni tossicologiche
3.12 SEZIONE 12 DELLA SDS: Informazioni ecologiche
3.13 SEZIONE 13 DELLA SDS: considerazioni sullo smaltimento
3.14 SEZIONE 14 DELLA SDS: informazioni sul trasporto
3.15 SEZIONE 15 DELLA SDS: informazioni sulla regolamentazione
3.16 SEZIONE 16 DELLA SDS: Altre informazioni
Appendice 1. Inclusione dello scenario d'esposizione pertinente nelle schede di dati di sicurezza
Appendice 2. SDS per miscele speciali
Appendice 3. Questioni specifiche relative alla compilazione di SDS per sostanze e miscele recuperate
Appendice 4. Glossario/elenco degli acronimi

...

Fonte: ECHA

Collegati:

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Orientamenti sulla compilazione delle schede di dati di sicurezza.pdf
ECHA - Novembre 2015 vers. 3.1
341 kB 16

Tags: Chemicals Abbonati Chemicals Guida ECHA

Articoli correlati

Ultimi archiviati Chemicals

Parametri microbiologici acque   Escherichia coli
Gen 26, 2023 59

Parametri microbiologici acque - Escherichia coli

Parametri microbiologici acque - Escherichia coli ID 18842 | 26.01.2023 / In allegato I batteri coliformi totali che sono capaci di fermentare il lattosio a 44-45°C sono conosciuti come coliformi fecali o termotolleranti, il genere è Escherichia, ma alcuni tipi di Citrobacter, Klebsiella ed… Leggi tutto
Parametri microbiologici acque   Enterococchi
Gen 26, 2023 72

Parametri microbiologici acque - Enterococchi

Parametri microbiologici acque - Enterococchi ID 18841 | 26.01.2023 / In allegato Gli Enterococchi intestinali sono un sottogruppo di un più ampio gruppo di organismi definiti come Streptococchi fecali, che comprendono specie del genere Streptococcus. Sono batteri Gram-positivi, anaerobi… Leggi tutto
Valutazione del rischio e valore guida acque   Tallio
Gen 26, 2023 49

Valutazione del rischio e valore guida acque - Tallio

Valutazione del rischio e valore guida acque - Tallio ID 18840 | 26.01.2023 / In allegato Assorbimento e distribuzione Il tallio è rapidamente assorbito e si distribuisce rapidamente (circa 1 ora dopo l’esposizione) in tutto il corpo sia negli animali da laboratorio che negli uomini,… Leggi tutto
Valutazione del rischio e valore guida acque   Nichel
Gen 26, 2023 41

Valutazione del rischio e valore guida acque - Nichel

Valutazione del rischio e valore guida acque - Nichel ID 18839 | 26.01.2023 / In allegato Assorbimento e distribuzione In seguito ad esposizione per via orale la biodisponibilità del nichel può variare dall’1% al 40%. I fattori che ne determinano la biodisponibilità sono la solubilità del composto… Leggi tutto
Valutazione del rischio e valore guida acque   Fluoro
Gen 26, 2023 49

Valutazione del rischio e valore guida acque - Fluoro

Valutazione del rischio e valore guida acque - Fluoro ID 18838 | 26.01.2023 / In allegato Assorbimento e distribuzione Dopo l’assunzione per via orale, i composti del fluoro solubili in acqua sono rapidamente e quasi completamente assorbiti nel tratto gastro intestinale. Anche il fluoro presente… Leggi tutto
Valutazione del rischio e valore guida acque   Cromo
Gen 26, 2023 46

Valutazione del rischio e valore guida acque - Cromo

Valutazione del rischio e valore guida acque - Cromo ID 18837 | 26.01.2023 / In allegato Assorbimento e distribuzione I composti del cromo trivalente, Cr(III), presentano in generale un basso assorbimento per via orale. Nell’uomo l’assorbimento orale stimato è dello 0.4 %. L’assorbimento e la… Leggi tutto
Valutazione del rischio e valore guida acque   Boro
Gen 26, 2023 48

Valutazione del rischio e valore guida acque - Boro

Valutazione del rischio e valore guida acque - Boro ID 18836 | 26.01.2023 / In allegato Assorbimento e distribuzione I composti del boro sono rapidamente assorbiti nel tratto gastro-intestinale e distribuiti nell’organismo, come dimostrano gli aumentati livelli di boro nei tessuti e nei fluidi… Leggi tutto
Valutazione del rischio e valore guida acque   Arsenico
Gen 26, 2023 48

Valutazione del rischio e valore guida acque - Arsenico

Valutazione del rischio e valore guida acque - Arsenico ID 18835 | 26.01.2023 / In allegato L'arsenico ha uno spiccato effetto neurotossico, letale ad alte dosi. A dosi più basse, l’esposizione prolungata ad arsenico determina a sua volta una varietà di effetti avversi a carico di vari apparati,… Leggi tutto
Valutazione del rischio e valore guida acque   Amianto
Gen 26, 2023 37

Valutazione del rischio e valore guida acque - Amianto

Valutazione del rischio e valore guida acque - Amianto ID 18833 | 26.01.2023 / In allegato Con il termine di amianto o asbesto1 , si indicano una serie di minerali naturali a morfologia fibrosa appartenenti alla classe mineralogica dei silicati. Nella composizione chimica dei silicati entra… Leggi tutto
Scheda informativa dei parametri emergenti   Tallio
Gen 26, 2023 41

Scheda informativa dei parametri emergenti - Tallio

Scheda informativa dei parametri emergenti - Tallio ID 18832 | 26.01.2023 / In allegato Il tallio (simbolo Tl) è un elemento chimico appartenente al III gruppo del sistema periodico degli elementi, con numero atomico 81 e peso atomico 204.383. Il tallio è un metallo tenero e malleabile; esposto… Leggi tutto

Più letti Chemicals

Regolamento  CE  n  178 2002
Ott 24, 2022 74461

Regolamento (CE) N. 178/2002

Regolamento (CE) n. 178/2002 Regolamento (CE) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio del 28 gennaio 2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza… Leggi tutto