Slide background




Carta sociale europea / European Social Charter

ID 15552 | | Visite: 592 | Documenti Sicurezza UEPermalink: https://www.certifico.com/id/15552

Carta sociale europea   European Social Charter 1961 1996

Carta sociale europea / European Social Charter 1961-1996

ID 15552 | Strasburgo 03/05/1996

La Carta sociale europea (rivista) del 1996 racchiude in un unico strumento tutti i diritti garantiti dalla Carta del 1961, dal suo Protocollo aggiuntivo del 1988 (STE n. 128) e aggiunge nuovi diritti ed emendamenti adottati dalle Parti. Sta gradualmente sostituendo il trattato iniziale del 1961.

La Carta sociale europea (rivista) garantiva i diritti sociali ed economici fondamentali di tutti gli individui nella loro vita quotidiana. Tiene conto dell'evoluzione avvenuta in Europa dall'adozione della Carta nel 1961 e comprende quanto segue:

Nuovi diritti: diritto alla protezione contro la povertà e l'esclusione sociale; diritto alla casa; diritto alla tutela in caso di cessazione del rapporto di lavoro; diritto alla protezione contro le molestie sessuali sul posto di lavoro e altre forme di molestia; diritti dei lavoratori con responsabilità familiari alle pari opportunità e alla parità di trattamento; diritti dei rappresentanti dei lavoratori nelle imprese;

Emendamenti: rafforzamento del principio di non discriminazione; miglioramento della parità di genere in tutti i campi coperti dal trattato; migliore tutela della maternità e protezione sociale delle madri; migliore protezione sociale, giuridica ed economica dei bambini occupati; migliore tutela dei portatori di handicap.

L'applicazione della nuova Carta è soggetta allo stesso sistema di controllo della Carta del 1961, sviluppato dal Protocollo di modifica del 1991 (STE n. 142) e dal Protocollo aggiuntivo del 1995 che prevede un sistema di reclami collettivi (STE n. 158).

Parte I Le Parti riconoscono come obiettivo di una politica che perseguiranno con tutti i mezzi utili, a livello nazionale ed internazionale, la realizzazione di condizioni atte a garantire l'esercizio effettivo dei seguenti diritti e principi:
...
3. Tutti i lavoratori hanno diritto alla sicurezza ed all'igiene sul lavoro.

Articolo 2 – Diritto ad eque condizioni di lavoro
...
4 ad eliminare i rischi inerenti ai lavori pericolosi o insalubri e, quando tali rischi hon possano essere eliminati o sufficientemente ridotti, a garantire ai lavoratori impiegati in tali occupazioni sia una riduzione della durata del lavoro sia ferie retribuite supplementari;
...
Articolo 3 – Diritto alla sicurezza e all'igiene sul lavoro

Per garantire l'effettivo esercizio del diritto alla sicurezza ed all'igiene sul lavoro, le Parti s'impegnano, in consultazione con le organizzazioni di datori di lavoro e di lavoratori:

1 a definire, attuare e riesaminare periodicamente una politica nazionale coerente in materia di sicurezza, di salute dei lavoratori e dell'ambiente di lavoro. Questa politica avrà come scopo fondamentale di migliorare la sicurezza e l'igiene professionale e di prevenire gli incidenti ed i danni alla salute che derivano dal lavoro, sono legati al lavoro o sopravvengono durante il lavoro, in particolare riducendo al minimo le cause di pericoli inerenti all'ambiente di lavoro;
2 a promulgare regolamenti di sicurezza e d'igiene;
3 a promulgare misure di controllo sull'applicazione di questi regolamenti;
4 a promuovere l'istituzione progressiva sul lavoro di servizi sanitari con funzioni sostanzialmente preventive e di consulenza per tutti i lavoratori.
...
segue in allegato

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Carta sociale europea (riveduta) 1996.pdf)Carta sociale europea (riveduta) 1996
 
IT180 kB99
Scarica questo file (European Social Charter (Revised) 1996.pdf)European Social Charter (Revised) 1996
 
EN178 kB80
Scarica questo file (European Social Charter 1961.pdf)European Social Charter 1961
 
EN150 kB77

Tags: Sicurezza lavoro Lavoratori

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Scheda nazionale infortuni sul lavoro COVID 19
Set 23, 2022 80

Covid-19 | Contagi sul lavoro denunciati all’INAIL: 31 Agosto 2022

Covid-19 | Contagi sul lavoro denunciati all’INAIL: 31 Agosto 2022 Covid-19, i contagi sul lavoro denunciati all’Inail dall’inizio della pandemia sono quasi 300mila Come emerge dal nuovo report bimestrale curato dalla Consulenza statistico attuariale dell’Istituto, pubblicato oggi insieme alle… Leggi tutto
Regio Decreto Legge 15 marzo 1923 n  692
Set 20, 2022 157

R.D.L. 15 marzo 1923 n. 692

Regio Decreto-Legge 15 marzo 1923 n. 692 / Durata massima orario di lavoro effettivo 8 ore/giorno o le 48 ore/sett. (in vigore) Relativo alla limitazione dell'orario di lavoro per gli operai ed impiegati delle aziende industriali o commerciali di qualunque natura. (GU n.84 del 10.04.1923) - Regio… Leggi tutto

Più letti Sicurezza