Slide background




OiRA: Online Interactive Risk Assessment

ID 1330 | | Visite: 5511 | Documenti Sicurezza UEPermalink: https://www.certifico.com/id/1330

OiRA: Online Interactive Risk Assessment

Lo strumento online per la valutazione dei rischi per i luoghi di lavoro

Un software online gratuito, sviluppato dall'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA), offre alle micro e alle piccole imprese di tutta Europa gli strumenti idonei per effettuare valutazioni dei rischi nei luoghi di lavoro, attraverso una modalità semplice ed efficace in termini di costi.

News release - Dec 2014

"La valutazione dei rischi costituisce la base per la gestione della salute e della sicurezza; attraverso il software di valutazione interattiva dei rischi online (OiRA), predisposto dall'Agenzia, stiamo offrendo alle imprese europee i mezzi per realizzare tale gestione in modo adeguato. Con il suo evolversi, l'OiRA ci indica il modo per lavorare meglio in Europa e mantenere sicuri i nostri luoghi di lavoro".

Questo è stato il messaggio fornito dal direttore dell'EU-OSHA, Christa Sedlatschek, in occasione di un evento organizzato dalla presidenza cipriota del Consiglio dell'UE, nel quadro della campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri” promossa dall'EU-OSHA, intitolata “Lavoriamo insieme per la prevenzione dei rischi”. La conferenza, tenutasi nella città cipriota di Nicosia e intitolata "Working together for the future of occupational safety and health in Europe" (Lavoriamo insieme per il futuro della sicurezza e della salute sul lavoro in Europa), ha esaminato le difficoltà che i responsabili politici, i datori di lavoro e i dipendenti affrontano nel migliorare le norme in materia di salute e sicurezza.

Secondo Christa Sedlatschek è proprio questo il punto in cui l'OiRA può favorire l'avvicinamento delle imprese europee al tema della SSL. L'OiRA è uno strumento online offerto gratuitamente dall'Agenzia. Esso assiste le micro e le piccole imprese presenti in Europa (che possono essere prive di risorse e competenze) nel condurre la valutazione dei rischi, nel rispettare le norme in materia di valutazione dei rischi, nonché nel valutare e gestire i rischi sui luoghi di lavoro allo scopo di prevenire infortuni e malattie. L'OiRA offre alle imprese una semplice guida passo passo per il processo di valutazione dei rischi, che contribuisce a demistificare tale processo e favorisce la gestione dei rischi.

Uno dei primi strumenti OiRA è stato sviluppato proprio a Cipro: uno strumento specifico per la categoria dei parrucchieri, in cui si registrano alti tassi di malattie dermatologiche professionali e disturbi muscoloscheletrici. Ulteriori strumenti sono realizzati a Cipro (per il lavoro in ufficio), in Francia (nel settore dei trasporti su strada) e a livello di UE (nell'industria della conciatura delle pelli).

I nuovi strumenti OiRA, attualmente in fase di sviluppo ma che saranno pronti a breve, includono uno strumento progettato per i parrucchieri in Belgio, uno strumento generico e un altro strumento per il lavoro in ufficio in Slovenia, uno per i macellai in Grecia e uno per i titolari di officine in Lituania. Altri paesi europei hanno firmato protocolli d'intesa per lo sviluppo dell'OiRA, stanno sviluppando nuovi strumenti OiRA o partecipano a progetti pilota; fra questi figurano: Belgio, Bulgaria, Repubblica ceca, Cipro, Grecia, Belgio, Lettonia, Lituania e Slovenia. Altre attività al riguardo sono svolte dall'associazione per la prevenzione dei rischi INRS situata in Francia, nonché dalle parti sociali operanti nel settore privato della sicurezza nell'UE.

Vai allo Strumento



Tags: Sicurezza lavoro Valutazione dei Rischi

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Nota confindustria settembre 2021
Set 27, 2021 29

Confindustria - Nota di Aggiornamento settembre 2021: Estensione green pass

Confindustria - Nota di Aggiornamento settembre 2021: Estensione green pass L’estensione del Green pass al lavoro privato Commento al decreto-legge 127/2021 Abstract Il decreto-legge 127/2021 estende l’obbligo del green pass al mondo del lavoro, come richiesto da Confindustria quale presupposto… Leggi tutto
Set 27, 2021 19

Decreto 27 marzo 1985

Decreto 27 marzo 1985 Modificazioni al D.M. del 16 febbraio 1982, contenente l’elenco dei depositi e industrie pericolosi soggetti alle visite e controllo di prevenzione incendi. (GU 26 aprile 1985 n. 98) Collegati
D.M. 16 febbraio 1982
Leggi tutto
Sentenze cassazione penale
Set 27, 2021 23

Cassazione Penale Sent. Sez. 4 Num. 35058 | 23 settembre 2021

Cassazione Penale, Sez. 4, 23 settembre 2021, n. 35058 Infortunio con un tornio. Il comportamento di un lavoratore chiamato ad utilizzare un macchinario senza essere stato preventivamente formato non può essere considerato esorbitante Penale Sent. Sez. 4 Num. 35058 Anno 2021Presidente: FUMU… Leggi tutto
Set 25, 2021 41

Nota prot. n° 4756 del 09.04.2013

Nota prot. n° 4756 del 09.04.2013 OGGETTO: D.P.R. 1° agosto 2011, n. 151, allegato I - Attività nn. 66, 72, 73. Pervengono a questa Direzione Centrale numerose richieste intese ad ottenere chiarimenti interpretativi su alcuni punti dell 'elenco delle attività soggette ai procedimenti di prevenzione… Leggi tutto
Set 25, 2021 35

DPR 30 giugno 1995 n. 418

DPR 30 giugno 1995, n. 418 Regolamento concernente norme di sicurezza antincendio per gli edifici di interesse storico-artistico destinati a biblioteche ed archivi (GU n. 235 del 7 ottobre 1995). In allegato:- Testo Coordinato VVF 08.2021 Collegati[box-note]REGIO DECRETO 7 novembre 1942 n.… Leggi tutto
Set 25, 2021 39

D.M. n. 569 del 20 maggio 1992

DM 20 maggio 1992, n. 569 Regolamento contenente norme di sicurezza antincendio per gli edifici storici e artistici destinati a musei, gallerie, esposizioni e mostre. (GU n. 52 del 4 marzo 1993) In allegato:- Testo Coordinato VVF 08.2021 Collegati[box-note]REGIO DECRETO 7 novembre 1942 n.… Leggi tutto
XIX Rapporto 2021
Set 23, 2021 32

XIX Rapporto di Cittadinanzattiva sulla sicurezza a scuola

XIX Rapporto di Cittadinanzattiva sulla sicurezza a scuola | 2021 460 mila i bambini e ragazzi che studiano in 17mila classi con più di 25 alunni; il problema è concentrato soprattutto nelle scuole superiori, dove il 7% delle classi è in sovrannumero, con le maggiori criticità nelle regioni più… Leggi tutto

Più letti Sicurezza