Slide background

UNI/PdR 18:2016: Prassi UNI ISO 26000 Responsabilità sociale delle organizzazioni

ID 2547 | | Visite: 3644 | Documenti UNIPermalink: https://www.certifico.com/id/2547

Temi: Normazione

UNI/PdR 18:2016
Responsabilità sociale delle organizzazioni – Indirizzi applicativi alla UNI ISO 26000

UNI ratifica la Prassi a supporto dell'applicazione della UNI ISO 26000

La presente prassi di riferimento fornisce una serie di elementi a supporto dell'applicazione della UNI ISO 26000, con particolare attenzione agli aspetti della materialità (materiality), della responsabilità di rendere conto (accountability) e del coinvolgimento dei portatori di interesse (stakeholder engagement). In essa sono delineate delle soluzioni operative applicabili a diverse tipologie di organizzazioni e sono forniti alcuni esempi pratici relativi alle fasi di applicazione di una governance della responsabilità sociale.

L'ISO ha emanato nel novembre del 2010 uno standard internazionale volto a fornire gli strumenti per gestire al meglio i principi della responsabilità sociale d'impresa (Corporate Social Responsibility, CSR).

UNI ISO 26000:2010 Guida alla responsabilità sociale

La norma fornisce una guida per tutte le tipologie di organizzazioni, indipendentemente dalle loro dimensioni e localizzazioni, su:

a) concetti, termini e definizioni relativi alla responsabilità sociale;
b) premesse storiche, tendenze e caratteristiche della responsabilità sociale;
c) principi e pratiche relativi alla responsabilità sociale;
d) temi fondamentali e aspetti specifici della responsabilità sociale;
e) integrazione, attuazione e promozione di comportamenti socialmente responsabili nell ambito dell organizzazione e, attraverso le sue politiche e prassi, nell ambito della sua sfera di influenza;
f) identificazione e coinvolgimento degli stakeholder;
g) comunicazione di impegni, prestazioni ed altre informazioni relative alla responsabilità sociale.

La norma ha l'intento di aiutare le organizzazioni a contribuire allo sviluppo sostenibile, di incoraggiarle ad andare al di là del mero rispetto delle leggi, di promuovere una comprensione comune nel campo della responsabilità sociale e di integrare altri strumenti ed iniziative per la responsabilità sociale, ma non di sostituirsi ad essi.Non è una norma di sistema di gestione e non è destinata a fini di certificazione, nè a fini regolamentari o contrattuali.

La ISO 26000, applicabile a tutte le tipologie di organizzazioni, è una linea guida approvata dai rappresentanti di 91 Paesi del mondo sulla base delle migliori best practices sul tema e costituisce un modello per aiutare le Organizzazioni ad implementare le iniziative migliori al fi ne di ottimizzare i processi interni e di operare in maniera socialmente responsabile nei confronti dei propri stakeholder.

Un'organizzazione che vorrà seguire lo standard della ISO 26000 dovrà integrare nelle pratiche aziendali i seguenti principi contenuti nella norma, monitorando e rispondendo alle aspettative economiche, ambientali e sociali di tutti i portatori di interesse:

  1. responsabilità;
  2. trasparenza;
  3. etica;
  4. rispetto degli stakeholders;
  5. rispetto della legge;
  6. rispetto degli standard di comportamento internazionali;
  7. rispetto dei diritti umani.

Le prassi di riferimento, adottate esclusivamente in ambito nazionale, rientrano fra i “prodotti della normazione europea”, come previsti dal Regolamento UE n.1025/2012, e sono documenti che introducono prescrizioni tecniche, elaborati sulla base di un rapido processo ristretto ai soli autori, sotto la conduzione operativa di UNI. Le prassi di riferimento sono disponibili per un periodo non superiore a 5 anni, tempo massimo dalla loro pubblicazione entro il quale possono essere trasformate in un documento normativo (UNI, UNI/TS, UNI/TR) oppure devono essere ritirate. Chiunque ritenesse, a seguito dell’applicazione della presente prassi di riferimento, di poter fornire suggerimenti per un suo miglioramento è pregato di inviare i propri contributi all’UNI, Ente Nazionale Italiano di Unificazione, che li terrà in considerazione.

La presente prassi di riferimento è stata ratificata dal Presidente dell’UNI il 28 aprile 2016.

http://www.uni.com/index.php?option=com_content&view=article&id=2573&Itemid=2460#

http://store.uni.com/magento-1.4.0.1/index.php/uni-iso-26000-2010.html

Pin It

Tags: Normazione

Articoli correlati

Ultimi archiviati Normazione

UNI ISO 23815 1 Apparecchi di sollevamento   Manutenzione
Lug 16, 2019 62

UNI ISO 23815-1 Apparecchi di sollevamento - Manutenzione

UNI ISO 23815-1:2011 Apparecchi di sollevamento - Manutenzione - Parte 1: Generalità La norma stabilisce le modalità di manutenzione, da parte dei loro proprietari/utilizzatori, di apparecchi di sollevamento. Allegato Preview Collegati[box-note]ISO 23813:2011 Apparecchi di sollevamento - Lista di… Leggi tutto
UNI EN 12285 Serbatoi di acciaio prefabbricati
Lug 03, 2019 173

UNI EN 12285-2:2005 Serbatoi di acciaio prefabbricati

UNI EN 12285-2:2005 Serbatoi di acciaio prefabbricati - Parte 2: Serbatoi orizzontali cilindrici a singola e a doppia parete per depositi fuori-terra di liquidi infiammabili e non infiammabili che possono inquinare l'acqua La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma… Leggi tutto
UNI EN 12285 3 2019
Lug 03, 2019 172

UNI EN 12285-3:2019 Serbatoi in acciaio fabbricati in officina

UNI EN 12285-3:2019 Serbatoi in acciaio fabbricati in officina - Parte 3: Serbatoi cilindrici orizzontali a singola pelle e doppia pelle per lo stoccaggio sotterraneo di liquidi, infiammabili e non infiammabili che inquinano l'acqua, per il riscaldamento e il raffrescamento degli edifici La norma… Leggi tutto
Giu 25, 2019 107

UNI EN 482 Prestazioni procedure misura agenti chimici

UNI EN 482:2015 Esposizione negli ambienti di lavoro - Requisiti generali riguardanti le prestazioni delle procedure per la misura degli agenti chimici La norma specifica i requisiti generali riguardanti le prestazioni delle procedure per la determinazione della concentrazione degli agenti chimici… Leggi tutto

Più letti Normazione