Slide background

Rischio chimico: Modello RISKOFDERM

ID 4664 | | Visite: 6071 | Documenti Sicurezza EntiPermalink: https://www.certifico.com/id/4664

Modello RISKOFDERM

Versione non più aggiornata dal 2004

Il modello RISKOFDERM (http://product-testing.eurofins.com) è stato sviluppato da un consorzio di 15 società di 11 paesi e aventi come coordinamamento l’ente olandese TNO (Netherlands Organisation for Applied Scientific Research).
Questo modello calcola solamente l'esposizione dermica per ambienti industriali e professionali. vengono presi in considerazione sei differenti ambienti di lavoro (DEO: Dermal Occupational Units). Il modello si presenta in forma di foglio di calcolo e rilascia una stima quantitativa del carico dermico (mg/day) nei vari DEO, inoltre da la possibilità di scegliere il  valore percentile dell’esposizione.

Viene considerato il modello di riferimento per l’esposizione dermica.

Punti di forza:

  • Struttura chiara e semplice da usare; 
  • viene preso in considerazione il differente effetto sull'esposizione nei diversi DEO attraverso l'uso di diversi algoritmi; 
  • vengono valutate separatamente l’esposizione di diverse parti del corpo; 
  • possono essere immesse nel modello varie misure di gestione del rischio; 
  • vengono presi in considerazione parametri come percentuale usata del prodotto e durata di esposizione; 
  • gli algoritmi sono basati su analisi statistiche derivate da un set di dati di esposizione misurati; 
  • si possono scegliere vari percentili della distribuzione dei valori dell’esposizione; 
  • il modello fornisce avvertenze per i valori di input che sono fuori dal range usato per la costruzione del modello; 
  • il modello fornisce avvertenze se i valori di esposizione risultanti sono “non ragionevoli” rispetto alle condizione settate.


Punti di debolezza:

  • Gli algoritmi usati per le sostanze solide sono relativamente limitati; 
  • alcuni input richiesti potrebbero essere non facilmente reperibili da chi usa il modello; 
  • non viene preso in considerazione l’uso di alcuni strumenti di protezione personale; 
  • Gli algoritmi di la valutazione dell’esposizione per mani e volto non sono disponibili per tutti i DEO; 
  • la scelta dei valori dei percentili da utilizzare non è sempre chiara;  
  • le valutazioni probalistiche dei risultati non sono ancora disponibili;
  • il modello non somma le singole stime dell’esposizione fatte nei vari compiti distinti per valutare il lavoro complessivo.

Page Toolkit

Pin It
Scarica questo file (RISKOFDERM toolkit setup.zip)RISKOFDERM toolkit setupVersione A 1.11 UK-03/2004IT6653 kB(276 Downloads)

Tags: Sicurezza lavoro Rischio chimico

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Sentenze cassazione penale
Set 20, 2019 24

Cassazione Penale Sent. Sez. 4 Num. 38380 | 17 Settembre 2019

Infortunio mortale per inalazione di gas nella centrale termoelettrica Cassazione Penale, Sez. 4, 17 settembre 2019, n. 38380 Infortunio mortale per inalazione di gas nella centrale termoelettrica: mancata bonifica preventiva, mancata chiusura dell'altoforno, mancata predisposizione di rapide via… Leggi tutto
Set 15, 2019 32

Circolare n. 24 del 04-08-2005

Circolare n. 24 del 04-08-2005 Circolare esplicativa concernente il D.M. 07.01.2005 recante "Norme tecniche e procedurali per la classificazione ed omologazione di estintori portatili di incendio" Collegati
Decreto 7 gennaio 2005Vademecum estintori: Controllo | Manutenzione | Uso
Leggi tutto
Set 15, 2019 29

Circolare n. 661 del 20 gennaio 2012

Circolare n. 661 del 20 gennaio 2012 Apparecchi estintori carreallati d’incendio omologati ai sensi del D.M. 06/03/1992 ___________ MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA TECNICAAREA… Leggi tutto
Set 15, 2019 29

Circolare n. 655 del 20 gennaio 2012

Circolare n. 655 del 20 gennaio 2012 Apparecchi estintori portatili d’incendio omologati ai sensi del Decreto Ministeriale del 7 gennaio 2005 ________ DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA TECNICAAREA VI -… Leggi tutto
Set 15, 2019 36

Decreto 6 marzo 1992 | Estintori carrellati

Decreto 6 marzo 1992 Norme tecniche e procedurali per la classificazione della capacita' estinguente e per l'omologazione degli estintori carrellati di incendio. (GU n.66 del 19-03-1992) Leggi tutto
Set 15, 2019 29

Decreto 6 marzo 1992

Decreto 6 marzo 1992 Norme tecniche e procedurali per la classificazione di reazione al fuoco ed omologazione dei prodotti vernicianti ignifughi applicati su materiali legnosi. (GU n.66 del 19-03-1992) Leggi tutto
Valutazione dei rischi e lesioni da punture da aghi
Set 15, 2019 54

EU-OSHA: Valutazione dei rischi e lesioni da punture da aghi

EU-OSHA: Valutazione dei rischi e lesioni da punture da aghi E-fact n. 40: Valutazione dei rischi e lesioni da punture da aghi La salute dei lavoratori, in particolare di quelli occupati nei settori della sanità e dell’assistenza, è a rischio a causa dell’esposizione sul luogo di lavoro a germi… Leggi tutto

Più letti Sicurezza