Slide background

UNI/PdR 50 Recupero/trasformazione oli e grassi per produzione biocarburanti

ID 7224 | | Visite: 186 | News NormazionePermalink: https://www.certifico.com/id/7224

UNI PDR 50 2018

UNI/PdR 50 Recupero/trasformazione oli e grassi per produzione biocarburanti

UNI/PdR 50:2018

Oli e grassi vegetali ed animali esausti - Linee guida per il processo di raccolta, recupero e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti per la produzione di biocarburanti, energia elettrica in cogenerazione ed oleochimica

Data entrata in vigore: 12 novembre 2018

La prassi di riferimento si propone di individuare e descrivere le modalità operative che caratterizzano la filiera della raccolta, recupero, trattamento e rigenerazione degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti affinché da rifiuto possano essere recuperati come materia prima, trasformati e utilizzati nella produzione di biocarburanti, e come combustibile per la produzione di energia elettrica in cogenerazione ed oleochimica.

...

UNI Giovedì, 15 Novembre 2018

UNI e CONOE - Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, hanno pubblicato la Prassi di Riferimento UNI/PdR 50:2018 per la raccolta, recupero e trattamento degli oli vegetali esausti per la produzione di biocarburanti, energia elettrica ed oleochimica.

Obiettivo della prassi è quello di individuare e descrivere le modalità operative che caratterizzano la filiera del recupero con particolare riferimento alla raccolta, al trattamento e alla rigenerazione affinché il rifiuto possa essere recuperato, trasformato e utilizzato nella produzione di biocarburanti e come combustibile per la produzione di energia elettrica in cogenerazione e oleochimica. 

La principale missione del CONOE è infatti il recupero degli oli vegetali esausti che vengono indirizzati al 90% alla produzione di biodiesel, utilizzato come combustibile per autotrazione in sostituzione di diesel fossile in quanto privo di sostanze nocive.

Nel caso della filiera del CONOE, uno studio1 effettuato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile evidenzia che per ogni tonnellata di biodiesel prodotto da oli vegetali esausti gestiti nella filiera del Consorzio, si determina un risparmio di emissioni di gas serra nel ciclo di vita stimato in circa 3 tonnellate di CO2 equivalente. Non solo, il biodiesel prodotto dal rifiuto, determina un risparmio netto di emissioni di gas serra anche rispetto al biodiesel prodotto da oli di colza, come di altri biocarburanti di prima generazione.

CONOE“Le imprese italiane che gestiscono gli oli e i grassi esausti sono oltre 300 mila produttori professionali, 450 imprese di raccolta e 60 di rigenerazione per il recupero del rifiuto e la trasformazione in materie prime seconde” - sottolinea Tommaso Campanile, presidente CONOE.

“Il CONOE ha voluto questo documento per implementare le metodologie di tracciabilità e di monitoraggio degli oli e dei grassi vegetali esausti e al contempo certificare gli attori della filiera garantendo in questo modo quanto previsto dalla direttiva (UE) 2015/1513 e il decreto legislativo n. 51/2017 di recepimento della stessa, evitando alla radice pratiche poco trasparenti per il riconoscimento del ‘double counting’”.

La UNI/PdR 50 “Oli e grassi vegetali ed animali esausti - Linee guida per il processo di raccolta, recupero e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti per la produzione di biocarburanti, energia elettrica in cogenerazione ed oleochimica” definisce il processo che porta l’olio esausto alla cessazione dello stato di rifiuto, articolandolo nelle fasi:

- raccolta degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti: cioè il loro prelievo dai produttori (attività professionali o domestiche);
- stoccaggio: che consiste nel deposito/accumulo degli stessi prima del loro invio al centro di trattamento;
- trattamento per rigenerazione/recupero: cioè la lavorazione che viene effettuata sul rifiuto per migliorarne le caratteristiche chimico-fisiche e renderle conformi ai limiti richiesti dai produttori di biocarburanti, biocombustibili e dal settore oleochimico.

Il documento definisce inoltre le caratteristiche assunte da questi prodotti a seguito delle procedure cui vengono sottoposti e i requisiti per i soggetti che partecipano alla filiera (requisiti delle aziende concessionarie, dei raccoglitori, dei trasportatori, delle imprese di recupero e trattamento).

Fonte: UNI



Tags: Normazione Norme UNI

Articoli correlati

Ultimi archiviati Normazione

IFA 2 0 8 Sistema
Gen 18, 2019 18

SISTEMA ISO 13849-1 Versione 2.0.8 Build 3

SISTEMA ISO 13849-1 Versione 2.0.8 Build 3 Safety Integrity Software Tool for the Evaluation of Machine Applications Rilasciata da IFA la Versione stabile di SISTEMA 2 (2.0.8 Build 3) del 17 Gennaio 2019 I progetti e le librerie delle versioni precedenti 1.x.x non sono compatibili e devono essere… Leggi tutto
Gen 08, 2019 51

ISO Update 2019

ISO Update 2019 International Standards in process List of CD (committee draft) registered; DIS (draft International Standard) circulated, FDIS (final draft International Standard) circulated and Standards published, confirmed and withdrawn for a given period.____View Safety of machinery ISO/TC 199… Leggi tutto
EN 13128 2009 Sicurezza Fresatrici
Dic 20, 2018 65

EN 13128:2009 Sicurezza Fresatrici

EN 13128:2009 Sicurezza delle macchine utensili - Fresatrici (incluse alesatrici) La presente norma è la versione ufficiale della norma europea EN 13128:2001+A2 (edizione aprile 2009) e tiene conto dell'errata corrige di marzo 2010 (AC:2010). La norma specifica le misure e i requisiti di sicurezza… Leggi tutto
Guida CEN CENELEC 17
Nov 27, 2018 120

Guida CEN/CENELEC 17

Guida CEN/CENELEC 17 Linee guida per la stesura delle norme tenendo in considerazione le esigenze delle micro, piccole e medie imprese (PMI) Il presente documento (CEN/CLC Guida 17) è stato elaborato dal CEN/CLC BT WG 208 “Linee guida sulle esigenze delle PMI”, la cui segreteria è affidata a… Leggi tutto
CEN guide 4
Nov 27, 2018 103

CEN GUIDE 4

CEN GUIDE 4:2008 Guide for addressing environmental issues in product standards Every product has an impact on the environment during all stages of its life-cycle, e.g. extraction of resources, acquisition of raw materials, production, distribution, use (application), reuse, end-of-life treatment,… Leggi tutto
UNI CEI EN ISO IEC 17020 2012
Nov 22, 2018 215

UNI CEI EN ISO-IEC 17020

UNI CEI EN ISO-IEC 17020:2012 Valutazione della conformità - Requisiti per il funzionamento di vari tipi di organismi che eseguono ispezioni. L’organismo di ispezione ha il compito e la responsabilità di effettuare delle valutazioni di conformità degli elementi sottoposti ad ispezione. Gli elementi… Leggi tutto
Nov 17, 2018 180

Decreto Legislativo 16 gennaio 2013, n. 13

Decreto Legislativo 16 gennaio 2013, n. 13 Definizione delle norme generali e dei livelli essenziali delle prestazioni per l'individuazione e validazione degli apprendimenti non formali e informali e degli standard minimi di servizio del sistema nazionale di certificazione delle competenze, a norma… Leggi tutto

Più letti Normazione