Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.


Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
Certifico 2000/2020: Informazione Utile

Tutta la Documentazione presente è elaborata

o selezionata dalla nostra redazione su Standards riconosciuti.

Vedi i nostri abbonamenti e prodotti

Slide background
Certifico 2000/2020: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.


Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2020
Slide background
Certifico 2000/2019: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti

sono elaborati direttamente o selezionati su Standards riconosciuti.

Vedi il Piano Promo "Fidelity"per l'acquisto dei nostri Prodotti

Chiarimento PROT. n° 0003746 del 25 marzo 2014

ID 5768 | | Visite: 6498 | Prevenzione IncendiPermalink: https://www.certifico.com/id/5768

Chiarimento PROT. n° 0003746 del 25 marzo 2014

OGGETTO: Quesito n. 853 - Impianti termici alimentati a combustibile solido. Riscontro

In riferimento al quesito pervenuto con la nota indicata a margine ed inerente l’argomento in oggetto, si concorda con il parere espresso al riguardo da codesta Direzione Regionale VV.F,.

Parere della Direzione Regionale

Si trasmette il quesito pervenuto tramite il Comando di Milano relativo agli impianti termici in oggetto indicati. Al riguardo si condivide il parere espresso dal Comando, confermando che gli impianti termici alimentati a combustibile solido sono da considerarsi attività non regolate da specifiche disposizioni antincendio e pertanto le disposizioni emanate per gli impianti termici a combustibile liquido costituiscono nel caso di specie un utile riferimento di tipo non cogente. Si resta in attesa delle determinazioni di codesta Direzione Centrale.

Parere del Comando

È pervenuto a questo Comando un quesito (prot. n. 48529 del 17/12/2013) da parte dì un professionista antincendi relativo agli impianti termici indicati in oggetto ed in particolar modo a quelli ad uso riscaldamento con caldaie alimentate a pellet (segatura di legno compressa e trafilata) e di potenza termica superiore a 35 kW.

In particolare nel suddetto quesito:

a) si segnala che l’unico riferimento normativa al riguardo è costituito dal punto 5.1 della Circolare n. 52 del 20/11/1982 (che prevede tra le altre cose che “per gli impianti termici alimentati con combustibili solidi, in attesa della emanazione dell’apposita normativa secondo le modalità previste dal D.P.R. 29 luglio 1982, n. 577, potranno essere applicati criteri di sicurezza analoghi a quelli previsti per gli impianti alimentati a combustibile liquido - Circolare n. 73 del 29 luglio 1971 - per quanto concerne l’ubicazione, le caratteristiche costruttive, le dimensioni, gli accessi e le comunicazioni, le aperture di ventilazione”), da intendersi ora riferito al D.M. 28/04/2005

b) si ritiene che i requisiti di prevenzione incendi dei locali contenenti l’impianto di produzione del calore (inteso come installazione composta da una parte destinata al processo di combustione e da una parte destinata al deposito del combustibile di alimentazione ) siano normalmente applicabili anche ad impianti termici alimentati a pellet, fatta eccezione per le aperture di aerazione dei locali deposito del combustibile; quanto sopra alla luce del fatto che la presenza di aperture di aerazione comporterebbe l’ingresso nel locale anche dell’umidità contenuta nell’aria che verrebbe assorbita dal combustibile legnoso (da mantenere con contenuto di umidità non superiore al 12-15 %) con abbassamento del livello qualitativo della combustione e delle relative rese termiche il tutto accompagnato dalla presenza di particelle incombuste all’interno dei fumi di scarico

c) si sostiene che l’incompatibilità tra la richiesta di aerazione del locale ai fini della prevenzione incendi e la necessità di mantenere il combustibile il più secco possibile si evidenzia soprattutto nel caso in cui il combustibile venga fornito all’utilizzatore finale tramite cisterne e mantenuto sfuso all’interno del locale di stoccaggio avente in tal caso funzione di serbatoio di contenimento

d) si citano a tal proposito alcune norme di buona tecnica vigenti in Austria (TRVB H 118 e ONORM M 7137, di cui quest’ultima in inglese allegata in copia), le quali nel fissare i requisiti di prevenzione incendi per i locali di stoccaggio del pellet prescrivono di evitarne la ventilazione al fine di salvaguardare il combustibile dall’assorbimento dell’umidità

Infine si chiede di conoscere se:

a) sia corretto riferirsi ancora alla Circolare Ministeriale n. 52 del 20/11/1982 per identificare i requisiti dei locali contenenti gli impianti termici alimentati in generale a combustibile solido ed in particolar modo a pellet

b) sia possibile evitare la realizzazione di superfici di aerazione per locali contenenti il combustibile legnoso per la non trascurabile incompatibilità con l’igroscopicità del combustibile

c) siano necessarie eventuali misure compensative nel caso di assenza di aperture di aerazione e la loro tipologia

Ciò premesso, in relazione ai quesiti formulati questo Comando è del parere che i criteri di sicurezza dettati dalla Circolare n. 52 del 20/11/1982 (ovviamente riferiti al D.M. 28/04/2005) siano ancora validi nell’ambito delle valutazioni previste dal punto A1 dell’allegato 1 del D.M. 07/08/2013(1) , trattandosi in ogni caso di attività non regolata da specifiche disposizioni antincendi; in ogni caso il problema specifico delle superfici di ventilazione permanente del locale deposito pellet dovrà essere considerato nelle suddette valutazioni considerando tutti i fattori di rischi ipotizzabili (quantitativo massimo di pellet stoccato, cubatura del locale, eventuale presenza di polveri, modalità di trasferimento del pellet al locale caldaia, ecc)

Si chiede pertanto di conoscere la corretta interpretazione del suddetto disposto normativo.

Scarica questo file (Circolare N. 52 del 20-11-1982.pdf)DM 16 febbraio 1982 ChiarimentiIT295 kB(1171 Downloads)
Scarica questo file (Chiarimento Prot. n° 0003746 del 25 Marzo 2014.pdf)Chiarimento Prot. n° 0003746 del 25 Marzo 2014Quesito n. 853 - Impianti termici alimentati a combustibile solidoIT44 kB(1308 Downloads)

Tags: Prevenzione Incendi

Ultimi inseriti

Suolo Consultazione pubblica sulla nuova strategia UE
Feb 25, 2021 16

Suolo: Consultazione pubblica sulla nuova strategia dell'UE

Suolo: Consultazione pubblica sulla nuova strategia dell'UE Sino al 27 aprile sarà possibile inviare i contributi per lo sviluppo di una nuova strategia europea per il suolo Lo scorso 5 novembre, la Commissione Europea ha lanciato la Roadmap dell’Iniziativa dal titolo “New Soil Strategy - healthy… Leggi tutto
Decreto Direttoriale n 58 del 24 02 2021
Feb 25, 2021 24

Decreto Direttoriale n.58 del 24.02.2021

Decreto Direttoriale n.58 del 24.02.2021 Misure in materia di lavoro agile in forma semplificata. Aggiornamento criteri_______ DECRETA Articolo 1 (Misure in materia di lavoro agile in forma semplificata) 1. L’art. 2, comma 3, del decreto direttoriale n.226 del 28 ottobre 2020 è sostituito dal… Leggi tutto
Feb 24, 2021 19

Decisione (UE) 2017/848

Decisione (UE) 2017/848 Decisione (UE) 2017/848 della Commissione, del 17 maggio 2017, che definisce i criteri e le norme metodologiche relativi al buono stato ecologico delle acque marine nonché le specifiche e i metodi standardizzati di monitoraggio e valutazione, e che abroga la decisione… Leggi tutto
Rapporto ISTISAN 20 34
Feb 24, 2021 9

Produzione industriale dei DM e decalogo del risparmio idrico

Produzione industriale dei dispositivi medici e decalogo del risparmio idrico Rapporti ISTISAN 20/34 L’acqua è una sostanza indispensabile nel settore dei dispositivi medici, utilizzata sia come ingrediente che come elemento necessario alla produzione (utility). L’acqua permette di svolgere… Leggi tutto
Pareggio di bilancio nella Carta costituzionale
Feb 24, 2021 20

Legge Costituzionale 20 aprile 2012 n. 1

in News
Legge Costituzionale 20 aprile 2012 n. 1 Introduzione del principio del pareggio di bilancio nella Carta costituzionale. (GU n.95 del 23-04-2012) Collega
Costituzione della Repubblica Italiana
Leggi tutto
Decreto 20 aprile 2012
Feb 24, 2021 23

Decreto 20 aprile 2012

Decreto 20 aprile 2012 Disciplina delle esercitazioni di guida in autostrade, su strade extraurbane ed in condizioni di visione notturna, del minore autorizzato e dell’aspirante al conseguimento della patente di categoria B. Collegati
D.Lgs 285/1992 | Codice della Strada
Leggi tutto
Feb 24, 2021 20

Decreto 25 novembre 2011

Decreto 25 novembre 2011 Disposizioni tecniche di prima applicazione del Regolamento (CE) n. 1071/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009, circa norme comuni sulle condizioni da rispettare per esercitare l'attività di trasportatore su strada e abroga la direttiva 96/26/CE… Leggi tutto
Feb 24, 2021 33

Direttiva (UE) 2016/2370

Direttiva (UE) 2016/2370 Direttiva (UE) 2016/2370 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 dicembre 2016, che modifica la direttiva 2012/34/UE per quanto riguarda l'apertura del mercato dei servizi di trasporto ferroviario nazionale di passeggeri e la governance dell'infrastruttura… Leggi tutto
Feb 24, 2021 27

Decreto Legislativo 23 novembre 2018 n. 139

Decreto Legislativo 23 novembre 2018 n. 139 Attuazione della direttiva (UE) 2016/2370 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 dicembre 2016, che modifica la direttiva 2012/34/UE per quanto riguarda l'apertura del mercato dei servizi di trasporto nazionale dei passeggeri per ferrovia e la… Leggi tutto
Feb 24, 2021 27

Decreto Legislativo 15 luglio 2015 n. 112

Decreto Legislativo 15 luglio 2015 n. 112 Attuazione della direttiva 2012/34/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 novembre 2012, che istituisce uno spazio ferroviario europeo unico (GU n.170 del 24-07-2015) Entrata in vigore del provvedimento: 25/07/2015 [panel]Aggiornamenti all'atto… Leggi tutto

Ultimi Documenti Abbonati

UNI EN ISO 14044 2021
Feb 19, 2021 52

UNI EN ISO 14044:2021 | Valutazione del ciclo di vita (LCA)

UNI EN ISO 14044:2021 | Valutazione del ciclo di vita (LCA) UNI EN ISO 14044:2021 Gestione ambientale - Valutazione del ciclo di vita - Requisiti e linee guida Recepisce:EN ISO 14044:2006/A2:2020EN ISO 14044:2006/A1:2018EN ISO 14044:2006 Adotta:ISO 14044:2006/Amd 2:2020ISO 14044:2006/Amd 1:2017ISO… Leggi tutto
UNI EN 17230 202 RFID nel settore ferroviario
Feb 19, 2021 35

UNI EN 17230:2021 | RFID nel settore ferroviario

UNI EN 17230:2021 | RFID nel settore ferroviario UNI EN 17230:2021 Tecnologie Informatiche - RFID nel settore ferroviario Recepisce: EN 17230:2020 Data entrata in vigore: 18 febbraio 2021 La norma contiene: [alert]- la descrizione della posizione di installazione del tag RFID;- la descrizione dei… Leggi tutto
UNI EN 1974 2021
Feb 19, 2021 39

UNI EN 1974:2021 | Macchine affettatrici - Requisiti di sicurezza

UNI EN 1974:2021 | Macchine affettatrici - Requisiti di sicurezza UNI EN 1974:2021 Macchine per l industria alimentare - Macchine affettatrici - Requisiti di sicurezza e di igiene Recepisce: EN 1974:2020 Data entrata in vigore: 18 febbraio 2021 La norma specifica i requisiti di sicurezza e di… Leggi tutto
Position paper Revision of Machinery Directive 2006 42 EC ANEC
Feb 18, 2021 46

Position paper Revision of Machinery Directive 2006/42/EC ANEC

Revision of Machinery Directive (2006/42/EC) - Position Paper ANEC ANEC, May 2020 This position paper expresses ANEC’s preliminary views on the revision of the Machinery Directive (2006/42/EC). For ease of reference, we present our comments with reference to the numbering of European Commission… Leggi tutto
ISO PAS 45005 2020
Feb 17, 2021 158

UILM - ISO/PAS 45005: 2020 Linee guida sicurezza lavoratori pandemia COVID-19

UILM - ISO/PAS 45005: 2020 Linee guida sicurezza lavoratori pandemia COVID-19 Febbraio 2021 - Linee guida generali per lavorare in sicurezza durante la pandemia COVID-19 .... Questo documento è una risposta alla pandemia COVID-19 e all'aumento del rischio che questa malattia presenta perla salute,… Leggi tutto
Metodi di misura delle emissioni olfattive   Quadro normativo
Feb 16, 2021 67

Metodi di misura delle emissioni olfattive - Quadro normativo

Metodi di misura delle emissioni olfattive - Quadro normativo APAT 2003 1.1 Il quadro normativo in materia di odori La normativa nazionale non prevede norme specifiche e valori limite in materia di emissioni di odori. Tuttavia, nella disciplina relativa alla qualità dell’aria e inquinamento… Leggi tutto
Indagine epidemiologica ISS sui lavoratori di Porto Marghera  esposti cloruro di vinile
Feb 15, 2021 124

Indagine epidemiologica lavoratori di Porto Marghera esposti a cloruro di vinile

Indagine epidemiologica sui lavoratori di Porto Marghera esposti a cloruro di vinile nelle fasi di produzione, polimerizzazione e insacco Rapporti ISTISAN 97 22 La sorveglianza epidemiologica dei lavoratori addetti alla produzione e polimerizzazione del cloruro di vinile, espressamente prevista… Leggi tutto