Slide background
Slide background




REF 6 report on classification and labelling of mixtures

ID 9731 | | Visite: 2571 | News ChemicalsPermalink: https://www.certifico.com/id/9731

REF6

REACH-EN-FORCE 6 (REF 6) report on classification and labelling of mixtures

ECHA, 17 dicembre 2019

Il sesto progetto del Forum di applicazione a livello UE (REF-6) si è concentrato sulla classificazione e l'etichettatura delle miscele. Le miscele più comuni controllate erano i prodotti per il lavaggio e la pulizia; biocidi; rivestimenti, vernici, diluenti e svernicianti; adesivi e sigillanti; profumi per ambienti e prodotti per rinfrescare l'aria - questi sono noti per contenere comunemente ingredienti pericolosi.

Complessivamente, gli ispettori di 29 paesi hanno verificato 3 391 miscele e ispezionato 1 620 società (produttori, importatori, utilizzatori a valle e distributori).

Il progetto ha inoltre esaminato le esenzioni dai requisiti in materia di etichettatura e imballaggio , classificazione armonizzata, obblighi in materia di biocidi e norme specifiche per le capsule di detersivo liquido per bucato.

I principali risultati del progetto sono stati:

- Il 43% di tutte le società segnalate ha riscontrato almeno una non conformità e il 44% delle miscele segnalate era in qualche modo non conforme.
- Il 17% delle miscele segnalate utilizzava una classificazione errata, il che può comportare un'etichettatura errata delle miscele e, di conseguenza, consigli errati sull'uso sicuro.

Per alcune sostanze che presentano rischi estremamente preoccupanti (cancerogenicità, mutagenicità, tossicità per la riproduzione e sensibilizzanti delle vie respiratorie), la classificazione e l'etichettatura sono armonizzate in tutta l'UE per garantire un'adeguata gestione del rischio. Per il 9% di tali sostanze controllate nel progetto, la classificazione e l'etichettatura armonizzate richieste non sono state applicate.

Il 33% delle miscele segnalate presentava un'etichettatura errata.

Il 33% delle schede di sicurezza verificate non era conforme ai requisiti controllati nel progetto.

Gli ispettori hanno verificato i requisiti per l'imballaggio e l'etichettatura delle capsule di detersivo liquido per bucato (LLDC). La scoperta più significativa è che per il 22% degli LLDC controllati, la chiusura dell'imballaggio esterno non ha mantenuto la sua funzionalità quando è stata aperta e chiusa ripetutamente durante il ciclo di vita dell'imballaggio.

Per i biocidi controllati, circa il 7% di essi mancava di un'autorizzazione valida ai sensi del regolamento sui biocidi (BPR) o della legislazione nazionale durante il periodo transitorio. Per il 17% dei biocidi, le etichette non erano conformi.

I produttori, gli importatori e gli utilizzatori a valle devono compiere maggiori sforzi per ottenere la giusta classificazione per le miscele e comunicarla lungo la catena di approvvigionamento. Ciò impedirà la diffusione di informazioni errate nelle schede di dati di sicurezza e sulle etichette. L'industria dovrebbe anche lavorare per migliorare la qualità delle schede di dati di sicurezza che a loro volta porteranno a un migliore flusso di informazioni attraverso la catena di approvvigionamento.

Inoltre, la comprensione della legislazione sui biocidi dovrebbe essere migliorata per ridurre al minimo le violazioni causate dalla mancanza di conoscenza del BPR.

Per le capsule di detersivo liquido per bucato, si consiglia all'industria di migliorare l'imballaggio per garantire che le chiusure funzionino correttamente per tutta la durata dei prodotti come richiesto dalla legislazione.

Lo scopo principale del progetto REF-6 era verificare la conformità della classificazione e dell'etichettatura delle miscele chimiche.

Il progetto includeva anche moduli opzionali aggiuntivi per:

- esenzioni dai requisiti di etichettatura e imballaggio;
- classificazione ed etichettatura armonizzate delle sostanze;
- norme specifiche applicabili alle capsule di detersivo liquido per bucato (LLDC); e
- biocidi.

L'obiettivo del progetto era di verificare la conformità e sensibilizzare su una serie di disposizioni legali ai sensi del regolamento CLP, le più rilevanti delle quali erano gli articoli 4, 17, 29, 35 e 37 del CLP, nonché l'articolo 31 del REACH e articoli 17 e 69 del BPR.

I prodotti chimici utilizzati dai consumatori sono miscele di sostanze diverse. Per garantire che i consumatori possano utilizzarli in modo sicuro, le informazioni sull'uso sicuro vengono trasmesse su di essi su etichette sui prodotti che comunicano i pericoli e informano su come utilizzarli in sicurezza.

Per preparare le informazioni corrette su un uso sicuro, la miscela deve prima essere classificata per identificare le proprietà pericolose e sulla base di tale classificazione dei pericoli viene preparata un'apposita etichetta CLP.

...

Fonte: ECHA

Collegati:

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (REF 6 report on classification and labelling of mixtures.pdf)REF 6 report on classification and labelling of mixtures
ECHA - 17.12.2019
EN686 kB431

Tags: Chemicals Reach Regolamento CLP

Ultimi archiviati Chemicals

Regolamento delegato UE 2023 207  Modello certificato conformit  norme produzione biologica
Feb 01, 2023 44

Regolamento delegato (UE) 2023/207

Regolamento delegato (UE) 2023/207 / Modello certificato conformità norme produzione biologica ID 18878 | 01.02.2023 Regolamento delegato (UE) 2023/207 della Commissione del 24 novembre 2022 che modifica il regolamento (UE) 2018/848 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda il… Leggi tutto
Gen 30, 2023 37

Regolamento di esecuzione (UE) 2021/2325

Regolamento di esecuzione (UE) 2021/2325 ID 18867 | 30.01.2023 Regolamento di esecuzione (UE) 2021/2325 della Commissione del 16 dicembre 2021 che stabilisce, ai sensi del regolamento (UE) 2018/848 del Parlamento europeo e del Consiglio, l'elenco dei paesi terzi e l'elenco delle autorità e degli… Leggi tutto
Gen 30, 2023 41

Regolamento di esecuzione (UE) 2023/186

Regolamento di esecuzione (UE) 2023/186 ID 18866 | 30.01.2023 Regolamento di esecuzione (UE) 2023/186 della Commissione del 27 gennaio 2023 che modifica il regolamento di esecuzione (UE) 2021/2325 per quanto riguarda il riconoscimento di talune autorità di controllo e taluni organismi di controllo… Leggi tutto
Parametri microbiologici acque   Escherichia coli
Gen 26, 2023 87

Parametri microbiologici acque - Escherichia coli

Parametri microbiologici acque - Escherichia coli ID 18842 | 26.01.2023 / In allegato I batteri coliformi totali che sono capaci di fermentare il lattosio a 44-45°C sono conosciuti come coliformi fecali o termotolleranti, il genere è Escherichia, ma alcuni tipi di Citrobacter, Klebsiella ed… Leggi tutto
Parametri microbiologici acque   Enterococchi
Gen 26, 2023 113

Parametri microbiologici acque - Enterococchi

Parametri microbiologici acque - Enterococchi ID 18841 | 26.01.2023 / In allegato Gli Enterococchi intestinali sono un sottogruppo di un più ampio gruppo di organismi definiti come Streptococchi fecali, che comprendono specie del genere Streptococcus. Sono batteri Gram-positivi, anaerobi… Leggi tutto
Valutazione del rischio e valore guida acque   Tallio
Gen 26, 2023 79

Valutazione del rischio e valore guida acque - Tallio

Valutazione del rischio e valore guida acque - Tallio ID 18840 | 26.01.2023 / In allegato Assorbimento e distribuzione Il tallio è rapidamente assorbito e si distribuisce rapidamente (circa 1 ora dopo l’esposizione) in tutto il corpo sia negli animali da laboratorio che negli uomini,… Leggi tutto
Valutazione del rischio e valore guida acque   Nichel
Gen 26, 2023 59

Valutazione del rischio e valore guida acque - Nichel

Valutazione del rischio e valore guida acque - Nichel ID 18839 | 26.01.2023 / In allegato Assorbimento e distribuzione In seguito ad esposizione per via orale la biodisponibilità del nichel può variare dall’1% al 40%. I fattori che ne determinano la biodisponibilità sono la solubilità del composto… Leggi tutto
Valutazione del rischio e valore guida acque   Fluoro
Gen 26, 2023 73

Valutazione del rischio e valore guida acque - Fluoro

Valutazione del rischio e valore guida acque - Fluoro ID 18838 | 26.01.2023 / In allegato Assorbimento e distribuzione Dopo l’assunzione per via orale, i composti del fluoro solubili in acqua sono rapidamente e quasi completamente assorbiti nel tratto gastro intestinale. Anche il fluoro presente… Leggi tutto
Valutazione del rischio e valore guida acque   Cromo
Gen 26, 2023 57

Valutazione del rischio e valore guida acque - Cromo

Valutazione del rischio e valore guida acque - Cromo ID 18837 | 26.01.2023 / In allegato Assorbimento e distribuzione I composti del cromo trivalente, Cr(III), presentano in generale un basso assorbimento per via orale. Nell’uomo l’assorbimento orale stimato è dello 0.4 %. L’assorbimento e la… Leggi tutto
Valutazione del rischio e valore guida acque   Boro
Gen 26, 2023 70

Valutazione del rischio e valore guida acque - Boro

Valutazione del rischio e valore guida acque - Boro ID 18836 | 26.01.2023 / In allegato Assorbimento e distribuzione I composti del boro sono rapidamente assorbiti nel tratto gastro-intestinale e distribuiti nell’organismo, come dimostrano gli aumentati livelli di boro nei tessuti e nei fluidi… Leggi tutto

Più letti Chemicals

Regolamento  CE  n  178 2002
Ott 24, 2022 74672

Regolamento (CE) N. 178/2002

Regolamento (CE) n. 178/2002 Regolamento (CE) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio del 28 gennaio 2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza… Leggi tutto