Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




D.P.C.M. 30 Ottobre 2019 | PN combustibile esaurito e rifiuti radioattivi

ID 9685 | | Visite: 2836 | Legislazione AmbientePermalink: https://www.certifico.com/id/9685

PN combustibile esaurito

D.P.C.M. 30 Ottobre 2019 | PN combustibile esaurito e rifiuti radioattivi

Decreto del presidente del Consiglio dei Ministri 30 ottobre 2019

Definizione del Programma nazionale per la gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi. 

(GU Serie Generale n.290 del 11-12-2019)

...

Decreta:

E' definito l'allegato «Programma nazionale per la gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi», che costituisce parte integrante del presente decreto.

__________

Programma nazionale per la gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi

Programma Nazionale per la gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi elaborato ai sensi del Decreto Legislativo n.45/2014 di recepimento della Direttiva 2011/70/EURATOM che istituisce un quadro comunitario per la gestione responsabile e sicura del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi Testo consolidato a seguito del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica concluso con il decreto di VAS n.340 del 10 dicembre 2018

La Direttiva 2011/70/EURATOM del Consiglio del 19 luglio 2011, che istituisce un quadro comunitario per la gestione responsabile e sicura del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi, obbliga gli Stati membri dell’Unione europea a predisporre un Programma nazionale per l’attuazione della politica di gestione del combustibile esaurito quando questo deriva da attività civili e dei rifiuti radioattivi, dalla generazione fino allo smaltimento, quando questi derivano da attività civili. Tale direttiva è stata recepita in Italia con il decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 45.

In attuazione degli articoli 7 e 8 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 45, il Ministero dello sviluppo economico e il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare hanno congiuntamente predisposto un Programma nazionale che contiene una panoramica programmatica della politica italiana di gestione dei rifiuti radioattivi e del combustibile nucleare esaurito.

Tenuto conto che, per la sua natura e per i contenuti previsti, il Programma nazionale per la gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi rientra nel campo di applicazione della Direttiva 2001/42/CE (direttiva VAS) concernente la valutazione ambientale degli effetti di taluni piani e programmi, recepita a livello nazionale dal Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152, lo stesso programma è stato sottoposto alla valutazione ambientale strategica. 

A conclusione del procedimento amministrativo di cui all’articolo 7, comma 1 del Decreto Legislativo 4 marzo 2014, n. 45, in data 30 ottobre 2019, il Programma nazionale per la gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi è stato approvato con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, sentiti il Ministro della salute, la Conferenza unificata e l’Ispettorato Nazionale per la Sicurezza Nucleare e la Radioprotezione (ISIN).

Il presente documento è articolato in sette capitoli.

Nel capitolo 1, viene descritto il quadro legislativo, regolamentare e organizzativo, vengono riportate le principali definizioni dei termini tecnici usati nella redazione del Programma nazionale, viene data una descrizione dell’origine del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi con relativa classificazione, viene fornita una panoramica sugli operatori nazionali e sugli accordi governativi di settore con gli Stati membri e Paesi terzi.

Nel capitolo 2, si descrive la politica nazionale dagli anni ‘60 ad oggi riguardante la gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi e si illustrano gli obiettivi futuri della politica nazionale.

Nel capitolo 3 si elencano le tappe significative e i limiti temporali per l’attuazione di tali tappe alla luce degli obiettivi futuri del Programma nazionale.

Nel capitolo 4 si fornisce un inventario del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi e delle stime delle quantità future.

Nel capitolo 5 si illustra la gestione, dalla generazione fino allo smaltimento, del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi provenienti dal decommissioning degli impianti nucleari e di quelli provenienti dalle attività di ricerca e dagli utilizzi dei radioisotopi per le attività mediche e industriali e viene sinteticamente illustrato il Deposito Nazionale e la fase post chiusura dello stesso.

Nel capitolo 6 si forniscono indicazioni sulla responsabilità per l’attuazione del Programma nazionale e sulla modalità in cui verrà assicurata la trasparenza e la partecipazione da parte del pubblico ai processi decisionali concernenti la gestione del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi.

Nel capitolo 7 vengono indicati i costi del Programma nazionale, associati all’attività di decommissioning, alla realizzazione del Deposito Nazionale e del Parco tecnologico, alla gestione dei rifiuti radioattivi derivanti dagli utilizzi dei radioisotopi per le attività mediche e industriali e alle attività di ricerca e sviluppo per soluzioni sulla gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi.

...

Indice

Premessa
Introduzione
1. Gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi: principi ed obiettivi
1.1. Quadro legislativo, regolamentare e organizzativo
1.2. Definizioni
1.3. Origine del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi
1.4. Classificazione dei rifiuti radioattivi
1.5. Operatori presenti sul territorio nazionale
1.6. Accordi governativi con Stati membri e Paesi terzi
2. Obiettivi generali della politica nazionale riguardante la gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi
2.1. La politica nazionale a partire dagli anni ’60 fino alla situazione attuale
2.2. Obiettivi futuri della politica nazionale
2.3. Attuazione degli obiettivi generali
3. Tappe significative per l’attuazione del Programma nazionale
4. Inventario del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi e stime delle quantità future
4.1. Combustibile esaurito e rifiuti radioattivi
4.2. Stime delle quantità future dei rifiuti radioattivi
4.3. Rifiuti radioattivi provenienti da attività di bonifica
5. Gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi dalla generazione fino allo smaltimento
5.1. Il combustibile nucleare esaurito e rifiuti radioattivi del decommissioning degli impianti nucleari
5.2. I rifiuti radioattivi dalle attività di ricerca e dagli utilizzi dei radioisotopi per le attività mediche e industriali
5.3. Piani e progetti per la gestione del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi delle centrali nucleari
5.4. Soluzioni tecniche per la gestione del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi
5.5. Il Deposito Nazionale per lo smaltimento dei rifiuti radioattivi
5.6. Fase post chiusura dell’impianto di smaltimento
6. Responsabilità per l’attuazione del Programma nazionale, trasparenza e partecipazione
6.1. Responsabilità per l’attuazione del Programma nazionale
6.2. Trasparenza e partecipazione
7. Costi del Programma nazionale
7.1. Costi associati al programma di disattivazione della Sogin S.p.A.
7.2. Costi associati alla realizzazione del Deposito Nazionale e del Parco tecnologico
7.3. Costi della gestione dei rifiuti radioattivi derivanti dagli utilizzi dei radioisotopi per le attività mediche e industriali
7.4. Costi associati alle attività di ricerca e sviluppo per soluzioni sulla gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi

Collegati:

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (D.P.C.M. 30 Ottobre 2019.pdf)D.P.C.M. 30 Ottobre 2019
 
IT1470 kB589
Scarica questo file (Programma nazionale combustibile esaurito e rifiuti radioattivi.pdf)Programma nazionale gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi
MATTM 2019
IT1002 kB769

Tags: Ambiente Rifiuti

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

V Rapporto sullo Stato del Capitale Naturale in Italia
Feb 06, 2023 27

V Rapporto sullo Stato del Capitale Naturale in Italia

V Rapporto sullo Stato del Capitale Naturale in Italia ID 18920 | 06.02.2023 / Rapporto in allegato Il Rapporto e le sue raccomandazioni forniscono elementi da considerare nell’attuazione del Piano per la Transizione Ecologica, della Strategia Nazionale per la Biodiversità 2030, del Piano Nazionale… Leggi tutto
Rapporto 2021 Osservatorio atmosferico della Commissione europea
Gen 30, 2023 64

Osservatorio atmosferico della Commissione europea | Rapporto 2021

Osservatorio atmosferico della Commissione europea | Rapporto 2021 ID 18863 | 30.01.2023 JRC Technichal report 18.01.2023 La missione dell'Osservatorio atmosferico della Commissione europea è valutare l'impatto delle politiche europee e delle convenzioni internazionali sull'inquinamento atmosferico… Leggi tutto
Aggiornamento delle modalit  di calcolo delle emissioni navali
Gen 27, 2023 72

Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali

Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali ID 18849 | 27.01.2023 Rapporto ISPRA 382/2023 - Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali con particolare riferimento all’ambito portuale a livello nazionale e locale Il rapporto sintetizza i risultati di un… Leggi tutto
Decreto n  345 del 18 dicembre 2018
Gen 27, 2023 80

Decreto n. 345 del 18 dicembre 2018

Decreto n. 345 del 18 dicembre 2018 ID 18848 | 27.01.2023 Decreto del Ministro dell’Ambiente n. 345 del 18 dicembre 2018 Approvazione del Piano degli interventi di contenimento ed abbattimento del rumore dell’aeroporto G.B. Pastine di Ciampino In allegato Leggi tutto
Linea guida ARPAE   Metodologia individuazione MTD BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati
Gen 27, 2023 96

Linea guida ARPAE - Metodologia individuazione MTD/BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati

Linea guida ARPAE - Metodologia individuazione MTD/BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati ID 18846 | 27.01.2023 / Linee guida in allegato Linea guida ARPAE - Rev. 0.0 del 01.03.2020 La Linea Guida è uno strumento di indirizzo per tutti gli operatori coinvolti nei procedimenti… Leggi tutto
Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano
Gen 26, 2023 99

Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano

Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano ID 18788 | 26.01.2023 / In allegato Informazioni generali L’antimonio elementare viene utilizzato per formare leghe molto forti con il rame, il piombo e lo stagno. I composti dell’antimonio hanno diversi usi terapeutici (malattie parassitarie).… Leggi tutto
Valori limite Acrilammide nelle acque consumo umano
Gen 26, 2023 79

Valori limite Acrilammide nelle acque consumo umano

Valori limite Acrilammide nelle acque consumo umano ID 18787 | 26.01.2023 / In allegato Informazioni generali L’acrilammide è usata come intermedio chimico o come monomero nella produzione di poliacrilammide, ed ambedue sono usate per il trattamento dell’acqua destinata al consumo umano.… Leggi tutto

Più letti Ambiente