Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




Il danno ambientale in Italia: attività del SNPA e quadro delle azioni 2019-2020

ID 15700 | | Visite: 1462 | Documenti Ambiente ISPRAPermalink: https://www.certifico.com/id/15700

Il danno ambientale in Italia   2019 2020

Il danno ambientale in Italia: attività del SNPA e quadro delle azioni 2019-2020

II° Rapporto ISPRA - Edizione 2021

Il tema del danno ambientale ha rappresentato nel corso degli ultimi anni un ambito in cui il sistema SNPA, gli operatori, le autorità territoriali e tutti gli stakeholder pubblici e privati hanno affrontato la sfida di una materia e di una procedura in continua evoluzione.

Il II° Rapporto dell’ISPRA sul Danno Ambientale in Italia, relativo agli anni 2019-2020 fa seguito al I° Rapporto pubblicato due anni fa e si propone di ricostruire un quadro dinamico degli assetti istituzionali, delle azioni pubbliche e dei trend di sviluppo insorti in materia di danno ambientale.

Tale ricostruzione si fonda sulla concreta esperienza di lavoro di oltre 100 istruttorie tecniche di valutazione del danno ambientale condotte in ambito SNPA su incarico del Ministero negli anni 2019-2020 e permette di evidenziare alcuni trend molto importanti per il futuro. In particolare: l’affermarsi della procedura amministrativa per accertare il danno e per individuare gli interventi nell’ambito di una interlocuzione tra operatore, Ministero, SNPA e autorità territoriali.

E, sotto un altro profilo, la possibilità di disporre di un “sistema di allerta” sulle situazioni di allarme ambientale in tutto il territorio nazionale grazie alle centinaia di input (richieste di soggetti pubblici e privati, comunicazioni degli operatori, atti dell’autorità giudiziaria) che arrivano al SNPA a titolo di danno ambientale. In questo quadro, il Rapporto offre ai molteplici soggetti e attori del sistema sia una ricostruzione del quadro attuale dell’azione pubblica di danno ambientale, sia una visuale aperta sulle prospettive di sviluppo attraverso nuovi strumenti tecnici e procedurali.

Il Rapporto vuole essere altresì la testimonianza del ruolo centrale assunto dal SNPA che rappresenta il contesto ideale per sviluppare istruttorie “di sistema” in una materia che, per propria natura, richiede una visione interdisciplinare (riferita a tutte le matrici, a tutte le fonti e tutto il territorio nazionale) ed una continua integrazione tra Centro e Territorio e tra attività istruttorio/operative ed attività scientifiche di studio/ricerca e che, per la propria capacità di continue evoluzioni, pone sempre nuove importanti sfide per l’Istituto e per tutto il sistema agenziale.

_______

INDICE
1. PRESUPPOSTI E OBIETTIVI
1.1 Il quadro normativo del danno ambientale
1.2 Il quadro istituzionale del danno ambientale
1.3 Le novità degli anni 2019-2020
1.4 La struttura del rapporto
2. IL DANNO AMBIENTALE E IL SNPA
2.1 La Delibera SNPA n. 58/2019: attività istruttorie e attività di formazione
2.2 Attività tecnico-scientifiche del SNPA in materia di danno ambientale
2.3 Presentazione delle schede delle Agenzie
3. L’ATTIVAZIONE DEL SNPA IN MATERIA DI DANNO AMBIENTALE: GLI INCARICHI MINISTERIALI
3.1 Le tipologie di incarichi nel 2019-2020
3.2 L’incipit degli incarichi
3.3 Le istruttorie svolte
4. LE ISTRUTTORIE DI VALUTAZIONE DEL DANNO AMBIENTALE
4.1 Il quadro generale dei casi oggetto di istruttoria
4.2 Gli esiti delle istruttorie di valutazione del danno
4.3 Analisi dei casi di danno e minaccia di danno ambientale
4.3.1 Tipologie di danno ambientale in funzione delle risorse naturali
4.3.2 Natura degli impatti nei casi di danno e minaccia di danno ambientale
4.3.3 Analisi dei casi di danno e le relative misure di riparazione
4.3.4 Analisi dei casi di minaccia di danno e le relative misure di prevenzione
4.3.5 Schede sintetiche dei casi di danno e minaccia di danno ambientale
4.4 Il supporto del SNPA nelle fasi successive all’accertamento del danno
5. GLI INPUT DELLE INDAGINI PENALI: GLI ILLECITI POTENZIALI FONTE DI DANNO
5.1 La distribuzione territoriale delle istruttorie preliminari
5.2 I reati contestati nei procedimenti penali oggetto delle istruttorie preliminari
5.3 tipologie di sito/attività e cause/fonti nelle istruttorie preliminari
5.4 SIC/ZSC, ZPS e corpi idrici tutelati
5.5 Gli esiti delle istruttorie SNPA per i procedimenti penali in fase preliminare
5.5.1 Le conclusioni delle istruttorie SNPA in relazione al danno ambientale
5.5.2 Le criticità evidenziate dalle Agenzie su un piano più generale rispetto al danno ambientale
5.6 Le azioni del Ministero in relazione ai procedimenti penali in fase preliminare
6. I TREND DI EVOLUZIONE DEL DANNO AMBIENTALE. IL “SISTEMA DI ALLERTA” E LA LISTA DELLE SITUAZIONI DI ALLARME AMBIENTALE
6.1 I “trend di evoluzione” del danno ambientale
6.2 Il danno ambientale come “sistema di allerta” del territorio
6.3 Prospettive per la gestione delle situazioni di criticità ambientale
6.4 Prospettive per la gestione delle azioni di danno ambientale

...

Fonte: ISPRA

Collegati

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Il danno ambientale in Italia - azioni 2019-2020.pdf)Il danno ambientale in Italia: attività del SNPA e quadro delle azioni 2019-2020
 
IT11954 kB283

Tags: Ambiente Guida ISPRA

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Linee guida analisi climatica e valutazione vulnerabilit  regionale e locale
Lug 18, 2024 62

Linee guida analisi climatica e valutazione vulnerabilità regionale e locale

Linee guida, principi e procedure standardizzate per l’analisi climatica e la valutazione della vulnerabilità a livello regionale e locale ID 22284 | 18.07.2024 / In allegato Integrare l’adattamento agli effetti dei cambiamenti climatici nelle politiche regionali e locali Le “Linee Guida, principi… Leggi tutto
Lug 18, 2024 67

Regolamento di esecuzione (UE) 2024/1957

Regolamento di esecuzione (UE) 2024/1957 ID 22278 | 18.07.2024 Regolamento di esecuzione (UE) 2024/1957 della Commissione, del 17 luglio 2024, che modifica il regolamento di esecuzione (UE) 2022/1941 per quanto riguarda il divieto di introduzione, spostamento, detenzione, moltiplicazione o rilascio… Leggi tutto
Decisione di esecuzione  UE  2024 1956
Lug 17, 2024 65

Decisione di esecuzione (UE) 2024/1956

Decisione di esecuzione (UE) 2024/1956 ID 22269 | 17.07.2024 Decisione di esecuzione (UE) 2024/1956 della Commissione, del 16 luglio 2024, che modifica la decisione di esecuzione (UE) 2016/2323 che istituisce l'elenco europeo degli impianti di riciclaggio delle navi a norma del regolamento (UE) n.… Leggi tutto
Specie aliene nei nostri mari 2024
Lug 15, 2024 88

Specie aliene nei nostri mari

Specie aliene nei nostri mari / Opuscolo ISPRA 2024 ID 22261 | 15.07.2024 / In allegato La biodiversità del Mar Mediterraneo è in continua evoluzione, colonizzato da specie in espansione di areale che arrivano attraverso corridoi naturali, come lo Stretto di Gibilterra, e da specie non indigene o… Leggi tutto
Lug 11, 2024 146

Legge 29 ottobre 1987 n. 441

Legge 29 ottobre 1987 n. 441 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 agosto 1987, n. 361, recante disposizioni urgenti in materia di smaltimento dei rifiuti. (GU n.255 del 31.10.1987) Collegati
Decreto-Legge 31 agosto 1987 n. 361
Leggi tutto
Lug 11, 2024 112

Decreto-Legge 31 agosto 1987 n. 361

Decreto-Legge 31 agosto 1987 n. 361 Disposizioni urgenti in materia di smaltimento dei rifiuti. Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 29 ottobre 1987, n. 441 (in G.U. 31/10/1987, n.255). (GU n.203 del 01.09.1987)______ Aggiornamenti all'atto 31/10/1987 LEGGE 29 ottobre 1987, n.… Leggi tutto

Più letti Ambiente