Slide background
Certifico 2000/2022: Informazione Utile

/ Documenti disponibili: 26.594 *

/ Totale documenti scaricati: 14.886.326 *

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full, Full Plus | 2022

* Dati in real-time da Aprile 2014 alla data odierna.
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.


Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

/ Documenti disponibili: 26.594 *

/ Totale documenti scaricati: 14.886.326 *

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021

* Dati da Aprile 2014 alla data odierna.
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.


Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.


Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
CEM4: certifico machinery directive

Il software per Direttiva macchine

da Marzo 2000

Promo Anniversary 21°
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
Certifico 2000/2020: Informazione Utile

Tutta la Documentazione presente è elaborata

o selezionata dalla nostra redazione su Standards riconosciuti.

Vedi i nostri abbonamenti e prodotti

Linee Guida MOG gestione dei rifiuti del D.Lgs. 231/2001 | FISE

ID 12077 | | Visite: 1440 | Documenti Ambiente EntiPermalink: https://www.certifico.com/id/12077

Linee Guida MOG gestione dei rifiuti del D Lgs  231 2001 FISE

Linee Guida Associative per l’applicazione nel settore della gestione dei rifiuti del D.Lgs. 231/2001

ID 12077

Le Linee Guida FISE Assoambiente Modelli organizzativi e sistemi di gestione ambientale: Linee Guida Associative per l’applicazione nel settore della gestione dei rifiuti del D.Lgs. 231/2001” sono i MOG (Modelli di Organizzazione e Gestione), un sistema di controllo preventivo che parte da un’analisi dei rischi, individua le fattispecie di reato cui è potenzialmente sottoposta l’organizzazione e definisce un adeguato sistema di prevenzione e controllo.

Le Linee Guida di FISE Assoambiente sono state approvate dal Ministero di Giustizia e possono essere utilizzate come ausilio nella redazione del modello di organizzazione e gestione.

Le Linee guida sono state elaborate per le aziende e possono costituire un riferimento aggiornato e facilmente fruibile che le supporti nel realizzare un modello organizzativo per la responsabilità amministrativa conforme al D.Lgs. 231/2001 e di ausilio nella redazione del modello di organizzazione e gestione (in quanto approvate dal Ministero della Giustizia).

In considerazione del complesso quadro normativo e del recente rafforzamento della tutela penale dell’ambiente, ai fini di definire un modello per le imprese del settore funzionale all’adozione di un adeguato sistema di prevenzione e controllo dei reati, l’Associazione, nel febbraio 2016, ha presentato le Linee Guida “Modelli Organizzativi e sistemi di gestione ambientale”, in collaborazione con Certiquality, per l’adozione e l’efficace attuazione dei Modelli organizzativi atti a prevenire i reati ambientali che rientrano nel campo di applicazione del D.Lgs. n. 231/2001.

Il documento, quale codice di comportamento, è stato sottoposto alla procedura di verifica e controllo da parte del Ministero della Giustizia e giudicato dallo stesso adeguato e idoneo al raggiungimento dello scopo fissato dall’art. 6 comma 3 del D.Lgs. 231/2001.

In qualità di Associazione rappresentativa dello specifico settore di riferimento, FISE Assoambiente, a distanza di quattro anni, ha valutato opportuno procedere ad un aggiornamento e ad un’integrazione del documento, attraverso una disamina dei presupposti generali della responsabilità degli Enti e provvedendo ad una sua revisione, alla luce delle più recenti normative nonché della evoluzione giurisprudenziale.

Ciò, al fine di rendere sempre più fruibile il Codice di comportamento e agevolare l’adozione e l’aggiornamento da parte degli enti di MOG effettivamente idonei a prevenire reati.

Le Linee Guida di Assoambiente, benché complete nei riferimenti normativi e giurisprudenziali si concentrano - come ovvio - sulle peculiari attività poste in essere dagli associati, connesse allo specifico settore.

Nel primo capitolo, vengono richiamati il contesto normativo che ha introdotto tale nuova forma di responsabilità, le più recenti novità legislative nonché le peculiarità che contraddistinguono e identificano la disciplina 231 rispetto all’attività delle imprese che svolgono attività di gestione dei rifiuti.

Il secondo capitolo introduce, con numerosi esempi applicativi, l’analisi dei processi sensibili e l’identificazione dei rischi, passando poi a trattare la definizione del piano dei controlli. Le relazioni che intercorrono tra i Sistemi di Gestione Ambientale (ISO 14001:2015 ed EMAS) ed i Modelli organizzativi per la prevenzione dei reati ambientali introdotti nel campo di applicazione 7 del D.Lgs. n. 231/2001 sono l’oggetto del terzo capitolo. Si conferma, infatti, come gli standard ISO 14001:2015 ed EMAS possano contribuire a tenere sotto controllo i rischi ambientali. Dopo le conclusioni del quinto capitolo, in appendice sono riportate:

- CHECK LIST: linea guida per la verifica della conformità legislativa secondo la norma UNI EN ISO 14001:2015
- Tabella Risk Analysis: come indicato al capitolo II paragrafo IV “Valutazione dei rischi e definizione delle priorità di intervento per una azienda che gestisce rifiuti”, si riporta a titolo esemplificativo una tabella di Risk Analysis, che richiama, in sintesi, tutte le informazioni ivi menzionate. Tale schema di analisi di rischio può essere costruito, oltre che per l’analisi dei rischi delle fattispecie previste dall’art. 25 undecies, anche per tutte le altre fattispecie previste dal D.Lgs. n. 231/2001.

Come previsto dal D.Lgs. n. 231/2001 (art. 6, comma 3), il presente documento è stato sottoposto al vaglio del Ministero della Giustizia che lo ha approvato il 20 luglio 2020. Il provvedimento di approvazione del Direttore generale della Giustizia penale determina l’efficacia del codice di comportamento, ed è condizione perché possa essere divulgato alle società/enti aderenti all’Associazione per il successivo ed eventuale utilizzo nella redazione del modello di organizzazione e gestione.

Le Linee Guida 2020 FISE Assoambiente sono state realizzate in collaborazione con Certiquality.

FISE Assoambiente

FISE Assoambiente è l’Associazione che rappresenta, a livello nazionale ed europeo, le imprese italiane che operano nel settore dei servizi di igiene ambientale e della gestione dei rifiuti e bonifiche. Per il settore dei servizi di igiene ambientale, svolti dalle imprese private, l’Associazione stipula il CCNL e ricopre anche un ruolo attivo nella gestione del Fondo Pensione Integrativo Previambiente del Fondo Sanitario Integrativo del SSN FASDA e Fondo di Solidarietà per il sostegno al reddito presso INPS.

Collegati

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Linee Guida MOG gestione dei rifiuti del D.Lgs. 231 2001 - FISE 2020.pdf)Linee Guida MOG gestione dei rifiuti del D.Lgs. 231 2001
FISE 2020
IT6446 kB517

Tags: Ambiente Sistemi di Gestione Ambientale

Ultimi inseriti

GPP criteria for computers  monitors  tablets and smartphones EU
Gen 25, 2022 20

GPP criteria for computers, monitors, tablets and smartphones

GPP criteria for computers, monitors, tablets and smartphones / EU 2021 ID 15555 | 25.01.2022 / Documento allegato This report is the final science for policy report supporting the revision of the EU Green Public Procurement (GPP) Criteria for Computers and Monitors, and the extension of these… Leggi tutto
GPP criteria for road transport EU
Gen 25, 2022 17

GPP criteria for road transport

GPP criteria for road transport / EU 2021 ID 15554 | 25.01.2022 / Documento allegato The EU GPP identifies categories of vehicles and services. For the purchase, renting or leasing of vehicles, it sets criteria on the vehicle itself. For the purchase or outsourcing of services, criteria on vehicles… Leggi tutto
Carta sociale europea   European Social Charter 1961 1996
Gen 25, 2022 27

Carta sociale europea / European Social Charter

Carta sociale europea / European Social Charter 1961-1996 ID 15552 | Strasburgo 03/05/1996 La Carta sociale europea (rivista) del 1996 racchiude in un unico strumento tutti i diritti garantiti dalla Carta del 1961, dal suo Protocollo aggiuntivo del 1988 (STE n. 128) e aggiunge nuovi diritti ed… Leggi tutto
Peste suina africana Indicazioni ISPRA
Gen 25, 2022 20

Peste suina africana (PSA): le indicazioni di ISPRA

in News
Peste suina africana (PSA): le indicazioni di ISPRA Il 7 gennaio scorso è stata confermata dal Centro di Referenza Nazionale per le Pesti suine dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Umbria e delle Marche “Togo Rosati” la presenza della peste suina africana (PSA) al confine tra Piemonte e… Leggi tutto
Gen 25, 2022 31

Messaggio INPS n. 327 del 21.01.2022

in News
Messaggio INPS n. 327 del 21.01.2022 / Congedo parentale SARS CoV-2 Congedo parentale SARS CoV-2 per genitori lavoratori con figli affetti da SARS CoV-2, in quarantena da contatto o con attività didattica o educativa in presenza sospesa o con centri diurni assistenziali chiusi. Rilascio della… Leggi tutto
Circolare Inail n  6 del 20 gennaio 2022
Gen 25, 2022 36

Circolare Inail n. 6 del 20 gennaio 2022

Circolare Inail n. 6 del 20 gennaio 2022 Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali del personale orchestrale dipendente delle fondazioni lirico-sinfoniche. Articolo 66, commi 5, 5-bis e 5-ter del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73 convertito, con modificazioni,… Leggi tutto
Dati INAIL Dicembre 2021
Gen 25, 2022 32

Dati INAIL 12/2021 - Industria delle pelli made in Italy

Dati INAIL 12/2021 - Industria delle pelli made in Italy Dall’analisi condotta dal nuovo numero del periodico statistico Dati Inail su questo settore, fiore all’occhiello del made in Italy nel mondo, emerge un andamento stabile delle denunce negli ultimi anni, interrotto dalla pandemia nel 2020… Leggi tutto

Ultimi Documenti Abbonati

GPP criteria for computers  monitors  tablets and smartphones EU
Gen 25, 2022 20

GPP criteria for computers, monitors, tablets and smartphones

GPP criteria for computers, monitors, tablets and smartphones / EU 2021 ID 15555 | 25.01.2022 / Documento allegato This report is the final science for policy report supporting the revision of the EU Green Public Procurement (GPP) Criteria for Computers and Monitors, and the extension of these… Leggi tutto
GPP criteria for road transport EU
Gen 25, 2022 17

GPP criteria for road transport

GPP criteria for road transport / EU 2021 ID 15554 | 25.01.2022 / Documento allegato The EU GPP identifies categories of vehicles and services. For the purchase, renting or leasing of vehicles, it sets criteria on the vehicle itself. For the purchase or outsourcing of services, criteria on vehicles… Leggi tutto
Gen 23, 2022 66

Sentenza CEDU 17 Ottobre 2019

in News
Sentenza CEDU 17 Ottobre 2019 ID 15529 | 23.01.2022 La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo (CEDU), con sentenza del 17 ottobre 2019, nel caso López Ribalda ed altri v. Spagna, ha affermato che un datore di lavoro può installare delle telecamere nascoste per la videosorveglianza senza avvertire i… Leggi tutto