Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




Comunicazione CE del 03.12.2021 | Direttiva VIA

ID 15100 | | Visite: 1924 | VIA | VAS | VISPermalink: https://www.certifico.com/id/15100

Comunicazione CE del 03 12 2021   Direttiva VIA

Comunicazione CE del 03.12.2021 | Direttiva VIA

ID 15100 | 06.12.2021

Comunicazione della Commissione sull’applicazione della direttiva concernente la valutazione dell’impatto ambientale (direttiva 2011/92/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, come modificata dalla direttiva 2014/52/UE) alle modifiche e all’estensione dei progetti di cui all’allegato I, punto 24, e all’allegato II, punto 13, lettera a), inclusi i principali concetti e principi ad esse correlati

GU C 486/1 del 3.12.2021

...

Il presente documento di orientamento si prefigge di fornire chiarimenti alle autorità competenti e ai portatori di interessi sull’applicazione della direttiva 2011/92/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 13 dicembre 2011 concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati, come modificata dalla direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, che modifica la direttiva 2011/92/UE concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati (la direttiva sulla valutazione dell’impatto ambientale (VIA)), alla luce della più recente giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Unione europea (CGUE). In particolare gli orientamenti sono incentrati sulle modifiche e sulle estensioni di cui all’allegato I e all’allegato II della direttiva VIA e dedicano un capitolo specifico al settore nucleare.

Il punto 24 dell’allegato I e il punto 13, lettera a), dell’allegato II riguardano le modifiche e le estensioni dei progetti e prevedono un ambito di applicazione ampio, poiché concernono le modifiche di tutte le categorie di progetti che rientrano nell’ambito di applicazione della direttiva VIA. L’applicazione corretta della direttiva VIA alle modifiche e alle estensioni dei progetti è fondamentale per l’attuazione complessiva della direttiva in questione.

Alcune delle sentenze più recenti, e in particolare la sentenza della Corte nella causa C-411/17 sul prolungamento della durata di vita della centrale nucleare situata a Doel, in Belgio (in prosieguo «la sentenza Doel»), hanno messo in luce nuovi elementi che devono essere presi in considerazione quando si ha a che fare con le modifiche dei progetti di cui all’allegato I, e hanno confermato i principi fondamentali per l’applicazione della direttiva VIA. Anche a causa del loro carattere procedurale generale, le due categorie di progetti legate alla modifica o all’estensione dei progetti sono state oggetto di numerose richieste di informazioni da parte delle autorità nazionali competenti e di altri portatori di interessi a proposito della loro applicazione.

Sulla base delle considerazioni di cui sopra, la Commissione ha quindi deciso di pubblicare i presenti orientamenti per descrivere i concetti e i principi previsti dalla direttiva VIA, comprese le relative definizioni e disposizioni. I presenti orientamenti si prefiggono di migliorare l’attuazione della direttiva VIA mediante esempi contestualizzati degli obblighi derivanti da tale direttiva, la promozione di un approccio coerente e l’inquadramento delle disposizioni applicabili in materia di modifiche ed estensioni dei progetti.

Dato che esistono numerose situazioni pratiche, spesso complesse, e che la direttiva VIA si applica a un’ampia gamma di settori e tipi di progetti, non è possibile fornire un elenco esaustivo di esempi. Le autorità nazionali competenti possono essere tenute ad applicare i requisiti della direttiva VIA caso per caso e a valutare ciascuna situazione tenendo conto delle circostanze specifiche. Per attuare coerentemente la direttiva VIA, la Commissione incoraggia gli Stati membri ad avviare, su base volontaria, un esercizio di analisi comparativa per quanto riguarda le modifiche e l’estensione dei progetti. Tale esercizio offrirebbe l’opportunità di condividere le competenze e di mettere a confronto gli esempi di ciascun Stato membro e potrebbe contribuire gradualmente allo sviluppo di metodologie comuni a livello dell’UE nonché agevolare l’attuazione pratica in casi specifici.

_______

Indice

1 Introduzione
1.1 Fonti di informazione disponibili
2 Principi e definizioni fondamentali
2.1 Valutazione dell’impatto ambientale – ambito di applicazione
2.2 Principali definizioni e disposizioni pertinenti della direttiva VIA
2.2.1 Progetto
2.2.2 Autorizzazione
2.2.3 Frazionamento dei progetti
2.2.4 Valutazione degli effetti globali di un progetto
2.2.5 Rimedio alla mancata valutazione dell’impatto ambientale
3 Gestione delle modifiche e delle estensioni dei progetti
3.1 Contesto
3.2 Concetto di modifica/estensione di un progetto
3.3 Allegato I della direttiva VIA - categoria di progetti nell’allegato I, punto 24
3.3.1 Allegato I – Progetti con valori limite
3.3.2 Allegato I – Progetti senza valori limite
3.4 Allegato II della direttiva VIA– categoria di progetti nell’allegato II, punto 13, lettera a)
4 Applicazione della direttiva VIA alle modifiche e alle estensioni delle centrali nucleari
Introduzione
4.1 Esempi di lavori o interventi fisici relativi a modifiche o estensioni della categoria di progetti «centrali nucleari»
4.2 Autorizzazione di modifiche o estensioni di progetti relativi alle centrali nucleari
4.2.1 I casi specifici del prolungamento della durata di vita e dell’esercizio a lungo termine
4.3 Principi guida per la valutazione delle modifiche o delle estensioni dei progetti relativi alle centrali nucleari alla luce della sentenza Doel
4.4 Determinazione del rischio e della necessità di una VIA
4.5 Analisi comparativa sull’attuazione della direttiva VIA nel settore nucleare
Sintesi dei punti principali

____

Collegati

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Comunicazione CE del 03.12.2021 - Direttiva VIA.pdf
 
682 kB 38

Tags: Ambiente Abbonati Ambiente VIA | VAS | VIS

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Specie aliene nei nostri mari 2024
Lug 15, 2024 49

Specie aliene nei nostri mari

Specie aliene nei nostri mari / Opuscolo ISPRA 2024 ID 22261 | 15.07.2024 / In allegato La biodiversità del Mar Mediterraneo è in continua evoluzione, colonizzato da specie in espansione di areale che arrivano attraverso corridoi naturali, come lo Stretto di Gibilterra, e da specie non indigene o… Leggi tutto
Lug 11, 2024 96

Legge 29 ottobre 1987 n. 441

Legge 29 ottobre 1987 n. 441 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 agosto 1987, n. 361, recante disposizioni urgenti in materia di smaltimento dei rifiuti. (GU n.255 del 31.10.1987) Collegati
Decreto-Legge 31 agosto 1987 n. 361
Leggi tutto
Lug 11, 2024 85

Decreto-Legge 31 agosto 1987 n. 361

Decreto-Legge 31 agosto 1987 n. 361 Disposizioni urgenti in materia di smaltimento dei rifiuti. Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 29 ottobre 1987, n. 441 (in G.U. 31/10/1987, n.255). (GU n.203 del 01.09.1987)______ Aggiornamenti all'atto 31/10/1987 LEGGE 29 ottobre 1987, n.… Leggi tutto
Ecosistemi terrestri ed incendi boschivi in Italia Anno 2023
Lug 01, 2024 123

Ecosistemi terrestri ed incendi boschivi in Italia: Anno 2023

Ecosistemi terrestri ed incendi boschivi in Italia: Anno 2023 ID 22151 | 01.07.2024 / In allegato Durante il 2023 l’Italia è stata colpita da incendi boschivi per una superficie complessiva di 1073 km2 (quasi un terzo della Val D’Aosta). Di questi, circa 157 km2 (una superficie confrontabile con… Leggi tutto

Più letti Ambiente