Slide background

Qualità dell'aria indoor e rischio radon in Italia e realtà confrontabili

ID 20612 | | Visite: 1731 | Documenti Ambiente ISPRAPermalink: https://www.certifico.com/id/20612

Qualit  dell aria indoor e rischio radono in Italia

Qualità dell'aria indoor e rischio radon in Italia e realtà confrontabili

ID 20612 | 18.10.2023 / In allegato

Il radon, classificato dalla WHO e dalla IARC come cancerogeno umano di gruppo 1, è la seconda causa di morte per cancro ai polmoni dopo il fumo. In particolari condizioni tende ad accumularsi negli ambienti di vita confinati, costituendo un serio rischio per la salute.

La permanenza in edifici inadeguatamente progettati e/o realizzati con materiali non idonei, e nei casi in cui gestione e manutenzione non vengano eseguite in maniera corretta e costante, può determinare effetti dannosi sulla salute, non solo per il rischio radon ma anche per elevati livelli di agenti chimici e microbiologici. Nell’effettuare, quindi, interventi di efficientamento energetico, non devono essere trascurate le conseguenze sulle concentrazioni di inquinanti indoor, tra cui il radon, garantendo un adeguato ricambio di aria (naturale e/o forzato) e in casi specifici implementando sistemi di mitigazione ad hoc per la riduzione dei livelli di radon. La Direttiva Europea 2013/59/Euratom prevede che gli Stati membri sviluppino Piani d'azione del radon.

In attesa della pubblicazione del Piano d’azione italiano, nel mese di ottobre 2021, MASE e ISPRA hanno finalizzato un Accordo di collaborazione per il supporto all’attività di prevenzione e riduzione del rischio di esposizione al radon indoor. Le principali finalità individuate dall’Accordo sono accrescere le conoscenze sulla problematica del rischio del radon indoor e aumentare la consapevolezza della popolazione sui rischi sanitari derivanti dall’esposizione al radon indoor. Nell’ambito di tale Accordo, è stato realizzato il presente quaderno con l’intento di offrire un’analisi della normativa, della documentazione tecnica e scientifica e della documentazione relativa alle certificazioni in materia di efficientamento energetico e gas radon con riferimento alla realtà italiana e ad altre realtà con essa confrontabili. Nelle analisi vengono evidenziate le sinergie e le criticità tra il tema della qualità dell’aria, del radon e dell’efficienza energetica degli edifici, sotto il profilo della metodologia di studio nonché sui risultati ottenuti nelle diverse pubblicazioni.

________

Sommario

1 Premessa

2 Normativa e documenti di riferimento
2.1 Introduzione
2.2 La situazione Normativa europea e nazionale
2.3 Norme e leggi europee
2.4 Norme e leggi nazionali
2.5 Norme, leggi e linee guida a livello locale
2.6 Documenti internazionali
2.6.1 Norme ISO
2.7 Documenti nazionali
2.8 Sitografia
2.8.1 Pubblicazioni SNPA e Organizzazioni istituzionali

3 Analisi della letteratura scientifica
3.1 Introduzione
3.2 Metodologia
3.2.1 Mappatura delle aree a rischio radon
3.2.2 Misurazione e concentrazione del radon
3.2.3 Radon ed efficientamento energetico
3.2.4 Misure di mitigazione del radon
3.2.5 Conclusioni generali

4 Certificazioni per l’efficienza energetica in Italia e in realtà confrontabili
4.1 La legislazione europea sull’efficienza energetica degli edifici
4.2 La normativa di riferimento sulla certificazione energetica in Italia
4.3 I protocolli per la certificazione energetico-ambientale
4.3.1 I protocolli internazionali
4.3.2 I protocolli nazionali

5 Conclusioni

...

Fonte: ISPRA - Quaderno 27/2023

Collegati

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Qualità dell'aria indoor e rischio radon in Italia e realtà confrontabili.pdf
ISPRA - Quaderno 27/2023
3417 kB 15

Tags: Ambiente Rischio radiazioni ionizzanti Abbonati Ambiente ISPRA Radon

Più lette Guide ISPRA

Feb 05, 2022 17524

Rapporto rifiuti Urbani 2013

Rapporto rifiuti urbani 2013 Il presente Rapporto è stato elaborato dal Servizio Rifiuti, dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA). Il Rapporto conferma l’impegno dell’ISPRA affinché le informazioni e le conoscenze relative ad un importante settore, quale quello dei… Leggi tutto

Ultime Guide ISPRA

Linee guida per il monitoraggio della radioattivit
Feb 06, 2024 242

Linee guida per il monitoraggio della radioattività

Linee guida per il monitoraggio della radioattività / ISPRA 2012 ID 21314 | 06.02.2024 / In allegato Il controllo della radioattività ambientale in Italia è regolato dal Decreto Legislativo n. 230 del 1995 e successive modifiche ed integrazioni (abrogato da Decreto Legislativo 31 Luglio 2020 n.… Leggi tutto
Verso citt  resilienti Programma sperimentale per l adattamento ai cambiamenti climatici
Gen 23, 2024 163

Verso città resilienti: Programma sperimentale per l’adattamento ai cambiamenti climatici

Verso città resilienti: gli interventi del Programma sperimentale per l’adattamento ai cambiamenti climatici in ambito urbano ID | 23.01.2024 / In allegato Il presente Quaderno offre una panoramica delle azioni proposte dai comuni italiani partecipanti al Programma sperimentale di interventi per… Leggi tutto
Monitoraggio della microalga potenzialmente tossica Ostreopsis   Anno 2022
Gen 19, 2024 151

Monitoraggio della microalga potenzialmente tossica Ostreopsis - Anno 2022

Monitoraggio della microalga potenzialmente tossica Ostreopsis cf. ovata lungo le coste italiane - Anno 2022 ID 21194 | 19.01.2024 / In allegato Ostreopsis ovata Fukuyo è un dinoflagellato potenzialmente tossico rinvenuto nelle acque costiere italiane già alla fine degli anni ’90. Da allora la… Leggi tutto
Il danno ambientale in Italia attivit  del SNPA e quadro delle azioni 2021 2022
Gen 10, 2024 255

Il danno ambientale in Italia: attività del SNPA e quadro delle azioni 2021-2022

Il danno ambientale in Italia: attività del SNPA e quadro delle azioni 2021-2022 - Edizione 2023 ID 21119 | 10.01.2024 / In allegato Il Rapporto descrive l'impegno di ISPRA nella tutela dell’ambiente attraverso l’applicazione delle norme sulla responsabilità civile prevista dalla parte sesta del… Leggi tutto
Metodi per la stima di livelli di torbidit  in aree marine
Dic 22, 2023 316

Metodi per la stima di livelli di torbidità in aree marine. Criteri di valutazione e gestione

Metodi per la stima di livelli di torbidità in aree marine. Criteri di valutazione e gestione ID 21034 | 22.12.2023 / In allegato Queste Linee Guida sono il risultato della sinergia di Autori con diverse competenze provenienti da diversi Istituti. Forniscono una rassegna dei metodi di possibile… Leggi tutto
Strumenti per la sperimentazione dei criteri nazionali di priorit  d intervento nei siti potenzialmente contaminati
Dic 21, 2023 235

Criteri nazionali di priorità d’intervento nei siti potenzialmente contaminati

Strumenti per la sperimentazione dei criteri nazionali di priorità d’intervento nei siti potenzialmente contaminati ID 21018 | 21.12.2023 / In allegato ISPRA, ai sensi dell’articolo 199, comma 6, lettera a) del D.Lgs. 152/06, secondo cui i Piani per la Bonifica delle aree inquinate (PRB) devono… Leggi tutto