Slide background
Slide background
Slide background

Esperti in Gestione dell’Energia e UNI CEI 11339

ID 5742 | | Visite: 1586 | Legislazione EnergyPermalink: https://www.certifico.com/id/5742

Temi: Ambiente , Energy

Esperti energia

Esperti in Gestione dell’Energia: UNI CEI EN ISO 50001 - UNI CEI 11352 - UNI CEI 11339

Il tema del risparmio energetico è al centro dell'attenzione mondiale e richiede azioni congiunte da parte dei governi. Certificazione accreditata e diagnosi energetica sono strumenti efficaci per l'obiettivo comune della sostenibilità.

Il D.Lgs. 102/2014, con il quale l’Italia ha recepito la Direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, rende obbligatoria la diagnosi energetica per le grandi imprese, e per quelle ad alto consumo di energia elettrica.

Le diagnosi devono essere effettuate da professionisti (Esperti in Gestione dell’Energia e Auditor Energetici) o società di servizi (Energy Service Company) in possesso di apposita certificazione rilasciata da organismi accreditati da Accredia, l’Ente Unico nazionale di accreditamento designato dal governo italiano ad attestare la competenza, l’indipendenza e l’imparzialità degli organismi e dei laboratori.

Sono esenti dall’obbligo di diagnosi le aziende che già ricorrono alla certificazione accreditata del proprio Sistema di Gestione dell’Energia.

Le certificazioni in ambito energetico

Le certificazioni accreditate per l’efficienza energetica previste dal D.Lgs. n. 102/2014 riguardano i Sistemi di Gestione dell’Energia (SGE), le Energy Service Company(ESCo) e gli Esperti in Gestione dell’Energia (EGE) e vengono rilasciate da organismi appositamente qualificati da Accredia per verificare il rispetto delle norme applicabili.

Le certificazioni accreditate per l’efficienza energetica previste dal D.Lgs. n. 102/2014 riguardano i Sistemi di Gestione dell’Energia (SGE), le Energy Service Company(ESCo) e gli Esperti in Gestione dell’Energia (EGE) e vengono rilasciate da organismi appositamente qualificati da Accredia per verificare il rispetto delle norme applicabili.

SGE
La norma UNI CEI EN ISO 50001 per la certificazione dei Sistemi di Gestione dell’Energia.
Il Sistema di Gestione dell’Energia è l’insieme degli strumenti e delle strategie per il miglioramento della prestazione energetica.
Il SGE certificato implica l’analisi e la definizione degli obiettivi, l’attuazione delle procedure, il monitoraggio e la registrazione delle attività, la verifica dei risultati.

ESCO
La norma UNI CEI 11352 per la qualificazione delle Energy Service Company.
La Energy Service Companycertificata si pone l’obiettivo di offrire in modo efficace servizi integrati per l’energia, con garanzia dei risultati.
Le ESCo si occupano di diagnosi e progettazione, realizzazione e gestione di interventi di razionalizzazione e di risparmio energetico a favore di enti pubblici e imprese.

EGE
La norma UNI CEI 11339 per certificare gli Esperti in Gestione dell’Energia.
L’Esperto in Gestione dell’Energia è la figura professionale in grado di organizzare una gestione efficiente dell’energia.
L’EGE deve dimostrare di possedere approfondite competenze in materia ambientale, economico–finanziaria, di comunicazione e di gestione aziendale.
_________

La certificazione EGE  attesta le competenze della figura professionale che si occupa della gestione efficiente dell’uso dell’energia.

L’Esperto in Gestione dell’Energia (EGE) è la figura professionale che possiede le conoscenze, l’esperienza e le capacità necessarie per gestire l’uso dell’energia in modo efficiente.

A seconda dell’ambito di attività, si distinguono due tipologie di professionisti certificati sotto accreditamento:

- EGE – settore industriale, le cui competenze sono rivolte ad applicazioni industriali e processi produttivi;

- EGE – settore civile, le cui competenze sono rivolte ad utilizzi nel campo civile e della Pubblica Amministrazione.

L’EGE ottiene la certificazione secondo la norma UNI CEI 11339 e si occupa principalmente di:

- diagnosi energetica;
- gestione di una contabilità energetica analitica e conseguente valutazione dei risparmi ottenuti;
- analisi tecnico-economica e di fattibilità degli interventi e della valutazione dei rischi;
- gestione e controllo dei sistemi energetici mediante l’ottimizzazione degli impianti;
- individuazione e attuazione di programmi di sensibilizzazione e di promozione dell’uso efficiente dell’energia.

Collegati

Pin It

Tags: Ambiente Energy

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

First national census on HFC italian alternative technologies
Lug 22, 2019 10

First national census on HFC italian alternative technologies

First national census on HFC italian alternative technologies L'”Emendamento Kigali” al Protocollo di Montreal che mira a ridurre la produzione e il consumo di idrofluorocarburi (HFC), avrà impatti significativi sui Paesi in via di sviluppo, dove il passaggio dagli HCFC (Idroclorofluorocarburi)… Leggi tutto
Rapporto 310 2019
Lug 17, 2019 31

Le attività di ISPRA per la tutela dei beni culturali

Le attività di ISPRA per la tutela dei beni culturali: la partecipazione al progetto Artek ArTeK (Satellite Enabled Services for Preservation and Valorisation of Cultural Heritage) è un progetto finalizzato a fornire uno strumento che permetta di monitorare lo stato di conservazione e il rischio di… Leggi tutto
Delibera n  4 del 25 giugno 2019
Lug 13, 2019 97

Delibera n. 4 del 25 giugno 2019

Delibera n. 4 del 25 giugno 2019 (GU Serie Generale n.166 del 17-07-2019) Criteri e modalità di svolgimento delle verifiche per i responsabili tecnici di cui all’articolo 13 del decreto del Ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto con il Ministro dello sviluppo… Leggi tutto
Delibera n  3 del 25 giugno 2019
Lug 13, 2019 105

Delibera n. 3 del 25 giugno 2019

Delibera n. 3 del 25 giugno 2019 (GU Serie Generale n.166 del 17-07-2019) Modifiche e integrazioni alla deliberazione n. 6 del 30 maggio 2017, recante requisiti del responsabile tecnico di cui agli articoli 12 e 13 del decreto del Ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, di… Leggi tutto
Circolare n  6 del 10 luglio 2019
Lug 12, 2019 106

Circolare n. 6 del 10 luglio 2019

Circolare n. 6 del 10 luglio 2019 Attribuzione codice EER 20 03 07. Integrazione circolare prot. n. 691 del 12 giugno 2013 Estratto: "Sono pervenute a questo Comitato nazionale numerose richieste di attribuzione del codice EER 20.03.07 nelle iscrizioni alla categoria 2-bis delle imprese che… Leggi tutto
Circolare MATTM 20 05 2019
Lug 09, 2019 134

Circolare MATTM 20.05.2019 Accumuli di Posidonia oceanica spiaggiati

Circolare “Gestione degli accumuli di Posidonia oceanica spiaggiati" MATTM 20 maggio 2019 Oggetto: gestione degli accumuli di Posidonia oceanica spiaggiati Gli accumuli di Posidonia oceanica che si formano quando i residui di foglie e rizomi trascinati dalle correnti e dal moto ondoso raggiungono… Leggi tutto

Più letti Ambiente