Slide background
Slide background
Slide background




Rapporto EEA sulle acque di balneazione in Italia 2019

ID 10961 | | Visite: 1180 | Documenti Ambiente UEPermalink: https://www.certifico.com/id/10961

Italian bathing water quality 2019

Rapporto EEA sulle acque di balneazione in Italia 2019

EEA, 08.06.2020

La qualità delle acque di balneazione in Europa è notevolmente migliorata negli ultimi decenni. Il monitoraggio e la gestione sistematici introdotti ai sensi della direttiva sulle acque di balneazione, (UE, 2006), ingenti investimenti in impianti di trattamento delle acque reflue urbane e miglioramenti nelle reti di acque reflue hanno portato a una drastica riduzione degli inquinanti rilasciati attraverso acque reflue urbane non trattate o parzialmente trattate. Grazie a questi continui sforzi, oggi è possibile fare il bagno nelle acque superficiali urbanizzate e precedentemente fortemente inquinate. Ciò suggerisce come politiche solide e ben attuate possano fare la differenza.

Il numero di acque di balneazione in Europa aumenta ogni anno. Nel 2019, i paesi hanno identificato 22.295 siti di balneazione, 164 in più rispetto all’anno precedente e 813 in più rispetto alla stagione balneare 2015. Due terzi dei siti balneari si trovano lungo le coste dell’Europa.

Figura 1

La qualità delle acque di balneazione in Europa rimane elevata. Gli standard minimi di qualità dell’acqua sono stati soddisfatti dal 95% dei siti. La quota di siti eccellenti è cresciuta costantemente dall’adozione della direttiva fino al 2015, quando si è stabilizzata all’85% circa. Nel 2019 era dell’84,6% in Europa e dell’84,8% nei paesi dell’UE.

La qualità dei siti costieri è generalmente migliore di quella dei siti interni.

La percentuale di eccellenti acque di balneazione nell’UE è leggermente cambiata dal 2013, passando dall’85,2% all’87,4% per le acque di balneazione costiere e dal 76,5% al 79,1% per le acque di balneazione interne.

Nel 2019, il 294 o l’1,3% dei siti di acque di balneazione nell’UE erano di scarsa qualità. Mentre la percentuale di siti di scarsa qualità è leggermente diminuita dal 2013, persistono problemi nelle acque di balneazione di scarsa qualità o nelle acque di balneazione che sono spesso colpite dall’inquinamento a breve termine. È indispensabile valutare le fonti di inquinamento nel loro bacino idrografico e attuare misure integrate di gestione delle acque. Nei siti di balneazione per i quali le origini o le cause dell’inquinamento sono difficili da identificare, sono necessari studi speciali sulle fonti di inquinamento.

...

Fonte: EEA
SNPA

Collegati:

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (EEA - Italian bathing water quality in 2019.pdf)EEA - Italian bathing water quality in 2019
 
EN611 kB342

Tags: Ambiente Acque

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Ott 04, 2022 27

Decreto 23 gennaio 2012

Decreto 23 gennaio 2012 Sistema nazionale di certificazione di sostenibilità per biocarburanti e bioliquidi (GU n. 31 del 7 febbraio 2012) [box-warning]Abrogato da: Decreto 14 novembre 2019Istituzione del Sistema nazionale di certificazione della sostenibilita' dei biocarburanti e dei bioliquidi.… Leggi tutto
Ott 04, 2022 41

Decreto 16 Febbraio 2016

Decreto 16 Febbraio 2016 Aggiornamento della disciplina per l'incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l'incremento dell'efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. (GU n.51 del 02.03.2016)_______ Art. 1 Finalita' e ambito di applicazione 1. Il… Leggi tutto
Ott 04, 2022 30

Decisione di esecuzione (UE) 2022/1656

Decisione di esecuzione (UE) 2022/1656 Decisione di esecuzione (UE) 2022/1657 della Commissione del 26 settembre 2022 relativa al riconoscimento dell’«Austrian agricultural certification scheme» (AACS) per dimostrare il rispetto dei requisiti della direttiva (UE) 2018/2001 per i biocarburanti, i… Leggi tutto
Ott 04, 2022 24

Decisione di esecuzione (UE) 2022/1657

Decisione di esecuzione (UE) 2022/1657 Decisione di esecuzione (UE) 2022/1657 della Commissione del 26 settembre 2022 relativa al riconoscimento del sistema volontario «Sustainable Biomass Program» per dimostrare il rispetto dei requisiti della direttiva (UE) 2018/2001 per i biocarburanti, i… Leggi tutto
Ott 03, 2022 53

Decreto 31 maggio 2016

Decreto 31 maggio 2016 Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Adeguamento dei formati per la trasmissione alla Commissione europea di dati ed informazioni in conformita’ ai provvedimenti comunitari di attuazione dell’articolo 72 della direttiva 2010/75/UE. (GU n.152 del… Leggi tutto
Linee guida per la gestione delle specie vegetali alloctone
Ott 02, 2022 38

Linee guida per la gestione delle specie vegetali alloctone

Linee guida per la gestione delle specie vegetali alloctone Manuali e linee guida ISPRA 200/2022 Queste linee guida presentano una raccolta di raccomandazioni e buone pratiche utili per prevenire e controllare la diffusione di alcune tra le più comuni specie vegetali invasive delle isole e delle… Leggi tutto
Set 30, 2022 49

Decreto Legislativo 15 febbraio 2016 n. 27

Decreto Legislativo 15 febbraio 2016 n. 27 Attuazione della direttiva 2013/56/UE che modifica la direttiva 2006/66/CE relativa a pile e accumulatori e ai rifiuti di pile e accumulatori per quanto riguarda l'immissione sul mercato di batterie portatili e di accumulatori contenenti cadmio destinati a… Leggi tutto
Set 30, 2022 61

Decreto Legislativo 11 febbraio 2011 n. 21

Decreto Legislativo 11 febbraio 2011 n. 21 Modifiche al decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188, recante l'attuazione della direttiva 2006/66/CE concernente pile, accumulatori e relativi rifiuti e che abroga la direttiva 91/157/CEE, nonche' l'attuazione della direttiva 2008/103/CE. (GU n.61… Leggi tutto
Il metano nell inventario nazionale
Set 30, 2022 78

Il metano nell’Inventario nazionale delle emissioni di gas serra

Il metano nell’Inventario nazionale delle emissioni di gas serra ID 17719 | 30.09.2022 Rapporto ISPRA n. 374/2022 - Il metano nell’Inventario nazionale delle emissioni di gas serra. L’Italia e il Global Methane Pledge Il metano è un potente gas serra secondo solo all’anidride carbonica in termini… Leggi tutto

Più letti Ambiente