Slide background

Regolamento (UE) 2019/2088

ID 15918 | | Visite: 289 | NewsPermalink: https://www.certifico.com/id/15918

Regolamento (UE) 2019/2088

Regolamento (UE) 2019/2088 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 novembre 2019 relativo all’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari

GU L 317/1 del 9.12.2019

Applicazione: In vigore dal 10 marzo 2021, fatta eccezione per le norme sulla trasparenza degli impatti negativi sulla sostenibilità a livello di entità, nella misura in cui si applicano ai partecipanti ai mercati finanziari che superano una media di 500 dipendenti nel corso dell’esercizio finanziario e ai partecipanti al mercato che sono società controllanti di un grande gruppo che supera, su base consolidata, i 500 dipendenti durante l’esercizio finanziario. In questi casi, si applica dal 30 giugno 2021.

_____

Obiettivo del regolamento

Stabilisce norme di trasparenza armonizzate per i partecipanti ai mercati finanziari e i consulenti finanziari relative alle modalità di integrazione dei fattori ambientali, sociali e di buon governo nelle loro decisioni di investimento e nella loro consulenza finanziaria e al loro obiettivo di sostenibilità generale e legata al prodotto. È concepito per limitare l’eventuale «greenwashing» quando i prodotti finanziari* commercializzati come sostenibili o rispettosi del clima, ovvero rivendicazioni sul coinvolgimento delle entità finanziarie, non soddisfano in pratica questi standard.

Sebbene il regolamento stabilisca le norme in materia di divulgazione, richiede in effetti ai partecipanti ai mercati finanziari e ai consulenti finanziari di prendere decisioni strategiche professionali e di investimento, che essi sono tenuti a divulgare.

Il regolamento apporta ulteriore responsabilità, disciplina ed efficienza ai mercati finanziari e accelera la concorrenza sul segmento in rapido sviluppo della finanza sostenibile, migliora le informazioni relative alle prestazioni di sostenibilità e la comparabilità per gli investitori finali, così come i dati e le informazioni per i responsabili delle politiche, le autorità di vigilanza, il mondo accademico e le organizzazioni della società civile.

Con informazioni comparabili e affidabili relative alla sostenibilità sui rischi e agli impatti degli investimenti, il regolamento completa altre iniziative che promuovono la transizione del sistema finanziario verso la sostenibilità e continua a sostenere le imprese che sono già sostenibili.

Punti chiave

Il regolamento opera una chiara distinzione tra i rischi connessi alla sostenibilità esterna (eventi o condizioni ambientali, sociali o di governance, i cosiddetti rischi ESG, che, se si verificano, potrebbero avere ripercussioni negative, reali o potenziali, sul valore di un investimento) e gli impatti negativi sulle questioni relative alla sostenibilità (esternalità negative sulle sfere ESG). Il regolamento chiarisce anche i potenziali impatti positivi sulla sostenibilità degli investimenti.

Trasparenza a livello di entità / trasparenza da parte dei partecipanti ai mercati finanziari e dei consulenti finanziari

I partecipanti ai mercati finanziari e i consulenti finanziari devono pubblicare sui propri siti web:

- informazioni su come considerano le esternalità negative dei loro modelli di business, ossia i principali impatti negativi delle decisioni di investimento o della consulenza finanziaria sulla sostenibilità ESG; ovvero

- informazioni che spieghino perché ritengono che tali impatti negativi non sussistano.

Inoltre, i siti web dei partecipanti ai mercati finanziari e dei consulenti finanziari devono includere informazioni su come:

- integrano i rischi di sostenibilità all’interno del loro processo decisionale di investimento e della consulenza finanziaria;
l- e loro politiche di remunerazione siano coerenti con l’integrazione dei rischi di sostenibilità.

Trasparenza dei prodotti finanziari

Finora sono stati sviluppati prodotti finanziari sostenibili con livelli di ambizione differenti. Per questo motivo il presente regolamento distingue tra i requisiti di trasparenza:

- per i prodotti finanziari che promuovono caratteristiche ambientali o sociali e

- per i prodotti finanziari che mirano ad avere un impatto positivo sull’ambiente e sulla società.

Le due categorie di prodotti finanziari devono spiegare come si intende raggiungere la loro sostenibilità ESG all’interno di documenti precontrattuali relativi ai prodotti finanziari* e come questa è stata raggiunta all’interno di documenti periodici relativi ai prodotti finanziari.

Inoltre, tutti i prodotti finanziari devono:

- specificare nei documenti precontrattuali in che modo integrano i rischi di sostenibilità nelle decisioni di investimento;

- identificare il possibile impatto di un investimento sulla redditività.

Regole simili si applicano ai consulenti finanziari. I partecipanti ai mercati finanziari che prendono in considerazione gli impatti negativi principali sulle questioni relative alla sostenibilità devono anche spiegare se, e, in caso affermativo, come i loro prodotti finanziari considerano gli impatti negativi principali.

[...]

Collegati

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Regolamento UE 2019 2088.pdf)Regolamento (UE) 2019/2088
 
IT717 kB37

Tags: News