Slide background




RAPEX Report 11 del 18/03/2016 N.52 A12/1992/13 Finlandia

ID 2435 | | Visite: 3139 | RAPEX 2016Permalink: https://www.certifico.com/id/2435

Temi: RAPEX


RAPEX: Rapid Alert System for Non-Food Consumer Products

Report 11 del 18/03/2016

N.52 A12/1992/13 Finlandia

Approfondimento tecnico: Sega circolare




Il prodotto, marca MAX PRO, Mod. LG405 / 1094, 2011/2261, è stato sottoposto alla procedura di ritiro obbligatorio dal mercato perché non conforme alla Direttiva 2006/42/CE Macchine ed alla norma tecnica EN 1870.

La distanza dai denti della lama alla superfice esterna del riparo, sulla tavola rotante, è troppo piccola. Inoltre, la protezione fissa che racchiude la parte esterna della lama ha un’apertura troppo ampia.

La Direttiva Macchine 2006/42/CE, Allegato I RESS 1.3.7 (Requisito Essenziale di Salute e Sicurezza), stabilisce che:

1.3.7. Rischi dovuti agli elementi mobili

Gli elementi mobili della macchina devono essere progettati e costruiti per evitare i rischi di contatto che possono provocare infortuni oppure, se i rischi persistono, essere muniti di ripari o dispositivi di protezione.

Devono essere prese tutte le disposizioni necessarie per impedire un bloccaggio improvviso degli elementi mobili di lavoro. Nei casi in cui, malgrado le precauzioni prese, possa verificarsi un bloccaggio, dovranno essere previsti, ove opportuno, i dispositivi di protezione specifici e gli utensili specifici necessari per permettere di sbloccare la macchina in modo sicuro.

Le istruzioni e, ove possibile, un'indicazione sulla macchina devono individuare tali dispositivi di protezione specifici e la modalità di impiego.

Inoltre, al RESS 1.4.1 vengono definiti i requisiti generali che i ripari ed i dispositivi di protezione devono avere:

1.4.1. Requisiti generali

I ripari e i dispositivi di protezione:

- devono essere di costruzione robusta,
- devono essere fissati solidamente,
- non devono provocare pericoli supplementari,
- non devono essere facilmente elusi o resi inefficaci,
- devono essere situati ad una distanza sufficiente dalla zona pericolosa,
- non devono limitare più del necessario l'osservazione del ciclo di lavoro, e
- devono permettere gli interventi indispensabili per l'installazione e/o la sostituzione degli utensili e per i lavori di manutenzione, limitando però l'accesso soltanto al settore in cui deve essere effettuato il lavoro e, se possibile, senza smontare il riparo o senza disattivare il dispositivo di protezione.

Inoltre, se possibile, i ripari devono proteggere dalla caduta e dalla proiezione di materiali od oggetti e dalle emissioni provocate dalla macchina.

Info RAPEX Certifico

RAPEX European Commission

Tags: RAPEX