Slide background




Segni gestuali apparecchi di sollevamento ISO 16715, TUS, Altri

ID 9942 | | Visite: 1182 | Documenti ISOPermalink: https://www.certifico.com/id/9942

Segni gestuali ISO 16715   TUS   Altri

Segni gestuali: ISO 16715, TUS, Altri

ID 9942 | 23.01.2020

Preview sulla ISO 16715, estratto dal D.Lgs. 81/2008, illustrazioni e comparazioni sull'Hand signals for when excavators are used as cranes OPERC 2019.

I segni gestuali in ambito Sicurezza luoghi di lavoro, sono previsti nel D.Lgs. 81/2008 all'Art. 163 e Allegato XXXII.

Come premesso nell'Allegato XXXII del D.Lgs. 81/2008, la serie dei gesti convenzionali riportata non pregiudica la possibilità di impiego di altri sistemi di codici applicabili a livello comunitario, in particolare in certi settori nei quali si usino le stesse manovre.

ISO 16715:2014

Cranes - Hand signals used with cranes

The objective of this International Standard is to achieve uniform hand signals on projects where more than one country having unique hand signals is involved.
 
This International Standard gives requirements for hand signals to be used in lifting operations.

ISO 16715 Segnali gestuali apparecchi di sollevamento

ISO 16715:2014

Cranes - Hand signals used with cranes (segnali gestuali apparecchi di sollevamento)

Update 23.01.2019 In revisione
______

I segni gestuali sono previsti nel D.Lgs. 81/2008 all'Art. 163 e Allegato XXXII:

D.Lgs. 81/2008
...
Titolo V SEGNALETICA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

Capo I Disposizioni generali
...

Art. 163. Obblighi del datore di lavoro

1. Quando, anche a seguito della valutazione effettuata in conformità all'articolo 28, risultano rischi che non possono essere evitati o sufficientemente limitati con misure, metodi, ovvero sistemi di organizzazione del lavoro, o con mezzi tecnici di protezione collettiva, il datore di lavoro fa ricorso alla segnaletica di sicurezza, conformemente alle prescrizioni di cui agli allegati da XXIV a XXXII.

2. Qualora sia necessario fornire mediante la segnaletica di sicurezza indicazioni relative a situazioni di rischio non considerate negli allegati da XXIV a XXXII, il datore di lavoro, anche in riferimento alle norme di buona tecnica, adotta le misure necessarie, secondo le particolarità del lavoro, l'esperienza e la tecnica.

3. Il datore di lavoro, per regolare il traffico all'interno dell'impresa o dell'unità produttiva, fa ricorso, se del caso, alla segnaletica prevista dalla legislazione vigente relativa al traffico stradale, ferroviario, fluviale, marittimo o aereo, fatto salvo quanto previsto nell'allegato XXVIII.

Allegato XXXII

Prescrizioni per i segni gestuali:

1. Proprietà

Un segnale gestuale deve essere preciso, semplice, ampio, facile da eseguire e da comprendere e nettamente distinto da un altro segnale gestuale.
L'impiego  contemporaneo delle due braccia deve farsi in modo simmetrico e per un singolo segnale gestuale.

I gesti impiegati, nel rispetto delle caratteristiche sopra indicate, potranno variare leggermente o essere più particolareggiati rispetto alle figurazioni riportate al punto 3, purché il significato e la comprensione siano per lo meno equivalenti.

2. Regole particolari d'impiego

2.1. La persona che emette i segnali, detta "segnalatore", impartisce, per mezzo di segnali gestuali, le istruzioni di manovra al destinatario dei segnali, detto "operatore".

2.2. Il segnalatore deve essere in condizioni di seguire con gli occhi la totalità delle manovre, senza essere esposto a rischi a causa di esse.
2.3.  Il  segnalatore  deve  rivolgere  la  propria attenzione esclusivamente  al comando delle manovre e alla sicurezza dei lavoratori che si trovano nelle vicinanze.
2.4 Se non sono soddisfatte le condizioni di cui al punto 2.2, occorrere' prevedere uno o più segnalatori ausiliari.
2.5. Quando l'operatore non può eseguire con le dovute garanzie di sicurezza gli ordini ricevuti, deve sospendere la manovra in corso e chiedere nuove istruzioni.
2.6. Accessori della segnalazione gestuale. Il segnalatore deve essere individuato agevolmente dall'operatore.

Il segnalatore deve indossare o impugnare uno o più elementi di riconoscimento adatti, come giubbotto, casco, manicotti, bracciali, palette.

Gli elementi di riconoscimento sono di colore vivo, preferibilmente unico, e riservato esclusivamente al segnalatore.

3. Gesti convenzionali da utilizzare

Premessa:

La serie dei gesti convenzionali che si riporta di seguito non pregiudica la possibilità di impiego di altri sistemi di codici applicabili a livello comunitario, in particolare in certi settori nei quali si usino le stesse manovre.

A. Gesti generali

A  Gesti generali

B. Movimenti verticali

B  Movimenti verticali

C. Movimenti orizzontali

C  Movimenti orizzontali

D. Pericolo

D  Pericolo

In allegato:

Hand signals for when excavators are used as cranes
A voluntary code of practice
OPERC 2019

Hand signals for when excavators are used as cranes

Introduction
Risks posed when excavators are used as cranes
Role of the banksman
General requirements for the use of hand signals
Preliminaries
During lifting operations
Banksman hand signals - colour
General hand signals
Vertical movement
Horizontal movement
Equipment specific signals
Concluding Summary
References.
Other sources of information
Appendix A: Comparison of hand signals between standards
Appendix B: Banksman hand signals - black and white

Figure 1 | Start operations
Figure 2 | Stop operations
Figure 3 | Cease operations
Figure 4 | Emergency stop
Figure 5 | Raise at a steady rate
Figure 6 | Raise slowly
Figure 7 | Lower at a steady rate
Figure 8 | Lower slowly
Figure 9 | Indicate vertical distance
Figure 10 | Travel/slew in the right direction
Figure 11 | Travel/slew in the left direction
Figure 12 | Travel away from the banksman
Figure 13 | Travel towards the banksman
Figure 14 | Travel on both crawler tracks
Figure 15 | Travel on one crawler track
Figure 16 | Indicate horizontal distance
Figure 17 | Inching or dead slow
Figure 18 | Crowd out dipper
Figure 19 | Crowd in dipper
Figure 20 | Boom section in
Figure 21 | Boom section down
Figure 22 | Hydraulic extension of dipper (180° machine)
Figure 23 | Hydraulic retraction of dipper (180° machine)
Figure 24 | Start operations
Figure 25 | Stop operations
Figure 26 | Cease operations
Figure 27 | Emergency stop
Figure 28 | Raise at a steady rate
Figure 29 | Raise slowly
Figure 30 | Lower at a steady rate
Figure 31 | Lower slowly
Figure 32 | Indicate vertical distance
Figure 33 | Travel/slew in the right direction
Figure 34 | Travel/slew in the left direction
Figure 35 | Travel away from the banksman
Figure 36 | Travel towards the banksman
Figure 37 | Travel on both crawler tracks
Figure 38 | Travel on one crawler track
Figure 39 | Indicate horizontal distance
Figure 40 | Inching or dead slow
Figure 41 | Crowd out dipper
Figure 42 | Crowd in dipper
Figure 43 | Boom section in
Figure 44 | Boom section down
Figure 45 | Hydraulic extension of dipper (180° machine)
Figure 46 | Hydraulic retraction of dipper (180° machine)
...

Figure 7 Lower at a steady rate
Figure 7 Lower at a steady rate
...

Figure 9 Indicate vertical distance
Figure 9 Indicate vertical distance

Figure 20 Boom section in
Figure 20 Boom section in
...

Appendix A Comparison of hand signals between standards
Appendix A: comparison of hand signals between standards
...
segue in allegato

Fonti:
The Health and Safety (Safety signs and signals) Regulations 1996
ISO 16715:2014 Cranes – Hand signals used with cranes
BS 7121-1:2016 Code of practice for safe use of cranes – Part 1: General
BS 6736: 1986 Hand signalling for use in agricultural operations
Hand signals for when excavators are used as cranes: a voluntary code of practice -OPERC

Certifico Srl - IT | Rev. 00 2020
©Copia autorizzata Abbonati

Collegati

Pin It


Tags: Normazione Norme ISO Abbonati Normazione

Articoli correlati

Ultimi archiviati Normazione

Apr 06, 2020 39

ISO 8124-3:2020 Safety of toys - Part 3: Migration of certain elements

ISO 8124-3:2020 Safety of toys - Part 3: Migration of certain elements Abstract 1 Scope 1.1 This document specifies maximum acceptable levels and methods of sampling, extraction and determination for the migration of the elements antimony, arsenic, barium, cadmium, chromium, lead, mercury and… Leggi tutto
ISO TR 23932 2 2020
Apr 06, 2020 43

ISO/TR 23932-2:2020 Fire safety engineering - General principles - Part 2: Example of a dry-cleaning store

ISO/TR 23932-2:2020 Fire safety engineering General principles - Part 2: Example of a dry-cleaning store Introduction This document gives a complete example to illustrate ISO 23932-1. The following chart is an outline of the fire safety engineering (FSE) process (design, implementation and… Leggi tutto
Apr 06, 2020 42

ISO 19085-11:2020 Woodworking machines - Safety - Part 11: Combined machines

ISO 19085-11:2020 Woodworking machines - Safety - Part 11: Combined machines This document gives the safety requirements and measures for stationary and displaceable combined woodworking machines, having at least two separately usable working units and with manual loading and unloading of the… Leggi tutto
Apr 06, 2020 58

IWA 31:2020 Risk management - Guidelines ISO 31000

IWA 31:2020 Risk management - Guidelines on using ISO 31000 in management systems This document gives guidelines for integrating and using ISO 31000 in organizations that have implemented one or more ISO and IEC Management System Standards (MSS), or that have decided to undertake a project… Leggi tutto
Mar 30, 2020 82

Norme armonizzate Direttiva ISF Marzo 2020

Norme armonizzate Direttiva ISF Marzo 2020 Decisione di esecuzione (UE) 2020/453 della Commissione del 27 marzo 2020 relativa alle norme armonizzate per i prodotti ferroviari redatte a sostegno della direttiva 2008/57/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa all’interoperabilità del… Leggi tutto

Più letti Normazione