Slide background




Progetto UNI/PdR Servizio di prevenzione e protezione

ID 9750 | | Visite: 2361 | News NormazionePermalink: https://www.certifico.com/id/9750

Progetto UNI PdR Servizio di prevenzione e protezione

Progetto UNI/PdR “Servizio di prevenzione e protezione” 

UNI, 20 Dicembre 2019

Il tavolo UNI/PdR “Servizio di prevenzione e protezione” ha approvato l’avvio della pubblica consultazione del progetto di Prassi di Riferimento dal titolo “Servizio prevenzione e protezione - Attività tipiche del servizio di prevenzione e protezione così come previsto dall’art. 33 del D.Lvo 81/2008”.

Frutto della collaborazione con il Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI), il progetto di UNI/PdR è ora sottoposto alla fase di consultazione pubblica, con scadenza il prossimo 31 gennaio 2020, al fine di raccogliere osservazioni da parte del mercato.

Il documento fornisce elementi utili al datore di lavoro e, in generale, a tutti i soggetti coinvolti nell’organizzazione e gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, per esplicitare le attività tipiche svolte nell’ambito del servizio di prevenzione e protezione così come previsto dall’art. 33 del D.Lgs. 81/2008.

Il servizio di prevenzione e protezione (SPP) concorre - unitamente ad altri soggetti - a supportare il datore di lavoro nella predisposizione della valutazione, gestione e trattamento dei rischi. In questa ottica, appare necessario predisporre una linea di indirizzo che - attraverso un criterio oggettivo, replicabile e scalabile - possa consentire a datori di lavoro e professionisti della sicurezza di valutare efficacemente le attività da svolgere per adempiere alle necessità aziendali e alle previste normative di legge.

Il servizio di prevenzione e protezione dei rischi è “l’insieme delle persone, sistemi e mezzi interni o esterni all’azienda finalizzato all’attività di prevenzione e protezione dei rischi professionali per i lavoratori”.

Esso è composto dal Responsabile del Servizio (RSPP) e, dove nominati, dagli addetti (ASPP) in numero sufficiente rispetto alle caratteristiche dell’organizzazione. Per raggiungere efficacemente gli obiettivi il RSPP deve possedere i requisiti previsti dalla normativa vigente.

Il responsabile e gli addetti del Servizio di Prevenzione e Protezione, nominati dal datore di lavoro, devono essere in possesso di capacità e requisiti professionali che sono specificati nell’articolo 32 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

Il D.Lvo 81/2008 all’art.33 comma 1 declina i compiti generali del servizio di prevenzione, prevedendo che esso deve provvedere:

a) all’individuazione dei fattori di rischio, alla valutazione dei rischi e all’individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente sulla base della specifica conoscenza dell’organizzazione aziendale;
b) ad elaborare, per quanto di competenza, le misure preventive e protettive di sistemi di controllo di tali misure;
c) ad elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali;
d) a proporre i programmi di informazione e formazione dei lavoratori;
e) a partecipare alle consultazioni in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro, nonché alla riunione periodica;
f) a fornire informazioni ai lavoratori.

Le attività svolte dal servizio di prevenzione e protezione sono, dunque, sia di tipo tecnico che gestionale, organizzativo e relazionale e risultano fondamentali per l’efficacia e l’efficienza dell’azione prevenzionale all’interno dell’organizzazione.

...

Fonte: UNI

Collegati:

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (pdr_consultazionepubblica_.pdf)Progetto UNI/PdR Servizio di prevenzione e protezione
UNI 20.12.2019
IT673 kB721

Tags: Sicurezza lavoro Normazione RSPP Prassi di Riferimento

Articoli correlati

Ultimi archiviati Normazione

UNI EN ISO 445 2013 Pallet per la movimentazione di merci
Ago 01, 2022 90

UNI EN ISO 445:2013

UNI EN ISO 445:2013 / Pallet per la movimentazione di merci ID 17240 | 01.08.2022 / Preview allegata UNI EN ISO 445:2013Pallet per la movimentazione di merci - Vocabolario La presente norma è la versione ufficiale della norma europea EN ISO 445 (edizione febbraio 2013). La norma definisce i termini… Leggi tutto
Lug 20, 2022 94

UNI EN 13501-2:2016

UNI EN 13501-2:2016 / Classificazione al fuoco prodotti da costruzione (tramite prove di resistenza al fuoco) Classificazione al fuoco dei prodotti e degli elementi da costruzione - Parte 2: Classificazione in base ai risultati delle prove di resistenza al fuoco, esclusi i sistemi di ventilazione… Leggi tutto
Lug 15, 2022 180

UNI ISO 28000:2022 / Sistemi di gestione della sicurezza (security) - Requisiti

UNI ISO 28000:2022 / Sistemi di gestione della sicurezza (security) - Requisiti UNI ISO 28000:2022Sicurezza e resilienza - Sistemi di gestione della sicurezza - Requisiti La norma specifica i requisiti per un sistema di gestione della sicurezza, compresi gli aspetti rilevanti per la catena… Leggi tutto
Lug 15, 2022 122

UNI ISO/TS 22317:2022

UNI ISO/TS 22317:2022 Sicurezza e resilienza - Sistemi di gestione per la continuità operativa - Linee guida per l'analisi di impatto operativo (Business Impact Analysis - BIA) La specifica tecnica fornisce le linee guida per l'attuazione e il mantenimento di un processo formale e documentato di… Leggi tutto
UNI EN 12001 2012
Lug 09, 2022 143

UNI EN 12001:2012

UNI EN 12001:2012 / Requisiti di sicurezza macchine calcestruzzo Macchine per il trasporto, la proiezione e la distribuzione di calcestruzzo e malta - Requisiti di sicurezza La norma specifica i requisiti di sicurezza delle macchine per il trasporto, la proiezione e la distribuzione di calcestruzzo… Leggi tutto

Più letti Normazione