Slide background




Sicurezza magazzini automatici EN 15095

ID 4938 | | Visite: 6417 | Documenti Riservati NormazionePermalink: https://www.certifico.com/id/4938

EN 15095 magazzini automatici

Sicurezza magazzini automatici EN 15095 - Allegati

Il Documento allegato, estratto della norma EN 15095:2009 armonizzata per la Direttiva macchine 2006/42/CE (tipo C), tratta gli aspetti di sicurezza delle apparecchiature automatiche di stoccaggio elettrico (magazzini automatici), in particolare sono riportate le illustrazioni delle Appendici A,B,C,D,E e riferimenti a parti della norma.

Seguirà un prossimo Documento tecnico con illustrazioni pratiche.

EN 15095:2009 armonizzata Direttiva macchine 2006/42/CE (tipo C)

La norma EN 15095 è armonizzata per la Direttiva macchine 2006/42/CE e l'applicazione è "Presunzione di Conformità" ai RESS pertinenti dell'Allegato I.

_______
Excursus


La EN 15095 si occupa dei requisiti di sicurezza per i seguenti tipi di apparecchiature di immagazzinamento elettrico:

- caroselli di stoccaggio;
- ascensori di stoccaggio;
- scaffalature mobili, scaffalature a pallet e rack

con l'obiettivo di eliminare o minimizzare i pericoli descritti nella Parte 4.

Questi pericoli possono aumentare durante l'installazione, l'avvio, l'esercizio, la manutenzione, la prova e lo smontaggio dell'apparecchiatura.

È essenziale che i requisiti di sicurezza e/o le misure adottate in questa norma siano applicate alle attrezzature di stoccaggio in presenza di operatori..

In condizioni difficili, è essenziale prendere in considerazione ulteriori analisi dei pericoli e misure di sicurezza, ad esempio:

- condizioni atmosferiche,
- condizioni di radioattività,
- beni di stoccaggio che per la loro natura potrebbero generare situazioni pericolose (ad esempio metallo fuso, acidi / alcali, beni fragili o esplosivi),
- condizioni ambientali esterne,
- basse temperature,
- temperature elevate,
- ambiente corrosivo,
- effetti di terremoti,
- contatto con il cibo.

Esempi di apparecchiature di stoccaggio a comando elettrico a cui si applica questo standard sono riportati nell'allegato A.

Per quanto riguarda gli edifici e le parti di edifici, la norma è valida solo nella misura in cui viene effettuata una valutazione relativa ai rischi e ai rischi connessi con le interfacce all'attrezzatura di stoccaggio.

L'attrezzatura di stoccaggio la cui sola fonte di energia è direttamente utilizzata per il lavoro umano o a gravità sono esclusi dall'ambito di applicazione di questo standard.

L'attrezzatura di stoccaggio elettrica o parti di essa non rientra in regolamenti gascensori. Essa è destinata a gestire e fissare merci, non sono destinati a trasportare passeggeri in condizioni normali (ad eccezione della manutenzione) e pertanto non sono considerati ascensori.

Questo standard non tiene conto dei pericoli che derivano da ambienti rumorosi o da ambienti soggetti a interferenze elettromagnetiche al di fuori dello spettro di cui alla norma EN 61000-6-2.

Ascensori di stoccaggio

Gli ascensori di stoccaggio sono progettati per prendere merci disposte su supporti di carico (ad esempio contenitori di stoccaggio).

L'unità di sollevamento integrata porta i supporti di carico (ad es. contenitori di stoccaggio) da un'apertura di accesso alle posizioni di stoccaggio in una torre di recupero o da un luogo di stoccaggio ad un'apertura di accesso. Gli ascensori possono avere una o più aperture di accesso su uno o più livelli (vedere la Figura A.3)

EN 15095 3

Fig. A3 - Ascensori di stoccaggio 

Scaffalature mobili  

La scaffalatura mobile comprende una serie di piani trasportabili regolabili caricati manualmente (mensole) supportate da montanti verticali, di cui è a sua volta fissata ad una base mobile.
Questa base è supportata su ruote montate nell'unità di base che funzionano su binari montati o sul pavimento.

Il sistema è progettato per essere caricato a mano con carichi multipli che sono sostanzialmente inferiori alla capacità di carico totale dello scaffale.

Il sistema non è progettato per essere caricato o scaricato da apparecchi meccanici (vedere la Figura A.4)
EN 15095 4

1 Direzione di movimento

Fig. A4 - Scaffalature mobili

Ripiani mobili automatici

I ripiani mobili automatici comprendono un telaio a scheletro di carichi fissi o regolabili su un veicolo di sollevamento in genere senza l'uso di scaffali.

Questo telaio a scheletro è a sua volta fissato alla base mobile e supportata su ruote montate sull'unità base, che funzionano su rotaie montate sul pavimento.

Il sistema è progettato per l'immagazzinamento di carichi di unità in cui il carico o lo scarico avviene generalmente con mezzi meccanici (vedere la Figura A.5)

EN 15095 5
1 Direzione di movimento

Fig. A5 - Ripiani mobili automatici
....
segue

Fonte:

UNI EN 15095:2009
Scaffalature e ripiani mobili automatici, magazzini automatici a piani rotanti, magazzini automatici verticali - Requisiti di sicurezza
 
La norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 15095:2007+A1 (edizione dicembre 2008). La norma tratta i requisiti di sicurezza delle seguenti apparecchiature automatiche di stoccaggio: magazzini automatici a piani rotanti, magazzini automatici verticali e ripiani mobili automatici, scaffalature per pallet e scaffalature a cantilever. Lo scopo è quello di eliminare o minimizzare i pericoli che possono insorgere durante l installazione, l avviamento, il funzionamento, la manutenzione, la verifica e lo smantellamento di tali apparecchiature.

http://store.uni.com/catalogo/index.php/uni-en-15095-2009.html
 
Certifico Srl - IT | Rev. 00 2017
 


Tags: Normazione Norme Direttiva macchine Abbonati Normazione

Articoli correlati

Ultimi archiviati Normazione

UNI EN ISO 19014 4 2020
Nov 22, 2020 59

UNI EN ISO 19014-4:2020

UNI EN ISO 19014-4:2020 Macchine movimento terra - Sicurezza funzionale - Parte 4: Progettazione e valutazione del software e trasmissione dati per parti del sistema di comando relative alla sicurezza Data entrata in vigore : 19 novembre 2020 La norma specifica i principi generali per lo sviluppo… Leggi tutto
UNI 11472 2019 Rilievo incidenti stradali
Nov 22, 2020 40

UNI 11472:2019

UNI 11472:2019 Rilievo degli incidenti stradali - Modalità di esecuzione 12 settembre 2019 La norma descrive la procedura per il rilievo degli incidenti stradali, ponendo l’attenzione su cosa deve essere rilevato e con quali modalità, affinché tali rilievi possano costituire una valida base di… Leggi tutto
UNI 11294 Tecnici per la ricostruzione degli incidenti stradali
Nov 22, 2020 37

UNI 11294:2020

UNI 11294:2020 | Tecnici per la ricostruzione degli incidenti stradali Qualificazione dei tecnici per la ricostruzione e l'analisi degli incidenti stradali - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza UNI, 05 novembre 2020 La norma definisce i requisiti necessari per svolgere l'attività… Leggi tutto
Programma di normazione nazionale CEI 2020
Nov 21, 2020 33

Programma di normazione nazionale CEI 2020

Programma di normazione nazionale CEI 2020 ID 12107 | 21.11.2020 Il Programma di normazione nazionale, presentato di seguito, raccoglie tutti i progetti di norme tecniche in fase di elaborazione da parte del CEI. Tale documento, oltre a consentire una visione complessiva e allo stesso tempo di… Leggi tutto
Nov 20, 2020 60

ISO 22328-1:2020

ISO 22328-1:2020 Security and resilience — Emergency management — Part 1: General guidelines for the implementation of a community-based disaster early warning system Leggi tutto
Nov 20, 2020 47

ISO/DIS 16090-1:2020

ISO/DIS 16090-1:2020 Machine tools safety — Machining centres, milling machines, transfer machines — Part 1: Safety requirementsEd. 2.0 Collegati[box-note]UNI EN ISO 16090-1:2019 | Requisiti di sicurezza macchine utensiliISO 16090-1:2017ISO/DIS 16090-1: Requisiti di Sicurezza macchine… Leggi tutto
Nov 20, 2020 56

ISO 20414:2020

ISO 20414:2020 Fire safety engineering — Verification and validation protocol for building fire evacuation models Collegati
ISO 20710-1ISO/TR 23932-2:2020 Fire safety engineering - General principles - Part 2: Example of a dry-cleaning store
Leggi tutto

Più letti Normazione