Slide background




La nuova norma EN ISO 13849-1:2015: Allegati C e D

ID 2255 | | Visite: 20334 | Documenti Riservati NormazionePermalink: https://www.certifico.com/id/2255

La nuova norma EN ISO 13849-1:2015: Allegati C e D

Gli allegati C e D con esempi di calcolo del MTTFD (doc/pdf)

PL ("Performance Level")
La EN ISO 13849-1 è una norma di tipo B1, introduce il concetto di PL (Performance Level) ovvero un’indicazione probabilistica del rischio residuo di un macchinario.

La EN ISO 13849-1 utilizza un grafico per l’analisi del rischio di una funzione di una macchina determinando, in funzione del rischio, un livello di prestazione richiesto o PLr (Required Performance Level) per la funzione di sicurezza che andrà a proteggere quella parte di macchina.
Il costruttore del macchinario, partendo dal punto 1 del grafico e rispondendo alle domande S, F e P identificherà il PLr per la funzione di sicurezza in esame.
Dovrà poi realizzare un sistema per proteggere l’operatore della macchina che abbia un livello di prestazione PL uguale o migliore di quello richiesto.

Il grafico del rischio per determinare il PLr richiesto per la funzione di sicurezza è il seguente:



MTTFd (“Mean Time To Dangerous Failure”, Tempo medio al guasto pericoloso).
Questo parametro cerca di definire la bontà qualitativa dei componenti del sistema definendone la vita media prima del guasto pericoloso (si noti bene che non si tratta di un guasto generico) espressa in anni. In pratica il calcolo dell’MTTFd si basa sui valori numerici forniti dai costruttori dei singoli componenti che formano il sistema. Nel caso di mancanza di dati la norma fornisce dei valori in apposite tabelle di riferimento (allegato C della EN ISO 13849-1). Il conteggio porterà ad un valore numerico che rientrerà in tre categorie: Alto, Medio o Basso.

Non accettabile: MTTFd < 3 anni
Basso: 3 anni ≤ MTTFd < 10 anni
Medio: 10 anni ≤ MTTFd < 30 anni
Alto: 30 anni ≤ MTTFd ≤ 100 anni

DC (“Diagnostic Coverage”, copertura diagnostica).
Questo parametro cerca di indicare quanto il sistema sia in grado di “autosorvegliare” un eventuale proprio malfunzionamento.
In base alla percentuale di guasti pericolosi rilevabili dal sistema si avrà una copertura diagnostica più o meno buona.
Il parametro numerico DC è un valore percentuale che si calcola attraverso dei valori forniti in una tabella (allegato E della EN ISO 13849-1) in funzione degli accorgimenti adottati dal costruttore per rilevare le anomalie del proprio circuito.
Poiché in generale sono presenti più accorgimenti nel medesimo circuito per rilevare anomalie diverse, alla fine si andrà a computare un valore medio o DCavg che andrà a ricadere all’interno di quattro fasce, per la precisione in:

Alta: DCavg≥ 99%
Media: 90% ≤ DCavg<99%
Bassa: 60% ≤ DCavg<90%
Nulla: DCavg < 60%
La copertura diagnostica Nulla è ammessa solo per i sistemi con architettura B.

La correlazione fra le categorie, DC, MTTFD e PL prevista dalla EN ISO 13849-1, può essere schematizzata in figura:


La combinazione di categoria e DC definisce la colonna da scegliere nella figura. A seconda del MTTFD di ciascun canale è necessario scegliere una delle tre aree colorate nella colonna corrispondente.
La posizione verticale di queste aree determina il PL raggiunto. Questo può essere letto dall'asse verticale.

EN ISO 13849-1:2015 Allegato C
L'allegato C fornisce diversi metodi di calcolo e di valutazione dei valori MTTFD per i singoli componenti:

- il metodo in C.2 si basa sul rispetto delle buone pratiche di ingegneria per i diversi tipi di componenti;
- il metodo in C.3 si applica ai componenti idraulici;
- C.4 fornisce un metodo per calcolare il MTTFD di pneumatica, meccanica e componenti elettromeccanici da B10 (vedi C.4.1);
- C.5 elenca i valori MTTFD per componenti elettrici.

EN ISO 13849-1:2015 Allegato D
L'allegato D fornisce un metodo semplificato per la stima MTTFD per ogni canale.
D.1 Metodo per parti
Tale metodo serve per stimare il MTTFD separatamente per ogni canale.
In questo metodo vengono utilizzati i valori MTTFD di tutti i singoli componenti che sono parte di quel canale.

Elaborato: Certifico Srl - IT 2016
Formato: doc/pdf

Pin It


Tags: Normazione EN ISO 13849-1 Abbonati Normazione

Articoli correlati

Ultimi archiviati Normazione

ISO 37123 2019
Feb 13, 2020 92

ISO 37123:2019

ISO 37123:2019 Sustainable cities and communities - Indicators for resilient cities This document defines and establishes definitions and methodologies for a set of indicators on resilience in cities. This document is applicable to any city, municipality or local government that undertakes to… Leggi tutto
Gen 29, 2020 259

Norme CEI: Status 2020

In attesa di prima pubblicazione Leggi tutto
Norme tecniche UNI  pubblicazioni mese
Gen 29, 2020 321

Norme tecniche UNI: Pubblicazioni mensili 2020

Norme tecniche UNI: pubblicazioni mensili 2020 Pubblicazioni mensili 2020 delle nuove norme tecniche da UNI. Allegati al presente articolo un elenco di tutte le novità di ogni mese. Gli elenchi intendono essere uno strumento di rapida consultazione dei titoli di nuove norme introdotte. 01 Gennaio… Leggi tutto
Gen 26, 2020 161

IEC TS 62998-1:2019

IEC TS 62998-1:2019 Safety of machinery - Safety-related sensors used for the protection of persons IEC TS 62998-1:2019 gives requirements for the development and integration of safety related sensors (SRS) and safety related sensor systems (SRSS) used for protection of persons with special… Leggi tutto
Radon 222
Gen 23, 2020 157

ISO 11665-8:2019

ISO 11665-8:2019 Measurement of radioactivity in the environment - Air: radon-222 - Part 8: Methodologies for initial and additional investigations in buildings This document specifies requirements for the determination of the activity concentration of radon in all types of buildings. The buildings… Leggi tutto

Più letti Normazione