Slide background




Studi UE impatto modifiche direttiva 2004/37/CE

ID 9040 | | Visite: 922 | Documenti Sicurezza UEPermalink: https://www.certifico.com/id/9040

Studi UE impatto modifiche direttiva 2004 37 CE

Studi UE impatto modifiche direttiva 2004/37/CE esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni sul lavoro

EU, 2019

In allegato tre studi sulla raccolta delle informazioni più recenti per un certo numero di sostanze al fine di analizzare gli impatti sulla salute, socioeconomici e ambientali in relazione a possibili modifiche della direttiva 2004/37/CE relativa la protezione dei lavoratori dai rischi connessi all'esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni sul lavoro.

Il primo studio valuta gli impatti dell'introduzione di ulteriori valori limite di esposizione professionale (OELV) ai sensi della Direttiva sugli agenti cancerogeni e mutageni (CMD) per sette dei 13 agenti chimici per i quali OELV nuovi o rivisti sono stati proposti dalla Commissione europea nel maggio 2016. Gli agenti chimici considerati in questo rapporto sono 1,2-epossipropano, 1,3-butadiene, acrilamide, composti di bromoetilene, cromo (VI), ossido di etilene e monomero di cloruro di vinile.

Vengono valutati i costi e i benefici degli OELV proposti, con il vantaggio principale di essere la riduzione nell'incidenza del cancro sul lavoro e le principali categorie di costo, comprese le modifiche alla produzione processi/misure tecniche aggiuntive e/o la fornitura di protezione personale aggiuntiva Attrezzatura (DPI).

Il secondo studio valuta gli impatti dell'istituzione di valori limite di esposizione professionale (OELV) e / o valori limite biologici (BLV) per un numero di sostanze. Questi includono OELV per composti di tricloroetilene, 1,2-dicloroetano, berillio e berillio inorganico, 1,2-dibromoetano, 1-cloro-2,3-epossipropano, 4,4′-metilendianilina (MDA) e BLV per il berillio e composti inorganici di berillio e 4,4′-metilene-bis (2-cloroanilina) (MOCA). Lo studio anche valuta l'estensione dell'attuale esposizione all'esaclorobenzene e gli impatti di un potenziale inclusione di alcune sostanze generate dal processo (emissioni di gas di scarico del motore diesel, oli motore usati, Polvere e fumi di processo di gomma) nell'allegato 1 della direttiva sugli agenti cancerogeni e mutageni (CMD).

Il terzo studio si basa la valutazione nel relazioni specifiche sulla sostanza e per sintetizzare l'esercizio di consultazione.

Il rapporto è organizzato come segue:

- La sezione 2 descrive come sono stati derivati ERR e DRR;
- La Sezione 3 stabilisce il modello utilizzato per monetizzare i risparmi da una cattiva salute evitata;
- la Sezione 4 definisce le caratteristiche chiave del modello per la valutazione dei costi;
- la Sezione 5 sintetizza i metodi utilizzati per la revisione degli impatti ambientali;
- la Sezione 6 descrive le attività di consultazione intraprese nell'ambito di questo studio;
- la Sezione 7 sintetizza la revisione delle relazioni sulla sicurezza chimica REACH (CSR); e
- La Sezione 8 fornisce un confronto tra questo studio e un rapporto recentemente completato da RPA e FoBiG per ETUI (2017).

L'allegato I presenta esempi di questionari e domande di intervista

1. First study to collect updated information for a limited number of chemical agents with a view to analyse the health, socio-economic and environmental impacts in connection with possible amendments of Directive 2004/37/EC on the protection of workers from the risks related to exposure to carcinogens or mutagens at work 

2. Second study to collect updated information for a limited number of chemical agents with a view to analyse the health, socio-economic and environmental impacts in connection with possible amendments of Directive 2004/37/EC 

3. Third study on collecting most recent information for a certain number of substances with the view to analyse the health, socio-economic and environmental impacts in connection with possible amendments of Directive 2004/37/EC. Final Report for inorganic arsenic compounds incl. arsenic acid and its salts.

Fonte: EU

Collegati:



Tags: Sicurezza lavoro Rischio chimico Abbonati Sicurezza

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Legge 21 novembre 2000 n  353
Mag 11, 2021 71

Legge 21 novembre 2000 n. 353

Legge 21 novembre 2000 n. 353 Legge-quadro in materia di incendi boschivi. (GU n.280 del 30-11-2000) Entrata in vigore della legge: 1-12-2000 Aggiornamenti all'atto 10/09/2001 DECRETO-LEGGE 7 settembre 2001, n. 343 (in G.U. 10/09/2001, n.210) convertito con modificazioni dalla L. 9 novembre 2001,… Leggi tutto
Reiserimento persona disabilita daq lavoro per il DL
Mag 10, 2021 74

Reinserimento persone con disabilità da lavoro | INAIL 2021

Reinserimento e integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro I due opuscoli, realizzati in occasione della nuova campagna di comunicazione “Con Inail, ricomincio dal mio lavoro, sul reinserimento lavorativo delle persone con disabilità da lavoro, contengono una sintesi delle… Leggi tutto
Nota 5 maggio 2021 n  688
Mag 08, 2021 164

Ministero dell’Istruzione nota 5 maggio 2021 n. 688

Ministero dell’Istruzione nota 5 maggio 2021 n. 688 Denuncia di infortunio per il personale scolastico positivo al Covid-19 Copertura assicurativa per studenti e insegnanti per infortuni accaduti durante la DAD o la DDI per la parte non in presenza OGGETTO: Denuncia di infortunio per il personale… Leggi tutto
ECDC 05 May 2021
Mag 07, 2021 91

Use of rapid antigen detection tests for SARS-CoV-2 in occupational settings

Considerations on the use of rapid antigen detection (including self-) tests for SARS-CoV-2 in occupational settings ECDC / EU-OSHA, Rapporto tecnico, 5 maggio 2021 This document outlines the public health considerations for the use of rapid antigen detection tests (RADTs, including self-test RADTs… Leggi tutto
Dati INAIL 4 2021
Mag 05, 2021 111

Dati Inail n. 4 Aprile 2021 | Contagi COVID -19 industria alimentare

Dati Inail n. 4 Aprile 2021 | Contagi COVID -19 industria alimentare Covid-19 e industria alimentare, sei contagi su 10 nel trimestre ottobre-dicembre 2020 A questo settore produttivo, che non ha subito chiusure o restrizioni legate all’emergenza sanitaria perché rientra tra quelli considerati… Leggi tutto
Rapporto annuale INL 2020
Mag 03, 2021 111

Rapporto annuale ispettorato nazionale del lavoro 2020

Rapporto annuale ispettorato nazionale del lavoro 2020 INL, 30 Aprile 2021 L'emergenza pandemica ha profondamente mutato il mondo del lavoro. Il "Rapporto annuale delle attività di tutela e vigilanza" svolte dall'INL nel 2020 riflette le ragioni delle scelte compiute dall'INL per adattare alla… Leggi tutto

Più letti Sicurezza