Slide background




Lavori su impianti elettrici: Procedura organizzativa CEI 11-27

ID 2841 | | Visite: 20141 | Documenti Riservati SicurezzaPermalink: https://www.certifico.com/id/2841

Procedura per le operazioni e le attività di lavoro sugli impianti elettrici, ad essi connesse e vicino ad essi.

La procedura LIE0012016 è stata redatta basandosi su quanto prescritto dalla norma tecnica CEI 11-27 al fine di ottemperare agli obblighi previsti dal D.Lgs. 81/08 Testo Unico Sicurezza CAPO III - Impiante ed apparecchiature elettriche.

Dopo la pubblicazione dell'approfondimento generale sulla CEI 11-27 (Vedi), in allegato una Procedura per i "Lavori su impianti elettrici" prevista in dettaglio dalla stessa norma.

Maggiori Info Approfondimento CEI 11-27

La procedura, pertanto, si applica alle operazioni ed alle attività di lavoro sugli impianti elettrici, ad essi connessi e vicino ad essi.

Non si applica ai lavori eseguiti a distanza maggiore o uguale di DA9 da parti attive in tensione non protette o non sufficientemente protette, come nei capitoli seguenti viene rappresentato.

Il file in allegato deve essere sempre e, comunque, analizzato ed adattato alla propria realtà aziendale.

La norma CEI 11-27 rappresenta la norma tecnica di riferimento per i lavori su impianti elettrici

Tipologie di procedure su cui è basato il documento (Procedure previste da CEI 11-27):

A. PROCEDURE DI ESERCIZIO
B. PROCEDURE DI LAVORO
C. PROCEDURE DI MANUTENZIONE

Moduli allegati alla procedura:

1. DELEGA DEL RUOLO OPERATIVO DI RESPONSABILE DELL’IMPIANTO DA URI A RI AI SENSI DELLA NORMA CEI 11-27 ART. 4.11. 
2. PIANO DI LAVORO.
3. PIANO DI INTERVENTO. 
4. CONSEGNA  E RESTITUZIONE IMPIANTO. 
5. RESTITUZIONE IMPIANTO. 
6. SCHEDA PER INTERVENTI RIPETITIVI CHE PUÒ SOSTITUIRE IL PIANO D’INTERVENTO. 

PREVIEW

...

5.1 Manovre di esercizio


Le manovre di esercizio sono di due tipi:
a. manovre per la modifica dello stato elettrico di un impianto per mezzo di componenti o apparecchiature, collegamenti, scollegamenti, ecc…
b. manovre per la messa fuori servizio o in servizio per lavori sugli impianti.



....

Tipo misura 2

- il quadro aperto presenta un grado di protezione verso le parti attive <IPXXB

- c’è rischio di contatto accidentale, ma non c’è il rischio di cortocircuito accidentale, tenendo conto del tipo di puntali impiegati (dimensioni e dorma della punta di contatto nuda) e della distanze delle parti attive tra di loro verso le masse.

La misura deve essere eseguita da PES o PAV idonee ai lavori sotto tensione muniti di guanti isolanti, ma senza la visiera di protezione contro il cortocircuito.

...

6.7 Lavori sotto tensione in bassa tensione (categorie 0 e I)

La presente procedura vale solo per sistemi di categoria 0 ed i (tensione ≤ 1000 v in c.a. E 1500 v in c.c.).

Il personale che lavora sotto tensione deve essere pes o pav ed aver ottenuto l’idoneità ai lavori sotto tensione su sistemi di categoria 0 e I. Tale idoneità deve essere attestata e rilasciata dal datore di lavoro (ddl).

Il datore di lavoro è il responsabile dell'attestazione dell'idoneità per lavori sotto tensione su sistemi di categoria 0 e I.

Per il conseguimento dell'idoneità, la persona deve possedere le conoscenze teoriche per i lavori sotto tensione di livello 2A e pratiche di livello 2B.

6.8 Metodi di lavoro in bassa tensione

LAVORO CON ASTE ISOLANTI
L’operatore deve utilizzare per entrare in contatto con la parte attiva solo aste isolanti.



Segue in allegato


Elaborato: Certifico S.r.l. Rev. 0.0 2016 su norma Licenza CEI

Formato: pdf/doc
Pagine: 23

Abbonati Sicurezza: SI
Copiabile/stampabile: SI
Rielaborazione autorizzata: SI

https://my.ceinorme.it/index.html#detailsId=0000013309

Maggiori Info e acquisto Documento

Documento compreso nel Servizio di Abbonamento Tema Sicurezza lavoro

Collegati

Pin It


Tags: Sicurezza lavoro Rischio elettrico Abbonati Sicurezza

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Generatori di calore
Lug 03, 2020 22

Generatori di calore alimentati da combustibile solido, liquido o gassoso

Generatori di calore alimentati da combustibile solido, liquido o gassoso per impianti centrali di riscaldamento INAIL, 2020 Il documento descrive le fasi di cui si compone l'attività di prima verifica periodica dei generatori di calore alimentati da combustibile solido, liquido o gassoso per… Leggi tutto
Contaminazione da micotossine
Lug 03, 2020 21

Contaminazione da micotossine in ambito agro-zootecnico

Contaminazione da micotossine in ambito agro-zootecnico INAIL, 2020 L’opuscolo è il prodotto finale di una manifestazione d’interesse voluta da Inail, Direzione regionale Campania, e il Dipartimento di medicina veterinaria e produzioni animali dell'Università di Napoli, Federico II. I micromiceti e… Leggi tutto
La sicurezza nelle tecnologie additive metalli
Lug 03, 2020 17

La sicurezza nelle tecnologie additive per metalli

La sicurezza nelle tecnologie additive per metalli INAIL, 2020 Le tecnologie additive (cosiddette stampanti 3D) si stanno sempre più diffondendo anche nel settore manifatturiero. Il lavoro pubblicato ha l'obiettivo di fornire un riferimento per l'individuazione e la caratterizzazione dei pericoli… Leggi tutto
Sentenze cassazione penale
Lug 03, 2020 18

Cassazione Penale Sent. Sez. 3 Num. 17174 | 06 Giugno 2020

Cassazione Penale Sez. 3 del 06 giugno 2020, n. 17174 Irregolarità nel comparto "gestione rifiuti": delega di funzioni Penale Sent. Sez. 3 Num. 17174 Anno 2020Presidente: RAMACCI LUCARelatore: ZUNICA FABIOData Udienza: 03/03/2020 [panel]Ritenuto in fatto 1. Con sentenza dell'8 novembre 2018, il… Leggi tutto
Lug 02, 2020 25

Provvedimento 26 gennaio 2006

Provvedimento 26 gennaio 2006
Update 7 luglio 2016 Accordo aggiornato dalla Conferenza Stato-Regioni Repertorio atti n. 128/CSR del 7 luglio 2016
Accordo tra il Governo e le regioni e province autonome, attuativo dell'articolo 2, commi 2, 3, 4 e 5, del decreto legislativo 23… Leggi tutto
Report 2 2020
Lug 01, 2020 76

La prevenzione del disagio termico da DPI delle vie respiratorie

La prevenzione del disagio termico causato dai dispositivi di protezione delle vie respiratorie PAF, Report 2/2020 Prima della pandemia l’uso dei dispositivi delle vie respiratorie era previsto per un numero limitato di attività professionali. La recente emergenza sanitaria da COVID-19 ha reso… Leggi tutto

Più letti Sicurezza