Slide background




Quadro Nazionale delle Qualificazioni

ID 7813 | | Visite: 3251 | News NormazionePermalink: https://www.certifico.com/id/7813

Quadro Nazionale delle Qualificazioni

Quadro Nazionale delle Qualificazioni

Decreto dell’8 gennaio 2018: Istituito il Quadro Nazionale delle Qualificazioni. Due i principali obiettivi: promuovere la mobilità transfrontaliera e agevolarne l’apprendimento permanente.

Promuovere la centralità del professionista e valorizzare competenze e formazione professionale attraverso una maggiore accessibilità delle qualificazioni rilasciate nell’ambito del Sistema nazionale di certificazione delle competenze: il Quadro Nazionale delle Qualificazioni – QNQ, istituito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con il Decreto dell’8 gennaio 2018 (GU n. 20 del 25 gennaio 2018), rende riconoscibili e spendibili negli stati dell’Unione le qualificazioni acquisite in Italia. Due i principali obiettivi: favorire la mobilità transfrontaliera dei cittadini e agevolarne l’apprendimento permanente.

Nel Quadro Nazionale delle Qualificazioni saranno descritte le qualificazioni, rilasciate da Enti pubblici e privati, in modo che sia possibile riferirle al Quadro Europeo delle Qualificazioni (EQF) il quadro comune europeo di riferimento. L’EQF collega fra loro i sistemi di qualificazione di Paesi diversi fungendo da dispositivo di traduzione, utile a rendere leggibile il contenuto di “saper fare” nelle qualifiche rilasciate dai Paesi UE, che hanno diversi sistemi di formazione e identificano in modo diverso le qualificazioni.

L’istituzione del Quadro Nazionale delle Qualificazioni è un passo necessario al completamento del processo di referenziazione al sistema EQF delle qualificazioni rilasciate dagli Enti autorizzati a concedere certificazioni delle competenze nell’ambito pubblico, mentre si stanno definendo, grazie al dialogo tra ANPAL, INAPP, UNI e Accredia, con il supporto di PricewaterhouseCoopers, le modalità per individuare e riferire al QNQ anche le certificazioni private (ovvero non rilasciate dagli Enti titolati previsti dal Decreto Legislativo n. 13 del 2013).

Il Decreto di inizio anno, infatti, con gli articoli 4, comma 6, e 1, comma 1, lett. c), letti alla luce della Legge n. 4/2013 “Disposizioni in materia di professioni non organizzate”, dovrebbe riconoscere come riferibili al QNQ anche le qualificazioni rilasciate da organismi nazionali, diversi dagli enti titolati, che operano il riconoscimento delle qualificazioni in base a norme internazionali.

Il provvedimento ministeriale prevede requisiti molto restrittivi per l’ammissione al QNQ delle qualificazioni rilasciate da privati, requisiti posseduti in qualche caso anche dalle certificazioni di conformità a norme ISO o UNI, rilasciate ai sensi della Legge 4/2013, o a Prassi di Riferimento di UNI, emesse in conformità alla ISO/IEC 17024 per l’accreditamento degli organismi di certificazione del personale.

Tra i requisiti rilevanti delle qualificazioni richiesti dal Decreto si segnala:

- la definizione e rilascio delle qualificazioni nel rispetto degli standard codificati e riconosciuti a livello internazionale, qualitativamente comparabili con gli standard minimi di servizio definiti ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. n. 16 gennaio 2013, n. 13 e, in ogni caso, basati su meccanismi di assicurazione della qualità pubblicamente accessibili, trasparenti e formalizzati;
- contenuti delle qualificazioni (schemi di certificazione), anche quando definiti da norme tecniche, pubblicamente accessibili, senza oneri per il cittadino;
- qualificazioni con comprovata diffusione e qualificazioni con elementi descrittivi compatibili con quelli del QNQ. 

Accredia

Collegati

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Quadro Europeo delle Qualificazioni (EQF).pdf)Quadro Europeo delle Qualificazioni (EQF)
 
IT2216 kB552

Tags: Normazione Prassi di Riferimento

Articoli correlati

Ultimi archiviati Normazione

Linee guida per la gestione delle emergenze sanitarie nelle RSA
Mag 09, 2022 95

Linee guida per la gestione delle emergenze sanitarie nelle RSA

Linee guida per la gestione delle emergenze sanitarie nelle RSA - UNI/PdR XX:2021 ID 16590 | 09.05.2022 / In allegato bozza PdR In consultazione pubblica, fino al 23 maggio 2022, il progetto di prassi di riferimento "Linee guida per la gestione delle emergenze sanitarie nelle Residenze Sanitarie… Leggi tutto
UNI PdR 117 2022
Apr 22, 2022 174

UNI/PdR 117:2022 - Linee guida utilizzo responsabile della plastica

UNI/PdR 117:2022 Linee guida per l'utilizzo responsabile della plastica Data entrata in vigore: 21 aprile 2022 La presente prassi di riferimento fornisce i requisiti minimi di un sistema di gestione finalizzato a un utilizzo responsabile della plastica. Essa si applica alle organizzazioni di… Leggi tutto
UNI EN 12542 2020
Apr 21, 2022 98

UNI EN 12542:2020

UNI EN 12542:2020 Attrezzature e accessori per GPL - Recipienti a pressione fissi cilindrici di acciaio saldato, prodotti in serie per lo stoccaggio di gas di petrolio liquefatto (GPL) con un volume non maggiore di 13 m³ - Progettazione e fabbricazione La norma specifica i requisiti per la… Leggi tutto

Più letti Normazione