Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.


Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
CEM4: certifico machinery directive

Il software per Direttiva macchine

da Marzo 2000

Promo Anniversary 21°
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
Certifico 2000/2020: Informazione Utile

Tutta la Documentazione presente è elaborata

o selezionata dalla nostra redazione su Standards riconosciuti.

Vedi i nostri abbonamenti e prodotti

Slide background
Certifico 2000/2020: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.


Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2020
Slide background
Certifico 2000/2019: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti

sono elaborati direttamente o selezionati su Standards riconosciuti.

Vedi il Piano Promo "Fidelity"per l'acquisto dei nostri Prodotti

Rapporto Ambiente | SNPA Edizione 2018

ID 7885 | | Visite: 1924 | Documenti Ambiente ISPRAPermalink: https://www.certifico.com/id/7885

Rapporto ambiente SNPA 2018

Rapporto Ambiente | SNPA Edizione 2018

SNPA, 27/02/2019

Il Rapporto Ambiente - SNPA nasce nell’ambito del SNPA per un’ampia ed efficace divulgazione dei dati e dell’informazione ambientale prodotta da ISPRA e dalle ARPA/APPA.

La base dati è l’Annuario dei dati ambientali ISPRA.

Il Rapporto è realizzato in un unico volume strutturato in tre parti. La prima descrive le realtà regionali attraverso l’analisi di 16 indicatori; la seconda è composta da brevi articoli che riguardano attività SNPA particolarmente rilevanti e di interesse per la collettività; la terza consiste in brevi articoli riguardanti specificità regionali.

...

INTRODUZIONE
SINTESI DELLO STATO DELL’AMBIENTE
INDICATORI AMBIENTALI
• Controlli SNPA (AIA e Seveso)
• Siccità Idrologica
• Particolato (PM10)
• Aree di tutela ambientale
• Aziende agricole che aderiscono a misure ecocompatibili e che praticano agricoltura biologica
• Consumo di suolo
• Inventario dei fenomeni franosi d'Italia (IFFI)
• Indice di qualità stato chimico delle acque superficiali
• Indice di qualità stato ecologico delle acque superficiali
• Indice di qualità stato chimico delle acque sotterranee (SCAS)
• Stato ecologico delle acque marino costiere
• Produzione Rifiuti urbani
• Raccolta differenziata
• Superamenti dei valori di riferimento normativo per campi elettromagnetici generati da impianti per radiotelecomunicazione ed elettrodotti
• Sorgenti si rumore controllate e percentuale per cui si è riscontrato almeno un superamento dei limiti
• Comunicazione ambientale
FOCUS
SINTESI
1. MONITORAGGIO E CONTROLLI
• L’utilizzo dei dati satellitari per la valutazione degli effetti sanitari delle temperature estreme e dell'inquinamento atmosferico a Roma (ARPA Lazio)
• La qualità delle misurazioni di emissioni in atmosfera (ISPRA)
• Mappatura amianto in Piemonte - telerilevamento aereo e con droni (ARPA Piemonte)
• Sinergia tra modellazione matematica e monitoraggio ambientale a supporto della gestione ambientale delle operazioni di movimentazione di sedimenti in ambito portuale e costiero: standardizzazione di metodi a partire da casi applicativi (ISPRA e ARPA Liguria)
• PhytoNumb3rs: Un toolkit a supporto della determinazione della densità cellulare del fitoplancton con il metodo di Utermöhl (ARPA Puglia)
• Valutazione ecologica del fitoplancton marino mediante un giudizio di esperto (ARPA Lazio)
• La taratura della strumentazione e la riferibilità metrologica delle misure (ARPA Piemonte)
• L’analisi forense nelle contaminazioni ambientali da prodotti (ARPA Liguria)
2. CLIMA
• Il poor man’s ensemble operativo presso ARPAL (ARPA Liguria)
• L’Osservatorio Clima e i servizi climatici (ARPAE Emilia-Romagna)
• Le temperature dei mari italiani dal 1900 ad oggi (ISPRA)
3. ATMOSFERA
• Misure di qualità dell’aria in 3D (ARPA Valle d’Aosta)
• Progetto LIFE BrennerLEC: gestione dinamica del traffico autostradale per ridurre le emissioni di inquinanti (APPA Bolzano - APPA Trento)
• L’evidenza della combustione della biomassa legnosa in Emilia-Romagna (ARPAE Emilia-Romagna)
• PM10 secondario inorganico, principale componente del particolato nella pianura lombarda (ARPA Lombardia)
• SW open source per la gestione della rete di monitoraggio della qualità dell’aria (ARPA Valle d’Aosta)
• Idrocarburi non metanici e ozono: studio delle serie storiche ed eventuali criticità derivanti dalla contestuale presenza dei due parametri (ARPA Basilicata)
• Artificial neural networks per la previsione della qualità dell’aria in condizioni meteo simulate – primi risultati del modello INTEL-Air (ARPA Sicilia)
4. BIOSFERA
• Progetto Pilota ISPRA-ARPA Campania. Redazione di protocolli di monitoraggio, campionamento e analisi finalizzati alla valutazione della dispersione accidentale nell’ambiente di colza geneticamente modificato nella regione Campania. (ARPA Campania e ISPRA)
5. GEOSFERA 
• Studio delle variazioni delle condizioni di pericolosità da frana lungo la rete dei sentieri e delle modifiche della circolazione idrica sotterranea avvenute nel territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini a seguito degli eventi sismici 2016-2017 (ISPRA)
• Approccio integrato nella caratterizzazione dei siti contaminati da solventi clorurati tramite phytoscreening e camera di accumulo (ARTA Abruzzo)
6. IDROSFERA
• Il telerilevamento da satellite per il monitoraggio delle praterie di Posidonia oceanica (ARPA Calabria)
• Progetto EOMORES: monitoraggio della qualità delle acque del lago Trasimeno tramite immagini satellitari e misure in situ (ARPA Umbria)
• Monitoraggio della presenza di sostanze perfluorurate nel biota (fauna ittica) (ARPA Toscana)
• Procedura per l’analisi dei superamenti delle Concentrazione della Soglia di Contaminazione (CSC) riscontrati nel corso del monitoraggio dei corpi idrici sotterranei (ARPA Sardegna)
7. RIFIUTI
• Approccio sistemico alla definizione dello spreco alimentare (ISPRA)
• Progetto di ricerca e controllo dei Siti a Rischio Interramento Rifiuti (R.I.R.) (ARPA Molise)
• Le indagini merceologiche sulla composizione dei RSU, monitoraggio sulla qualità della raccolta differenziata (ARPA Marche)
8. AGENTI FISICI
• Sperimentazione sull’utilizzo della tecnologia 5G per la telefonia mobile a Milano (ARPA Lombardia)
• La rete di monitoraggio della brillanza del cielo notturno nel Veneto (ARPA Veneto)
• Le autorizzazioni “in deroga” per le manifestazioni musicali: proposta di un criterio semplificato di valutazione della popolazione esposta (ARPA Sicilia)
• I licheni come rivelatori del rischio ambientale (ARPA Calabria)
• Progetto radon: misure per 1000 famiglie (ARPA Friuli Venezia Giulia)
9. AGENTI CHIMICI
• Applicazione e validazione di un nuovo metodo per la determinazione del Glifosate e dell’AMPA (ARPA Sicilia)
10. COMUNICAZIONE AMBIENTALE
• La Rete “Comunicazione e Informazione SNPA” (ARPA Toscana e ISPRA)
• L'uso delle APP per conoscere l’ambiente intorno a noi in tempo reale (ARPA Piemonte)
• ARPAV Temporali APP, ARPAV Temporali Bot e Webapp Temporali: i nuovi servizi di ARPAV dedicati ai temporali (ARPA Veneto)
• Eco-Eventi Trentino (APPA Trento)
SPECIFICITÀ REGIONALI
SINTESI
1. MONITORAGGIO E CONTROLLI
• Monitoraggio delle emissioni odorigene (ARPA Puglia)
• Analisi preliminare per la rappresentatività spaziale delle stazioni di monitoraggio di qualità dell’aria nella Val d’Agri – Basilicata (ARPA Basilicata)
• Il Progetto Speciale Cave – Un nuovo sistema integrato di controllo (ARPA Toscana)
• Accompagnamento ambientale alle ‘Grandi opere: un esempio di gestione di multiproblematiche ambientali (ARPA Liguria)
2. ATMOSFERA
• Biomonitoraggio della qualità dell’aria in Abruzzo tramite i licheni: risultati delle misurazioni del periodo 2013-2017 (ARTA Abruzzo)
• La previsione e la valutazione regionale del PM10 – il sistema modellistico SPIAIR (ARPA Veneto)
3. BIOSFERA
• Individuazione degli elementi della rete ecologica regionale: sviluppo e utilizzo di una metodologia di ARPA Piemonte (ARPA Piemonte)
4. GEOSFERA
• Monitoraggio del fiume Mera e del lago di Mezzola a seguito dell’evento franoso del Pizzo Cengalo, Val Bondasca (Svizzera) (ARPA Lombardia)
• La caratterizzazione dei bacini vulcanici laziali: l’approccio sperimentale al caso del lago di Vico e le risultanze delle indagini (ARPA Lazio)
• Amianto: un impegno costante (ARPA Friuli Venezia Giulia)
• Inquinamento diffuso dei suoli: il caso della città di Trieste (ARPA Friuli Venezia Giulia)
5. IDROSFERA
• Naufragio Concordia: conseguenze ambientali e ripristino dei fondali (ISPRA e ARPA Toscana)
• Il sistema idrogeologico della Piana di Castelvetrano-Campobello di Mazara (TP) e la valutazione del trasferimento degli inquinanti dal corpo idrico sotterraneo ai corpi idrici superficiali connessi (ARPA Sicilia)
• Determinazione dello stato quantitativo della falda nella piana di Aosta (ARPA Valle d’Aosta)
• Ottimizzazione dell’affidabilità dei risultati e dello sforzo di campionamento: Un Approccio Multiplo applicato alla classificazione dello Stato Ecologico della Laguna di Venezia ai sensi della Direttiva 2000/60/CE (ARPA Veneto e ISPRA)
• Ingressione salina della Piana di Muravera (Sardegna sud-orientale): attività ARPAS per il monitoraggio della falda (ARPA Sardegna)
• La cetofauna dei mari della Campania: particolarità e minacce (ARPA Campania)
• Impatto della pesca a strascico sui fondali marini (ARPA Marche)
• Il fenomeno delle mucillagini in mare Adriatico (ARPAE Emilia-Romagna)
• Presenza dello Ctenoforo Mnemiopsis leidyi (A. Agassiz, 1865) nel mare Adriatico (ARPAE Emilia-Romagna)
• Contaminazione da Mercurio dell’asta fluviale Paglia – Tevere. Potenziale danno ambientale e inquinamento transfrontaliero (ARPA Umbria)
6. AGENTI FISICI
• La tutela del silenzio nelle Dolomiti: un monitoraggio acustico a passo Sella (APPA Trento)
• Analisi di radioattività naturale in campioni di sedimenti fluviali della regione Calabria (ARPA Calabria)
7. AGENTI CHIMICI
• Applicazione dell’indicatore CIP (Classe d’Impatto Potenziale) al monitoraggio dei pesticidi nelle acque interne della Sicilia (ARPA Sicilia)
8. AMBIENTE E BENESSERE
• Effetti sanitari a breve termine del PM10 di origine desertica e non desertica sulla salute umana in Sicilia (ARPA Sicilia)
• La sorveglianza della legionellosi in Campania (ARPA Campania)
• Analisi biologiche su campioni in ambiente indoor in due edifici dopo il sisma dell’Aquila del 6/4/2009 (ARTA Abruzzo)
9. COMUNICAZIONE AMBIENTALE
• IMPAROSICURO Percorso di formazione sul rischio alluvione (ARPA Liguria)
• GreenEvent – Manifestazioni sostenibili (APPA Bolzano)

_____

Fonte: SNPA

Scarica questo file (Rapporto Ambiente 2018.pdf)Rapporto Ambiente 2018SNPA | 07 2019 19132 kB(528 Downloads)

Tags: Ambiente Emissioni Rifiuti ISPRA

Ultimi inseriti

7 Rapporto annuale
Giu 15, 2021 10

Report CDCNPA Pile e accumulatori 2020

Report CDCNPA Pile e accumulatori 2020 (VII Rapporto Annuale) Pile e accumulatori portatili: gestiti 11.109.662 kg nel 2020 La raccolta di pile e accumulatori portatili effettuata nel 2020 dal CDCNPA registra una crescita dell’1,29% rispetto all’anno precedente. Il resoconto dei quantitativi… Leggi tutto
2021 958
Giu 15, 2021 15

Decisione di esecuzione (UE) 2021/958

Decisione di esecuzione (UE) 2021/958 Decisione di esecuzione (UE) 2021/958 della Commissione del 31 maggio 2021 che stabilisce il formato per la comunicazione dei dati e delle informazioni sugli attrezzi da pesca immessi sul mercato e sui rifiuti di attrezzi da pesca raccolti negli Stati membri e… Leggi tutto
Giu 14, 2021 19

DPCM 14 aprile 2021 n. 81

in News
DPCM 14 aprile 2021 n. 81 Regolamento in materia di notifiche degli incidenti aventi impatto su reti, sistemi informativi e servizi informatici di cui all'articolo 1, comma 2, lettera b), del decreto-legge 21 settembre 2019, n. 105, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 novembre 2019, n.… Leggi tutto
Workplace exposure to dusts and aerosols   diesel exhaust
Giu 14, 2021 38

Workplace exposure to dusts and aerosols - diesel exhaust

Workplace exposure to dusts and aerosols - diesel exhaust ID 13791 | 14.06.2021 EU OSHA 10.06.2021 Workplace exposure to dusts and aerosols - diesel exhaust Diesel engines are widely used for transport and power-supply and, therefore, occupational exposure to diesel exhaust is common. In 2012, the… Leggi tutto
Giu 14, 2021 29

Linee guida Criteri Minimi per le Ispezioni Ambientali (CMIA)

Linee guida Criteri Minimi per le Ispezioni Ambientali (CMIA) ISPRA, 30.06.2014 (Delibera CF n. 40 del 30.06.2014) 1. I CONTROLLI AMBIENTALI NELLA UE1.1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO ITALIANO2 DEFINIZIONI, CICLO REGOLATORE E ISPEZIONI AMBIENTALI2.1 DEFINIZIONI2.2 CICLO REGOLATORE2.3 CONTROLLO DELLA… Leggi tutto
Giu 14, 2021 14

Raccomandazione 2001/331/CE

Raccomandazione 2001/331/CE Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio, del 4 aprile 2001, che stabilisce i criteri minimi per le ispezioni ambientali negli Stati membri (GU L 118 del 27.4.2001) Leggi tutto
EEA Italian bathing water quality in 2020
Giu 14, 2021 28

Rapporto EEA sulle acque di balneazione in Italia 2020

Rapporto EEA sulle acque di balneazione in Italia 2020 EEA, 01.06.2021 La relazione annuale sulle acque di balneazione pubblicata il 1° giugno 2021, evidenzia che nel 2020 quasi l'83 % dei siti di balneazione europei ha rispettato gli standard di qualità più severi dell'Unione europea, meritandosi… Leggi tutto

Ultimi Documenti Abbonati

Workplace exposure to dusts and aerosols   diesel exhaust
Giu 14, 2021 38

Workplace exposure to dusts and aerosols - diesel exhaust

Workplace exposure to dusts and aerosols - diesel exhaust ID 13791 | 14.06.2021 EU OSHA 10.06.2021 Workplace exposure to dusts and aerosols - diesel exhaust Diesel engines are widely used for transport and power-supply and, therefore, occupational exposure to diesel exhaust is common. In 2012, the… Leggi tutto
EEA Italian bathing water quality in 2020
Giu 14, 2021 28

Rapporto EEA sulle acque di balneazione in Italia 2020

Rapporto EEA sulle acque di balneazione in Italia 2020 EEA, 01.06.2021 La relazione annuale sulle acque di balneazione pubblicata il 1° giugno 2021, evidenzia che nel 2020 quasi l'83 % dei siti di balneazione europei ha rispettato gli standard di qualità più severi dell'Unione europea, meritandosi… Leggi tutto
Cadute dall alto   Metodi di prova
Giu 13, 2021 32

UNI EN 364:1993 DPI cadute dall'alto - Metodi di prova

UNI EN 364:1993 DPI cadute dall'alto - Metodi di prova UNI EN 364:1993 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall'alto. Metodi di prova. Recepisce: EN 364:1992 Data entrata in vigore: 31 dicembre 1993 Versione in lingua italiana della norma europea EN 364 (edizione dic. 1992).… Leggi tutto
Connettori
Giu 13, 2021 45

UNI EN 362:2005 DPI cadute dall'alto - Connettori

UNI EN 362:2005 DPI contro le cadute dall'alto - Connettori UNI EN 362:2005 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall'alto - Connettori Recepisce: EN 362:2004 Data entrata in vigore: 01 luglio 2005 La presente norma è la versione ufficiale della norma europea EN 362 (edizione… Leggi tutto
Dispositivi di ancoraggio
Giu 13, 2021 24

UNI EN 795:2012 | Dispositivi di ancoraggio

UNI EN 795:2012 | Dispositivi di ancoraggio UNI EN 795:2012 Dispositivi individuali per la protezione contro le cadute - Dispositivi di ancoraggio Recepisce: EN 795:2012 Data entrata in vigore : 04 dicembre 2012 La presente norma è la versione ufficiale della norma europea EN 795 (edizione luglio… Leggi tutto
UNI EN 363 2019
Giu 13, 2021 61

UNI EN 363:2019 DPI cadute - Sistemi individuali di protezione

UNI EN 363:2019 DPI cadute - Sistemi individuali di protezione UNI EN 363:2019 Dispositivi individuali per la protezione contro le cadute - Sistemi individuali per la protezione contro le cadute Recepisce: EN 363:2018 Data entrata in vigore: 21 febbraio 2019 La norma specifica le caratteristiche… Leggi tutto
UNI EN 361 2003
Giu 13, 2021 63

UNI EN 361:2003 DPI cadute dall'alto - Imbracature per il corpo

UNI EN 361 DPI cadute dall'alto - Imbracature per il corpo UNI EN 361:2003 - Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall'alto - Imbracature per il corpo Recepisce: EN 361:2002 Data entrata in vigore: 01 ottobre 2003 La presente norma è la versione ufficiale in lingua italiana della… Leggi tutto