Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.


Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
CEM4: certifico machinery directive

Il software per Direttiva macchine

da Marzo 2000

Promo Anniversary 21°
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
Certifico 2000/2020: Informazione Utile

Tutta la Documentazione presente è elaborata

o selezionata dalla nostra redazione su Standards riconosciuti.

Vedi i nostri abbonamenti e prodotti

Slide background
Certifico 2000/2020: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.


Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2020
Slide background
Certifico 2000/2019: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti

sono elaborati direttamente o selezionati su Standards riconosciuti.

Vedi il Piano Promo "Fidelity"per l'acquisto dei nostri Prodotti

UN 3481: Batterie / pile al litio ADR

ID 5031 | | Visite: 35173 | Documenti Riservati Trasporto ADRPermalink: https://www.certifico.com/id/5031

Cover 3481 ADR 2021

UN 3481: Batterie / pile al litio ADR

ID 5031 | Rev. 2.0 2020 del 16 Ottobre 2020

Documento sul  Trasporto ADR di pile litio ionico contenute/imballate in equipaggiamento (UN 3481), con tutti i riferimenti ADR, Disposizioni Speciali (DS) Istruzioni di Imballaggio (P).

Update 2.0 2020: Aggiornamento ADR 2021

Le pile e le batterie devono essere trasportate conformemente alle disposizioni applicabili ai nn. ONU 3090, 3091, 3480 e 3481, ad eccezione della disposizione speciale 230 e a meno che non sia specificato diversamente nella presente disposizione speciale.

3090 PILE AL LITIO METALLO (COMPRESE LE PILE DI LEGA AL LITIO)
3091 PILE AL LITIO METALLO CONTENUTE IN UN DISPOSITIVO O PILE AL LITIO METALLO IMBALLATE CON UN DISPOSITIVO (COMPRESE LE PILE DI LEGA AL LITO)
3480 PILE AL LITIO IONICO (COMPRESE LE PILE AL LITIO IONICO POLIMERICO)
3481 PILE AL LITIO IONICO CONTENUTE IN UN EQUIPAGGIAMENTO O PILE AL LITIO IONICO IMBALLATE CON UN EQUIPAGGIAMENTO (COMPRESE LE PILE AL LITIO IONICO POLIMERICO)


I report materia Tabella A 3.2 ADR elaborati Certifico ADR:

Download Report materia UN 3090


Download Report materia UN 3091

Download Report materia UN 3480

Download Report materia UN 3481
...

Excursus

Etichettatura pile litio UN 3481

Imballaggio ed etichettatura dispositivo elettronico con pila al litio

Tabella A 3.2
ONU 3481

[1] Numero ONU 3481
[2] Denominazione e descrizione PILE AL LITIO IONICO CONTENUTE IN UN EQUIPAGGIAMENTO O PILE AL LITIO IONICO IMBALLATE CON UN EQUIPAGGIAMENTO (COMPRESE LE PILE AL LITIO IONICO POLIMERICO)
[3a] Classe 9
[3b] Codice classificazione M4
[4] Gruppo di Imballaggio
[5] Etichette 9A
[6] Codice disposizioni speciali 188;230;310;348;360;376;377;390;636
[7a] Codice quantità limitate 0
[7b] Codice quantità esenti E0
[8] Istruzioni di imballaggio P903;P908;P909;LP903;LP904
[9a] Disposizioni speciali di imballaggio
[9b] Disposizioni relative all'imballaggio in comune
[10] Istruzioni di trasporto in cisterne mobili e contenitori per il trasporto alla rinfusa
[11] Disposizioni speciali relative alle cisterne mobili e contenitori per il trasporto alla rinfusa
[12] Codici cisterna per le cisterne ADR
[13] Disposizioni speciali per le cisterne ADR
[14] Veicolo per il trasporto in cisterne
[15] Categoria di trasporto 2
[ND] Quantità massima esenzione parziale 333
[15] Codice di restrizione in galleria E
[16] Disposizioni speciali relative al trasporto - Colli
[17] Disposizioni speciali relative al trasporto - Alla rinfusa
[18] Disposizioni speciali relative al trasporto - Carico e scarico
[19] Disposizioni speciali relative al trasporto - Esercizio
[20] Numero identificazione pericolo - Codice Kemler

Info generali Tabella A

PILE AL LITIO IONICO CONTENUTE IN UN EQUIPAGGIAMENTO O PILE AL LITIO IONICO IMBALLATE CON UN EQUIPAGGIAMENTO (COMPRESE LE PILE AL LITIO IONICO POLIMERICO)

ONU: 3481
Classe: 9
Gruppo di imballaggio (GI): --
Codice classificazione: M4 (Pile al litio)
Etichetta: 9A

Etichetta 9A

Codice quantità limitate: 0
Codice quantità esenti: E0
Categoria di trasporto: 2

Quantità massima esenzione parziale: 333

PARTE 2 - CLASSIFICAZIONE
CAPITOLO 2.2 - DISPOSIZIONI PARTICOLARI PER LE DIVERSI CLASSI

2.2.9. 
Classe 9 - Materie e oggetti pericolosi diversi

Pile al litio

2.2.9.1.7.
A meno che non sia specificato diversamente nell'ADR (ad esempio per i prototipi e le piccole produzioni di batterie secondo la disposizione speciale 310 o per le batterie danneggiate secondo la disposizione speciale 376), le batterie al litio devono soddisfare le seguenti prescrizioni.

NOTA: Per il n. ONU 3536 BATTERIE AL LITIO INSTALLATE IN UNITÀ DI TRASPORTO, vedere la disposizione speciale 389 nel capitolo 3.3 (ADR 2019)

Le pile e le batterie, le pile e le batterie contenute in un equipaggiamento, o le pile e le batterie imballate con un equipaggiamento, contenenti del litio sotto qualsiasi forma devono essere classificate sotto i nn. ONU 3090, 3091, 3480 o 3481, a seconda dei casi. Possono essere trasportate sotto tali rubriche se soddisfano le disposizioni sottostanti:
....

CAPITOLO 3.4  Merci pericolose imballate in quantità limitate

PARTE 3 
DISPOSIZIONI SPECIALI ED ESENZIONI RELATIVE A QUANTITÀ LIMITATE E QUANTITÀ ESENTI
 
CAPITOLO 3.4  Merci pericolose imballate in quantità limitate
3.4.1.Il presente capitolo contiene le disposizioni applicabili al trasporto di merci pericolose di alcune classi imballate in quantità limitate. 
La quantità limitata applicabile per imballaggio interno o oggetto è specificata per ogni materia nella colonna (7a) della tabella A del capitolo 3.2. Quando la quantità "0" figura in tale colonna per una merce presente nella lista, il trasporto della stessa alle condizioni di esenzione del presente capitolo non è autorizzato.
...

 

PARTE 3 
DISPOSIZIONI SPECIALI ED ESENZIONI RELATIVE A QUANTITÀ LIMITATE E QUANTITÀ ESENTI
CAPITOLO 3.5 - Merci pericolose imballate in quantità esenti

3.5.1.Quantità esenti

3.5.1.1.
Le quantità esenti di merci pericolose diverse dagli oggetti appartenenti ad alcune classi che soddisfano le disposizioni del presente capitolo non sono soggette a nessun'altra disposizione dell'ADR, eccetto:

a) disposizioni concernenti la formazione enunciate nel capitolo 1.3;

b) procedure di classificazione e criteri applicati per determinare il gruppo d'imballaggio (parte 2);

c) disposizioni relative agli imballaggi del 4.1.1.1, 4.1.1.2, 4.1.1.4 e 4.1.1.6.

NOTA: 
Nel caso di materiali radioattivi, si applicheranno le disposizioni relative ai materiali radioattivi in colli esenti, di cui al 1.7.1.5.

3.5.1.2.
Le merci pericolose ammesse al trasporto in quantità esenti, conformemente alle disposizioni del presente capitolo, sono indicate nella colonna (7b) della tabella A del capitolo 3.2 con un codice alfanumerico, come segue: 
(vedi Tabela 1)

3.5.1.3. Nel caso dei gas, il volume indicato per l'imballaggio interno rappresenta la capacità in acqua del recipiente interno mentre il volume indicato per l'imballaggio esterno rappresenta la capacità globale in acqua di tutti gli imballaggi interni contenuti in un unico imballaggio esterno.

Per le merci pericolose in quantità esenti a cui sono assegnati codici diversi ma imballati insieme, la quantità totale per imballaggio esterno deve essere limitata a quella corrispondente al codice più restrittivo.

3.5.1.4. 
Le quantità esenti di merci pericolose alle quali sono assegnati i codici E1, E2, E4 e E5 con quantità massima netta di merci pericolose per recipiente interno limitata a 1 ml per i liquidi e i gas e a 1 g per i solidi e con quantità massima netta di merci pericolose per imballaggio esterno inferiore a 100 g per i solidi o 100 ml per i liquidi e i gas sono soggette esclusivamente:

a) alle disposizioni del 3.5.2, eccetto nel caso d'imballaggio intermedio che non è richiesto quando gli imballaggi interni sono solidamente imballati in un imballaggio esterno imbottito in modo tale che, nelle condizioni normali di trasporto, non possono né rompersi, né bucarsi, né lasciar fuoriuscire del contenuto; e che nel caso di liquidi, l'imballaggio esterno contenga sufficiente materiale assorbente per assorbire tutto il contenuto degli imballaggi interni; e

b) alle disposizioni del 3.5.3.
...


 CAPITOLO 3.5 - Merci pericolose imballate in quantità esenti

Codice Quantità massima netta per imballaggio interno (in grammi per solidi e in ml per liquidi e gas) Quantità massima netta per imballaggio esterno (in grammi per solidi e in ml per liquidi e gas, oppure la somma dei grammi e degli ml nel caso di imballaggi in comune)
E0 Non autorizzato come quantità esente
E1 30 1000
E2 30 500
E3 30 300
E4 1 500
E5 1 300


CAPITOLO 5.2 MARCATURA ED ETICHETTATURA 
Tabella 1 - Quantità esenti
...

5.2.1. Marcatura dei colli

5.2.1.9.
Marchio per le pile al litio

5.2.1.9.1.
I colli contenenti pile o batterie al litio preparati conformemente alla disposizione speciale 188 del capitolo 3.3 devono recare il marchio illustrato nella figura 5.2.1.9.2.
...

Marchio

Figura 5.2.1.9.2. - Marchio per le pile al litio
...

PARTE 3 - LISTA DELLE MERCI PERICOLOSE,
DISPOSIZIONI SPECIALI ED ESENZIONI RELATIVE A QUANTITÀ LIMITATE E QUANTITÀ ESENTI
CAPITOLO 3.- Disposizioni speciali applicabili ad alcune materie od oggetti

DS 188
Le pile e gli accumulatori (batterie) presentati al trasporto non sono sottoposti alle altre prescrizioni dell'ADR se soddisfano le seguenti condizioni:

a) per una pila al litio metallo o di lega al litio, il contenuto di litio non è superiore a 1 grammo e, per una pila agli ioni di litio, l'energia nominale in wattora non deve superare i 20 Wh;

b) per una batteria al litio metallo o di lega al litio, il contenuto totale di litio non è superiore a 2 grammi e per una batteria agli ioni di litio l'energia nominale in wattora non deve superare i 100 Wh. Nel caso di batterie al litio ionico che soddisfano tale disposizione, l'energia nominale in wattora deve essere riportata sul rivestimento esterno, a eccezione di quelle fabbricate prima del 1° gennaio 2009;

NOTA: Quando le batterie al litio conformi al 2.2.9.1.7 f) sono trasportate conformemente alla presente disposizione speciale, il contenuto totale di litio di tutte le pile al litio metallo contenute nella batteria non deve superare 1,5 g e la capacità totale di tutte le pile al litio ionico contenute nella batteria non deve superare i 10 Wh (vedere la disposizione speciale 387) (ADR 2019)

c) ogni pila o batteria soddisfa le disposizioni del 2.2.9.1.7 a) ed e);

d) le pile e le batterie, a meno che non siano installate in un equipaggiamento, devono essere poste in imballaggi interni che le avvolgono completamente. Le pile e le batterie devono essere protette in modo da evitare cortocircuiti. In questo senso s'intende s'intende protezione dai contatti con materiali conduttori di elettricità (ADR 2019) contenuti all'interno dello stesso imballaggio, che potrebbero causare dei cortocircuiti. Gli imballaggi interni devono essere imballati in imballaggi esterni solidi e conformi alle disposizioni del 4.1.1.1, 4.1.1.2 e 4.1.1.5;

e) le pile e le batterie, installate in equipaggiamenti, devono essere protette da danneggiamenti e cortocircuiti, e l'equipaggiamento deve essere provvisto di mezzi efficaci in modo da impedire ogni funzionamento accidentale. Questa prescrizione non si applica ai dispositivi intenzionalmente attivi durante il trasporto (trasmettitori di identificazione radio, orologi, sensori, ecc.) e non suscettibili di generare uno sviluppo pericoloso di calore. Nel caso di batterie installate in un equipaggiamento, quest'ultimo deve essere posto in imballaggi esterni solidi, costruiti con materiali appropriati e aventi resistenza e progettazione adatte alla capacità dell'imballaggio e all'uso previsto, a meno che una protezione equivalente della batteria non sia assicurata dall'equipaggiamento nel quale è contenuta;

f) ogni collo deve recare il marchio di pila al litio appropriato, come indicato nel 5.2.1.9.

Tale prescrizione non si applica:

i) ai colli contenenti solo batterie bottoni montate al­l'interno di un equipaggiamento (compresi i circuiti stampati);

ii) e ai colli contenenti non più di 4 pile o 2 batterie montate all'interno di un equipaggiamento, quando la spedizione non comporta più di due colli.

Se i colli sono sistemati in un sovrimballaggio, il marchio di pila al litio deve essere direttamente visibili o riprodotto all'esterno del sovrimballaggio e quest'ultimo deve recare il marchio "SOVRIMBALLAGGIO". Le lettere del marchio "SOVRIMBALLAGGIO" devono misurare almeno 12 mm di altezza.

NOTA: I colli contenenti pile al litio imballate conformemente alle disposizioni della sezione IB delle istruzioni di imballaggio 965 o 968 del capitolo 11 della parte 4 delle Istruzioni Tecniche dell'ICAO recanti il marchio di cui al paragrafo 5.2.1.9. (marchio per le pile al litio) e l'etichetta riportata nel paragrafo 5.2.2.2.2 modello n. 9A sono ritenuti conformi alle disposizioni della presente disposizione speciale. (ADR 2019)

g) a meno che le batterie non siano montate all'interno di un equipaggiamento, ciascun collo deve poter resistere ad una prova di caduta da un'altezza di 1,2 m, qualunque sia il suo orientamento, senza che le pile o le batterie che esso contiene siano danneggiate, senza che il suo contenuto sia spostato a tal punto che le batterie (o le pile) si tocchino, e senza che vi sia fuoriuscita del contenuto; e

h) Nella presente disposizione speciale, per "equipaggiamento" si intende un apparecchio alimentato da pile o batterie al litio (ADR 2019). A meno che le batterie non siano montate all'interno di un equipaggiamento o imballate con un equipaggiamento, i colli non possono superare una massa lorda di 30 kg.

Come sopra ed altrove nell'ADR, con "contenuto di litio" si intende la massa di litio presente nell'anodo di una pila al litio metallo o di lega al litio.

Esistono rubriche distinte per le batterie al litio metallico e per le batterie al litio ionico in modo da facilitare il trasporto di tali batterie per modi di trasporto specifici e per permettere l'esecuzione delle operazioni d'intervento in caso d'incidente.

Una batteria a una sola pila così come definita nella sottosezione 38.3.2.3 della terza parte del Manuale delle prove e dei criteri è considerata come una "pila" e deve essere trasportata secondo le esigenze delle "pile" nell'ambito della presente disposizione speciale.

DISPOSIZIONE SPECIALE 230
...

DISPOSIZIONE SPECIALE  310
...
DISPOSIZIONE SPECIALE  348
...
DISPOSIZIONE SPECIALE 360
...
DISPOSIZIONE SPECIALE  376
...
DISPOSIZIONE SPECIALE  377
...
DISPOSIZIONE SPECIALE  390
...
DISPOSIZIONE SPECIALE  636
...

PARTE 4 - DISPOSIZIONI RELATIVE ALLA UTILIZZAZIONE DEGLI IMBALLAGGI E DELLE CISTERNE
CAPITOLO 4
.1 - Utilizzazione di imballaggi, di grandi imballaggi (recipienti) per il trasporto alla rinfusa (GIR) e di grandi imballaggi

4.1.4.Lista delle istruzioni d'imballaggio

ISTRUZIONE D'IMBALLAGGIO P903
Questa istruzione si applica ai nn. ONU 3090, 3091, 3480 e 3481.

Ai fini della presente istruzione d'imballaggio, per "equipaggiamento" si intende un apparecchio alimentato da pile o batterie al litio. (ADR 2019)

I seguenti imballaggi sono autorizzati se soddisfano le disposizioni generali delle sezioni 4.1.1 e 4.1.3:

1) Per le pile e le batterie:

Fusti (1A2, 1B2, 1N2, 1H2, 1D, 1G);

Casse (4A, 4B, 4N, 4C1, 4C2, 4D, 4F, 4G, 4H1, 4H2);

Bidoni (taniche) (3A2, 3B2, 3H2).

Le pile e le batterie devono essere imballate in imballaggi in modo da essere protette contro eventuali danni che potrebbero essere causati dal movimento o spostamento delle pile o batterie nell'imballaggio.

Gli imballaggi devono soddisfare il livello di prova del gruppo d'imballaggio II.

2) Inoltre, per le pile o le batterie di massa lorda uguale o superiore a 12 kg con un rivestimento esterno robusto e resistente agli urti, così come per gli assemblaggi delle medesime:

a) imballaggi esterni robusti,

b) rivestimenti di protezione (per esempio in gabbie completamente chiuse o in gabbie di legno); o

c) pallets o altri dispositivi di movimentazione.

Le pile o le batterie devono essere assicurate in modo da impedire ogni spostamento accidentale e i loro morsetti non devono sostenere il peso degli altri elementi che saranno loro sovrapposti.

Gli imballaggi non devono necessariamente soddisfare le disposizioni del 4.1.1.3.

3) Per le pile o le batterie imballate con un equipaggiamento:
...

...
ISTRUZIONE D'IMBALLAGGIO P903
...
ISTRUZIONE D'IMBALLAGGIO P908
...
ISTRUZIONE D'IMBALLAGGIO P909
...
ISTRUZIONE D'IMBALLAGGIO P910
...

Certifico Srl - IT | Rev. 2.0 2020
©Copia autorizzata Abbonati

Matrice Revisioni

Rev. Data Oggetto Autore
3.0 16.10.2020 ADR 2021 Certifico Srl
2.0 24.03.2020 ADR 2019 Certifico Srl
1.0 22.11.2017 -- Certifico Srl

Collegati



Scarica questo file (Report Materia ADR 3481.pdf)Materia ONU 3481 IT85 kB(3693 Downloads)
Scarica questo file (Materia ONU 3480.PDF)Materia ONU 3480 IT44 kB(2526 Downloads)
Scarica questo file (Materia ONU 3091.PDF)Materia ONU 3091 IT45 kB(1695 Downloads)
Scarica questo file (Materia ONU 3090.PDF)Materia ONU 3090 IT44 kB(1980 Downloads)

Tags: Merci Pericolose Materia ONU ADR Abbonati Trasporto ADR

Ultimi inseriti

Apr 16, 2021 9

Regolamento (UE) 2020/192

Regolamento (UE) 2020/192 Regolamento (UE) 2020/192 della Commissione del 12 febbraio 2020 che modifica gli allegati II e III del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di procloraz in o su determinati prodotti (Testo… Leggi tutto
Apr 16, 2021 9

Regolamento (UE) 2020/749

Regolamento (UE) 2020/749 Regolamento (UE) 2020/749 della Commissione del 4 giugno 2020 che modifica l’allegato III del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di clorato in o su determinati prodotti (Testo rilevante ai… Leggi tutto
Apr 16, 2021 10

Regolamento (UE) 2020/856

Regolamento (UE) 2020/856 Regolamento (UE) 2020/856 della Commissione del 9 giugno 2020 che modifica gli allegati II e III del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di cyantraniliprole, ciazofamid, ciprodinil,… Leggi tutto
Apr 16, 2021 9

Regolamento (UE) 2020/1085

Regolamento (UE) 2020/1085 Regolamento (UE) 2020/1085 della Commissione del 23 luglio 2020 che modifica gli allegati II e V del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di clorpirifos e clorpirifos metile in o su… Leggi tutto
Apr 16, 2021 9

Direttiva 91/414/CEE

Direttiva 91/414/CEE Direttiva 91/414/CEE del Consiglio, del 15 luglio 1991, relativa all'immissione in commercio dei prodotti fitosanitari (GU L 230 del 19.8.1991) Abrogata da: Regolamento (CE) n. 1107/2009 Collegati
Regolamento (CE) n.1107/2009
Leggi tutto
Apr 16, 2021 12

Direttiva 79/117/CEE

Direttiva 79/117/CEE Direttiva 79/117/CEE del Consiglio, del 21 dicembre 1978, relativa al divieto di immettere in commercio e impiegare prodotti fitosanitari contenenti determinate sostanze attive (GU L 33, 8.2.1979) Abrogata da: Regolamento (CE) n. 1107/2009 Collegati[box-note]Regolamento (CE)… Leggi tutto
Apr 16, 2021 25

Seconda relazione consuntiva CE: furani e i bifenili policlorurati - 2007

Seconda relazione consuntiva CE: furani e i bifenili policlorurati - 2007 Comunicazione della Commissione al Consiglio, al Parlamento Europeo e al Comitato economico e sociale europeo relativa all’attuazione della strategia comunitaria sulle diossine, i furani e i bifenili policlorurati (COM(2001)… Leggi tutto
Apparecchi di sollevamento   Accessi
Apr 16, 2021 14

UNI EN 13586:2021 Apparecchi di sollevamento - Accessi

UNI EN 13586:2021 Apparecchi di sollevamento - Accessi UNI EN 13586:2021 Apparecchi di sollevamento - Accessi Recepisce: EN 13586:2020 Data entrata in vigore: 15 aprile 2021 La norma specifica i requisiti per la progettazione di accessi non motorizzati installati sugli apparecchi di sollevamento.… Leggi tutto

Ultimi Documenti Abbonati

Apparecchi di sollevamento   Accessi
Apr 16, 2021 14

UNI EN 13586:2021 Apparecchi di sollevamento - Accessi

UNI EN 13586:2021 Apparecchi di sollevamento - Accessi UNI EN 13586:2021 Apparecchi di sollevamento - Accessi Recepisce: EN 13586:2020 Data entrata in vigore: 15 aprile 2021 La norma specifica i requisiti per la progettazione di accessi non motorizzati installati sugli apparecchi di sollevamento.… Leggi tutto
CISL Guida aggiornata Protocollo aziendale anti contagio del 06 04 2021
Apr 15, 2021 75

CISL Guida aggiornata Protocollo aziendale anti-contagio del 06.04.2021

CISL Guida aggiornata Protocollo aziendale anti-contagio del 06.04.2021 CISL Guida aggiornata e rinnovata per la revisione del Protocollo aziendale anti-contagio sulla base dei contenuti del recente Protocollo del 6 aprile 2021, aprile 2021 Nel rispetto di quanto aggiornato e rinnovato, mediante la… Leggi tutto
Apr 14, 2021 333

Circolare MITE n. 35259 del 12 aprile 2021

Circolare MITE n. 35259 del 12 aprile 2021 Oggetto: D. Lgs. 3 settembre 2020, n. 116. Chiarimenti su alcune problematiche anche connesse all’applicazione della TARI di cui all’art. 1 commi 639 e 668 della legge 27 dicembre 2013, n. 147. A seguito dell’emanazione del decreto legislativo 3 settembre… Leggi tutto
Elementi metodologici valutazione rischio esposizione a contaminanti multipli
Apr 14, 2021 26

Elementi metodologici valutazione rischio esposizione a contaminanti multipli

Elementi metodologici valutazione rischio esposizione a contaminanti Elementi metodologici per una valutazione del rischio associato all’esposizione a contaminanti multipli, con particolare riferimento alla popolazione residente in aree di particolare rilevanza ambientale Report SNPA n. 18/2021.… Leggi tutto