Slide background

Linee Guida sui documenti settoriali di riferimento per EMAS

ID 16843 | | Visite: 2139 | Documenti Ambiente ISPRAPermalink: https://www.certifico.com/id/16843

Linee Guida sui documenti settoriali di riferimento per EMAS

Linee Guida sui documenti settoriali di riferimento per EMAS

ID 16843 | 15.06.2022 / In allegato Linee guida

Rapporto ISPRA 198/2022

La presente Linea Guida rappresenta il completamento del precedente Rapporto ISPRA “I Documenti di Riferimento Settoriali per EMAS” al quale sono state aggiunte le schede relative agli altri Documenti di Riferimento Settoriali pubblicati dalla Commissione Europea. Il documento intende incentivare le organizzazioni registrate EMAS, come previsto dallo stesso Regolamento europeo, a fare un più ampio e diffuso ricorso ai Documenti Settoriali di Riferimento, emanati dalla Commissione europea allo scopo di individuare e promuovere le migliori pratiche di gestione ambientale, gli indicatori di prestazione ambientale per specifici settori e, ove opportuno, gli esempi di eccellenza che consentano di determinare i livelli delle prestazioni ambientali.

Oltre ad un primo capitolo introduttivo e di natura metodologica, sono state inserite le schede di sintesi, predisposte per ogni Documento Settoriale di Riferimento, per rendere immediatamente evidente al lettore gli elementi essenziali in essi contenuti. Per ogni scheda viene inoltre illustrato, laddove possibile, il livello di attuazione dei documenti tra le organizzazioni EMAS.

In aggiunta sono date indicazioni sulle migliori pratiche settoriali che , per la loro trasversalità, possono essere applicate in tutti i settori, il che le rende applicabili da tutte le organizzazioni.

L’utilizzo dei Documenti Settoriali di Riferimento può risultare particolarmente utile anche a tutte le organizzazioni, non solo quelle registrate EMAS, per valutare le proprie prestazioni ambientali, individuare il livello raggiunto e definire nuovi obiettivi di miglioramento.
...

Per ciascun settore ritenuto prioritario sono stati quindi realizzati due documenti: un rapportotecnico dettagliato sulle migliori pratiche di gestione ambientale (BEMP Best EnvironmentalManagement Practices) e, sulla base di questo, il vero e proprio documento di riferimento settoriale (DRS), più conciso e più facilmente fruibile.

Il processo ha portato all’adozione di 10 Decisioni della Commissione nei seguenti settori:
- Commercio al dettaglio: Decisione (UE) 2015/801 della Commissione del 20 maggio 2015;
- Turismo: Decisione (UE) 2016/611 della Commissione del 15 aprile 2016;
- Prodotti alimentari e bevande: Decisione (UE) 2017/1508 della Commissione del 28 agosto 2017;
- Agricoltura: Decisione (UE) 2018/813 della Commissione del 14 maggio 2018;
- Pubblica Amministrazione: Decisione (UE) 2019/61 della Commissione del 19 dicembre 2019;
- Costruzione Automobilistica: Decisione (UE) 2019/62 della Commissione del 19 dicembre 2019;
- Produzione di apparecchiature elettriche ed elettroniche: Decisione (UE) 2019/63 della Commissione del 19 dicembre 2019;
- Gestione dei rifiuti: Decisione (UE) 2020/519 della Commissione del 02 aprile 2020;
- Fabbricazione di prodotti in metallo lavorato: Decisione (UE) 2021/2053 della Commissione del 08/11/2021;
- Telecomunicazioni e servizi delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione: Decisione (UE) 2021/2054 della Commissione del 08/11/2021.

Per il settore dell’edilizia è stato elaborato un documento preliminare che, rivelatosi più complesso e di portata più ampia del previsto, ha indotto Commissione a prendere la decisione di non elaborarne, per il momento, la relativa Decisione, ma di lasciarlo a disposizione degli utenti come documento scientifico.

Tutti i DRS emanati sono articolati in maniera identica: sono infatti strutturati come Allegato alla relativa decisione e composti da 4 capitoli caratterizzati dagli stessi titoli.

DRS PER IL TURISMO
DRS PER I PRODOTTI ALIMENTARI E LE BEVANDE
DRS PER L’AGRICOLTURA
DRS PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
DRS PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI
DRS PER LA COSTRUZIONE AUTOMOBILISTICA
DRS PER IL COMMERCIO AL DETTAGLIO
DRS PER LE APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE
DRS PER LE TELECOMUNICAZIONI E I SERVIZI DELLE TIC
DRS PER LA FABBRICAZIONE DI PRODOTTI IN METALLO LAVORATO

Fonte: ISPRA

Collegati

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Linee Guida sui documenti settoriali di riferimento per EMAS.pdf
Rapporto ISPRA 198/2022
6243 kB 45

Tags: Ambiente Abbonati Ambiente EMAS ISPRA

Più lette Guide ISPRA

Feb 05, 2022 17988

Rapporto rifiuti Urbani 2013

Rapporto rifiuti urbani 2013 Il presente Rapporto è stato elaborato dal Servizio Rifiuti, dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA). Il Rapporto conferma l’impegno dell’ISPRA affinché le informazioni e le conoscenze relative ad un importante settore, quale quello dei… Leggi tutto

Ultime Guide ISPRA

Ecosistemi terrestri ed incendi boschivi in Italia Anno 2023
Lug 01, 2024 102

Ecosistemi terrestri ed incendi boschivi in Italia: Anno 2023

Ecosistemi terrestri ed incendi boschivi in Italia: Anno 2023 ID 22151 | 01.07.2024 / In allegato Durante il 2023 l’Italia è stata colpita da incendi boschivi per una superficie complessiva di 1073 km2 (quasi un terzo della Val D’Aosta). Di questi, circa 157 km2 (una superficie confrontabile con… Leggi tutto
Grandi impianti di combustione ISPRA 2011
Mag 21, 2024 306

Grandi impianti di combustione: emissioni totali, emissioni specifiche e concentrazioni

Grandi impianti di combustione: emissioni totali, emissioni specifiche e concentrazioni ID 21898 | 21.05.2024 / Rapporto ISPRA 132/2011 Il presente rapporto contiene l’elaborazione dei dati delle emissioni in atmosfera di biossido di zolfo, di ossidi di azoto e di polveri, nonché dei combustibili… Leggi tutto
Linee guida per il monitoraggio della radioattivit
Feb 06, 2024 1293

Linee guida per il monitoraggio della radioattività

Linee guida per il monitoraggio della radioattività / ISPRA 2012 ID 21314 | 06.02.2024 / In allegato Il controllo della radioattività ambientale in Italia è regolato dal Decreto Legislativo n. 230 del 1995 e successive modifiche ed integrazioni (abrogato da Decreto Legislativo 31 Luglio 2020 n.… Leggi tutto