Slide background

Analisi del Rischio: il metodo HAZOP

ID 2756 | | Visite: 6840 | Documenti Sicurezza AziendePermalink: https://www.certifico.com/id/2756

ANALISI DI RISCHIO

dell’industria e dell’impiantistica di processo e produttiva

Il Metodo HAZOP: IEC 61882:2016

In ambito ambiente gli Standard sull'Analisi del Rischio sono delineati dalla: ISO 31000:2009 “Gestione del Rischio - Principi e linee guida” che ne definisce l’ambito in senso del tutto generale, nel senso che qui si tratta di qualsiasi rischio, da quello di perdita di vita umane a quelli finanziario.

Pertanto, nella norma, trova collocazione l'analisi di rischio relativa alla "sicurezza industriale".

CONTRIBUTION OF RISK ASSESSMENT TO THE RISK MANAGMENT PROCESS

Una norma correlata alla ISO 31000 è la: IEC 31010: 2009 “Gestione del Rischio - Tecniche di valutazione del rischio”, in cui vengono presentate le tecniche oggi più utilizzate descrivendone: le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi.

Oltre alla IEC 31010, vi sono poi una serie di normative molto dettagliate in materia di affidabilità e disponibilità che fanno capo al grande ambito dei cosiddetti “International standards on Dependability” emessi dalla IEC (International Electrotechnical Commission) e che sono strettamente correlati alla famiglia di standard sempre di IEC sulla sicurezza funzionale: le IEC 61508:2010 e le IEC 61511:2003.

LE TECNICHE UTILIZZATE

Tra le 31 tecniche di valutazione del rischio presentate nello standard IEC 31010, quelle più adatte al tema trattato sono le seguenti:

- HAZOP (Hazard and Operability studies)
- FMEA (Failure Mode and Effect Analysis)
- ETA (Event Tree Analysis)
- FTA (Fault Tree Analysis)
- LOPA (Layer of Protection Analysis)
- Couse and Consequences Analysis
- Couse and Effect Analysis
- Risk Indices
- Ecc.

Queste tecniche hanno spesso applicazioni molto diversificate e raramente sono alternative o interscambiabili. L’analista di rischio esperto non trova molta difficoltà, quando il cliente gli sottopone i sui desiderata in termini di analisi di rischio o di ottimizzazione dell’affidabilità, ad individuare quale tecnica sia più adatta al caso in esame.

Comunque sono classificate in relazione alla loro capacità di ottenere:

1. Identificazione dei rischi (Risk identification);
2. Analisi di Rischio (conseguenze, probabilità, livello di rischio)
3. Quantificazione del rischio (Risk evaluation)

Le tecniche che sono in grado di determinare tutte e tre i livelli di Risk assessment process qui sopra elencati sono però solo 13 su 31.

IL METODO “HAZOP”

Il metodo di analisi di rischio HAZOP, definito in modo preciso dallo standard: IEC 61882:2016 - “Hazard and Operability studies (HAZOP studies) - Application guide” è una delle più note tecniche a livello internazionale, adottato per lo sviluppo di analisi di sicurezza, impatto ambientale e operabilità di impianto, applicata in ambito medio-alto rischio.

Si utilizza per effettuare una corretta e completa ANALISI DI SISTEMA nella sua interezza e determinare, mediante diverse sessioni di studio che si svolgono come “brainstorming” coinvolgendo diverse figure del processo, del progetto e della manutenzione, tutte le possibili azioni correttive / migliorative sul progetto lungo il suo iter di sviluppo sino alla approvazione e alla costruzione.

Ing. MICHELANGELO COSTA

IEC 61882:2016 
Hazard and operability studies (HAZOP studies) - Application guide

https://webstore.iec.ch/publication/24321



Scarica questo file (Analisi del Rischio - Il metodo HAZOP.pdf)Analisi del Rischio - Il metodo HAZOPIng. M. CostaIT906 kB(2027 Downloads)

Tags: Sicurezza lavoro Valutazione dei Rischi