Slide background
Slide background
Slide background




Convenzione congiunta sicurezza combustibile esaurito e rifiuti radioattivi

ID 6169 | | Visite: 1583 | Legislazione RifiutiPermalink: https://www.certifico.com/id/6169

Convezione IAEA

Convenzione congiunta sicurezza combustibile esaurito e rifiuti radioattivi

La Convenzione congiunta sulla sicurezza della gestione del combustibile esaurito e sulla sicurezza della gestione dei rifiuti radioattivi, il primo strumento giuridico per affrontare direttamente tali questioni su scala mondiale, è stata presentata il 29 settembre 1997, il primo giorno della 41a sessione ordinaria della Conferenza generale dell'AIEA ed è entrata in vigore il 18 giugno 2001.

La convenzione comune si applica al combustibile esaurito e ai residui radioattivi derivanti da reattori nucleari civili e applicazioni e al combustibile esaurito e ai rifiuti radioattivi provenienti da programmi militari o di difesa se e quando tali materiali sono trasferiti in modo permanente e gestiti nell'ambito di programmi esclusivamente civili o quando dichiarati esauriti combustibile o scorie radioattive ai fini della convenzione da parte della parte contraente. La Convenzione si applica anche alle emissioni programmate e controllate nell'ambiente di materiali radioattivi liquidi o gassosi provenienti da impianti nucleari regolamentati.

La convenzione impone obblighi alle parti contraenti in relazione ai movimenti transfrontalieri di combustibile esaurito e scorie radioattive sulla base dei concetti contenuti nel codice di condotta dell'AIEA sui movimenti transfrontalieri internazionali di residui radioattivi. Inoltre, le parti contraenti hanno l'obbligo di adottare le misure appropriate per garantire che le sorgenti sigillate dismesse siano gestite in condizioni di sicurezza.

L’obiettivo della Convenzione è quello di favorire, in ambito mondiale, il raggiungimento ed il mantenimento di un elevato livello di sicurezza nella gestione del combustibile irraggiato e dei rifiuti radioattivi, attraverso il rafforzamento di misure nazionali e di cooperazione internazionale, e di assicurare che durante tutte le fasi della gestione del combustibile nucleare e dei rifiuti radioattivi siano messe in atto efficaci misure di difesa, in modo tale da prevenire e mitigare eventuali incidenti con conseguenze radiologiche ai lavoratori ed alla popolazione.

La Convenzione è stata ratificata dall’Italia nel 2005.

Meeting di revisione

Sono state convocate cinque riunioni di riesame dall'entrata in vigore della convenzione comune. Ogni riunione di revisione ha prodotto un rapporto di sintesi. La sesta riunione si svolgerà dal 21 maggio al 1 giugno 2018, presso la sede dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA) a Vienna.

Primo meeting di revisione

Come previsto dall'articolo 30 della Convenzione congiunta, la prima Riunione di Revisione si è tenuta presso la sede dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica dal 3 al 14 novembre 2003. Vi hanno partecipato 350 delegati delle 32 Parti contraenti e uno degli Stati contraenti.

Secondo meeting di revisione

Come previsto dall'articolo 30 della convenzione comune, la seconda riunione di riesame delle parti contraenti della convenzione congiunta si è tenuta presso la sede dell'AIEA a Vienna, in Austria, dal 15 al 24 maggio 2006.

Terzo meeting di revisione

La terza riunione di riesame delle parti contraenti a norma dell'articolo 30 della convenzione congiunta si è tenuta presso la sede dell'AIEA a Vienna, in Austria, dall'11 al 20 maggio 2009. Quarantacinque parti contraenti hanno partecipato alla riunione di revisione, di cui cinque nuove parti contraenti Parti, ovvero Cina, Nigeria, Tagikistan, Senegal e Sudafrica.

Quarto meeting di revisione

La quarta riunione di revisione delle parti contraenti a norma dell'articolo 30 della convenzione congiunta si è tenuta presso la sede dell'AIEA a Vienna, in Austria, dal 14 al 23 maggio 2012. Cinquantaquattro parti contraenti hanno partecipato alla riunione di revisione, di cui otto nuove parti contraenti Parti, ovvero Cipro, Georgia, Ghana, Indonesia, Montenegro, Portogallo, Repubblica di Moldova e Emirati arabi uniti.

Quinto meeting di revisione

La quinta Riunione di revisione delle parti contraenti ai sensi dell'articolo 30 della Convenzione congiunta si è tenuta presso la sede dell'AIEA a Vienna, in Austria, dall'11 al 22 maggio 2015. Sessantuno parti contraenti hanno partecipato alla riunione di revisione, comprese sette parti contraenti che ha partecipato per la prima volta: Armenia, Bosnia ed Erzegovina, Cile, Malta, Oman, Arabia Saudita e Vietnam.

Sesto meeting di revisione

Si svolgerà dal 21 maggio al 1 giugno 2018, presso la sede dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA) in Vienna, la conferenza di revisione periodica della Convenzione Congiunta sulla sicurezza della gestione del combustibile irraggiato e dei rifiuti radioattivi (Joint Convention on the Safety of Spent Fuel Management and on the Safety of Radioactive Waste Management).

Nell’ambito della conferenza di revisione verranno presentati e discussi i Rapporti Nazionali predisposti dai 78 Paesi contraenti, sulla base dei quali si è svolto il processo di peer review, conclusosi il 23 aprile scorso. Le principali tematiche trattate nei Rapporti Nazionali e nel processo di revisione riguardano: le politiche nazionali, l’assetto legislativo e istituzionale per la gestione in sicurezza del combustibile e dei rifiuti radioattivi, gli inventari dei rifiuti radioattivi e del combustibile, le modalità di applicazione dei requisiti di sicurezza e le relative verifiche di rispondenza, le analisi di sicurezza delle istallazioni deputate allo stoccaggio e alla gestione del combustibile irraggiato e dei rifiuti radioattivi.

Il Rapporto Nazionale italiano per la Convenzione Congiunta (in allegato "Fifth Italian National Report" October 2017) è stato predisposto, per conto del Governo italiano, su richiesta del Ministero Affari Esteri, dal Centro Nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione dell’ISPRA, in relazione ai compiti di Autorità di regolamentazione competente ad esso attribuito dalla legislazione vigente, fino al completamento del processo istitutivo dell’Ispettorato per la Sicurezza Nucleare e la Radioprotezione (ISIN) di cui al Decreto Legislativo 4 marzo 2014 n. 45.

Durante la conferenza di revisione il Centro Nazionale terrà la prevista presentazione del Rapporto Nazionale il giorno 21 maggio p.v., rispondendo ai quesiti che verranno posti dalle delegazioni degli Stati contraenti facenti parte del Gruppo di Lavoro n. 4 (Regno Unito, Belgio, Slovenia, Senegal, Austria, Danimarca, Irlanda, Malta), nel quale l’Italia è stata inserita.

Faranno parte della Delegazione Italiana, guidata dall’Ambasciatore Maria Assunta Accili della Rappresentanza Permanente presso le Organizzazioni Internazionali in Vienna, funzionari del Centro Nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione dell’ISPRA e della SO.G.I.N. in qualità di soggetto attuatore per la gestione del combustibile, dei rifiuti radioattivi e del decommissioning delle installazioni nucleari, nonché per la localizzazione e realizzazione del Deposito nazionale.

Fonte: IAEA
ISPRA

Collegati:


Pin It
Scarica questo file (Questions Answers Italy April 2018.pdf)Questions Answers Italy April 2018EN91 kB(127 Downloads)
Scarica questo file (Fifth Italian National Report.pdf)Fifth Italian National Report.pdfOctober 2017EN2188 kB(162 Downloads)
Scarica questo file (Firmati delle convezione - 16.02.208.pdf)Firmati delle convezione - 16.02.2018 EN97 kB(126 Downloads)
Scarica questo file (Fifth Review Meeting.pdf)Fifth Review Meeting EN281 kB(116 Downloads)
Scarica questo file (Fourth Italian National Report.pdf)Fourth Italian National Report EN1986 kB(143 Downloads)
Scarica questo file (Third Review Meeting.pdf)Third Review Meeting EN160 kB(121 Downloads)
Scarica questo file (Second Review Meeting.pdf)Second Review Meeting EN35 kB(119 Downloads)
Scarica questo file (First Review Meeting.pdf)First Review Meeting EN216 kB(117 Downloads)
Scarica questo file (Rules of Procedure and Financial Rules (INFCIRC 602 Rev.5).pdf)Rules of Procedure and Financial Rules (INFCIRC 602 Rev.5) EN198 kB(125 Downloads)
Scarica questo file (Guidelines regarding the Form and Structure of National Reports (INFCIRC 604 Rev.3).pdf)Guidelines regarding the Form and Structure of National Reports INFCIRC 604 Rev.3EN161 kB(125 Downloads)
Scarica questo file (Guidelines regarding the Review Process (INFCIRC 603 Rev.7).pdf)Guidelines regarding the Review Process INFCIRC 603 Rev.7EN224 kB(138 Downloads)
Scarica questo file (Articles of the Joint Convention (INFCIRC 546).pdf)Articles of the Joint Convention INFCIRC 546EN84 kB(137 Downloads)

Tags: Ambiente Rifiuti radioattivi

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Microplastic in drink water
Gen 20, 2020 31

Microplastic in drinking water

Microplastic in drinking water OMS, 2019 La presente relazione si concentra sulla presenza di microplastiche nell'acqua potabile e nei potenziali rischi per la salute umana che possono essere associati a tale esposizione. Il bersaglio il pubblico comprende regolatori di acqua potabile, responsabili… Leggi tutto
Relazione speciale 01 2020
Gen 20, 2020 36

Relazione speciale 01/2020 | Progettazione ecocompatibile - etichettatura energetica

Relazione speciale 01/2020 | Progettazione ecocompatibile e l’etichettatura energetica Corte dei conti europea, 15.01.2020 Relazione speciale 01/2020: L’azione dell’UE per la progettazione ecocompatibile e l’etichettatura energetica: significativi ritardi e inadempienze hanno ridotto l’importante… Leggi tutto
D Lgs  16 marzo 2009 n  30
Gen 19, 2020 78

D.Lgs.16 marzo 2009 n. 30

D.Lgs. 16 marzo 2009, n. 30 Attuazione della direttiva 2006/118/CE, relativa alla protezione delle acque sotterranee dall'inquinamento e dal deterioramento. (GU n.79 del 4-4-2009 ) Entrata in vigore del provvedimento: 19/4/2009 Collegati
Direttiva 2006/118/CE
Leggi tutto
Direttiva 2009 90 CE
Gen 19, 2020 54

Direttiva 2009/90/CE

Direttiva 2009/90/CE Direttiva 2009/90/CE della Commissione, del 31 luglio 2009, che stabilisce, conformemente alla direttiva 2000/60/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, specifiche tecniche per l’analisi chimica e il monitoraggio dello stato delle acque (Testo rilevante ai fini del SEE) GU L… Leggi tutto
Direttiva 2014 80 UE
Gen 19, 2020 59

Direttiva 2014/80/UE

Direttiva 2014/80/UE Direttiva 2014/80/UE della Commissione, del 20 giugno 2014, che modifica l'allegato II della direttiva 2006/118/CE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla protezione delle acque sotterranee dall'inquinamento e dal deterioramento. GU L 182 del 21.6.2014… Leggi tutto
Direttiva 2006 118 CE Protezione delle acque sotterranee
Gen 19, 2020 79

Direttiva 2006/118/CE

Direttiva 2006/118/CE Direttiva 2006/118/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 dicembre 2006, sulla protezione delle acque sotterranee dall'inquinamento e dal deterioramento GU L 372 del 27.12.2006______ Allegato Testo consolidato 2014 con le modifiche apportate dalla Direttiva… Leggi tutto
Direttiva 2008 105 CE
Gen 19, 2020 73

Direttiva 2008/105/CE

Direttiva 2008/105/CE Direttiva 2008/105/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2008, relativa a standard di qualità ambientale nel settore della politica delle acque, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive del Consiglio 82/176/CEE, 83/513/CEE, 84/156/CEE,… Leggi tutto
Decreto 15 luglio 2015
Gen 19, 2020 85

Decreto 15 luglio 2015

Decreto 15 luglio 2015 Modalità di raccolta ed elaborazione dei dati per l’applicazione degli indicatori previsti dal Piano d’Azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (Decreto 22 gennaio 2014) (G.U. 27 luglio 2015, Serie Generale n. 172) Collegati[box-note]Decreto 22 gennaio… Leggi tutto

Più letti Ambiente