Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




Emissioni industriali: Quadro normativo

ID 11588 | | Visite: 4628 | Documenti Riservati AmbientePermalink: https://www.certifico.com/id/11588

Emissioni industriali Quadro normativo 2020

Emissioni industriali: Quadro normativo

ID 11558 | 19.09.2020 - Documento completo allegato

Prevenzione e controllo delle emissioni industriali

Le attività industriali svolgono un ruolo importante nel benessere economico dell'Europa, contribuendo alla crescita sostenibile, ma possono anche avere un impatto significativo sull'ambiente.

I più grandi impianti industriali rappresentano una quota considerevole delle emissioni totali dei principali inquinanti atmosferici e hanno anche altri importanti impatti ambientali, comprese le emissioni nell'acqua e nel suolo, la produzione di rifiuti e l'uso di energia.

Gli impatti ambientali degli impianti industriali sono quindi soggetti da tempo alla legislazione europea.

Attualmente si applicano i seguenti principali atti legislativi:

 1  

Direttiva 2010/75/UE sulle emissioni industriali (IED):
La IED stabilisce i principi fondamentali per l'autorizzazione e il controllo dei grandi impianti industriali sulla base di un approccio integrato e dell'applicazione delle migliori tecniche disponibili (BAT). Le BAT sono le tecniche più efficaci per raggiungere un elevato livello di protezione ambientale, tenendo conto dei costi e dei benefici.

La IED detta, in particolare, norme relative a:
- installazioni che esercitano le attività di cui all’allegato I della direttiva stessa, le cosiddette attività Ippc;
grandi impianti di combustione;
- impianti di incenerimento e coincenerimento rifiuti;
- installazioni che utilizzano solventi organici;
- installazioni che producono biossido di titanio.

Attuazione IT
Decreto Legislativo 4 marzo 2014 n. 46
Attuazione della direttiva 2010/75/UE relativa alle emissioni industriali (prevenzione e riduzione integrate dell’inquinamento (GU SO n. 72 del 27 marzo 2014)

 2  

Direttiva (UE) 2015/2193 sugli impianti di combustione medi (MCPD):
La MCPD regola le emissioni di anidride solforosa, ossidi di azoto e polveri dalla combustione di combustibili in impianti con potenza termica nominale compresa tra 1 e 50 MW termici.

Attuazione IT
Decreto Legislativo 15 novembre 2017 n. 183
Attuazione della direttiva (UE) 2015/2193 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2015, relativa alla limitazione delle emissioni nell'atmosfera di taluni inquinanti originati da impianti di combustione medi, nonchè per il riordino del quadro normativo degli stabilimenti che producono emissioni nell'atmosfera, ai sensi dell'articolo 17 della legge 12 agosto 2016, n. 170 (Legge delegazione europea 2015). GU Serie Generale n.293 del 16-12-2017

 3  

Direttiva 1994/63/CE sullo stoccaggio della benzina: 
Controllo delle emissioni di composti organici volatili (COV) derivanti dal deposito della benzina e dalla sua distribuzione dai terminali alle stazioni di servizio.

Attuazione IT
Legge n. 413 del 4 novembre 1997 (Art. 4) 
L'Art. 4 della Legge n. 413 del 4 novembre 1997 è a sua volta abrogato dall'Art. 280 c. b del D.Lgs. 152/2006.

 4  

Direttiva 2009/126/CE sulla distribuzione della benzina:
Relativa alla fase II del recupero di vapori di benzina durante il rifornimento dei veicoli a motore nelle stazioni di servizio.

Attuazione IT
Decreto Legislativo 30 luglio 2012 n. 125
Attuazione della direttiva 2009/126/CE, relativa alla fase II del recupero di vapori di benzina durante il rifornimento dei veicoli a motore nelle stazioni di servizio. (GU n.182 del 06-08-2012)

 5  

Regolamento (CE) 166/2006 sul registro europeo delle emissioni e dei trasferimenti di sostanze inquinanti:
Il registro dà accesso al pubblico a informazioni dettagliate sulle emissioni e sui trasferimenti fuori sito di inquinanti e rifiuti da circa 30 000 impianti industriali.

Legislazione precedente

Questi precedenti atti legislativi dell'UE sono stati abrogati con l'adozione dell'IED:

Direttiva 2008/1/CE sulla prevenzione e la riduzione integrate dell'inquinamento;
- Direttiva 2000/76/CE sull'incenerimento dei rifiuti;
- Direttiva 1999/13/CE sulle attività che utilizzano solventi organici;
- Direttive 78/176/CEE, 82/883/CEE e 92/112/CEE, relative alla produzione di biossido di titanio;
- Direttiva 2001/80/CE sui grandi impianti di combustione (LCP).
...

Emissioni industriali Quadro normativo 2020

Direttiva IED / Note

Direttiva 2010/75/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 24  novembre 2010 relativa alle emissioni industriali (prevenzione e riduzione integrate dell’inquinamento) (rifusione) (Testo rilevante ai fini del SEE)

GU L 334/17 del 17.12.2010
...

CAPO I DISPOSIZIONI COMUNI

Articolo 1 Oggetto
La presente direttiva stabilisce norme riguardanti la prevenzione e la riduzione integrate dell’inquinamento proveniente da attività industriali. Essa fissa inoltre norme intese a evitare oppure, qualora non sia possibile, ridurre le emissioni delle suddette attività nell’aria, nell’acqua e nel terreno e ad impedire la produzione di rifiuti, per conseguire un livello elevato di protezione dell’ambiente nel suo complesso.
...

CAPO II DISPOSIZIONI PER LE ATTIVITÀ ELENCATE NELL’ALLEGATO I

Articolo 10 Ambito di applicazione

Il presente capo si applica a tutte le attività elencate nell’allegato I e che, se del caso, raggiungono i valori soglia di capacità fissati nello stesso allegato.
...

ALLEGATO I

Categorie di attività di cui all’articolo 10
_______

Direttiva 2010/75/UE - IED

BAT - Best Available Techniques | Decisioni

Le Decisioni di Esecuzione delle BAT sono 16 alla data del 04 Dicembre 2019 (Per aggiornamenti Vedi):

Sez. 
(*)
Settore Decisione BAT

6.1
Industria chimica
Acque reflue correlate Sez.4
Decisione di esecuzione (UE) 2016/902
1.1
1.4
5.2
Grandi impianti di combustione Decisione di esecuzione (UE) 2017/1442
5.1
5.3
5.5
6.11
Trattamento rifiuti Decisione di esecuzione (UE) 2018/1147
5.2
5.3a)
5.3b)
5.1
Incenerimento rifiuti

Decisione di esecuzione (UE) 2019/2010

4.1 Fabbricazione prodotti chimici organici  Decisione di esecuzione (UE) 2017/2117
6.1a) 
6.1 b)
Produzione di pasta per carta, carta e cartone Decisione di esecuzione 2014/687/UE
6.6 Allevamento intensivo di pollame o di suini Decisione di esecuzione (UE) 2017/302
1.2 Raffinazione di petrolio e di gas Decisione di esecuzione 2014/738/UE
6.1c)  Fabbricazione di pannelli a base di legno Decisione di esecuzione (UE) 2015/2119
1.3
2.1
2.2
Produzione ferro e acciaio Decisione di esecuzione 2012/135/UE
3.3 Fabbricazione del vetro Decisione di esecuzione 2012/134/UE
3.1 Produzione di cemento, calce viva e ossido di magnesio Decisione di esecuzione 2013/163/UE
2.1
2.5 
6.8
Industrie dei metalli non ferrosi Decisione di esecuzione (UE) 2016/1032
4.2 a) 
4.2 c)
Produzione di cloroalcali Decisione di esecuzione 2013/732/UE
6.3
6.11
Industria conciaria Decisione di esecuzione 2013/84/UE
6.4 b)
6.4 c)
6.11
Altre attività
Industrie degli alimenti, delle bevande e del latte
Decisione di esecuzione (UE) 2019/2031

(*) Sezione dell'allegato I della Direttiva 2010/75/UE

...
segue in allegato

Certifico Srl - IT Rev. 00.2020
©Copia autorizzata Abbonati

Collegati

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Emissioni industriali - Quadro normativo Rev. 00 2020.pdf
Certifico S.r.l. Rev. 00 2020
485 kB 182

Tags: Ambiente Emissioni Abbonati Ambiente

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Rapporto 2021 Osservatorio atmosferico della Commissione europea
Gen 30, 2023 61

Osservatorio atmosferico della Commissione europea | Rapporto 2021

Osservatorio atmosferico della Commissione europea | Rapporto 2021 ID 18863 | 30.01.2023 JRC Technichal report 18.01.2023 La missione dell'Osservatorio atmosferico della Commissione europea è valutare l'impatto delle politiche europee e delle convenzioni internazionali sull'inquinamento atmosferico… Leggi tutto
Aggiornamento delle modalit  di calcolo delle emissioni navali
Gen 27, 2023 64

Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali

Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali ID 18849 | 27.01.2023 Rapporto ISPRA 382/2023 - Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali con particolare riferimento all’ambito portuale a livello nazionale e locale Il rapporto sintetizza i risultati di un… Leggi tutto
Decreto n  345 del 18 dicembre 2018
Gen 27, 2023 78

Decreto n. 345 del 18 dicembre 2018

Decreto n. 345 del 18 dicembre 2018 ID 18848 | 27.01.2023 Decreto del Ministro dell’Ambiente n. 345 del 18 dicembre 2018 Approvazione del Piano degli interventi di contenimento ed abbattimento del rumore dell’aeroporto G.B. Pastine di Ciampino In allegato Leggi tutto
Linea guida ARPAE   Metodologia individuazione MTD BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati
Gen 27, 2023 87

Linea guida ARPAE - Metodologia individuazione MTD/BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati

Linea guida ARPAE - Metodologia individuazione MTD/BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati ID 18846 | 27.01.2023 / Linee guida in allegato Linea guida ARPAE - Rev. 0.0 del 01.03.2020 La Linea Guida è uno strumento di indirizzo per tutti gli operatori coinvolti nei procedimenti… Leggi tutto
Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano
Gen 26, 2023 92

Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano

Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano ID 18788 | 26.01.2023 / In allegato Informazioni generali L’antimonio elementare viene utilizzato per formare leghe molto forti con il rame, il piombo e lo stagno. I composti dell’antimonio hanno diversi usi terapeutici (malattie parassitarie).… Leggi tutto
Valori limite Acrilammide nelle acque consumo umano
Gen 26, 2023 72

Valori limite Acrilammide nelle acque consumo umano

Valori limite Acrilammide nelle acque consumo umano ID 18787 | 26.01.2023 / In allegato Informazioni generali L’acrilammide è usata come intermedio chimico o come monomero nella produzione di poliacrilammide, ed ambedue sono usate per il trattamento dell’acqua destinata al consumo umano.… Leggi tutto

Più letti Ambiente