Slide background
Slide background
Slide background




Criteri EU GPP Prodotti e servizi di pulizia

ID 15557 | | Visite: 323 | Documenti Ambiente UEPermalink: https://www.certifico.com/id/15557

Criteri EU GPP   Prodotti pulizia 2018

Criteri EU GPP Prodotti e servizi di pulizia (2018)

Bruxelles, 11.10.2018

Criteri dell'UE relativi agli appalti pubblici verdi per i servizi di pulizia di ambienti interni

I criteri dell'UE per gli appalti pubblici verdi (GPP) hanno lo scopo di agevolare l'acquisto di beni, servizi e lavori a ridotto impatto ambientale da parte delle amministrazioni pubbliche. I criteri, il cui uso è facoltativo, sono formulati in modo da poter essere integrati (parzialmente o integralmente), se l'amministrazione lo ritiene opportuno, nella documentazione delle gare d'appalto dell'amministrazione con modifiche minime. Prima della pubblicazione di un bando di gara, le amministrazioni pubbliche sono invitate a verificare l'offerta disponibile di beni, servizi e lavori che prevedono di acquistare sul mercato in cui operano. Il presente documento indica i criteri dell'UE relativi agli acquisti verdi (GPP) per il gruppo di prodotti "servizi di pulizia di ambienti interni". Una relazione tecnica di accompagnamento fornisce maggiori dettagli sui motivi che determinano la selezione di questi criteri, nonché i riferimenti per ulteriori informazioni.

I criteri sono suddivisi in criteri di selezione, specifiche tecniche, criteri di aggiudicazione e clausole di esecuzione del contratto. I criteri sono di due tipi:

- criteri di base, destinati a consentire una facile applicazione del GPP, si concentrano su aspetti chiave dell'efficienza ambientale di un prodotto cercando di contenere al massimo i costi amministrativi per le imprese;
- criteri completi, che tengono conto di un maggior numero di aspetti o di livelli più elevati di efficienza ambientale, e sono destinati alle autorità che vogliono impegnarsi più a fondo nel sostegno a obiettivi in materia di ambiente e di innovazione.

La frase "specifica identica per i criteri di base e per quelli completi" è inserita quando i criteri sono identici per entrambi i tipi.

...

Il gruppo di prodotti "servizi di pulizia di ambienti interni" comprende:

- servizi professionali di pulizia ordinaria di ambienti interni rispettosi dell'ambiente effettuati in zone che comprendono uffici, impianti sanitari, quali WC o lavandini, e altre aree accessibili al pubblico;
- la pulizia di superfici vetrate raggiungibili senza il ricorso ad attrezzature o macchinari specializzati.

Il gruppo di prodotti "servizi di pulizia di ambienti interni" non comprende:

- attività di disinfezione e sanificazione, nonché attività di pulizia che prevedono l'uso di biocidi che rientrano nell'ambito di applicazione del regolamento (UE) n. 528/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla messa a disposizione sul mercato e all'uso dei biocidi;
- attività di pulizia presso siti produttivi.

Il gruppo di prodotti comprende altresì criteri ambientali per i prodotti per la pulizia (cfr. il paragrafo 3.2.1), gli accessori tessili per la pulizia (ad esempio, stracci e teste di spazzoloni lavapavimenti a frange, cfr. il paragrafo 3.2.2) e altri prodotti spesso forniti dalle imprese di pulizia (sapone per le mani, asciugamani tessili e prodotti in tessuto-carta, cfr. il paragrafo 3.2.4). In alcuni casi, le amministrazioni aggiudicatrici acquistano tali prodotti direttamente anziché tramite i servizi di pulizia incaricati. In questi casi, le amministrazioni aggiudicatrici dovrebbero far riferimento ai criteri ambientali pertinenti per i prodotti che stanno acquistando.

Sono fornite le seguenti definizioni tecniche per agevolare l'applicazione dei criteri (consultare la relazione tecnica per maggiori dettagli e definizioni tecniche): si parla di pulizia "ordinaria" quando i servizi professionali di pulizia vengono erogati almeno con cadenza mensile, fatta eccezione per la pulizia dei vetri, considerata ordinaria anche se effettuata con cadenza più dilazionata (ad esempio, almeno trimestrale).

[...]

Fonte: CE

Collegati

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Criteri EU GPP Prodotti e servizi di pulizia 2018.pdf
 
167 kB 7

Tags: Ambiente Abbonati Ambiente GPP

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Report SNPA   30 2022
Lug 04, 2022 11

Città in transizione: i capoluoghi italiani verso la sostenibilità ambientale

Città in transizione: i capoluoghi italiani verso la sostenibilità ambientale Documento di valutazione integrata della qualità dell’ambiente urbano Le città giocano un ruolo centrale nella transizione verso la sostenibilità, sono i motori del cambiamento. “Città in transizione: i capoluoghi… Leggi tutto
UNMIG databook 2022
Lug 03, 2022 38

UNMIG databook 2022

UNMIG databook 2022 / Attività 2021 La pubblicazione riporta i dati riferiti alle attività 2021 svolte dagli Uffici territoriali dell’UNMIG e dai Laboratori chimici e mineralogici, unitamente ai dati relativi alla situazione in Italia, al 31 dicembre 2021, delle attività di ricerca di produzione… Leggi tutto
Giu 30, 2022 77

Legge 17 maggio 2022 n. 61

Legge 17 maggio 2022 n. 61 Norme per la valorizzazione e la promozione dei prodotti agricoli e alimentari a chilometro zero e di quelli provenienti da filiera corta. (GU n.135 del 11.06.2022) Entrata in vigore: 26.06.2022 ... Collegati[box-note]ebook Codice Contratti PubbliciTUA | Testo Unico… Leggi tutto
Giu 27, 2022 53

Regolamento delegato (UE) 2019/807

Regolamento delegato (UE) 2019/807 Regolamento delegato (UE) 2019/807 della Commissione, del 13 marzo 2019, che integra la direttiva (UE) 2018/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda la determinazione delle materie prime a elevato rischio di cambiamento indiretto di… Leggi tutto
Giu 27, 2022 109

Regolamento di esecuzione (UE) 2022/996

Regolamento di esecuzione (UE) 2022/996 Regolamento di esecuzione (UE) 2022/996 della Commissione del 14 giugno 2022 recante norme per verificare i criteri di sostenibilità e di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e i criteri che definiscono il basso rischio di cambiamento indiretto… Leggi tutto
Giu 26, 2022 52

Decreto 28 aprile 1998 n. 406

Decreto 28 aprile 1998 n. 406 Regolamento recante norme di attuazione di direttive dell'Unione europea, avente ad oggetto la disciplina dell'Albo nazionale delle imprese che effettuano la gestione dei rifiuti. (GU n.276 del 25.11.1998) Entrata in vigore della legge: 10.12.1998… Leggi tutto

Più letti Ambiente