Slide background
Slide background
Slide background




UNI EN ISO 14006:2020 | Linee guida integrazione ecodesign

ID 11276 | | Visite: 710 | News ambientePermalink: https://www.certifico.com/id/11276

Linee guida ecodesign

UNI EN ISO 14006:2020 | Linee guida integrazione ecodesign

UNI EN ISO 14006:2020 Sistemi di gestione ambientale - Linee guida per l'integrazione dell'ecodesign

Data entrata in vigore: 02 aprile 2020

La norma fornisce le linee guida per aiutare le organizzazioni ad istituire, documentare, attuare, mantenere e migliorare in modo continuo la loro gestione dell'ecodesign come parte del sistema di gestione ambientale. Il documento è destinato ad essere utilizzato da quelle organizzazioni che hanno attuato un sistema di gestione ambientale in conformità alla UNI EN ISO 14001, ma può aiutare ad integrare l'ecodesign in altri sistemi di gestione. Le linee guida sono applicabili a qualsiasi organizzazione indipendentemente dal tipo, dalle sue dimensioni o dai prodotti forniti. Il documento è applicabile agli aspetti ambientali relativi ai prodotti e alle attività che una organizzazione può controllare e a quelli che può influenzare. Il documento non stabilisce criteri di prestazione ambientali specifici.

Prendersi cura dell’ambiente, o meglio degli ambienti in cui viviamo, del pianeta, significa acquisire una coscienza personale e collettiva – da parte di tutte le organizzazioni - di quanto il nostro modo di vivere incida sulla terra. In senso globale le organizzazioni stanno riconoscendo sia la necessità di ridurre gli impatti negativi sull'ambiente derivati dai propri prodotti, sia la necessità di includere considerazioni ambientali già nella fase di progettazione e sviluppo, applicando il life cycle thinking (l'approccio del ciclo di vita). Tale approccio è essenziale per l'ecodesign.

Ecco che per le organizzazioni sorge la necessità di una guida su come sviluppare e attuare approcci sistematici all'ecodesign, al fine di conseguire gli obiettivi ambientali dell'organizzazione e permettere un miglioramento continuo nelle prestazioni ambientali dei prodotti. Ciò ha un impatto su progettazione e sviluppo e deve essere gestito all'interno dell'EMS.

L'ecodesign dovrebbe essere applicato a prodotti nuovi ed esistenti, inclusa la modifica di processi, secondo necessità, nella consegna dei prodotti.

Le ragioni per cui un'organizzazione dovrebbe integrare l'ecodesign in progettazione e sviluppo includono:

- preoccupazione crescente per danni all'ambiente, per esempio il cambiamento climatico, l'esaurimento di risorse, la perdita di biodiversità, l'inquinamento;
- riconoscimento di opportunità di business relative all'efficienza delle risorse e all'economia circolare (per esempio strategie per permettere un minore utilizzo di acqua e carbonio, nonché strategie di estensione di vita del prodotto inclusi riuso del prodotto, riparazione, ricondizionamento e ri-fabbricazione);
- la prospettiva del ciclo di vita facilita:
- l'identificazione di requisiti ambientali relativi al prodotto espressi dai clienti e altre parti interessate interne ed esterne;
- l'annullamento di impatti ambientali provocati non intenzionalmente all'interno del ciclo di vita.

La normazione che anche in questo settore offre il suo contributo si è occupata - grazie alla commissione Ambiente - di recepire anche in lingua italiana la EN ISO 14006.

Questo documento fornisce le linee guida per aiutare le organizzazioni a stabilire, documentare, attuare, mantenere e migliorare in modo continuo la propria gestione dell'ecodesign come parte di un sistema di gestione ambientale (EMS).

È destinato a essere utilizzato da organizzazioni che hanno attuato un EMS in conformità alla ISO 14001 ma può essere anche d'aiuto nell'integrare l'ecodesign utilizzando altri sistemi di gestione. Le linee guida sono applicabili a qualsiasi organizzazione, indipendentemente dal tipo, dimensione o prodotto/i fornito/i.

Inoltre, è applicabile agli aspetti ambientali relativi ai prodotti e alle attività che un'organizzazione può controllare e a quelli che essa può influenzare ma non stabilisce criteri di prestazioni ambientali specifici.

Fonte: UNI

In allegato Preview riservata Abbonati



Tags: Normazione Ambiente Abbonati Ambiente

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Sviluppo e valutazione modelli di flusso acquiferi porosi
Apr 22, 2021 11

Sviluppo e valutazione di modelli di flusso in acquiferi porosi

Sviluppo e valutazione di modelli di flusso in acquiferi porosi Il presente manuale è specificamente dedicato ai “modelli di flusso in acquiferi porosi” ed ha come scopo principale di proporre degli schemi operativi, elaborati nella forma di schede di valutazione, che guidino passo per passo il… Leggi tutto
Apr 16, 2021 40

Regolamento (UE) 2020/192

Regolamento (UE) 2020/192 Regolamento (UE) 2020/192 della Commissione del 12 febbraio 2020 che modifica gli allegati II e III del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di procloraz in o su determinati prodotti (Testo… Leggi tutto
Apr 16, 2021 35

Regolamento (UE) 2020/749

Regolamento (UE) 2020/749 Regolamento (UE) 2020/749 della Commissione del 4 giugno 2020 che modifica l’allegato III del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di clorato in o su determinati prodotti (Testo rilevante ai… Leggi tutto
Apr 16, 2021 29

Regolamento (UE) 2020/856

Regolamento (UE) 2020/856 Regolamento (UE) 2020/856 della Commissione del 9 giugno 2020 che modifica gli allegati II e III del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di cyantraniliprole, ciazofamid, ciprodinil,… Leggi tutto
Apr 16, 2021 30

Regolamento (UE) 2020/1085

Regolamento (UE) 2020/1085 Regolamento (UE) 2020/1085 della Commissione del 23 luglio 2020 che modifica gli allegati II e V del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di clorpirifos e clorpirifos metile in o su… Leggi tutto
Apr 16, 2021 41

Direttiva 91/414/CEE

Direttiva 91/414/CEE Direttiva 91/414/CEE del Consiglio, del 15 luglio 1991, relativa all'immissione in commercio dei prodotti fitosanitari (GU L 230 del 19.8.1991) Abrogata da: Regolamento (CE) n. 1107/2009 Collegati
Regolamento (CE) n.1107/2009
Leggi tutto
Apr 16, 2021 70

Direttiva 79/117/CEE

Direttiva 79/117/CEE Direttiva 79/117/CEE del Consiglio, del 21 dicembre 1978, relativa al divieto di immettere in commercio e impiegare prodotti fitosanitari contenenti determinate sostanze attive (GU L 33, 8.2.1979) Abrogata da: Regolamento (CE) n. 1107/2009 Collegati[box-note]Regolamento (CE)… Leggi tutto
Italian greenhouse gas inventory 2019
Apr 15, 2021 43

Italian Greenhouse Gas Inventory 1990-2019

Italian Greenhouse Gas Inventory 1990-2019 National Inventory Report 2021 Nel documento si descrive la comunicazione ufficiale italiana dell’inventario delle emissioni dei gas serra in accordo a quanto previsto nell’ambito della Convenzione Quadro sui Cambiamenti Climatici delle Nazioni Unite… Leggi tutto
Elementi metodologici valutazione rischio esposizione a contaminanti multipli
Apr 14, 2021 50

Elementi metodologici valutazione rischio esposizione a contaminanti multipli

Elementi metodologici valutazione rischio esposizione a contaminanti Elementi metodologici per una valutazione del rischio associato all’esposizione a contaminanti multipli, con particolare riferimento alla popolazione residente in aree di particolare rilevanza ambientale Report SNPA n. 18/2021.… Leggi tutto

Più letti Ambiente