Slide background

Decreto 3 agosto 2015: Pubblicato il Testo Unico di Prevenzione Incendi (RTO)

ID 1807 | | Visite: 22877 | Prevenzione Incendi



Decreto 3 agosto 2015 - Codice di Prevenzione Incendi

Pubblicato il nuovo Testo Unico di Prevenzione Incendi sulla Regola Tecnica Orizzontale (RTO).

Entrata in vigore: 18 Novembre 2015

Decreto del Ministero dell'Interno 3 agosto 2015:
Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell’articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.
(GU Serie Generale n.192 del 20 Agosto 2015 - Suppl. Ordinario n. 51)

Espletata la procedura di informazione alla Commissione Europea ai sensi della direttiva n. 98/34/CE, come modificata dalla direttiva n. 98/48/CE, (Codice di Prevenzione Incendi: Bozza Dicembre 2014) pubblicato in nuovo Testo Unico di Prevenzione Incendi.

Il decreto si compone di cinque articoli e di un corposo allegato tecnico.

L’articolato specifica le attività cui potrà essere applicata nuova normativa e  precisa, anche, le modalità di adozione della nuova metodologia introdotta in alternativa  alle vigenti disposizioni di prevenzione incendi, per consentire l’introduzione del nuovo approccio con la necessaria gradualità.

L’allegato è strutturato in quattro sezioni:

Sezione G - Generalità, con i principi fondamentali per la progettazione della sicurezza antincendio, applicabili indistintamente alle diverse attività;
Sezione S - Strategia antincendio, contiene le misure antincendio di prevenzione, protezione e gestionali applicabili alle diverse attività, per comporre la strategia antincendio al fine di ridurre il rischio di incendio;
Sezione V - Regole Tecniche Verticali (RTV), contiene le regole tecniche di prevenzione incendi applicabili a specifiche attività o ad ambiti di esse, le cui misure tecniche previste sono complementari o integrative a quelle generali previste nella sezione “Strategia antincendio”. Tale sezione sarà nel tempo implementata con le regole tecniche riferite ad ulteriori attività;
Sezione M - Metodi, con la descrizione delle metodologie progettuali.

Regola Tecnica Orizzontale (RTO): regola tecnica di prevenzione incendi applicabile a tutte le attività.

Regola Tecnica Verticale (RTV): regola tecnica di prevenzione incendi applicabile a specifiche attività o ad ambiti di esse.

La Regola Tecnica Orizzontale (RTO) individua i criteri e metodi che consentono di determinare le misure di sicurezza antincendio per tutte le attività soggette al controllo del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, il Decreto coordina la RTO e le RTV, quest'ultime saranno integrate nel tempo.

Il T.U.P.I. ha una valenza per le attività prive di Regola Tecnica Verticale (RTV) per le quali si rimanda ai D.M. specifici. 
Esso è applicabile comunque alle:

- Nuove Attività;
- Attività esistenti.

Il "Codice di Prevenzione Incendi", è suddiviso in 4 Sezioni:

G - Generalità (termini, definizioni; progettazione antincendio; determinazione profili di rischio); “RTO” 
S - Strategia antincendio (misure antincendio, da reazione al fuoco a sicurezza impianti tecnologici); “RTO”
V - Regole tecniche verticali (Aree a rischio specifico, atmosfere esplosive; vani ascensori); “RTV” 
M - Metodi (ingegneria sicurezza antincendio, scenari progettazione prestazionale, salvaguardia vita). “FSE” 

La Sezione G è la parte più generale del codice ove sono forniti i vari termini e definizioni ai fini di una uniforme applicazione, le metodologie di progettazione della sicurezza antincendio finalizzate al raggiungimento degli obiettivi primari della prevenzione incendi nonché sono definiti i profili di rischio delle attività e i metodi per la determinazione. 

Nella Sezione S sono indicati per ognuna delle 10 misure antincendio (strumenti di prevenzione, protezione e gestionali per la riduzione del rischio d’incendio), i criteri per l’attribuzione dei livelli di prestazione (I, II, III, IV, …) e la scelta delle soluzioni progettuali. Per ogni livello di prestazione sono specificate soluzioni conformi e eventuali soluzioni alternative. 

Le RTV (Regole tecniche verticali) sono disposizioni normative applicabili a una specifica attività. Negli ultimi anni sono state emanate moltissime regole tecniche di prevenzione incendi per varie attività, con trattazioni a volte non uniformi di argomenti simili. L’applicazione delle RTV presuppone l’applicazione dell’intero Codice di prevenzione incendi, del quale sono parte integrante. Servono a caratterizzare meglio una specifica attività fornendo ulteriori indicazioni rispetto a quelle già previste dal Codice. 

La Sezione M tratta dell’Ingegneria della sicurezza antincendio, definita (ISO/TR 13387): Applicazione di principi ingegneristici, regole e giudizi esperti basati sulla valutazione scientifica del fenomeno della combustione, degli effetti dell'incendio e del comportamento umano, finalizzati alla tutela della vita umana, protezione beni e ambiente, alla quantificazione dei rischi d’incendio e relativi effetti e alla valutazione analitica delle misure antincendio ottimali, necessarie a limitare, entro livelli prestabiliti, le conseguenze dell'incendio. 
Con la FSE (Fire Safety Engineering) è possibile effettuare una valutazione quantitativa del livello di sicurezza antincendio.

Entrata in vigore: 18 Novembre 2015

Notifica Commissione Europea: http://ec.europa.eu/growth/tools-databases/tris/en/index.cfm/search/?trisaction=search.detail&year=2014&num=641&mLang=IT 
_________________________________________________________________________________________________

Le possibili strade per la progettazione antincendio


__________________________________________________________________________________________________

Decreto Presidente della Repubblica 1° agosto 2011 , n. 151

Elenco Attività soggette visite Prevenzione Incendi D.P.R. 151/2011


Aggiornato da (allegate versioni aggiornate):
_____________

Ed. 4.0 Settembre 2017:

- Decreto del Ministero dell'Interno 7 Agosto 2017 (Attività n. 67 D.P.R. 151/2011)
Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività scolastiche, ai sensi dell’art. 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.
(G.U. n. 197 del 24 agosto 2017)

Ed. 3.0 Marzo 2017:

Decreto del Ministero dell'interno 21 febbraio 2017 (Attività n. 75 D.P.R. 151/2011) 
Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività di autorimessa.
(GU n. 52 del 3 Marzo 2017)

Ed. 2.0 Agosto 2016


Decreto del Ministero dell'Interno 8 giugno 2016 (Attività n. 71 D.P.R. 151/2011)
Modifiche al decreto del Ministro dell'interno 3 agosto 2015 e s.m. di cui all'art. 3 del Decreto del Ministero dell'interno 8 giugno 2016 "Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività di ufficio, ai sensi dell'articolo 15 del Decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139". 
(GU n. 145 del 23 Giugno 2016)

Decreto del Ministero dell'Interno 9 agosto 2016 (Attività n. 66 D.P.R. 151/2011)
Modifiche al decreto del Ministro dell'interno 3 agosto 2015 e s.m. di cui all'art. 3 del Decreto del Ministero dell'interno 9 agosto 2016 "Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività ricettive turistico - alberghiere, ai sensi dell'articolo 15 del Decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139".
(GU 193 del 23 Agosto 2016)

In allegato all'Articolo il Testo Ed. 2.0/3.0/4.0 aggiornato con le modifiche introdotte (Riservato Abbonati Sicurezza)

Vedi Ebook Certifico iOS/Android:

Codice Prevenzione Incendi (RTO)

Decreto del Ministero dell'Interno 3 agosto 2015:
Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell’articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

Prezzo: Gratuito
Categoria: Ingegneria 
Pubblicato: 24/08/2017
Ed.: 4.0
Autore: Ing. M. Maccarelli
Editore: Certifico s.r.l. 
Lingue: Italiano
Formato PDF: Abbonati Sicurezza/2X/3X/4X/Full

Vedi iOS 

Vedi Android

Vedi PDF

   
Allegati:
Scarica questo file (Decreto 3 agosto 2015 - Codice Unico di Prevenzioni Incendi RTO.pdf)Decreto 3 agosto 2015Testo Unico di Prevenzioni Incendi (RTO)IT5561 kB(4745 Downloads)

Tags: Sicurezza lavoro Prevenzione Incendi Abbonati Sicurezza

Ultimi archiviati Sicurezza

Medico competente D Lgs 81 2008
Nov 22, 2017 9

La Sorveglianza Sanitaria: panoramica TUS

La Sorveglianza Sanitaria: panoramica TUS Gli articoli del D.Lgs. 81/2008 Titolo I relativi alla "Sorveglianza sanitaria"D.Lgs. 81/2008 Titolo I PRINCIPI COMUNI...Sezione VSORVEGLIANZA SANITARIA Art. 38. Titoli e requisiti del medico competente 1. Per svolgere le funzioni di medico competente è… Leggi tutto
Testo unico assicurazione obbligatoria lavoro
Nov 22, 2017 11

D.P.R. 30 giugno 1965 n. 1124

Decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965 n. 1124 Testo unico delle disposizioni per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. (GU n.257 del 13-10-1965 - Suppl. Ordinario)Testo in vigore al 22.11.2017 [box-info]Art. 139.E' obbligatoria… Leggi tutto
Nov 22, 2017 7

Decreto 11 dicembre 2009

Decreto 11 dicembre 2009 Aggiornamento dell'elenco delle malattie per le quali è obbligatoria la denuncia ai sensi e per gli effetti dell'articolo 139 del testo unico approvato, con decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124 e successive modifiche e integrazioni. GU n. 76 del 1… Leggi tutto
Nov 17, 2017 43

Cassazione Civile Sez. Lavoro n. 26577 del 09 novembre 2017

Infortunio sul lavoro e risarcimento danni Respinto il ricorso del datore di lavoro
Civile Sent. Sez. L Num. 26577 Anno 2017Presidente: NOBILE VITTORIORelatore: LEO GIUSEPPINAData pubblicazione: 09/11/2017
[panel]FattoLa Corte di Appello di Ancona, con sentenza depositata il 13… Leggi tutto
Nov 17, 2017 482

Cassazione Penale Sez. 4 n. 51735 del 14 novembre 2017

Cassazione Penale Sez. 4 n. 51735 del 14 novembre 2017 Infortunio mortale - autogru dal gancio di sollevamento della linguetta non funzionante Responsabilità datore di lavoro[panel]Penale Sent. Sez. 4 Num. 51735 Anno 2017 Presidente: ROMIS VINCENZO Relatore: CAPPELLO GABRIELLA Data Udienza:… Leggi tutto
Evaluation des risques professionnels
Nov 11, 2017 73

Évaluation des risques professionnels INRS

Évaluation des risques professionnels Questions-réponses sur le document unique La formalisation des résultats de l'évaluation des risques dans un document unique, prévue à l'article R. 4121-1 du code du travail, suscite de nombreuses interrogations. Cette brochure a pour objet de fournir quelques… Leggi tutto
Nov 11, 2017 54

Évaluation des risques chimiques INRS

Évaluation des risques chimiques INRS L’évaluation des risques constitue le préalable de toute démarche de prévention des risques chimiques. Bien menée, elle doit permettre de construire un plan d'actions de prévention. Pour être efficace, il faut la renouveler régulièrement et, notamment, à chaque… Leggi tutto

Più letti Sicurezza

Ott 11, 2017 32905

Modello Piano Operativo Sicurezza POS compilabile

Modello Piano Operativo di Sicurezza POS compilabile Formato doc Il Piano Operativo di Sicurezza (P.O.S.) è il documento che un datore di lavoro deve redigere prima di iniziare le attività operative in un cantiere temporaneo o mobile di cui all'articolo 89, lettera h ed i cui contenuti minimi sono… Leggi tutto
Set 15, 2017 11881

Linea guida ISPESL carrelli elevatori

Linea guida Ispesl carrelli elevatori Linea guida per il controllo periodico dello stato di manutenzione ed efficienza dei carrelli elevatori e delle relative attrezzature.ISPESL 2006 Vedasi prodotto: Leggi tutto