Slide background




Lista di controllo Sicurezza settore eolico

ID 7948 | | Visite: 4142 | Documenti Sicurezza UEPermalink: https://www.certifico.com/id/7948

Lista controllo sicurezza eolico

Lista di controllo Sicurezza settore eolico

Lista di controllo sull’individuazione dei pericoli: i rischi per la sicurezza e la salute sul lavoro (SSL) nel settore dell’energia eolica

EC E-FACTS 80, 2016

La presente lista di controllo contribuisce a individuare i potenziali pericoli per i lavoratori che svolgono attività associate al settore dell’energia eolica. Considera le attività ed i rischi specifici per i lavoratori in tutte le fasi del ciclo di vita delle turbine eoliche, dalla produzione al trasporto dei componenti, all’installazione, al funzionamento e alla manutenzione fino alle procedure di emergenza e al trattamento dei rifiuti. La lista di controllo tratta i pericoli più frequenti associati agli impianti a energia eolica di grandi dimensioni ma sottolinea anche la necessità di effettuare una valutazione sistematica e approfondita dell’intero parco eolico.
L’energia eolica è una delle principali fonti energetiche rinnovabili e, se si adotteranno le misure adeguate, questa fonte sarà cruciale per il raggiungimento dell’obiettivo di Europa 2020 in materia di energie rinnovabili, per far fronte al cambiamento climatico, rafforzare la sicurezza energetica e creare nuovi posti di lavoro. È un’energia rinnovabile e pulita, che non produce emissioni di gas a effetto serra. Nel 2013 essa rappresentava il 13 % della capacità energetica dell’Unione europea e il 32 % di tutta la nuova capacità energetica europea. Mentre il settore energetico dell’UE continua a ridurre l’utilizzo di petrolio, carbone e combustibili nucleari, negli ultimi decenni l’energia eolica ha registrato una crescita eccezionale che secondo le previsioni dovrebbe proseguire. Nel 2010 in tutta l’Unione europea si contavano 70 488 turbine eoliche sulla terra ferma e 1 132 in mare. Alla fine del 2009 il settore europeo dell’energia eolica occupava 192 000 persone, e molti altri lavoratori altamente qualificati sono necessari nei rami più diversi di questo settore, dalla produzione alla gestione del progetto. È stato previsto che, entro il 2020, 446 000 persone saranno occupate nel settore dell’energia eolica in Europa.

Benché l’energia eolica sia considerata una “energia verde”, con effetti positivi per l’ambiente, ciò non significa necessariamente che tali effetti siano altrettanto positivi per la salute e la sicurezza dei lavoratori. Durante le varie fasi di un progetto per la produzione di energia eolica i lavoratori del settore sono esposti a pericoli che possono causare la morte o lesioni gravi. Le turbine eoliche sono installate sulla terra ferma - con impianti collocati sia nelle zone interne che in quelle costiere - oppure in mare, con impianti ubicati a una certa distanza dalla costa. I lavoratori del settore dell’energia eolica, sulla terra ferma o in mare, possono essere esposti a pericoli comuni in tutte le fasi del ciclo di vita di una turbina eolica: per esempio l’esposizione a sostanze pericolose; lo svolgimento dell’attività lavorativa ad altezze elevate o in spazi ristretti; la presenza di parti in movimento; la caduta di oggetti; il rischio di scivolare, inciampare e cadere; il carico fisico dovuto all’arrampicamento sulle torri; i disturbi muscoloscheletrici (DMS); i problemi psicosociali; l’organizzazione del lavoro; le questioni associate alla comunicazione; e infine la presenza di lavoratori inesperti. Per i parchi eolici in mare, lo svolgimento dell’attività lavorativa in mare e in condizioni climatiche estreme è fonte di altri e più specifici pericoli.
L’energia eolica è un settore relativamente recente, e alcuni lavoratori potrebbero non essere pienamente consapevoli dei pericoli associati a questo tipo di ambiente di lavoro. Inoltre, la velocità alla quale il settore dell’energia eolica si sta espandendo ha determinato carenze in termini di competenze, poiché lavoratori inesperti sono coinvolti in procedure per cui non sono stati adeguatamente formati, mettendo così a repentaglio la loro sicurezza e la loro salute.

Per informazioni più dettagliate sui rischi e la prevenzione, consultare “Occupational safety and health in the wind energy sector” report e e-fact 79.

Collegati

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Lista di controllo Sicurezza settore eolico.pdf
 
383 kB 30

Tags: Sicurezza lavoro Rischio attrezzature lavoro Abbonati Sicurezza

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Smart working  procedura telematica emergenziale fino al 31 dicembre 2022
Set 28, 2022 19

Smart working: procedura telematica “emergenziale” fino al 31.12.2022

Smart working: procedura telematica “emergenziale” fino al 31 dicembre 2022 Comunicato MLPS 28.09.2022 ​L'art. 25 bis del Decreto Aiuti bis (D.L. n. 115/2022, convertito con modificazioni in Legge 21 settembre 2022, n. 142) ha prorogato fino al 31 dicembre 2022 la procedura emergenziale… Leggi tutto
Sicurezza in risonanza magnetica   La comunicazione di avvenuta installazione
Set 27, 2022 58

Sicurezza in risonanza magnetica: la comunicazione di avvenuta installazione

Attuazione dei nuovi standard di sicurezza in risonanza magnetica: la comunicazione di avvenuta installazione da inviare all’inail La comunicazione di avvenuta installazione di un tomografo di risonanza magnetica (CAI) è atto dovuto ai sensi del decreto del Ministero della salute del 10 agosto… Leggi tutto
Manuale ISPRA n  93 2013
Set 26, 2022 106

Valutazione rischio biologico nelle attività istituzionali delle Agenzie per la Protezione dell’Ambiente

Valutazione rischio biologico nelle attività istituzionali delle Agenzie per la Protezione dell’Ambiente ID 17692 | 26.09.2022 / In allegato Linee guida Manuale ISPRA 93/2013 Criteri ed indirizzi per la tutela della salute e sicurezza in tema di valutazione del rischio biologico nelle attività… Leggi tutto
Scheda nazionale infortuni sul lavoro COVID 19
Set 23, 2022 98

Covid-19 | Contagi sul lavoro denunciati all’INAIL: 31 Agosto 2022

Covid-19 | Contagi sul lavoro denunciati all’INAIL: 31 Agosto 2022 Covid-19, i contagi sul lavoro denunciati all’Inail dall’inizio della pandemia sono quasi 300mila Come emerge dal nuovo report bimestrale curato dalla Consulenza statistico attuariale dell’Istituto, pubblicato oggi insieme alle… Leggi tutto
Regio Decreto Legge 15 marzo 1923 n  692
Set 20, 2022 172

R.D.L. 15 marzo 1923 n. 692

Regio Decreto-Legge 15 marzo 1923 n. 692 / Durata massima orario di lavoro effettivo 8 ore/giorno o le 48 ore/sett. (in vigore) Relativo alla limitazione dell'orario di lavoro per gli operai ed impiegati delle aziende industriali o commerciali di qualunque natura. (GU n.84 del 10.04.1923) - Regio… Leggi tutto

Più letti Sicurezza