Slide background




Manuale Sicurezza Settore Trasporto

ID 479 | | Visite: 5913 | Documenti Riservati SicurezzaPermalink: https://www.certifico.com/id/479


Manuale Sicurezza Settore Trasporto Ed. 2012

S.T.B. S.r.l. è una importante azienda di trasporto, tra le prime in Umbria per numero di dipendenti e fatturato.
Opera principalmente, nel settore dei cementi ed inerti e rifiuti inerti.

Con un parco macchine di oltre 100 veicoli, ed una operatività logistica nazionale, presenta i rischi tipici del settore trasporti ed in particolare di veicoli cisterna con scarico in pressione.

Molto sensibile al tema Sicurezza, dal 1998 ad oggi la nostra collaborazione si articola nella gestione degli obblighi Sicurezza, organizzazione scadenzari Sicurezza e Ambiente e Documentazione.

Sin dal 1998 con revisioni successive fino all’attuale 4.2012 è stato elaborato un Manuale per la Sicurezza ad uso di tutti gli addetti.

Proponiamo il Manuale Sicurezza Ed. 4.2012 in formato docx.
Lavoro organico che ha seguito nel tempo le evoluzioni dell'attività aziendale e quelle normative.
Il modello può essere molto utile nelle aziende del settore trasporto.

Si ringrazia la Struttura aziendale.

Edizione: 4
Anno: 2012
Formato: .docx
Struttura: Adobe Portfolio
Tipo: Modello
Livello tecnico: *****
Pagine: 120
Dimensioni: 31 Mb

INTRODUZIONE

1. MANUALE SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO
2. PREMESSA
3. PROGETTO
4. SITUAZIONI DI RISCHIO
5. AZIONI E MISURE PREVENTIVE PRINCIPALI
6. NORME COMPORTAMENTALI
7. SIMBOLOGIA UTILIZZATA
8. STRUTTURA DEL MANUALE

CAPITOLO 1
Il D. LGS. 81/2008 TESTO UNICO IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

1. Il D.LGS. 81/2008 - Testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
2. IL D.LGS. 81/2008 - Organigramma Sicurezza aziendale
3. CAMPO DI APPLICAZIONE
4. LE DEFINIZIONI
5. LE MISURE GENERALI DI TUTELA
6. OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO E DEL DIRIGENTE
7. GLI OBBLIGHI DEL PREPOSTO
8. GLI OBBLIGHI DEI LAVORATORI
9. GLI OBBLIGHI DEI PROGETTISTI, DEI FABBRICANTI, DEI FORNITORI E DEGLI INSTALLATORI
10. Il S.P.P. - SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE
11. I COMPITI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE
12. IL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS)
13. OBBLIGHI DEL MEDICO COMPETENTE
13.1 Controllo sanitario delle tossico – dipendenze
14. VIGILANZA

CAPITOLO 2
NORME GENERALI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

1. IN CANTIERE – STABILIMENTO
2. SALITA/DISCESA DAGLI AUTOMEZZI
3. DISTACCO AGGANCIO RIMORCHI/SEMIRIMORCHI
4. MANOMISSIONI
5. DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE (D.P.I.)
6. PRIMA DI PARTIRE
7. IN STRADA
8. SITUAZIONI DI EMERGENZA

CAPITOLO 3
NORME PER L’USO DEGLI AUTOMEZZI CON SERBATOIO

1. ACCESSO COPERCHI PASSO D’UOMO
2. COLLEGAMENTO TUBAZIONI
3. CARICO MATERIALI PULVERULENTI E/O GRANULATI
4. SCARICO MATERIALI PULVERULENTI E/O GRANULATI
5. DECOMPRESSIONE SERBATOIO

CAPITOLO 4
NORME PER L’USO DEGLI AUTOMEZZI CON CASSONE E VASCA

1. AZIONAMENTO DEL RIBALTABILE CASSONI
2. COPERTURA E SCOPERTURA DEL CARICO CASSONI
2.1 Cassoni senza copertura telecomandata
2.2 Cassoni con copertura telecomandata
2.3 Cassoni con dispositivo automatico copri/scopri
3. CARICO PALLETS-CASSONI
4. SCARICO PALLETS-CASSONI
5. TRASPORTO COILS-CASSONI
5.1 Principio di funzionamento del sistema
5.2 Modalità d’uso del sistema
5.3 Divieti
6. CARICO MATERIALI SFUSI-CASSONI
7. SCARICO MATERIALI SFUSI-CASSONI
7.1 Scarico a terra
7.2 Scarico in tramoggia
7.3 Pericolo di smottamento dei cumuli
8. CARICO VASCHE
9. SCARICO VASCHE
10. SALITA/DISCESA DA CASSONI E VASCHE

CAPITOLO 5
TRASPORTO RIFIUTI

1. NORMATIVA SUI RIFIUTI
2. DEFINIZIONI
3. TIPOLOGIE DI RIFIUTI
3.1 Il codice CER
3.2 Categoria e classe
4. LA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI
4.1 Il Formulario Identificazione Rifiuti (FIR)
4.2 Registro di carico e scarico dei rifiuti
4.3 Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD)
4.4. Compilazione del formulario
5. DEPOSITO TEMPORANEO DEI RIFIUTI
6. COSA È L’ADR

CAPITOLO 6
NORME DI SICUREZZA E SALUTE IN OFFICINA

1 .USO DELLA BOTOLA
2. USO DEL PONTE DI SOLLEVAMENTO
3. INTERVENTI SOTTO I VEICOLI
4. MOVIMENTAZIONE DEI COMPLESSIVI PESANTI
5. VIBRAZIONI – RUMORI
6. PERICOLO DI INCENDIO ED ESPLOSIONI
7. LIQUIDI E OLI-PRODOTTI CHIMICI
7.1 Prima dell’attività
7.2 Durante l’attività
7.3 Dopo l’attività
7.4 Pronto soccorso e misure di emergenza
8. SALDATRICE OSSIACETILENICA
9. SALDATRICE ELETTRICA
10. MOLA DA BANCO11. TRAPANO A COLONNA
12. UTENSILI A MANO NON ELETTRICI
13. UTENSILI ELETTRICI
14. APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO
15. ESTRATTORE OLEOPNEUMATICO PER BOCCOLE
16. PRESSA IDRAULICA
17. SOLLEVATORE OLEOPNEUMATICO
18. SEGA A NASTRO
19. MACCHINA SMONTAGOMME
20. INTERVENTI RIBALTABILE CABINA E CASSONE
21. INTERVENTI IN SPAZI CONFINATI

Pin It


Tags: Sicurezza lavoro Rischio attrezzature lavoro Abbonati Sicurezza

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

ISS X Rapporto
Nov 20, 2019 11

ISS: Esposizioni pericolose e intossicazioni | 10° Rapporto nazionale

ISS: Esposizioni pericolose e intossicazioni | 10° Rapporto nazionale Sistema informativo nazionale per la sorveglianza delle esposizioni pericolose e delle intossicazioni: casi rilevati nel 2015 Decimo rapporto annuale Il rapporto descrive le principali caratteristiche di 43.981 casi di… Leggi tutto
Nov 18, 2019 33

D.P.C.M. 28 novembre 2011 n. 231

D.P.C.M. 28 novembre 2011 n. 231 Regolamento di attuazione dell'articolo 3, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, recante "Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro", relativamente… Leggi tutto
Sentenze cassazione penale
Nov 15, 2019 48

Cassazione Penale Sent. Sez. F Num. 45719 | 11 Novembre 2019

Cassazione Penale Sez. Fer. dell' 11 novembre 2019, n. 45719 Rischio da schiacciamento per oscillazione. Sebbene non vi sia un divieto di intervenire manualmente sui carichi, è necessario garantire il pieno governo del carico da parte del lavoratore Penale Sent. Sez. F Num. 45719 Anno 2019… Leggi tutto
D Lgs  14 agosto 1996 n  494
Nov 14, 2019 64

D.Lgs. 14 agosto 1996 n. 494

D.Lgs. 14 agosto 1996 n. 494 Attuazione della direttiva 92/57/CEE concernente le prescrizioni minime di sicurezza e di salute da attuare nei cantieri temporanei o mobili. (GU n.223 del 23-9-1996 - SO n. 156) Abrogato da: D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 Testo nativo allegato a scopo di Archivio.… Leggi tutto
RapportoISTISAN 1919
Nov 12, 2019 54

Tecnologie wireless applicate ai dispositivi medici

Tecnologie wireless applicate ai dispositivi medici Valutazione dell’impatto su qualità e sostenibilità dei servizi offerti dalla rete dell’emergenza-urgenza Rapporto ISTISAN 19/19 I dispositivi e i sistemi che ci consentono di comunicare senza utilizzare supporti fisici, come cavi in rame o… Leggi tutto
Guidelines Exposure to Time Varying Electric  Magnetic  and Electromagnetic Fields  Up to 300 GHz
Nov 12, 2019 60

Guidelines Exposure to Time-Varying Electric, Magnetic, and Electromagnetic Fields (Up to 300 GHz)

Guidelines for Limiting Exposure to Time-Varying Electric, Magnetic, and Electromagnetic Fields (Up to 300 GHz) INTRODUCTION IN 1974, the International Radiation Protection Association (IRPA) formed a working group on non-ionizing radiation (NIR), which examined the problems arising in the field of… Leggi tutto

Più letti Sicurezza