Slide background




Planimetrie per l'emergenza: UNI ISO 23601

ID 4645 | | Visite: 32541 | Documenti Riservati SicurezzaPermalink: https://www.certifico.com/id/4645

ISO 23601 2020 Planimetrie per l emergenza

Esempi Planimetrie per l'emergenza: UNI ISO 23601 / Update 06.2022

ID 4645 | Update 18.06.2022 / Documento completo allegato aggiornato ad ISO 23601:2020

Documento sulla norma ISO 23601:2020 sulle planimetrie per l'emergenza, normativa gestione sicurezza antincendio di cui al Decreto 2 settembre 2021 con individuazione dei punti dove sono necessarie/consigliate planimetrie per l’emergenza.

Risulta essenziale armonizzare ad un unico standard le informazioni riportate nelle Planimetrie per l'emergenza dei luoghi di lavoro e non, tale che la comunicazione sia univoca in diversi contesti.

Verificare che la simbologia sia conforme ad ISO 7010.

La norma ISO 23601 (edizione 2020). stabilisce i principi generali di progettazione delle planimetrie per l'emergenza, che contengono informazioni relative ai presidi antincendio, alle vie di fuga, all'evacuazione e al soccorso degli occupanti l'edificio. Esempi di planimetrie sono presenti in allegato A. Tali planimetrie possono essere utilizzate dalle forze di intervento in caso di emergenza.

Planimetrie per l’emergenza ai sensi del D.Lgs. 81/2008 (sicurezza luoghi di lavoro), sono previste dal Decreto 2 settembre 2021, nei seguenti casi:

ISO 23601 2020 Planimetrie per l emergenza   Fig  1

(*) Per gli esercizi aperti al pubblico ove sono occupati meno di 10 lavoratori e caratterizzati dalla presenza contemporanea di più di 50 persone (non soggette a PE)

Fig. 1 - Planimetrie previste Decreto 2 Settembre 2021

Riferimenti normativi sicurezza lavoro

Decreto 2 settembre 2021
..
Art. 2. Gestione della sicurezza antincendio in esercizio ed in emergenza

1. Il datore di lavoro adotta le misure di gestione della sicurezza antincendio in esercizio ed in emergenza, in funzione dei fattori di rischio incendio presenti presso la propria attività, secondo i criteri indicati negli allegati I e II, che costituiscono parte integrante del presente decreto.
2. Nei casi sottoelencati il datore di lavoro predispone un piano di emergenza in cui sono riportate le misure di gestione della sicurezza antincendio in emergenza di cui al comma 1: luoghi di lavoro ove sono occupati almeno dieci lavoratori; luoghi di lavoro aperti al pubblico caratterizzati dalla presenza contemporanea di più di cinquanta persone, indipendentemente dal numero dei lavoratori; luoghi di lavoro che rientrano nell’allegato I al decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151.
_________

Allegato I GESTIONE DELLA SICUREZZA ANTINCENDIO IN ESERCIZIO

(Articolo 2, comma 1)

1.1. Generalità
1. È obbligo del datore di lavoro fornire ai lavoratori un’adeguata informazione e formazione sui principi di base della prevenzione incendi e sulle azioni da attuare in presenza di un incendio, secondo le indicazioni riportate nel presente allegato.

4. Nei luoghi di lavoro di piccole dimensioni l'informazione può limitarsi ad avvisi riportati tramite apposita cartellonistica.
5. L'informazione e le istruzioni antincendio possono essere fornite ai lavoratori anche predisponendo avvisi scritti che riportino le azioni essenziali che devono essere attuate in caso di allarme. Tali istruzioni, a cui possono essere aggiunte delle semplici planimetrie indicanti le vie di esodo, devono essere collocate in punti opportuni per essere chiaramente visibili e opportunamente orientate.

Allegato II GESTIONE DELLA SICUREZZA ANTINCENDIO IN EMERGENZA.

(Articolo 2, comma 1)

2.1 Generalità
1. In tutti i luoghi di lavoro dove ricorra l’obbligo di cui all’articolo 2, comma 2, del presente decreto, il datore di lavoro predispone e tiene aggiornato un piano di emergenza, che deve contenere:

2.2 Contenuti del piano di emergenza

2. Il piano di emergenza deve essere è basato su chiare istruzioni scritte e deve includere:

3. Il piano deve includere anche una o più planimetrie nelle quali sono riportati almeno:
a) le caratteristiche distributive del luogo, con particolare riferimento alla destinazione delle varie aree, alle vie di esodo ed alle compartimentazioni antincendio;
b) l’ubicazione dei sistemi di sicurezza antincendio, delle attrezzature e degli impianti di estinzione;
c) l'ubicazione degli allarmi e della centrale di controllo;
d) l'ubicazione dell'interruttore generale dell'alimentazione elettrica, delle valvole di intercettazione delle adduzioni idriche, del gas e di altri fluidi tecnici combustibili;
e) l'ubicazione dei locali a rischio specifico;
f) l’ubicazione dei presidi ed ausili di primo soccorso;
g) i soli ascensori utilizzabili in caso di incendio.

4 Misure semplificate per la gestione dell’emergenza

1. Per gli esercizi aperti al pubblico ove sono occupati meno di 10 lavoratori e caratterizzati dalla presenza contemporanea di più di 50 persone, ad esclusione di quelli inseriti in attività soggette ai controlli di prevenzione incendi e in edifici complessi caratterizzati da presenza di affollamento, il datore di lavoro può predisporre misure semplificate per la gestione dell’emergenza, costituite dalla planimetria prevista dal punto 2.2, numero 3) e da indicazioni schematiche contenenti tutti gli elementi previsti dai punti 2.2, numeri 1 e 2.

Vedi Decreto 2 settembre 2021 

...

Premessa

ISO 23601:2020
Identificazione di sicurezza - Planimetrie per l'emergenza

È necessario standardizzare un sistema di comunicazione delle vie di fuga nelle strutture quanto meglio comprensibile e che si basi il meno possibile sull'uso delle parole.

La continua crescita del commercio internazionale, dei viaggi e della mobilità del lavoro richiede un metodo comune per trasmettere queste importanti informazioni sulla sicurezza agli occupanti delle strutture.

Ci si aspetta che l'uso di questo documento riduca il rischio fornendo un mezzo per migliorare la formazione e l'istruzione e per ridurre la possibile confusione in situazioni di emergenza.

Attraverso l'uso della segnaletica di sicurezza ISO 7010, codifica a colori e requisiti di progettazione specifici, questo documento stabilisce un metodo comune per illustrare la posizione dell'osservatore in relazione alle vie di fuga stabilite che portano alle uscite di emergenza e l'ubicazione delle attrezzature antincendio e di emergenza vicino / adiacenti alle vie di fuga.

Le planimetrie di emergenza sono parte integrante del sistema di segnaletica di sicurezza di una struttura e svolgono un ruolo fondamentale nel piano di gestione della sicurezza antincendio del proprietario dell'edificio.

Le planimetrie di emergenza sono una componente necessaria per il vie di fuga una struttura (vedi ISO 16069).

Questo documento stabilisce i principi di progettazione per le planimetrie di emergenza che contengono informazioni rilevanti per la sicurezza antincendio, la fuga, l'evacuazione e il salvataggio degli occupanti della struttura.

Tali planimetrie possono essere utilizzate anche dalle forze di intervento in caso di emergenza.

Le planimetrie devono essere esposte come segnaletica nelle aree pubbliche e nei luoghi di lavoro
...
segue in allegato

_______

ISO 23601:2020
Safety identification - Escape and evacuation plan signs

This document establishes design principles for displayed escape plans that contain information relevant to fire safety, escape, evacuation and rescue of the facility's occupants. These plans may also be used by intervention forces in case of emergency. These plans are intended to be displayed as signs in public areas and workplaces. This document is not intended to cover the plans to be used by external safety services nor detailed professional technical drawings for use by specialists.

La norma aggiorna l'Ed. 2014 Vedi
_______

UNI ISO 23601:2014
Identificazione di sicurezza - Planimetrie per l'emergenza
 
La presente norma è l'adozione nazionale in lingua inglese della norma internazionale ISO 23601 (edizione febbraio 2009). La norma stabilisce i principi generali di progettazione delle planimetrie per l'emergenza, che contengono informazioni relative ai presidi antincendio, alle vie di fuga, all'evacuazione e al soccorso degli occupanti l'edificio. Tali planimetrie possono essere utilizzate dalle forze di intervento in caso di emergenza.
 
Le planimetrie sono destinate ad essere esposte in aree pubbliche e nei luoghi di lavoro.
La norma non è destinata a sostituire i disegni per l'uso da parte dei servizi di sicurezza esterni e neppure i disegni tecnico professionali dettagliati per l'uso da parte di specialisti.

Revisionata e confermata ISO 2014.
______

ISO 23601:2009
Safety identification - Escape and evacuation plan signs

ISO 23601:2009 establishes design principles for displayed escape plans that contain information relevant to fire safety, escape, evacuation and rescue of the facility's occupants. These plans may also be used by intervention forces in case of emergency.

These plans are intended to be displayed as signs in public areas and workplaces.ISO 23601:2009 is not intended to cover the plans to be used by external safety services nor detailed professional technical drawings for use by specialists.

This standard was last reviewed and confirmed in 2014. Therefore this version remains current.
______
 
 
Foreword
lntroduction
1 Scope
2 Normative references
3 Terms and definitions 
4 Generai
5 Design requirements
6 Size of pian elements 
7 Contents an d representation
7.1 Header
7.2 Overview pian
7.3 ·Escape pian detail
7.4 Safety notices
7.5 Legend
7.6 Other information
7. 7 Use of colours
7.7.1 Escape routes
7.7.2 Safety signs
7.7.3 Point of location of the user
7. 7.4 Background colour
7.7.5 Outline of facility structural elements
7.7.6 Header
7.7.7 Text
8 Materials
9 lnstallation and location
10 lnspection and revision
Annex A (informative) Examples of escape plans
Bibliography
________
 
Certifico Srl - IT | Rev. 1.0 2022
©Copia autorizzata Abbonati 
 
Matrice Revisioni
 
Rev. Data Oggetto Autore
1.0 18.06.2022 ISO 23601:2020 Certifico Srl
0.0 20.09.2017 ISO 23601:2009 Certifico Srl
 
 
Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato ISO 23601 2020 Planimetrie per l'emergenza Rev. 1.0 2022.pdf
Certifico Srl - Rev. 1.0 2022
1197 kB 224
Allegato riservato ISO 23601 2009 Planimetrie per l'emergenza Rev. 00 2017.pdf
Certifico Srl - Rev. 0.0 2017
814 kB 878
DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (ISO 23601 2020 License.pdf)ISO 23601 2020 License
 
EN218 kB132
Scarica questo file (ISO 23601-2009  Safety identification - Escape and evacuation plan signs Preview.pdf)ISO 23601-2009 Safety identification - Escape and evacuation plan signs Preview
ISO 2017
EN93 kB3268

Tags: Prevenzione Incendi Abbonati Prevenzione Incendi

Ultimi archiviati Sicurezza

Giu 21, 2022 37

Legge 30 settembre 2004 n. 252

Legge 30 settembre 2004 n. 252 Delega al Governo per la disciplina in materia di rapporto di impiego del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. (GU n.240 del 12.10.2004)________ Aggiornamenti all'atto 01/04/2005 DECRETO-LEGGE 31 marzo 2005, n. 45 (in G.U. 01/04/2005, n.75) convertito… Leggi tutto
Giu 21, 2022 53

Legge 13 maggio 1961 n. 469

Legge 13 maggio 1961 n. 469 Ordinamento dei servizi antincendi e del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e stato giuridico e trattamento economico del personale dei sottufficiali, vigili scelti e vigili del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. (GU n.145 del 15.06.1961 - SO)_________ Aggiornamenti… Leggi tutto
Giu 21, 2022 37

Legge 27 dicembre 1941 n. 1570

Legge 27 dicembre 1941 n. 1570 Nuove norme per l'organizzazione dei servizi antincendi. (GU n.27 del 03.02.1942)_______ Aggiornamenti all'atto 08/11/1946 DECRETO DEL CAPO PROVVISORIO DELLO STATO 20 settembre 1946, n. 271 (in G.U. 08/11/1946, n.254) 25/11/1946 DECRETO DEL CAPO PROVVISORIO DELLO… Leggi tutto
Giu 19, 2022 63

Legge 10 agosto 2000 n. 246

Legge 10 agosto 2000 n. 246 Potenziamento del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. (GU n.206 del 04-09-2000)_______ Aggiornamenti all'atto 10/09/2001 DECRETO-LEGGE 7 settembre 2001, n. 343 (in G.U. 10/09/2001, n.210) convertito con modificazioni dalla L. 9 novembre 2001, n. 401 (in G.U.… Leggi tutto
Sentenze cassazione penale
Giu 17, 2022 71

Cassazione Penale Sent. Sez. 4 Num. 23127 | 14 giugno 2022

Cassazione Penale Sez. 4 del 14 giugno 2022 n. 23127 Imprudente tentativo di raggiungere la postazione lavorativa passando sotto un tornio in movimento. Nessun comportamento abnorme se il datore viola le norme di sicurezza Nel caso di specie l'addebito colposo, per come contestato, è stato in… Leggi tutto

Più letti Sicurezza