Slide background

Gestione emergenze studi professionali

ID 7888 | | Visite: 341 | Documenti Sicurezza EntiPermalink: https://www.certifico.com/id/7888

Gestione emergenze Studi Professionali

Studi professionali: come gestire le emergenze (primo soccorso e antincendio)

Guida informativa

L’emergenza è un fatto, una situazione, una circostanza diversa da tutti gli avvenimenti che normalmente si presentano sul luogo di lavoro e che può generare rischi per i lavoratori.
La regolamentazione legale applicabile in tali situazioni - in relazione a tutti i luoghi di lavoro (inclusi gli studi professionali) si rinviene agli artt. 43 e seguenti del d.lgs. 9 aprile 2008, n. 81, e
successive modifiche e integrazioni, di seguito d.lgs. n. 81/2008.

Il datore di lavoro dello studio professionale, come richiesto dall’art. 18, co. 1, lett. t), e puntualizzato dagli artt. 43, 44, 45 e 46 del d.lgs. n. 81/2008, deve adottare tutte le misure necessarie
ai fini della prevenzione incendi, dell’evacuazione dagli ambienti di lavoro nonché per i casi di pericolo grave ed immediato e deve organizzare il servizio di primo soccorso.

L’obbligo in parola si concreta, innanzitutto, nella designazione di alcuni lavoratori incaricati di:
- far rispettare le prescrizioni dirette ad evitare gli incendi e a contrastarli in caso di insorgenza;
- di organizzare l’evacuazione dai luoghi di lavoro di coloro
che sono esposti a pericolo grave ed immediato;
- e di eseguire le operazioni di salvataggio e le operazioni di primo soccorso.
Tali lavoratori devono, tenuto conto delle dimensioni ovvero dei rischi specifici dell’azienda o dell’unità produttiva:
- essere adeguatamente formati;
- essere in numero sufficiente;
- disporre di attrezzature adeguate;
- e non possono, se non per giustificato motivo (es.: per ragioni di salute), rifiutare la designazione; per cui potrà verificarsi in concreto che:
- nelle realtà di ridotte dimensioni o di scarsi livelli di rischio - come per la maggior parte degli studi professionali - lo stesso lavoratore possa essere incaricato dell’attuazione sia del primo soccorso che della prevenzione incendi;
- mentre nelle aziende più grandi possano essere nominate “le riserve” per far fronte alle ferie o ad eventuali malattie.
In tutti i casi ogni scelta dovrà essere adottata dal datore di lavoro dello studio tenendo adeguatamente conto dell’organizzazione del lavoro (si pensi, ad esempio, al lavoro a turni, all’orario flessibile o alla presenza di lavoratori a tempo determinato).
Come puntualizzato dall’art. 44 del Testo Unico, il lavoratore che si allontana dal posto di lavoro in ragione del pericolo non evitabile non può subire per tale ragione pregiudizio né può subirne -
salva la ipotesi di grave negligenza - ove, nell’impossibilità di contattare il proprio superiore gerarchico (il quale potrà anche essere direttamente il datore di lavoro), si sia autonomamente attivato per evitare le conseguenze di tale pericolo.
...
segue in allegato

E.BI.PRO 2016

Collegati

Pin It
Scarica questo file (Gestione emergenze Studi Professionali.pdf)Gestione emergenze Studi ProfessionaliE.BI.PRO 2016IT1729 kB(96 Downloads)

Tags: Sicurezza lavoro Piano emergenza evacuazione

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Ago 12, 2019 77

Decreto 18 luglio 2019

Decreto 18 luglio 2019 Aggiornamento dell'elenco delle attrazioni dello spettacolo viaggiante. (GU Serie Generale n.188 del 12-08-2019) Art. 1. L’elenco delle attività spettacolari, dei trattenimenti e delle attrazioni di cui all’art. 4 della legge 18 marzo 1968 n. 337 è integrato con l’inserimento… Leggi tutto
Rapporto ISTISAN 19 11
Ago 09, 2019 72

Radiazioni a radiofrequenze e tumori: sintesi delle evidenze scientifiche

Radiazioni a radiofrequenze e tumori: sintesi delle evidenze scientifiche Rapporto ISTISAN 19/11 - 22.07.2019 Le radiazioni a radiofrequenze (100 kHz-300 GHz) sono utilizzate nelle telecomunicazioni e in molte altre applicazioni biomediche e industriali, con esposizioni ubiquitarie negli ambienti… Leggi tutto
Sentenze cassazione penale
Ago 09, 2019 45

Cassazione Penale Sent. Sez. 4 n. 35568 | 05 Agosto 2019

Cassazione Penale Sez. 4 del 05 agosto 2019, n. 35568 Rischio di incendio boschivo derivante da lavorazioni effettuate nel cantiere operante in prossimità del bosco Penale Sent. Sez. 4 Num. 35568 Anno 2019 Presidente: DI SALVO EMANUELERelatore: DOVERE SALVATOREData Udienza: 05/06/2019… Leggi tutto
Ago 06, 2019 82

Nota VV 11358 del 24.07.2019

Nota VV 11358 del 24.07.2019 Quesiti inerente i gruppi elettrogeni presso i ripetitori radio Si riscontra la richiesta qui pervenuta rappresentando che le informazioni e i chiarimenti inerenti la normativa antincendio, sulla base di un esame diretto del singolo progetto riferito ad un caso concreto… Leggi tutto
Lug 27, 2019 87

D.P.R. 26 dicembre 1960, n. 1843

D.P.R. 26 dicembre 1960, n. 1843 Norme sulla previdenza e l'assistenza aziendale ai lavoratori della ceramica e degli abrasivi soggetti alla silicosi. (GU n.51 del 27-2-1961 - S.O n. 1) Collegati[box-note]Rischio silice: quadro normativo e documentiValutazione esposizione professionale a silice… Leggi tutto
Sentenze cassazione penale
Lug 26, 2019 128

Cassazione Penale Sent. Sez. 4 n. 33263 | 24 Luglio 2019

Infortunio in una lavanderia con la macchina stiratrice. Responsabilità del costruttore e del progettista Penale Sent. Sez. 4 Num. 33263 Anno 2019 Presidente: MONTAGNI ANDREARelatore: PEZZELLA VINCENZOData Udienza: 18/07/2019 [panel]Ritenuto in fatto 1. La Corte di Appello di L'Aquila, pronunciando… Leggi tutto

Più letti Sicurezza