Slide background




Linee di indirizzo per la prevenzione della diffusione della Legionella

ID 17788 | | Visite: 519 | Documenti Sicurezza EntiPermalink: https://www.certifico.com/id/17788

Linee di indirizzo prevenzione diffusione legionella

Linee di indirizzo per la prevenzione della diffusione della Legionella / CIIP 20 febbraio 2020

ID 17788 | 09.10.2022 / Linee di indirizzo in allegato

Negli ultimi anni si è assistito ad un rilevante aumento dei casi: + 25% nel giro di 2-3 anni. L’aumento potrebbe essere solo in parte "reale aumento dei malati" e molto invece imputabile all’aumento delle diagnosi corrette e al maggior rispetto dell’obbligo di segnalazione.

Da diversi anni il numero di casi di origine nosocomiale è praticamente stabile ed anche abbastanza stabile quello di origine associata ai viaggi. Questi due importanti risultati sono verosimilmente dovuti ai controlli preventivi nelle aree tradizionalmente più sensibili.

Un contributo alla prevenzione dei casi in ambienti nosocomiali è stato sicuramente dato dall’applicazione del D.Lgs. 81/08 che impone al datore di lavoro la valutazione di tutti i rischi potenzialmente presenti negli ambienti di lavoro, compreso il rischio da esposizione ad agenti biologici (Titolo X). L’allegato XLVI al D.Lgs. 81/08 in una scala da 1 a 4 classifica la Legionella in classe 2: agente che può causare malattie in soggetti umani e costituire un rischio per i lavoratori; è poco probabile che si propaghi nella comunità; sono di norma disponibili efficaci misure profilattiche o terapeutiche.

Le misure di prevenzione generali, che comprendono misure tecniche, organizzative e procedurali, sono indicate nell’art. 272; misure specifiche sono previste per le strutture sanitarie e veterinarie (art. 274-allegato XLVII), per i laboratori e gli stabulari (art. 275-allegato XLVII), per i processi industriali (art. 276-allegato XLVIII) e in caso di incidenti che possono provocare dispersione nell’ambiente (art. 277). Le misure di prevenzione collettiva che devono essere attuate a protezione dei lavoratori devono egualmente tutelare i pazienti ricoverati nelle strutture sanitarie.

Ricordiamo che oltre ai lavoratori delle strutture sanitarie possono essere esposti al rischio specifico i lavoratori addetti alla manutenzione dei sistemi di condizionamento dell’aria o di fornitura di acqua, in piscine natatorie nonché dentisti, addetti ai servizi di autolavaggio, addetti al trattamento delle acque di scarico in diverse industrie (es. pasta, carta), personale ferroviario e addetti alla manutenzione dei treni per disinfezione, riparazione e pulizia del sistema idraulico.

Negli ultimi anni l'ambiente di esposizione comunitario risulta largamente la prima causa di esposizione e di contagio.

Si tratta di casi dovuti a particelle di acqua aerodisperse, contenenti batteri, provenienti da torri di raffreddamento o condensatori evaporativi o sezioni di umidificazione delle unità di trattamento dell'aria ed anche dalla contaminazione di impianti di acqua potabile, apparecchi sanitari, fontane e umidificatori ultrasonici

Se si vuole incidere sulla riduzione dei casi o quantomeno impedirne l’aumento, a fianco della continua attenzione nei settori tradizionali occorre una rinnovata attenzione sui settori sinora lasciati unicamente alla gestione di rimedio e non di prevenzione. A questo proposito riteniamo indispensabile che in ogni regione venga istituito il catasto delle torri di raffreddamento ad umido e dei condensatori evaporativi, con il contributo dei comuni che, tramite specifiche ordinanze, dovranno provvedere alla raccolta dei dati del proprio territorio su modulistica predisposta dalla Regione, invitando al contempo i gestori di tali impianti alle corrette pratiche di manutenzione e di gestione. Alcune Regioni hanno già provveduto in tal senso con apposita normativa.

[...] Segue in allegato

________

Il 20 febbraio 2020 è stato pubblicato il documento Linee di indirizzo per la prevenzione della diffusione della Legionella, prodotto dal Gruppo di Lavoro CIIP coordinato da Francesca Romana d'Ambrosio (AiCARR) e composto da Luisa Biazzi (ANPEQ), Norberto Canciani (Ambiente & lavoro), Susanna Cantoni (CIIP), Luca Alberto Piterà (AiCARR-cocoordinatore), Katia Razzini (UNPISI), Francesco Santi (AIAS)

Ha collaborato alla redazione Enrico Cigada.Il 20 febbraio 2020 è stato pubblicato il documento Linee di indirizzo per la prevenzione della diffusione della Legionella, prodotto dal Gruppo di Lavoro CIIP coordinato da Francesca Romana d'Ambrosio (AiCARR) e composto da Luisa Biazzi (ANPEQ), Norberto Canciani (Ambiente & lavoro), Susanna Cantoni (CIIP), Luca Alberto Piterà (AiCARR-cocoordinatore), Katia Razzini (UNPISI), Francesco Santi (AIAS)

Ha collaborato alla redazione Enrico Cigada.

Indice

1. Il contesto

2. Gli impianti e la Legionella
2.1 Generalità
2.2 Le criticità degli impianti e la loro soluzione
2.2.1 Sistemi di umidificazione negli impianti HVAC
2.2.2 Reti e impianti ad acqua potabile fredda e calda
2.3 - Descrizione delle tecniche di trattamento dell’acqua
2.3.1 - Trattamenti Fisici
2.3.2 - Trattamenti Chimici
2.4 - Torri evaporative

3. Analisi critica delle Linee Guida del Ministero della Salute del 2015

4. La legislazione
4.1 La legislazione nazionale
4.2 La legislazione regionale

Bibliografia Appendice A Casi di studio

1 Edificio direzionale multiutenza
2 Industria alimentare
3 Stabilimento metalmeccanico
4 Analisi situazione in 205 condomini
5 Struttura sanitaria

...

Fonte: CIIP

Collegati

Tags: Sicurezza lavoro Rischio biologico Abbonati Sicurezza

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Feb 02, 2023 19

Circolare Min. Interno n. 24 del 30.9.1989 (Prot. N. 16627)

Circolare Min. Interno n. 24 del 30.9.1989 (Prot. N. 16627) Circolare n. 24 MI.SA (89) 19 Prot. n° 16627/4101 Oggetto: Validità della certificazione e delle dichiarazioni rilasciate da professionisti nel settore della prevenzione incendi. Sono pervenuti a questo Ministero numerosi quesiti… Leggi tutto
Feb 02, 2023 11

Circolare Min. Interno n. 18 del 21.10.1992 (Prot. n. 18379)

Circolare Min. Interno n. 18 del 21.10.1992 (Prot. n. 18379) Alcuni Ispettorati Regionali e Comandi Provinciali dei vigili del fuoco hanno risollevato la problematica in ordine al controllo che i Funzionari o Dirigenti del Corpo Nazionale VVF debbono effettuare sulla competenza alla firma apposta… Leggi tutto
Linea guida sorveglianza sanitaria addetti lavori in quota con funi
Feb 01, 2023 31

Linea guida sorveglianza sanitaria addetti lavori in quota con funi

Linea guida sorveglianza sanitaria addetti lavori in quota con funi ID 18889 | 01.02.2023 / In allegato Linea guida per la sorveglianza sanitaria degli addetti a lavori temporanei in quota con impiego di sistemi di accesso e posizionamento mediante funi Come noto, nelle diverse norme che… Leggi tutto
Feb 01, 2023 23

Decreto 27 aprile 2005

Decreto 27 aprile 2005 Procedure e requisiti per l’autorizzazione e l’iscrizione degli agrotecnici ed agrotecnici laureati negli elenchi del Ministero dell’interno, di cui alla legge n. 7 dicembre 1984, n. 818. Delimitazione del settore di operatività di tali professionisti nel campo della… Leggi tutto
Feb 01, 2023 21

Decreto Ministeriale 30 aprile 1993

Decreto Ministeriale 30 aprile 1993 Pubblicazione degli elenchi dei professionisti di cui alla legge 7 dicembre 1984, n. 818, concernente nullaosta provvisorio per le attivita' soggette ai controlli di prevenzione incendi, modifica degli articoli 2 e 3 della legge 4 marzo 1982, n. 66, e norme… Leggi tutto
Bando ISI 2022
Feb 01, 2023 45

Bando ISI 2022

Bando ISI 2022 ID 18881 | 01.02.2023 Il nuovo avviso pubblico di finanziamento, con cui l’Inail mette a disposizione delle imprese che investono in sicurezza più di 333 milioni di euro di incentivi a fondo perduto, è stato presentato il 1° febbraio 2023, dai vertici dell’Istituto nel corso di una… Leggi tutto

Più letti Sicurezza