Slide background




Vademecum sui Lavori Usuranti - UIL

ID 1770 | | Visite: 6522 | Documenti Sicurezza EntiPermalink: https://www.certifico.com/id/1770

Vademecum sui Lavori Usuranti

Decreto Legislativo N. 67/2011 - Diritti e modalità d’accesso anticipato al pensionamento

Il D.Lgs. n. 67/2011 consente, ai lavoratori addetti a mansioni particolarmente pesanti e faticose, cosiddetto lavori usuranti, di andare in pensione in anticipo rispetto ai tempi normali.

Perché ciò possa essere possibile, la legge ha disciplinato una serie di comunicazioni obbligatorie a carico del lavoratore e del datore di lavoro. Inoltre ha disciplinato le modalità e le tempistiche con le quali tali comunicazioni devono essere presentate al fine di velocizzare e rendere più efficiente il procedimento.

Qui di seguito sono elencate le varie categorie di lavori usuranti:

- Lavori in galleria, cava o miniera o comunque tutte le mansioni svolte in sotterraneo dagli addetti con carattere di prevalenza e continuità;
- Lavori in occasioni di aria compressa;
- Lavori svolti dai palombari;
- Lavori ad alte temperature;
- Lavorazione del vetro cavo;
- Lavori espletati in spazi ristretti (es: attività di costruzioni, riparazione e manutenzione navale, intercapedini, pozzetti, doppi fondi);
- Lavori di asportazione dell'amianto;
- Lavori notturni (attività svolte, per almeno tre ore di lavoro giornaliero, durante il periodo notturno, cioè un periodo di almeno sette ore consecutive comprendenti l'intervallo tra la mezzanotte e le cinque del mattino; in difetto di contrattazione collettiva, attività svolte nel periodo notturno per un minimo di ottanta giorni lavorativi all'anno);
- Lavori svolti da addetti alla c.d. "linea catena" (prodotti dolciari, additivi per bevande, lavorazione delle resine sintetiche e di materiali polimerici , produzione di articoli finti, macchine per cucire, costruzioni di autoveicoli e di rimorchi, apparecchi termici, elettrodomestici, confezione di calzature e confezione con articoli di abbigliamento ed accessori);
- Conducenti di veicoli di capienza non inferiore a nove posti, adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo.

Le attività di lavori usuranti dovranno essere prestate in un periodo di tempo pari almeno a sette anni, compreso l'anno di maturazione dei requisiti, negli ultimi dieci anni di attività lavorativa, per le pensioni aventi decorrenza entro il 31 dicembre 2017, o da almeno la metà della vita lavorativa complessiva, per le pensioni con decorrenza dal 1° gennaio 2018 ( sono considerati solo i periodi effettivamente prestati).

Fonte: UIL

Decreto Legislativo 21 aprile 2011, n. 67 - Lavori usuranti

Info INPS

http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=9652

Pin It
Scarica questo file (Vademecum lavori usuranti - UIL.pdf)Vademecum sui Lavori UsurantiUILIT3076 kB(2175 Downloads)

Tags: Sicurezza lavoro Lavori usuranti Lavoratori

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Sentenze cassazione penale
Lug 27, 2020 94

Cassazione Penale Sez. 4 del 04 maggio 2015 n. 18439

Cassazione Penale Sez. 4 del 04 maggio 2015 n. 18439 Infortunio con la macchina "Calandra Bridge". Il dispositivo di sicurezza che provoca l'arresto dei rulli compressori ma non anche la contemporanea inversione del loro moto non è a norma [panel]Fatto -1- Con sentenza del 12 aprile 2010, il Gup… Leggi tutto

Più letti Sicurezza