Slide background
Slide background




Modulo tecnico-operativo relativo ai mezzi di contenimento vuoti non ripuliti - ADR

ID 863 | | Visite: 21243 | Documenti Riservati Trasporto ADRPermalink: https://www.certifico.com/id/863

Modulo ADR Mezzi contenimento vuoti Non ripuliti

ADR - Modulo tecnico-operativo relativo ai mezzi di contenimento vuoti non ripuliti

ADR 2019 - Rev 1.0 2019 - formato compilabile .doc

Disposizioni particolari relative ai mezzi di contenimento vuoti non ripuliti

5.4.1.1.6.1.
Per i mezzi di contenimento vuoti, non ripuliti, contenenti dei residui di merci pericolose diverse da quelle della classe 7, devono essere indicate le parole "VUOTO, NON RIPULITO" o "RESIDUI, CONTENUTO PRECEDENTE" prima o dopo la descrizione di merci pericolose prescritta al 5.4.1.1.1 dal a) al d) e k). Inoltre, il 5.4.1.1.1 f) non si applica.

5.4.1.1.6.2.
Le disposizioni particolari del 5.4.1.1.6.1 possono essere sostituite dalle disposizioni del 5.4.1.1.6.2.1, 5.4.1.1.6.2.2 o 5.4.1.1.6.2.3, a seconda del caso.

5.4.1.1.6.2.1.
Per gli imballaggi vuoti, non ripuliti, contenenti residui di merci pericolose diverse da quelle della classe 7, includendo i recipienti per gas vuoti non ripuliti di capacità inferiore a 1000 litri, le scritte da riportare secondo quanto previsto al 5.4.1.1.1 a), b), c), d), e) e f) vengono sostituite con "IMBALLAGGIO VUOTO", "RECIPIENTE VUOTO", "GIR VUOTO" o "GRANDE IMBALLAGGIO VUOTO", a seconda del caso, seguite dalle indicazioni relative alle ultime merci caricate, come prescritto al 5.4.1.1.1 c).

Esempio: "IMBALLAGGIO VUOTO, 6.1(3)".

Inoltre, in questo caso:
a) Se le ultime merci pericolose caricate sono merci della classe 2, le informazioni indicate al 5.4.1.1.1 c) possono essere sostituite dal numero della classe "2".
b) Se le ultime merci pericolose caricate sono merci delle classi 3, 4.1, 4.2, 4.3, 5.1, 5.2, 6.1, 8 o 9, le relative informazioni, come previsto al 5.4.1.1.1 c) possono essere sostituite dalla scritta "CON RESIDUI DI [...]", seguita dalle classi e dai pericoli sussidiari che corrispondono ai diversi residui interessati, per ordine di numerazione della classe.
Per esempio, imballaggi vuoti, non ripuliti che hanno contenuto merci della classe 3 trasportati con imballaggi vuoti, non ripuliti che hanno contenuto merci della classe 8 e che presentano un pericolo sussidiario della classe 6.1 possono essere denominati nel documento di trasporto come: "IMBALLAGGI VUOTI CON RESIDUI DI 3, 6.1, 8".

5.4.1.1.6.2.2.
Per i mezzi di contenimento vuoti non ripuliti, diversi dagli imballaggi, contenenti dei residui di merci pericolose diverse da quelle della classe 7, così come per i recipienti per gas vuoti non ripuliti di capacità superiore a 1000 litri, le descrizioni previste al 5.4.1.1.1 dal a) al d) e k) vengono precedute dalle indicazioni "VEICOLO-CISTERNA VUOTO", "CISTERNA SMONTABILE VUOTA", "CONTENITORE-CISTERNA VUOTO", "CISTERNA MOBILE VUOTA", "VEICOLO-BATTERIA VUOTO", "CGEM VUOTO", "MEMU VUOTA", ["VEICOLO VUOTO", "CONTENITORE VUOTO" o "RECIPIENTE VUOTO", a seconda del caso, seguite dalle parole "ULTIMA MERCE CARICATA:". Inoltre, il 5.4.1.1.1 f) non si applica.

Esempi:
"VEICOLO-CISTERNA VUOTO, ULTIMA MERCE CARICATA:
UN 1098, ALCOL ALLILICO, 6,1, (3), GI I, (C/D)" o
"VEICOLO-CISTERNA VUOTO, ULTIMA MERCE CARICATA:
UN 1098, ALCOL ALLILICO, 6,1, (3), GI I, (C/D)".

5.4.1.1.6.2.3.
Quando mezzi di contenimento vuoti, non ripuliti, contenenti dei residui di merci pericolose diverse da quelle della classe 7 vengono rispediti allo speditore, si possono anche utilizzare i documenti di trasporto preparati per il trasporto di tali merci in detti mezzi di contenimento allo stato pieno. In questo caso, l'indicazione della quantità deve essere soppressa (cancellandola o in altro modo) e sostituita con le parole "RITORNO A VUOTO, NON RIPULITO".

5.4.1.1.6.3.
a) Quando cisterne, veicoli batteria o CGEM vuoti, non ripuliti, sono trasportati verso il luogo appropriato più vicino per la pulizia o la riparazione, conformemente alle disposizioni del 4.3.2.4.3, la seguente dicitura supplementare deve essere inclusa nel documento di trasporto: "Trasporto secondo 4.3.2.4.3".
b) Quando veicoli o contenitori vuoti, non ripuliti, sono trasportati verso il luogo appropriato più vicino per la pulizia o la riparazione, conformemente alle disposizioni del 7.5.8.1, la seguente dicitura supplementare deve essere inclusa nel documento di trasporto: "Trasporto secondo 7.5.8.1".

5.4.1.1.6.4.
Per il trasporto di cisterne fisse (veicoli-cisterna), cisterne smontabili, veicoli-batteria, contenitori-cisterna e CGEM nelle condizioni del 4.3.2.4.4, la seguente dicitura deve essere inclusa nel documento di trasporto: "Trasporto secondo 4.3.2.4.4".



Tags: Merci Pericolose Veicoli ADR Abbonati Trasporto ADR

Articoli correlati

Ultimi archiviati Merci Pericolose

Circolare Prot  30048 del 10 aprile 2010
Ago 18, 2021 307

Circolare Prot. 30048 del 10 aprile 2010

Circolare Prot. 30048 del 10 aprile 2010 Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Direzione Generale del Trasporto Ferroviario, con la Circolare Ministeriale n. 30048 dello scorso 6 aprile 2010, ha specificato quali sono gli adempimenti per i diversi operatori del trasporto ferroviario,… Leggi tutto
Trasporto merci pericolose ferroria RID   Individuazione anomalie carri cisterna
Ago 18, 2021 175

Trasporto di merci pericolose RID: Anomalie nei carri-cisterna

Trasporto di merci pericolose RID. Individuazione di anomalie nei carri-cisterna Negli ultimi anni, in Europa, si sono verificati alcuni incidenti riguardanti il trasporto ferroviario di merci pericolose. Sebbene la probabilità di sinistri correlati al trasporto ferroviario sia statisticamente… Leggi tutto
Mag 21, 2021 284

Direttiva 2008/54/CE

Direttiva 2008/54/CE Direttiva 2008/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 giugno 2008, recante modifica della direttiva 95/50/CE del Consiglio sull’adozione di procedure uniformi in materia di controllo dei trasporti su strada di merci pericolose per quanto riguarda le competenze di… Leggi tutto
Decreto Legislativo 13 gennaio 1999 n  41
Mag 19, 2021 218

Decreto Legislativo 13 gennaio 1999 n. 41

Decreto Legislativo 13 gennaio 1999 n. 41 Attuazione delle direttive 96/49/CE e 96/87/CE relative al trasporto di merci pericolose per ferrovia (GU n.48 del 27.02.1999 - SO n. 42) ... Aggiornamenti all'atto: - Decreto 18 dicembre 2002 (in SO n.32, relativo alla G.U. 28/02/2003, n.49)- Decreto… Leggi tutto

Più letti Merci Pericolose

Set 07, 2017 52522

GHS - Fourth revised edition

in GHS
GHS - Fourth revised edition GHSGlobally Harmonized System of Classification and Labelling of Chemicals Il GHS è un regolamento internazionale per la classificazione, l'etichettatura e l'imballaggio di sostanze chimiche che deve essere integrato nel diritto nazionale.Nel quadro della Conferenza… Leggi tutto