Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

CEI EN 62262: Grado di protezione impatti meccanici IK

ID 4875 | | Visite: 5084 | Documenti impianti riservatiPermalink: https://www.certifico.com/id/4875

EN 62262 Grado protezione impatti meccanici IK 01

CEI EN 62262 Grado di protezione impatti meccanici IK

Gradi di protezione degli involucri per apparecchiature elettriche contro impatti meccanici esterni (Codice IK) Classificazione CEI 70-4 La Norma EN 62262 descrive un metodo per la classificazione dei gradi di protezione degli involucri per apparecchiature elettriche nei confronti degli impatti meccanici esterni quando la tensione nominale dell’apparecchiatura protetta non è superiore a 72,5 kV.

La Norma è applicabile solo agli involucri per apparecchiature per le quali specifiche Norme stabiliscono i gradi di protezione contro gli impatti meccanici.La presente Norma è la ristampa della CEI EN 50102 del 1996 (e relativa Variante 1 del 1999), dalla quale differisce solo per la classificazione, ma non per il contenuto, conformemente a quanto previsto dal Corrigendum CENELEC del luglio 2002 alla EN 50102 e relativa Modifica A1.

Excursus
...
La presente Norma riguarda solo gli involucri che sono, sotto ogni altro aspetto, idonei all’uso previsto e che, dal punto di vista dei materiali costituenti e della costruzione, assicurino che i
gradi di protezione dichiarati restino immutati nelle condizioni normali d’uso. 

La presente Norma si applica anche agli involucri vuoti purché siano conformi alle prescrizioni generali di prova e il grado di protezione scelto sia idoneo al tipo di apparecchiatura.

3.1 involucro (1)
elemento che fornisce all'apparecchiatura la protezione contro alcune infuenze esterne e contro il contatto diretto in ogni direzione [IEV 826-03-12]

(1) La presente definizione è identica alla 3.1 della EN 60529.

NOTA
La presente definizione attualmente contenuta nel Vocabolario Elettrotecnico Internazionale (IEV) richiede i seguenti chiarimenti ai fini della presente Norma.

a) gli involucri forniscono la protezione dell'apparecchiatura contro gli effetti dannosi degli impatti meccanici;
b) le barriere, le aperture o qualsiasi altro mezzo sia fissato all'involucro sia facente parte del materiale contenuto atti a impedire o a limitare la penetrazione dei dispositivi di prova specicati, sono considerati facenti parte dell'involucro, eccetto quando la rimozione di tali mezzi sia possibile senza l'uso di una chiave o di un utensile.

3.2 grado di protezione contro gli impatti meccanici
livello di protezione fornito da un involucro all'apparecchiatura contro gli impatti meccanici dannosi e verificato mediante metodi di prova normalizzati
...

4.1 Struttura del codice IK
Lettere caratteristiche (protezione meccanica internazionale) IK 05 Gruppo numerico caratteristico (da 00 a 10)

4.2 Gruppo numerico caratteristico del codice IK e relativo significato
Ciascun gruppo numerico caratteristico rappresenta un valore di energia di impatto come indicato in Tabella 1.

Tabella 1 - Relazione tra il codice IK e l’energia di impatto

EN 62262 Grado protezione impatti meccanici IK 00
...

4.4 Marcatura
Nel caso in cui un Comitato di prodotto decidesse che la marcatura del codice IK debba essere richiesta, le prescrizioni relative alla marcatura devono essere dettagliate nella relativa Norma di prodotto.

Tali Norme dovrebbero anche, all’occorrenza, specificare il tipo di marcatura utilizzata quando:
- una parte di un involucro ha un grado di protezione diverso da quello di un’altra parte dello stesso involucro;
- la posizione di montaggio influisce sul grado di protezione.

5 Prescrizioni generali per le prove

5.1 Condizioni atmosferiche per le prove
Se non diversamente specificato nella relativa Norma di prodotto, la prova deve essere effettuata nelle condizioni atmosferiche normali descritte nella IEC 60068-1 come segue:
- campo di temperatura: da 15 C a 35 C
- pressione dell’aria: da 86 kPa a 106 kPa (da 860 mbar a 1 060 mbar)

6 Prova di verifica della protezione contro gli impatti meccanici
6.1 La prova specificata nella presente Norma è una prove di tipo.
...
6.3 Durante la prova, l’involucro deve essere montato su un supporto rigido, in accordo con le istruzioni d’uso del costruttore. Un supporto viene considerato sufficientemente rigido se il suo spostamento è inferiore o uguale a 0,1 mm sotto l’effetto di un impatto applicato direttamente e la cui energia corrisponde al grado di protezione. Montaggi e supporti alternativi, adatti al prodotto, possono essere specificati nella relativa Norma di prodotto.
...

Segue

Norme collegate

CEI EN 60529 (CEI 70-1)
Gradi di protezione degli involucri (Codice IP)

CEI EN 61032 (CEI 70-2)
Protezione delle persone e delle apparecchiature mediante involucri - Calibri di prova

CEI EN 50102 (CEI 70-3) 
Gradi di protezione degli involucri per apparecchiature elettriche contro impatti meccanici esterni (Codice IK)

Collegati


Pin It


Tags: Impianti Impianti elettrici Abbonati Impianti

Articoli correlati

Più letti Impianti

Ultimi archiviati Impianti

Guida al DM 37 2008
Giu 20, 2019 165

Guida DM 37/2008

Guida al DM 37/2008 La Guida si propone come strumento operativo di approfondimento del D.M. 37/08, norma che, per la mancanza di disposizioni transitorie e per l’incerto coordinamento di alcuni suoi articoli, ha generato difficoltà applicative e molteplici opzioni interpretative offerte… Leggi tutto
sistema TT
Mag 29, 2019 181

Resistenza di messa a terra e protezione di differenziale

Resistenza di messa a terra e protezione di differenziale La misura della resistenza di terra va eseguita, sia negli impianti alimentati direttamente in BT (sistema TT) sia in quelli con propria stazione (AT-MT/BT) o cabina di trasformazione (MT/BT). L’impianto di terra è destinato a realizzare la… Leggi tutto
Mag 23, 2019 93

D. Lgs. 30 maggio 2008 n. 115

Decreto Legislativo 30 maggio 2008 n. 115 Attuazione della direttiva 2006/32/CE relativa all'efficienza degli usi finali dell'energia e i servizi energetici e abrogazione della direttiva 93/76/CEE. (GU n.154 del 03-07-2008) Testo consolidato 2019 aggiornati dagli atti: 21/04/2010DECRETO LEGISLATIVO… Leggi tutto
TISSPC
Mag 23, 2019 138

Sistemi Semplici di Produzione e Consumo

Regolazione dei Sistemi Semplici di Produzione e Consumo Testo Integrato dei Sistemi Semplici di Produzione e Consumo - TISSPC Update 23.05.2019 Allegato A alla deliberazione 578/2013/R/eel – Versione integrata e modificata dalle deliberazioni 426/2014/R/eel, 612/2014/R/eel, 242/2015/R/eel,… Leggi tutto
La redazione della dichirazione di rispondenza CNPI
Mag 23, 2019 202

La redazione della dichiarazione di rispondenza

La redazione della dichiarazione di rispondenza ai sensi del DM 37/08 Il presente documento nasce con lo scopo primario di fornire ai professionisti abilitati un utile riferimento a supporto del proprio lavoro, in un particolare ambito che implica grandi responsabilità e che, dunque, richiede… Leggi tutto
Pompa di calore
Mag 15, 2019 246

Guida pompa di calore

La pompa di calore per un comfort sostenibile “Gli edifici sono oggi responsabili del 40 per cento del consumo globale di energia nell’Unione Europea. Il settore è in espansione, e ciò è destinato ad aumentarne il consumo energetico. Pertanto, la riduzione del consumo energetico e l’utilizzo di… Leggi tutto
Rapporto GSE 2018
Mag 15, 2019 131

Rapporto GSE 2018

Rapporto GSE 2018 Il Rapporto del GSE, espressione del continuo impegno a fare trasparenza, rende disponibili dati e analisi sulle attività gestite dalla Società nel corso dell'ultimo anno, fornendo a decisori pubblici, operatori privati e cittadini, informazioni utili a fotografare l'evoluzione… Leggi tutto