Slide background
Certifico 2000/2022: Informazione Utile

/ Documenti disponibili: 31.850 *

/ Totale documenti scaricati: 18.398.426 *

Vedi Abbonamenti Promo 2022

* Dati in real-time da Aprile 2014 alla data odierna.
Slide background
Certifico 2000/2022: Informazione Utile

/ Documenti disponibili: 31.850 *

/ Totale documenti scaricati: 18.398.426 *


Vedi Abbonamenti Promo 2022

* Dati in real-time da Aprile 2014 alla data odierna.
Slide background
Certifico 2000/2022: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.


Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full, Full Plus | 2022
Slide background
Certifico 2000/2022: Informazione Utile


/ Documenti disponibili: 31.850 *

/ Totale documenti scaricati: 18.398.426 *

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full, Full Plus | 2022

* Dati in real-time da Aprile 2014 alla data odierna.
Slide background
Slide background
Certifico 2000/2022: Informazione Utile

/ Documenti disponibili: 31.850 *

/ Totale documenti scaricati: 18.398.426 *

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full, Full Plus | 2022

* Dati in real-time da Aprile 2014 alla data odierna.
Slide background
Certifico 2000/2022: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.


Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2022
Slide background
Certifico 2000/2022: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.


Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2022
Slide background
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

/ Documenti disponibili: 31.850 *

/ Totale documenti scaricati: 18.398.426 *

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021

* Dati da Aprile 2014 alla data odierna.
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
CEM4: certifico machinery directive

Il software per Direttiva macchine

da Marzo 2000

Promo Anniversary 21°
Slide background
Certifico 2000/2021: Informazione Utile

Tutti i Software, Prodotti e Documenti Tecnici presenti sono elaborati direttamente

o selezionati su Norme Tecniche & Standards riconosciuti.

Vedi Abbonamenti Promo: 2X, 3X, 4X, Full | 2021
Slide background
Certifico 2000/2020: Informazione Utile

Tutta la Documentazione presente è elaborata

o selezionata dalla nostra redazione su Standards riconosciuti.

Vedi i nostri abbonamenti e prodotti

Quadri MT: Criteri di installazione ed esercizio

ID 11092 | | Visite: 1125 | Documenti Impianti AziendePermalink: https://www.certifico.com/id/11092

Criteri installazione ed esercizio Quadri MT

Guida tecnica Criteri di installazione ed esercizio per i quadri elettrici di media tensione

La normativa di riferimento per i quadri di media tensione è la Norma IEC 62271-200, High-voltage switchgear and controlgear, Part 200: A.C. metal-enclosed switchgear and controlgear for rated voltages above 1 kV and up to and including 52 kV. Tale Norma richiama spesso, per gli aspetti non specifici dei quadri elettrici, la Norma generale delle apparecchiature e quadri di media tensione ovvero la IEC 62271-1, High-voltage switchgear and controlgear Part 1: Common specifications.

Nella IEC 62271-200, al capitolo 9.1 Informazioni da fornire nelle richieste di offerta e negli ordini, si specifica che il richiedente, all’atto di una richiesta di offerta o un ordine di un’installazione di apparecchiatura con involucro metallico, dovrebbe fornire, oltre alle caratteristiche elettriche principali del sistema, anche le condizioni di servizio, se diverse da quelle normali, quali:

– minima e massima temperatura ambiente;
– l’esposizione anormale a vapore;
– umidità;
– fumi;
– gas esplosivi;
– eccessiva polvere o sale;
– radiazione termica;
– il rischio di terremoti o di altre vibrazioni dovute a cause esterne all’apparecchiatura in consegna.

In sostanza, qualsiasi condizione che devii dalle condizioni di servizio normali o che possa influenzare il corretto funzionamento dell’apparecchiatura.

Per la definizione di quali siano le condizioni di servizio normali, bisogna far riferimento all’art. 2 della IEC 62271-1. Quest’ultima, per apparecchiature di manovra per interno, definisce i seguenti limiti:
– La temperatura dell’aria ambiente non deve superare i 40 °C e il suo valore medio, rilevato su un periodo di 24 h, non deve superare i 35 °C. Valori preferenziali della temperatura dell’aria ambiente minima sono –5 °C, –15 °C e –25 °C.
– L’effetto dell’irraggiamento solare può essere trascurato.
– L’altitudine non deve superare 1000 m.
– L’aria ambiente non deve presentare significative contaminazioni dovute a polvere, fumo, sali, gas o vapori corrosivi o infiammabili. In assenza di prescrizioni specifiche da parte dell’utilizzatore, il costruttore potrà supporre che non ve ne siano.
– Le condizioni d’umidità dovranno essere le seguenti:
- il valore medio dell’umidità relativa, rilevato su un periodo 24 h, non supera 95%;
- il valore medio della pressione di vapore d’acqua, su un periodo di 24 h, non supera 2,2 kPa;
- il valore medio dell’umidità relativa, rilevato su un periodo di 1 mese, non supera 90%;
- il valore medio della pressione di vapore d’acqua, rilevato su un periodo di 1 mese, non supera 1,8 kPa.

In queste condizioni, può manifestarsi occasionalmente condensa per effetto di brusche variazioni di temperatura in periodi di elevata umidità. La Norma indica che per resistere agli effetti dell’umidità e della condensa elevate si dovrebbero utilizzare apparecchiature di manovra progettate e testate per queste condizioni. Gli effetti, infatti possono essere particolarmente critici quali il cedimento dell’isolamento o la corrosione di parti metalliche. Sempre la Norma suggerisce che la formazione di condensa può essere prevenuta con particolari accorgimenti nella costruzione dell’edificio o dei locali, con opportuna ventilazione e riscaldamento degli ambienti o utilizzando dispositivi deumidificatori.
– Le vibrazioni dovute a cause esterne all’apparecchiatura e a sussulti del terreno sono insignificanti in rapporto alle condizioni normali di funzionamento dell’apparecchiatura, in sostanza, le condizioni di servizio normali richiedono che non vi sia rischio significativo di eventi sismici. Anche in questo caso, in assenza di prescrizioni specifiche da parte dell’utilizzatore, il costruttore potrà supporre che non ve ne siano.
...
segue in allegato

Fonte: ABB

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Guida Criteri installazione ed esercizio Quadri MT.pdf
Certifico S.r.l. Rev. 00 2020
2451 kB 7

Tags: Impianti Impianti elettrici

Ultimi inseriti

Regolamento UE 2022 2388
Dic 08, 2022 22

Regolamento (UE) 2022/2388

Regolamento (UE) 2022/2388 / Tenori massimi di sostanze perfluoroalchiliche ID 18312 | 08.12.2022 Regolamento (UE) 2022/2388 della Commissione del 7 dicembre 2022 che modifica il regolamento (CE) n. 1881/2006 per quanto riguarda i tenori massimi di sostanze perfluoroalchiliche in alcuni prodotti… Leggi tutto
Regolamento delegato UE 2022 2387
Dic 08, 2022 21

Regolamento delegato (UE) 2022/2387

Regolamento delegato (UE) 2022/2387 ID 18311 | 08.12.2022 Regolamento delegato (UE) 2022/2387 della Commissione del 30 agosto 2022 che modifica il regolamento delegato (UE) 2017/655 per quanto riguarda l’adeguamento delle disposizioni sul monitoraggio delle emissioni di inquinanti gassosi da motori… Leggi tutto
Dic 07, 2022 23

Circolare prot. n. 370/05 del 7 febbraio 2005

Circolare prot. n. 370/05 del 7 febbraio 2005 Oggetto: Decreto del Ministero delle Attività Produttive 1 dicembre 2004, n. 329. In data 28 gennaio 2005 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n.22) il decreto di cui all’oggetto, di attuazione dell’art. 19 del D. Lgs. n. 93/2000,… Leggi tutto
Linee guida per applicazione del DM 1 dicembre 2004 n 329
Dic 07, 2022 23

Linee guida per applicazione del DM 1 dicembre 2004 n 329

Modalità operative per l’applicazione del decreto 1 dicembre 2004 n. 329 ID 18309 | 08.12.2022 / In allegato Regolamento recante norme per la messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature a pressione e degli insiemi di cui all’articolo 19 del decreto legislativo 25 febbraio 2000 n. 93. Nel… Leggi tutto
Dic 07, 2022 21

Circolare 2 marzo 2005 n. 12117

Circolare MAP 2 marzo 2005 n. 12117 ID 18307 | 07.12.2022 [box-warning]Illegittima La Circolare è illegittima per la parte in cui è interpretabile che la messa in servizio (denuncia/verifica) possa essere effettuata da altri Soggetti ON o Ispettorato degli utilizzatori - anziché solo dell'INAIL… Leggi tutto
Dic 06, 2022 25

DPCdM 1 settembre 2022 n. 189

in News
DPCdM 1 settembre 2022 n. 189 Regolamento recante disciplina dei meccanismi di raccordo tra obbligo di notifica e procedure di gara e delle misure di semplificazione delle modalita' di notifica, dei termini e delle procedure relative all'istruttoria dei procedimenti rientranti nell'ambito di… Leggi tutto

Ultimi Documenti Abbonati

Dic 07, 2022 23

Circolare prot. n. 370/05 del 7 febbraio 2005

Circolare prot. n. 370/05 del 7 febbraio 2005 Oggetto: Decreto del Ministero delle Attività Produttive 1 dicembre 2004, n. 329. In data 28 gennaio 2005 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n.22) il decreto di cui all’oggetto, di attuazione dell’art. 19 del D. Lgs. n. 93/2000,… Leggi tutto
Linee guida per applicazione del DM 1 dicembre 2004 n 329
Dic 07, 2022 23

Linee guida per applicazione del DM 1 dicembre 2004 n 329

Modalità operative per l’applicazione del decreto 1 dicembre 2004 n. 329 ID 18309 | 08.12.2022 / In allegato Regolamento recante norme per la messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature a pressione e degli insiemi di cui all’articolo 19 del decreto legislativo 25 febbraio 2000 n. 93. Nel… Leggi tutto
Dic 07, 2022 21

Circolare 2 marzo 2005 n. 12117

Circolare MAP 2 marzo 2005 n. 12117 ID 18307 | 07.12.2022 [box-warning]Illegittima La Circolare è illegittima per la parte in cui è interpretabile che la messa in servizio (denuncia/verifica) possa essere effettuata da altri Soggetti ON o Ispettorato degli utilizzatori - anziché solo dell'INAIL… Leggi tutto
Dic 04, 2022 52

UNI EN 1004-1:2021

UNI EN 1004-1:2021 Trabattelli costituiti da elementi prefabbricati - Parte 1: Materiali, dimensioni, carichi di progetto, requisiti di sicurezza e prestazionali La norma si applica alla progettazione di trabattelli costituiti da elementi prefabbricati con dimensioni conformi al progetto e con… Leggi tutto
Dic 04, 2022 95

Sentenza CP Sez. 4 n. 23936 del 23 giugno 2010

Sentenza CP Sez. 4 n. 23936 del 23 giugno 2010 Il datore di lavoro durante il montaggio di un ponteggio è tenuto a garantire la presenza di un preposto incaricato specificatamente di sovrintendere alle operazioni di montaggio. Non è sufficiente adempiere a questo obbligo con la presenza in cantiere… Leggi tutto