Slide background
Slide background




Settore Seveso: contesto normativo e infortuni

ID 11066 | | Visite: 2316 | News ChemicalsPermalink: https://www.certifico.com/id/11066

CopQuaderniINAIL18 OK

Settore Seveso: contesto normativo e caratterizzazione statistica degli infortuni

INAIL Quaderno 18/2020

L’Inail è organo tecnico nazionale ai fini dell’applicazione del d. lgs. 105/2015 che disciplina il controllo del pericolo di incidenti rilevanti (PIR) connessi con la presenza, negli stabilimenti industriali, di sostanze pericolose, sulla base di soglie definite.

La normativa “Seveso” disciplina il controllo del pericolo di incidenti rilevanti (PIR) connessi con la presenza negli stabilimenti industriali di sostanze pericolose, sulla base di soglie ben definite. Da quattro decenni, infatti, il quadro di riferimento normativo è stato delineato da specifiche Direttive che hanno fornito, agli Organi competenti ed ai gestori, le principali indicazioni per il controllo del rischio di accadimento di incidenti rilevanti connessi alle caratteristiche di pericolosità delle sostanze. Il decreto legislativo n. 105 del 26 giugno 2015, di recepimento della Direttiva 2012/18/UE, ha confermato l’Inail quale organo tecnico ai fini dell’applicazione della normativa. A livello nazionale, i tecnici dell’Istituto garantiscono l’adempimento del decreto ed affiancano l’attività istituzionale con una specifica attività di ricerca che consente di fornire anche indirizzi metodologici mirati.

Nel settore “Seveso”, la maggior parte degli studi e delle pubblicazioni si concentra su problematiche di carattere ambientale o impiantistico, mentre gli aspetti connessi ai lavoratori non trovano sempre evidenza. Partendo da questa considerazione, il presente lavoro, invece, vuole porre l’attenzione proprio sui principali attori del sistema produttivo e, attraverso l’utilizzo dei dati Inail, effettuare un’analisi dal punto di vista infortunistico. Nello specifico, il settore “Seveso” è definito sulla base dei quantitativi di sostanze pericolose presenti all’interno degli stabilimenti e non sulla base dell’appartenenza ad un settore di attività economica che risponde alla classificazione ATECO, a cui si riferiscono la maggior parte delle banche dati.

Al fine di superare le difficoltà indotte dalla trasversalità rispetto alle codifiche ATECO, è stata messa a punto una metodologia che ha consentito di analizzare le caratteristiche associate agli infortuni denunciati negli stabilimenti soggetti alla direttiva Seveso. Il lavoro si sostanzia di due parti; nella prima viene presentata la normativa di riferimento e la relativa evoluzione, oltre principali riferimenti forniti dal decreto per la verifica degli adempimenti richiesti ai gestori degli stabilimenti. La seconda parte, invece, presenta la metodologia elaborata e le informazioni sugli infortuni facendo riferimento a specifici settori opportunamente individuati.

Lo studio vuole rappresentare il punto di partenza rispetto al quale effettuare successivi approfondimenti che diano la possibilità di disporre di informazioni utili per la definizione di indirizzi finalizzati al miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori in impianti con presenza di pericolo di incidente rilevante.

_______

Indice degli argomenti
Premessa
1 Il rischio industriale
2 Il quadro normativo
2.1 Le Direttive Seveso e lo sviluppo normativo a livello nazionale
2.1.1 La Direttiva 82/501/CEE e il dpr 17 maggio 1988, n. 175
2.1.2 La Direttiva 96/82/CE ed il d.lgs. 17 agosto 1999, n. 334
2.1.3 La Direttiva 2003/105/CE e il d.lgs. 238/05
2.1.4 La Direttiva 2012/18/UE
2.2 Il d.lgs. 26 giugno 2015 n. 105
2.3 Norme tecniche e integrazioni con le normative di settore
3 Il sistema dei controlli
3.1 Gli adempimenti previsti dal d.lgs. 105/15
3.2 Gli adempimenti del gestore
3.2.1 La Notifica
3.2.2 Il Documento di Politica di prevenzione degli incidenti rilevanti (PPIR)
3.2.3 Sistema di Gestione Sicurezza (SGS-PIR)
3.2.4 Rapporto di Sicurezza
3.3 Gli Enti di controllo
3.4 Il pubblico
4 Il ruolo dell’Inail nel controllo del pericolo di incidenti rilevanti
5 Il fenomeno infortunistico in ambito Seveso
5.1 Banche dati Inail
5.2 Inventario nazionale degli stabilimenti a rischio di incidenti rilevanti
5.3 Metodologia
6 Risultati
6.1 Produzione e trasformazione metalli e minerali
6.2 Industria chimica
6.3 Stoccaggio, deposito e distribuzione
Conclusioni
Riferimenti bibliografici e normativi
Allegato A
Allegato B

Collegati:

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Settore Seveso contesto normativo e infortuni.pdf
INAIL Quaderno 18/2020
4549 kB 126

Tags: Chemicals Rischio Incidente Rilevante Abbonati Chemicals

Ultimi archiviati Chemicals

Ago 15, 2022 33

Regolamento di esecuzione (UE) 2016/879

Regolamento di esecuzione (UE) 2016/879 Regolamento di esecuzione (UE) 2016/879 della Commissione, del 2 giugno 2016, che stabilisce, ai sensi del regolamento (UE) n. 517/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, modalità dettagliate relative alla dichiarazione di conformità al momento… Leggi tutto
TECHNI 1
Ago 14, 2022 95

Technical proposals for selected new fertilising materials under the Fertilising Products Regulation

Technical proposals for selected new fertilising materials under the Fertilising Products Regulation (Regulation (EU) 2019/1009) ID 17336 | 14.08.2022 Process and quality criteria, and assessment of environmental and market impacts for precipitated phosphate salts & derivates, thermal oxidation… Leggi tutto
RASFF relazione annuale 2021
Ago 05, 2022 136

RASFF relazione annuale 2021

RASFF relazione annuale 2021 RASFF - Sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi, relazione annuale 2021 A cura di Ministero della Salute - Anno 2022 Il sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi in ambito europeo (RASFF) consente di notificare, in tempo reale, i rischi diretti e… Leggi tutto
Linea Guida Produzioni Gas Medicinali
Lug 22, 2022 137

Linea Guida Produzioni Gas Medicinali

Linea Guida Produzioni Gas Medicinali / 2022 Assogatcnici 2022 Marzo 2022 Il D.Lgs. 219/06 e s.m.i disciplina la produzione e la distribuzione dei Gas Medicinali in coerenza con le specifiche Direttive Europee (Direttiva 2001/83/CE, Direttiva 2004/27/CE, Regolamento CE n° 726/2004) e successive… Leggi tutto
Safe and sustainable by design chemicals and materials
Lug 21, 2022 165

Safe and sustainable by design chemicals and materials - JRC 2022

Safe and sustainable by design chemicals and materials JRC 2022 - Framework for the definition of criteria and evaluation procedure for chemicals and materials Within the European Green Deal, the Chemicals Strategy for Sustainability (CSS) (EC, 2020a) identified a number of actions to reduce… Leggi tutto
REACH Authorisation List
Lug 14, 2022 148

REACH Authorisation Decisions List: Last update 14.07.2022

REACH Authorisation Decisions List / Last update: 14.07.2022 REACH Authorisation Decisions List of authorisation decisions adopted on the basis of Article 64 of Regulation (EC) No 1907/2006 (REACH). The list also includes reference to related documentation concerning all applications for… Leggi tutto
Piano nazionale annuale controlli transitorio prodotti biocidi
Lug 11, 2022 189

Piano nazionale annuale controlli transitorio prodotti biocidi

Piano nazionale annuale dei controlli transitorio sui prodotti biocidi / Regolamento (UE) 528/2012 (BPR) 2022 ID 17068 | 11.07.2022 Il Piano controlli previsto dall’art. 65 par. 2 del Regolamento (UE) 528/2012 (noto come BPR) ha durata annuale e riguarda le attività di controllo per l’anno 2022.… Leggi tutto

Più letti Chemicals

Regolamento  CE  n  178 2002
Lug 22, 2022 66780

Regolamento (CE) N. 178/2002

Regolamento (CE) n. 178/2002 Regolamento (CE) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio del 28 gennaio 2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza… Leggi tutto