Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




Decisione (EU) 2023/2463

ID 20746 | | Visite: 1552 | Regolamento EMASPermalink: https://www.certifico.com/id/20746

Decisione  EU  2023 2463

Decisione (EU) 2023/2463 / Guida per l'utente EMAS

ID 20746 | 10.11.2023

Decisione (EU) 2023/2463 della Commissione, del 3 novembre 2023, relativa alla pubblicazione della guida per l'utente che illustra le misure necessarie per aderire al sistema di ecogestione e audit (EMAS) dell'UE a norma del regolamento (CE) n. 1221/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio 

GU L 2023/2463 del 10.11.2023

...

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

visto il regolamento (CE) n. 1221/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2009, sull'adesione volontaria delle organizzazioni a un sistema comunitario di ecogestione e audit (EMAS), che abroga il regolamento (CE) n. 761/2001 e le decisioni della Commissione 2001/681/CE e 2006/193/CE, in particolare l'articolo 46, paragrafo 5,

considerando quanto segue:

(1) Le linee guida per l'utente sono state adottate con decisione 2013/131/UE della Commissione e sono state successivamente modificate dalle decisioni (UE) 2017/2285 e (UE) 2020/1802 della Commissione. Poiché si rendono necessarie nuove modifiche, a fini di chiarezza è opportuno sostituire la decisione 2013/131/UE.

(2) Il sistema di ecogestione e audit (Eco-Management and Audit Scheme, EMAS) dell'UE è inteso a promuovere il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali delle organizzazioni mediante l'istituzione e l'applicazione di sistemi di gestione ambientale, la valutazione delle prestazioni di tali sistemi, l'offerta di informazioni sulle prestazioni ambientali, un dialogo aperto con il pubblico e le altre parti interessate e infine con il coinvolgimento attivo del personale.

(3) È opportuno che le organizzazioni interessate ricevano ulteriori informazioni e linee guida in merito alle misure necessarie per aderire a EMAS. Le informazioni e le linee guida sono aggiornate sulla base dell'esperienza acquisita attraverso la gestione di EMAS e per rispondere all'esigenza di orientamenti supplementari.

(4) Il regolamento (CE) n. 1221/2009 è stato recentemente modificato per quanto riguarda il valore di riferimento degli indicatori chiave e l'analisi strutturata del contesto dell'organizzazione. Tali modifiche dovrebbero riflettersi nelle linee guida per l'utente (di seguito, guida per l'utente). Inoltre gli orientamenti sul metodo di campionamento per la verifica delle organizzazioni con più siti dovrebbero essere semplificati e la struttura della guida per l'utente dovrebbe essere migliorata. Infine dovrebbero essere forniti ulteriori esempi allo scopo di rendere la guida per l'utente più facile da usare e aumentare potenzialmente il numero di registrazioni EMAS,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

È pubblicata la guida per l'utente che illustra le misure necessarie per aderire al sistema di ecogestione e audit dell'UE, riportata nell'allegato.

Articolo 2

La decisione 2013/131/UE è abrogata.

Articolo 3

Gli Stati membri sono destinatari della presente decisione.

_________

ALLEGATO

GUIDA PER L'UTENTE EMAS

Contenuto

Introduzione

1. Cos'è EMAS?

2. Costi e benefici di EMAS

3. Sostegno di EMAS alle PMI

4. Il metodo "EMAS Easy"

5. Sinergie con altre normative e altri strumenti volontari

6. Riconoscimento di altri sistemi di gestione e approcci a EMAS

7. Le otto fasi che portano a EMAS

8. Attori e istituzioni coinvolti nell'attuazione e nel mantenimento di EMAS

Fase 1: Pianificare e preparare
1.1. Definizione del campo di applicazione della registrazione EMAS all'interno e all'esterno dell'UE
1.2. Entità da registrare in EMAS
1.2.1. Organizzazioni che operano in un sito singolo o in una singola ubicazione.
1.2.2. Organizzazioni che operano in diversi siti o in diverse ubicazioni
1.2.3. Organizzazioni per le quali non è possibile definire adeguatamente un sito specifico
1.2.4. Organizzazioni che gestiscono siti diversi in un'area sparsa
1.2.5. Organizzazioni che controllano spazi condivisi temporanei
1.2.6. Organizzazioni diverse in un'unica ubicazione
1.2.7. Concetto di distretto
1.3. Impegno per il sistema di gestione ambientale
1.4. Analisi ambientale
1.4.1. Individuare il contesto organizzativo
1.4.2. Individuare le parti interessate e le loro esigenze e aspettative
1.4.3. Individuare gli obblighi giuridici applicabili e altri obblighi di conformità in materia di ambiente
1.4.4. Individuare gli aspetti ambientali diretti e indiretti
1.4.5. Documenti di riferimento settoriali
1.4.6. Valutare la significatività degli aspetti ambientali
1.4.7. Valutare i dati risultanti dalle indagini su incidenti precedenti
1.4.8. Individuare e documentare i rischi e le opportunità
1.4.9. Esaminare i processi, le pratiche e le procedure esistenti

Fase 2: Definire la politica ambientale
2.1. Definire la politica ambientale

Fase 3: Elaborare un programma ambientale

Fase 4: Istituire e attuare un sistema di gestione ambientale
4.1. Definire le risorse, i compiti, la responsabilità e i poteri
4.2. Stabilire una procedura per determinare gli obblighi di conformità e la valutazione della conformità
4.3. Coinvolgimento, competenza, formazione e sensibilizzazione del personale
4.4. Stabilire una procedura di comunicazione interna ed esterna
4.5. Documentazione e controllo dei documenti
4.6. Pianificazione e controllo operativi
4.7. Preparazione e reazione alle emergenze
4.8. Monitoraggio, misurazione e analisi delle prestazioni ambientali
4.9. Procedura per trattare i casi di non conformità e adottare misure correttive

Fase 5: Audit interno
5.1. Istituire una procedura di audit ambientale interno
5.1.1. Frequenza degli audit
5.1.2. Attività che rientrano nell'ambito dell'audit ambientale interno
5.1.3. Relazione sulle conclusioni dell'audit ambientale
5.2. Esame della direzione

Fase 6: Preparazione della dichiarazione ambientale
6.1. Predisporre la dichiarazione ambientale
6.1.1. Requisiti minimi per la dichiarazione ambientale EMAS
6.1.2. Indicatori chiave di prestazione ambientale
6.1.3. Altri indicatori di prestazione ambientale pertinenti
6.1.4. Responsabilità locale
6.1.5. Aggiornamento della dichiarazione ambientale
6.1.6. Accesso pubblico

Fase 7: Verifica esterna
7.1. Verifica di terzi
7.1.1. Chi è autorizzato a verificare e convalidare nell'ambito di EMAS?
7.1.2. Verifica da parte del verificatore ambientale
7.1.3. Frequenza della verifica
7.2. Metodo a campione
7.2.1. Requisiti per l'applicazione della procedura a campione per la valutazione delle organizzazioni con molti siti
7.2.2. Criteri di ammissibilità per l'applicazione del metodo a campione
7.2.3. Requisiti per l'organizzazione richiedente
7.2.4. Criteri di esclusione dei siti dalla procedura a campione
7.2.5. Linee guida per l'applicazione della procedura a campione per la valutazione delle organizzazioni con più siti
7.2.6. Procedura di applicazione del metodo a campione per le organizzazioni con più siti
7.2.7. Selezione e calcolo del campione
7.2.8. Procedura in caso di scostamenti
7.2.9. Documentazione da includere nella dichiarazione ambientale a motivazione delle dimensioni del campione e della procedura di campionamento
7.3. Relazione del verificatore ambientale
7.4. Convalida della dichiarazione ambientale

Fase 8: Registrazione nel registro EMAS
8.1. Procedura di registrazione
8.1.1. Documenti richiesti per la registrazione EMAS
8.1.2. Registrazione
8.1.3. Durata della procedura di registrazione
8.1.4. Sospensione o cancellazione della registrazione EMAS
8.1.5. Miglioramento continuo delle prestazioni ambientali con EMAS
8.2. Uso del logo EMAS
8.2.1. Chi può usare il logo?
8.2.2. Chi assegna il logo?
8.2.3. Limiti all'uso del logo

[...]

Collegati

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Decisione (EU) 2023_2463.pdf)Decisione (EU) 2023/2463
 
IT21032 kB167

Tags: Ambiente EMAS

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

UNMIG databook 2024
Giu 11, 2024 62

UNMIG databook 2024

UNMIG databook 2024 ID 22042 | 11.06.2024 / In allegato La pubblicazione riporta i dati riferiti alle attività 2023 svolte dagli Uffici territoriali dell’UNMIG e dai Laboratori chimici e mineralogici, unitamente ai dati relativi alla situazione in Italia, al 31 dicembre 2023, delle attività di… Leggi tutto
Linee guida per i Soggetti attuatori MASE v2 0 del 07 06 2024
Giu 10, 2024 77

PNRR - Linee guida per i Soggetti attuatori MASE (v2.0 del 07.06.2024)

PNRR - Linee guida per i Soggetti attuatori MASE (v2.0 del 7 giugno 2024) ID 22040 | 10.06.2024 / In allegato Adottata la nuova versione 2.0 delle Linee Guida per i soggetti attuatori - Istruzioni operative per le attività di gestione finanziaria, monitoraggio, rendicontazione e controllo per gli… Leggi tutto
Raccomandazione  UE  2024 1590
Giu 04, 2024 115

Raccomandazione (UE) 2024/1590

Raccomandazione (UE) 2024/1590 ID 21990 | 04.06.2024 Raccomandazione (UE) 2024/1590 della Commissione, del 28 maggio 2024, sul recepimento degli articoli 8, 9 e 10 recanti le disposizioni relative all'obbligo di risparmio energetico della direttiva (UE) 2023/1791 del Parlamento europeo e del… Leggi tutto
Alberi monumentali italia
Giu 03, 2024 124

Alberi monumentali Italia: Brochure Masaf

Alberi monumentali Italia: Brochure Masaf ID 21986 | 03.06.2024 / Brochure allegata Brochure informativa degli Alberi monumentali d'Italia realizzata con lo scopo di illustrare in sintesi cos'è un Albero monumentale e quali sono i criteri per dichiararne la monumentalità, come segnalare un albero… Leggi tutto
Mag 28, 2024 512

Regolamento (UE) 2024/1468

Regolamento (UE) 2024/1468 ID 21940 | 28.05.2024 Regolamento (UE) 2024/1468 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 maggio 2024, che modifica i regolamenti (UE) 2021/2115 e (UE) 2021/2116 per quanto riguarda le norme sulle buone condizioni agronomiche e ambientali, i regimi per il clima,… Leggi tutto
Mag 21, 2024 232

Direttiva 2001/80/CE

Direttiva 2001/80/CE Direttiva 2001/80/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2001, concernente la limitazione delle emissioni nell'atmosfera di taluni inquinanti originati dai grandi impianti di combustione (GU L 309 del 27.11.2001) Abrogata da: Direttiva 2010/75/UE… Leggi tutto
Grandi impianti di combustione ISPRA 2011
Mag 21, 2024 215

Grandi impianti di combustione: emissioni totali, emissioni specifiche e concentrazioni

Grandi impianti di combustione: emissioni totali, emissioni specifiche e concentrazioni ID 21898 | 21.05.2024 / Rapporto ISPRA 132/2011 Il presente rapporto contiene l’elaborazione dei dati delle emissioni in atmosfera di biossido di zolfo, di ossidi di azoto e di polveri, nonché dei combustibili… Leggi tutto

Più letti Ambiente