Slide background
Slide background
Slide background




Decisione di esecuzione (UE) 2021/1211

ID 14108 | | Visite: 359 | Legislazione RifiutiPermalink: https://www.certifico.com/id/14108

Decisione di esecuzione UE 2021 1211

Decisione di esecuzione (UE) 2021/1211

Decisione di esecuzione (UE) 2021/1211 della Commissione del 22 luglio 2021 che modifica la decisione di esecuzione (UE) 2016/2323 che istituisce l'elenco europeo degli impianti di riciclaggio delle navi a norma del regolamento (UE) n. 1257/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio

GU L 263/13 del 23.7.2021

...

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

visto il regolamento (UE) n. 1257/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 novembre 2013, relativo al riciclaggio delle navi e che modifica il regolamento (CE) n. 1013/2006 e la direttiva 2009/16/CE, in particolare l'articolo 16,

considerando quanto segue:

(1) L'articolo 6, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 1257/2013 impone agli armatori di garantire che le navi destinate ad essere riciclate lo siano unicamente negli impianti di riciclaggio delle navi inclusi nell'elenco europeo degli impianti di riciclaggio delle navi, pubblicato a norma dell'articolo 16 di tale regolamento.
(2) L'elenco europeo figura nella decisione di esecuzione (UE) 2016/2323 della Commissione.
(3) I Paesi Bassi hanno informato la Commissione che un impianto di riciclaggio delle navi situato nel loro territorio è stato autorizzato dall'autorità competente conformemente all'articolo 14 del regolamento (UE) n. 1257/2013. I Paesi Bassi hanno fornito alla Commissione tutte le informazioni pertinenti affinché l'impianto sia incluso nell'elenco europeo. È pertanto opportuno aggiornare l'elenco europeo in modo da includere l'impianto in questione.
(4) La Spagna ha informato la Commissione che un impianto di riciclaggio delle navi situato nel suo territorio è stato autorizzato dall'autorità competente conformemente all'articolo 14 del regolamento (UE) n. 1257/2013. La Spagna ha fornito alla Commissione tutte le informazioni pertinenti affinché l'impianto sia inserito nell'elenco europeo. È pertanto opportuno aggiornare l'elenco europeo in modo da includere l'impianto in questione.
(5) La Norvegia ha informato la Commissione che un impianto di riciclaggio delle navi situato nel suo territorio è stato autorizzato dall'autorità competente conformemente all'articolo 14 del regolamento (UE) n. 1257/2013. La Norvegia ha fornito alla Commissione tutte le informazioni pertinenti affinché l'impianto sia inserito nell'elenco europeo. È pertanto opportuno aggiornare l'elenco europeo in modo da includere l'impianto in questione.
(6) L'autorizzazione di un altro impianto di riciclaggio delle navi situato in Portogallo è scaduta il 26 novembre 2020 e la Commissione è stata informata dallo Stato membro che l'autorizzazione concessa a detto impianto per effettuare operazioni di riciclaggio delle navi è stata rinnovata prima della scadenza, conformemente all'articolo 14 del regolamento (UE) n. 1257/2013. È pertanto opportuno aggiornare la data di scadenza dell'inclusione dell'impianto nell'elenco europeo.
(7) L'autorizzazione di un altro impianto di riciclaggio delle navi situato in Estonia è scaduta il 15 febbraio 2021 e la Commissione è stata informata dallo Stato membro che l'autorizzazione concessa a detto impianto per effettuare operazioni di riciclaggio delle navi è stata rinnovata prima della scadenza, conformemente all'articolo 14 del regolamento (UE) n. 1257/2013. È pertanto opportuno aggiornare la data di scadenza dell'inclusione dell'impianto nell'elenco europeo.
(8) Le autorizzazioni di due impianti di riciclaggio delle navi situati in Danimarca dovevano scadere rispettivamente il 30 giugno 2021 e il 15 settembre 2021. La Commissione è stata informata dalla Danimarca che le autorizzazioni concesse a detti impianti per effettuare operazioni di riciclaggio delle navi sono state rinnovate prima della scadenza, conformemente all'articolo 14 del regolamento (UE) n. 1257/2013. È pertanto opportuno aggiornare la data di scadenza dell'inclusione degli impianti nell'elenco europeo.
(9) Le autorizzazioni di due impianti di riciclaggio delle navi situati nei Paesi Bassi dovevano scadere rispettivamente il 21 luglio 2021 e il 27 settembre 2021. La Commissione è stata informata dai Paesi Bassi che le autorizzazioni concesse a detti impianti per effettuare operazioni di riciclaggio delle navi sono state rinnovate prima della scadenza, conformemente all'articolo 14 del regolamento (UE) n. 1257/2013. È pertanto opportuno aggiornare la data di scadenza dell'inclusione degli impianti nell'elenco europeo.
(10) L'inclusione di due impianti di riciclaggio delle navi situati nel Regno Unito è scaduta alla fine del periodo di transizione previsto dall'accordo sul recesso del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dall'Unione europea e dalla Comunità europea dell'energia atomica, vale a dire il 31 dicembre 2020. È pertanto opportuno aggiornare l'elenco europeo in modo da eliminare gli impianti in questione.
(11) La Francia e la Norvegia hanno informato la Commissione di modifiche del nome e dei recapiti di un impianto di riciclaggio delle navi situato in ciascuno di tali paesi. È pertanto opportuno aggiornare di conseguenza l'elenco europeo.
(12) La Spagna ha informato la Commissione delle modifiche e degli aggiornamenti delle informazioni relative a un impianto di riciclaggio delle navi situato nel suo territorio. Riguardano i recapiti dell'impianto in questione, il metodo di riciclaggio applicato, le dimensioni delle navi che possono essere riciclate, nonché il volume massimo annuo di riciclaggio delle navi dell'impianto. È pertanto opportuno aggiornare di conseguenza l'elenco europeo.
(13) La Commissione ha ricevuto informazioni aggiornate sulle limitazioni e le condizioni in base alle quali gli impianti di riciclaggio delle navi operano in Turchia, in particolare per quanto riguarda la gestione dei rifiuti pericolosi. L'associazione turca per il riciclaggio delle navi (SRAT) non è più coinvolta nella gestione e nel trattamento dei rifiuti pericolosi. La Commissione ha inoltre ricevuto ulteriori dettagli sulla procedura, di cui all'articolo 7, paragrafo 3, del regolamento (UE) n. 1257/2013, per l'approvazione di un piano di riciclaggio delle navi in Turchia. È pertanto opportuno aggiornare di conseguenza l'elenco europeo.
(14) La Commissione è stata informata di modifiche del nome e dei recapiti di un impianto di riciclaggio delle navi situato in Turchia. È pertanto opportuno aggiornare di conseguenza l'elenco europeo.
(15) È pertanto opportuno modificare di conseguenza la decisione di esecuzione (UE) 2016/2323.
(16) Le misure di cui alla presente decisione sono conformi al parere del comitato istituito a norma dell'articolo 25 del regolamento (UE) n. 1257/2013,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

L'allegato della decisione di esecuzione (UE) 2016/2323 è sostituito dall'allegato della presente decisione.

[...]

Collegati

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Decisione di esecuzione UE 2021 1211.pdf)Decisione di esecuzione (UE) 2021/1211
 
IT702 kB80

Tags: Ambiente Rifiuti

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Mag 28, 2022 19

Regolamento (UE) 2022/520

Regolamento (UE) 2022/520 Regolamento (UE) 2022/520 della Commissione del 31 marzo 2022 che modifica il regolamento (CE) n. 1418/2007 relativo all’esportazione di alcuni rifiuti destinati al recupero, elencati nell’allegato III o III A del regolamento (CE) n. 1013/2006 del Parlamento europeo e del… Leggi tutto
Linee guida pianificazione integrata inquinamento acustico urbano
Mag 24, 2022 80

Linee guida pianificazione integrata inquinamento acustico urbano

Linee Guida per una pianificazione integrata dell'inquinamento acustico in ambito urbano (HUSH Harmonization of Urban noise reduction Strategies for Homogeneous action plans) L’inquinamento acustico ambientale è considerato uno dei maggiori problemi ambientali, con elevato e diffuso impatto sulla… Leggi tutto
Regolamento delegato UE 2022 759
Mag 18, 2022 103

Regolamento delegato (UE) 2022/759

Regolamento delegato (UE) 2022/759 / Modifica Alleg. VII RED II Regolamento delegato (UE) 2022/759 della Commissione del 14 dicembre 2021 che modifica l’allegato VII della direttiva (UE) 2018/2001 per quanto riguarda la metodologia di calcolo della quantità di energia rinnovabile usata per il… Leggi tutto
Mag 16, 2022 57

Direttiva 2002/63/CE

Direttiva 2002/63/CE Direttiva 2002/63/CE della Commissione, dell'11 luglio 2002, che stabilisce metodi comunitari di campionamento ai fini del controllo ufficiale dei residui di antiparassitari sui e nei prodotti alimentari di origine vegetale e animale e che abroga la direttiva 79/700/CEE GU L… Leggi tutto
Mag 16, 2022 74

Regolamento di esecuzione (UE) 2021/601

Regolamento di esecuzione (UE) 2021/601 Regolamento di esecuzione (UE) 2021/601 della Commissione del 13 aprile 2021 relativo a un programma coordinato di controllo pluriennale dell’Unione per il 2022, il 2023 e il 2024, destinato a garantire il rispetto dei livelli massimi di residui di… Leggi tutto

Più letti Ambiente