Slide background
Slide background
Slide background




Emendamento di Doha del Protocollo di Kyoto

ID 17324 | | Visite: 361 | Legislazione AmbientePermalink: https://www.certifico.com/id/17324

Emendamento di Doha

Emendamento di Doha del Protocollo di Kyoto / Allegato

ID 17324 | 11.08.2022 / In allegato

Doha amendament to the Kyoto Protocol EN
Emendamento DOHA al Protocollo di Kyoto IT

Le Parti del Protocollo di Kyoto hanno adottato un emendamento al Protocollo di Kyoto con la decisione 1/CMP.8 in conformità con gli articoli 20 e 21 del Protocollo di Kyoto, nell'ottava sessione della Conferenza delle Parti che funge da riunione delle Parti al Protocollo di Kyoto (CMP) tenutosi a Doha, in Qatar, l' 8 dicembre 2012.

Il 21 dicembre 2012, questo "Emendamento di Doha" è stato diffuso dal Segretario Generale delle Nazioni Unite in qualità di depositario di tutte le Parti del Protocollo di Kyoto. È possibile trovare la notifica del depositario qui.

Ai sensi dell'articolo 21, paragrafo 7, e dell'articolo 20, paragrafo 4, del Protocollo di Kyoto, l'emendamento è subordinato all'accettazione delle Parti del Protocollo di Kyoto.

Conformemente all'articolo 20, paragrafo 4, del Protocollo di Kyoto, l'emendamento entra in vigore per le Parti che lo abbiano accettato il novantesimo giorno successivo alla data di ricezione da parte del Depositario di uno strumento di accettazione da parte di almeno tre quarti delle Parti del Protocollo di Kyoto. Ciò significa che per l'entrata in vigore dell'emendamento sono necessari un totale di 144 strumenti di accettazione (esclusa l'Unione Europea).

Note
_______

Ratifica EU / IT

L’UE ha approvato l’emendamento di Doha con la Decisione 2015/1339/UE (GU L 207 del 4.8.2015).

L’Italia ha ratificato l’emendamento di Doha con la Legge 3 maggio 2016, n.79 (GU 121 del 25.05.2016).
_______

Sintesi obiettivi

Trattato Periodo d’impegno Riduzione emissioni UE
Protocollo di Kyoto (COP3) 2008-2012 UE_15 dell’8% (1990)
Emendamento di Doha (COP18) 2013-2020 UE_27 del 20%  (1990)

Il Protocollo di Kyoto: il secondo periodo d’impegno 2013-2020

Nel 2012, è stato raggiunto un accordo tra le Parti circa la prosecuzione del protocollo di Kyoto attraverso l’emendamento di Doha, che fissa impegni di riduzione dei Paesi industrializzati per il periodo 2013-2020. L’Italia ha depositato il proprio strumento di ratifica il 18 luglio 2016.

L’Emendamento di Doha è entrato in vigore il 31 dicembre 2020, con 147 Paesi che lo hanno ratificato. Gli Stati Membri dell’Unione Europea hanno informato6 il segretariato UNFCCC di voler adempiere ai propri impegni relativi al secondo periodo d’impegno del Protocollo di Kyoto congiuntamente. Il Consiglio Europeo nella primavera del 2007 aveva sancito la necessità che l’Unione avviasse una transizione verso un’economia a basso contenuto di carbonio attraverso un approccio integrato tra le politiche attuate per la riduzione dei gas a effetto serra e le politiche energetiche.

Il Consiglio si è, pertanto, impegnato a raggiungere, entro il 2020, i seguenti obiettivi:

- riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra del 20% rispetto ai livelli del 1990;
- riduzione dei consumi energetici del 20% rispetto allo scenario business as usual;
- produzione di energia da fonti rinnovabili pari al 20% dei consumi energetici dell’Unione europea;
- uso dei biocombustibili per il 10% della quantità di combustibile utilizzato nel settore dei trasporti.
_______

Per approfondimenti si veda news: Il protocollo di Kyoto

Collegati

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Doha amendament to the Kyoto Protocol EN.pdf)Doha amendament to the Kyoto Protocol
(GU L 207/6 - 4.8.2015)
EN357 kB116
Scarica questo file (Emendamento DOHA al Protocollo di Kyoto IT.pdf)Emendamento DOHA al Protocollo di Kyoto
(GU L 207/6 - 4.8.2015)
IT358 kB71
Scarica questo file (Emendamento di Doha del Protocollo di Kyoto.pdf)Emendamento di Doha del Protocollo di Kyoto
08.12.2012
EN874 kB20
Scarica questo file (Ratifica Italia 2016.pdf)Ratifica Italia 2016
Emendamento di Doha del Protocollo di Kyoto
EN59 kB20

Tags: Ambiente Emissioni Clima

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

La biodiversit  micologica e la sua conoscenza  Funghi tra innovazione e tradizione
Set 21, 2022 53

La biodiversità micologica e la sua conoscenza

La biodiversità micologica e la sua conoscenza. Funghi tra innovazione e tradizione Il Quaderno si rivolge sia al pubblico esperto e dei ricercatori sia a un pubblico più vasto con lo scopo di sottolineare l’importanza del Regno dei Funghi come componenti essenziali di biodiversità degli ecosistemi… Leggi tutto
L eradicazione del Ratto nero dalle isole del Mediterraneo
Set 16, 2022 47

L’eradicazione del Ratto nero (Rattus rattus) dalle isole del Mediterraneo

L’eradicazione del Ratto nero (Rattus rattus) dalle isole del Mediterraneo: linee guida, buone pratiche, casi di studio ISPRA Manuali / Linee guida n. 199/2022 Il Ratto nero (Rattus rattus) rappresenta una delle specie invasive maggiormente diffusa a livello globale, essendosi insediata con… Leggi tutto
Set 12, 2022 605

Decreto Legislativo 5 agosto 2022 n. 136

Decreto Legislativo 5 agosto 2022 n. 136 Attuazione dell'articolo 14, comma 2, lettere a), b), e), f), h), i), l), n), o) e p), della legge 22 aprile 2021, n. 53 per adeguare e raccordare la normativa nazionale in materia di prevenzione e controllo delle malattie animali che sono trasmissibili agli… Leggi tutto
Set 12, 2022 778

Decreto Legislativo 5 agosto 2022 n. 135

Decreto Legislativo 5 agosto 2022 n. 135 Disposizioni di attuazione del regolamento (UE) 2016/429 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016 in materia di commercio, importazione, conservazione di animali della fauna selvatica ed esotica e formazione per operatori e professionisti… Leggi tutto
Set 12, 2022 62

Parere MITE n. 94659 del 29 luglio 2022

Parere MITE n. 94659 del 29 luglio 2022 Oggetto: Richiesta di parere relativo all'applicabilità dei limiti previsti dal DPCM 05/12/97 "determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici" e DM 11 gennaio 2017 sui “criteri ambientali minimi” nel caso di edifici pubblici. Riscontro. Con… Leggi tutto
Set 12, 2022 82

Parere MITE n. 102649 del 22 agosto 2022

Parere MITE n. 102649 del 22 agosto 2022 Oggetto: richiesta di chiarimenti in merito all’applicabilità dei limiti previsti dal “DPCM 5.12.1997 - determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici” per i servizi a funzionamento continuo. riscontro. Con riferimento alla richiesta in oggetto,… Leggi tutto

Più letti Ambiente