Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




Norme tecniche UNI Qualità dell'acqua

ID 19542 | | Visite: 8622 | Documenti Riservati AmbientePermalink: https://www.certifico.com/id/19542

Norme tecniche UNI Qualit  dell acqua

Norme tecniche UNI Qualità dell'acqua / Status 1° Luglio 2024

ID 19542 | Update 01.07.2024 / In allegato Elenco completo

Elenco norme tecniche UNI sulla qualità dell'acqua al 1° Luglio 2024

Update Rev. 9.0 del 1° Luglio 2024

UNI ISO 24384:2024
Qualità dell'acqua - Determinazione di cromo (VI) e cromo (III) in acqua - Metodo in cromatografia liquida con spettrometria di massa al plasma ad accoppiamento induttivo (LC-ICP-MS) dopo pre-trattamento di chelazione.

Elenco:
UNI EN 14207:2003 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'epicloridrina
Recepisce EN 14207:2003
UNI EN ISO 10523:2012 Qualità dell'acqua - Determinazione del pH
Recepisce EN ISO 10523:2012
UNI EN ISO 11731:2017 Qualità dell'acqua - Conteggio di Legionella
Recepisce EN ISO 11731:2017
UNI EN ISO 9963-2:1998 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'alcalinità - Determinazione dell'alcalinità carbonatica
Recepisce EN ISO 9963-2:1995
UNI EN ISO 19250:2013 Qualità dell'acqua - Ricerca di Salmonella spp.
Recepisce EN ISO 19250:2013
UNI EN ISO 7887:2012 Qualità dell'acqua - Esame e determinazione del colore
Recepisce EN ISO 7887:2011
UNI EN ISO 19458:2006 Qualità dell'acqua - Campionamento per analisi microbiologiche
Recepisce EN ISO 19458:2006
UNI EN 14011:2003 Qualità dell'acqua - Campionamento di pesci mediante l'elettricità
Recepisce EN 14011:2003
UNI 10841:1999 Qualità dell'acqua - Determinazione dei cloriti - Metodo voltammetrico.
UNI EN 27888:1995 Qualità dell'acqua. Determinazione della conducibilità elettrica.
Recepisce EN 27888:1993
UNI EN 25813:1994 Qualità dell'acqua. Determinazione dell'ossigeno disciolto. Metodo iodometrico.
Recepisce EN 25813:1992
UNI EN ISO 13161:2020 Qualità dell'acqua - Polonio 210 - Metodo di prova mediante spettrometria alfa
Recepisce EN ISO 13161:2020
UNI EN 16695:2015 Qualità dell'acqua - Guida per la stima del biovolume del fitoplancton
Recepisce EN 16695:2015
UNI EN ISO 10301:1999 Qualità dell'acqua - Determinazione degli idrocarburi alogenati molto volatili - Metodi gascromatografici
Recepisce EN ISO 10301:1997
UNI EN ISO 15839:2006 Qualità dell'acqua - Sensori in linea/ attrezzature per analisi dell'acqua - Specifiche e prove di prestazione
Recepisce EN ISO 15839:2006
UNI EN ISO 13162:2021 Qualità dell'acqua - Carbonio 14 - Metodo di prova mediante scintillazione liquida
Recepisce EN ISO 13162:2021
UNI EN ISO 7027-1:2016 Qualità dell'acqua - Determinazione della Torbidità - Parte 1 : Metodi Quantitativi
Recepisce EN ISO 7027-1:2016
UNI EN 12673:2001 Qualità dell'acqua - Determinazione gascromatografica di alcuni clorofenoli in acqua
Recepisce EN 12673:1998
UNI EN 25663:1995 Qualità dell'acqua. Determinazione dell'azoto Kjeldahl. Metodo dopo mineralizzazione con selenio.
Recepisce EN 25663:1993
UNI EN 14996:2006 Qualità dell'acqua - Linea guida per assicurare la qualità delle valutazioni biologiche ed ecologiche nell'ambiente acquatico
Recepisce EN 14996:2006
UNI EN 15972:2012 Qualità dell'acqua - Guida all'esame quantitativo e qualitativo del fitoplancton marino
Recepisce EN 15972:2011
UNI 10370:2010 Qualità dell'acqua - Potenziale di ossido-riduzione o potenziale redox
UNI EN ISO 9562:2004 Qualità dell'acqua - Determinazione di alogeni di composti organoalogenati adsorbibili (AOX)
Recepisce EN ISO 9562:2004
UNI EN ISO 11905-1:2001 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'azoto - Metodo per digestione ossidativa con perossidisolfato
Recepisce EN ISO 11905-1:1998UNI EN ISO 5961:1997 Qualità dell'acqua. Determinazione del cadmio per spettrometria di assorbimento atomico.
Recepisce EN ISO 5961:1995
UNI EN 26777:1994 Qualità dell'acqua. Determinazione dei nitriti. Metodo spettrometrico di assorbimento molecolare.
Recepisce EN 26777:1993
UNI EN ISO 13163:2022 Qualità dell'acqua - Piombo 210 - Metodo di prova mediante scintillazione liquida.
Recepisce EN ISO 13163:2022
UNI EN ISO 13164-1:2020 Qualità dell'acqua - Radon-222 - Parte 1: Principi generali
Recepisce EN ISO 13164-1:2020
UNI CEN/TR 16151:2011 Qualità dell'acqua - Norma guida sull'elaborazione di indici multimetrici
Recepisce CEN/TR 16151:2011
UNI EN ISO 16588:2006 Qualità dell'acqua - Determinazione di sei agenti complessanti - Metodo gascromatografico
Recepisce EN ISO 16588:2003/A1:2005, EN ISO 16588:2003
UNI EN ISO 6878:2004 Qualità dell'acqua - Determinazione del fosforo - Metodo spettrometrico all'ammonio molibdato
Recepisce EN ISO 6878:2004
UNI EN ISO 12020:2002 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'alluminio - Metodi per spettrometria di assorbimento atomico
Recepisce EN ISO 12020:2000
UNI EN 17805:2023 Qualità dell'acqua - Campionamento, isolamento e conservazione del DNA ambientale dall'acqua
Recepisce EN 17805:2023
UNI EN ISO 5814:2013 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'ossigeno disciolto - Metodo elettrochimico a sonda
Recepisce EN ISO 5814:2012
UNI EN ISO 9963-1:1998 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'alcalinità - Determinazione dell'alcalinità totale e composita
Recepisce EN ISO 9963-1:1995
UNI EN ISO 19040-1:2022 Qualità dell'acqua - Determinazione del potenziale estrogenico dell'acqua e delle acque reflue - Parte 1: Screen degli estrogeni del lievito (Saccharomyces cerevisiae)
Recepisce EN ISO 19040-1:2022
UNI EN 17075:2023 Qualità dell'acqua - Requisiti generali e procedure di prova delle prestazioni - Dispositivi di misura in continuo
Recepisce: EN 17075:2018+A1:2023
UNI EN ISO 20079:2006 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'effetto tossico di costituenti dell'acqua e dell'acqua di scarico su lenti d'acqua (Lemna minor) - Saggio di inibizione della crescita di lenti d'acqua
Recepisce EN ISO 20079:2006
UNI EN ISO 5667-14:2016 Qualità dell'acqua - Campionamento - Parte 14: Guida alla garanzia e controllo di qualità del campionamento e gestione di acque ambientali
Recepisce EN ISO 5667-14:2016
UNI EN ISO 8689-1:2003 Qualità dell'acqua - Classificazione biologica dei fiumi - Guida alla interpretazione dei dati di qualità biologica provenienti dalla rilevazione dei macroinvertebrati bentonici
Recepisce EN ISO 8689-1:2000
UNI EN ISO 8689-2:2004 Qualità dell'acqua - Classificazione biologica dei fiumi - Guida alla presentazione dei dati di qualità biologica provenienti dalla rilevazione dei macroinvertebrati bentonici
Recepisce EN ISO 8689-2:2000
UNI EN ISO 22017:2020 Qualità dell'acqua - Guida per le misure rapide di radioattività in situazioni di emergenza nucleare o radiologica
Recepisce EN ISO 22017:2020
UNI EN 16503:2014 Qualità dell'acqua - Linee Guida per la valutazione delle caratteristiche idromorfologiche delle acque di transizione e costiere
Recepisce EN 16503:2014
UNI EN ISO 19493:2008 Qualità dell'acqua - Linea guida per l'esame di campioni biologici marini di comunità di substrati duri
Recepisce EN ISO 19493:2007
UNI EN 14486:2005 Qualità dell'acqua - Ricerca di enterovirus umani per mezzo di saggi in piastre mono-strato
Recepisce EN 14486:2005
UNI EN ISO 6468:1999 Qualità dell'acqua - Determinazione di certi insetticidi organoclorurati, policlorodifenili e clorobenzeni - Metodo gascromatografico dopo estrazione liquido-liquido
Recepisce EN ISO 6468:1996
UNI EN 903:1995 Qualità dell'acqua. Determinazione dei tensioattivi anionici per misurazione dell'indice di blu di metilene MBAS.
Recepisce EN 903:1993
UNI EN ISO 13165-3:2020 Qualità dell'acqua - Radio-226 - Parte 3: Metodo di prova per spettrometria gamma
Recepisce EN ISO 13165-3:2020
UNI EN ISO 10704:2019 Qualità dell'acqua - Attività alfa e beta totale - Metodo di prova mediante sorgente sottile
Recepisce EN ISO 10704:2019
UNI EN ISO 8199:2018 Qualità dell'acqua - Requisiti generali e guida per esami microbiologici basati su coltura
Recepisce EN ISO 8199:2018
UNI EN ISO 19340:2018 Qualità dell'acqua - Determinazione del perclorato disciolto - Metodo mediante Cromatografia ionica (IC)
Recepisce EN ISO 19340:2017
UNI EN 16698:2015 Qualità dell'acqua - Guida per il campionamento quantitativo e qualitativo del fitoplancton di acque interne
Recepisce EN 16698:2015
UNI ISO 6059:2009 Qualità dell'acqua - Determinazione della somma del calcio e del magnesio - Metodo mediante titolazione con EDTA
Adotta ISO 6059:1984
UNI EN ISO 18412:2006 Qualità dell'acqua - Determinazione del cromo (VI) - Metodo fotometrico per acque poco contaminate
Recepisce EN ISO 18412:2006
UNI EN 14962:2006 Qualità dell'acqua - Linea guida sullo scopo e la selezione dei metodi di campionamento di pesci
Recepisce EN 14962:2006
UNI EN ISO 17353:2006 Qualità dell'acqua - Determinazione di composti organici dello stagno, selezionati - Metodo gascromatografico
Recepisce EN ISO 17353:2005
UNI EN ISO 18856:2006 Qualità dell'acqua - Determinazione di alcuni ftalati usando la gascromatografia/spettrometria di massa
Recepisce EN ISO 18856:2005
UNI EN 872:2005 Qualità dell'acqua - Determinazione dei solidi sospesi - Metodo per filtrazione attraverso filtri di fibra di vetro
Recepisce EN 872:2005
UNI EN ISO 11732:2005 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'azoto ammoniacale - Metodo per analisi in flusso (CFA e FIA) e rivelazione spettrometrica
Recepisce EN ISO 11732:2005
UNI EN ISO 5667-19:2004 Qualità dell'acqua - Campionamento - Parte 19: Guida al campionamento in sedimenti marini
Recepisce EN ISO 5667-19:2004
UNI EN ISO 15061:2001 Qualità dell'acqua - Determinazione del bromato disciolto - Metodo per cromatografia ionica in fase liquida
Recepisce EN ISO 15061:2001
UNI EN ISO 6222:2001 Qualità dell'acqua - Valutazione quantitativa dei microrganismi vitali - Conteggio delle colonie per inoculo su terreno agarizzato
Recepisce EN ISO 6222:1999
UNI EN ISO 13165-2:2023 Qualità dell'acqua - Radio-226 - Parte 2: Metodo di prova per emanometria
Recepisce EN ISO 13165-2:2022
UNI EN ISO 5667-3:2024 Qualità dell'acqua - Campionamento - Parte 3: Conservazione e preparazione dei campioni di acqua. Sostituisce: UNI EN ISO 5667-3:2018 
UNI EN ISO 9696:2017 Qualità dell'acqua - Attività alfa totale - Metodo di prova mediante sorgente spessa
Recepisce EN ISO 9696:2017
UNI EN 16870:2017 Qualità dell'acqua - Norma guida per la determinazione delle condizioni idromorfologiche dei laghi
Recepisce EN 16870:2017
UNI EN 14407:2014 Qualità dell'acqua - Guida per l'identificazione ed enumerazione di campioni di diatomee bentoniche di fiumi e laghi
Recepisce EN 14407:2014
UNI EN ISO 10710:2013 Qualità dell'acqua - Prova di inibizione della crescita sulla macroalga di acqua marina e salmastra Ceramium tenuicorne
Recepisce EN ISO 10710:2013
UNI EN 16039:2012 Qualità dell'acqua - Norma guida per la valutazione dei fattori idromorfologici dei laghi
Recepisce EN 16039:2011
UNI EN ISO 11885:2009 Qualità dell'acqua - Determinazione di alcuni elementi mediante spettrometria di emissione ottica al plasma accoppiato induttivamente
Recepisce EN ISO 11885:2009
UNI EN ISO 9509:2007 Qualità dell'acqua - Prova di tossicità per valutare l'inibizione della nitrificazione prodotta da microrganismi dei fanghi attivi
Recepisce EN ISO 9509:2006
UNI EN 15110:2006 Qualità dell'acqua - Norma guida per il campionamento di zooplancton nelle acque stagnanti
Recepisce EN 15110:2006
UNI EN ISO 10695:2006 Qualità dell'acqua - Determinazione di alcuni composti organici azotati e fosforati - Metodi gascromatografici
Recepisce EN ISO 10695:2000
UNI EN ISO 14402:2004 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'indice di fenolo mediante analisi in flusso (FIA e CFA)
Recepisce EN ISO 14402:1999
UNI EN ISO 7980:2002 Qualità dell'acqua - Determinazione di calcio e magnesio - Metodo per spettrometria di assorbimento atomico
Recepisce EN ISO 7980:2000
UNI EN 1233:1999 Qualità dell'acqua - Determinazione del cromo - Metodi per spettrometria di assorbimento atomico
Recepisce EN 1233:1996
UNI 10511-2:1996 Qualità dell'acqua. Determinazione dei tensioattivi non ionici. Metodo spettrometrico al potassio picrato (PPAS).
UNI EN ISO 10703:2021 Qualità dell'acqua - Radionuclidi gamma emettitori - Metodo di prova mediante spettrometria gamma ad alta risoluzione.
Recepisce EN ISO 10703:2021
UNI EN 14614:2020 Qualità dell'acqua - Norma guida per la valutazione delle caratteristiche idromorfologiche dei fiumi
Recepisce EN 14614:2020
UNI EN ISO 22908:2020 Qualità dell'acqua - Radio-226 e Radio-228 - Metodo di prova per conteggio in scintillazione liquida
Recepisce EN ISO 22908:2020
UNI EN ISO 13165-1:2024 Qualità dell'acqua - Radio-226 - Parte 1: Metodo di prova per conteggio in scintillazione liquida
Sostituisce EN ISO 13165-1:2020
UNI EN ISO 13164-2:2020 Qualità dell'acqua - Radon-222 - Parte 2: Metodo di prova per spettrometria gamma
Recepisce EN ISO 13164-2:2020
UNI EN ISO 22125-1:2020 Qualità dell'acqua - Tecnezio-99 - Parte 1: Metodo di prova mediante scintillazione liquida
Recepisce EN ISO 22125-1:2019
UNI EN ISO 9697:2019 Qualità dell'acqua - Attività beta totale - Metodo di prova mediante sorgente spessa
Recepisce EN ISO 9697:2019
UNI EN ISO 9698:2019 Qualità dell'acqua - Trizio - Metodo di prova mediante conteggio in scintillazione liquida
Recepisce EN ISO 9698:2019
UNI EN 17218:2019 Qualità dell'acqua - Guida al campionamento del mesozooplancton proveniente da acque marine e salmastre utilizzando reti
Recepisce EN 17218:2019
UNI ISO 23696-1:2023 Qualità dell'acqua - Determinazione dei Nitrati in acque mediante prova (test) in cuvetta - Parte 1: reazione colorimetrica con dimetilfenolo. Sostituisce: UNI 11700:2017
UNI ISO 23696-2:2023 Qualità dell'acqua - Determinazione dei Nitrati in acque mediante prova (test) in cuvetta - Parte 2: reazione colorimetrica con acido cromotropico. Sostituisce: UNI 11700:2017
UNI EN ISO 13843:2017 Qualità dell'acqua - Requisiti per la definizione delle caratteristiche prestazionali di metodi microbiologici di tipo quantitativo
Recepisce EN ISO 13843:2017
UNI EN ISO 14189:2016 Qualità dell'acqua - Conteggio di Clostridium perfringens - Metodo basato sulla tecnica della filtrazione su membrana
Recepisce EN ISO 14189:2016
UNI EN 14184:2014 Qualità dell'acqua - Guida per il rilevamento di macrofite acquatiche in acque correnti
Recepisce EN 14184:2014
UNI EN ISO 11276:2014 Qualità del suolo - Determinazione della pressione dell'acqua interstiziale - Metodo con tensiometro
Recepisce EN ISO 11276:2014
UNI EN ISO 10930:2013 Qualità del suolo - Misurazione della stabilità degli aggregati del suolo soggetti all'azione dell'acqua
Recepisce EN ISO 10930:2013
UNI EN 16164:2013 Qualità dell'acqua - Linea guida per la progettazione e selezione di chiavi tassonomiche
Recepisce EN 16164:2013
UNI EN 16150:2013 Qualità dell'acqua - Guida per il campionamento proporzionale Multi-Habitat dei macroinvertebrati bentonici di fiumi guadabili
Recepisce EN 16150:2012
UNI EN ISO 12846:2013 Qualità dell'acqua - Determinazione del mercurio - Metodo mediante spettrometria di assorbimento atomico (AAS) con e senza arricchimento
Recepisce EN ISO 12846:2012
UNI ISO 10566:2009 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'alluminio - Metodo spettrometrico che utilizza violetto di pirocatecolo
Adotta ISO 10566:1994
UNI ISO 9297:2009 Qualità dell'acqua - Determinazione dei cloruri - Titolazione con nitrato di argento ed indicatore cromato (Metodo di Mohr)
Adotta ISO 9297:1989
UNI EN ISO 17852:2008 Qualità dell'acqua - Determinazione del mercurio - Metodo per spettrometria di fluorescenza atomica
Recepisce EN ISO 17852:2008
UNI EN 15460:2008 Qualità dell'acqua - Linea guida per lo studio di macrofite nei laghi
Recepisce EN 15460:2007
UNI EN ISO 16712:2007 Qualità dell'acqua - Determinazione della tossicità acuta dei sedimenti marini o estuarini nei confronti di anfipodi
Recepisce EN ISO 16712:2006
UNI EN 1622:2006 Qualità dell'acqua - Determinazione della soglia di odore (TON) e della soglia di sapore (TFN)
Recepisce EN 1622:2006
UNI EN ISO 15586:2004 Qualità dell'acqua - Determinazione di elementi in traccia mediante spettrometria di assorbimento atomico con fornetto di grafite
Recepisce EN ISO 15586:2003
UNI EN ISO 7899-2:2003 Qualità dell'acqua - Ricerca ed enumerazione di enterococchi intestinali - Metodo di filtrazione su membrana
Recepisce EN ISO 7899-2:2000
UNI EN ISO 15587-2:2002 Qualità dell'acqua - Digestione per la determinazione di alcuni elementi in acqua - Digestione con acido nitrico
Recepisce EN ISO 15587-2:2002
UNI EN ISO 10705-1:2001 Qualità dell'acqua - Ricerca e conteggio dei batteriofagi - Conteggio dei batteriofagi RNA F-specifici
Recepisce EN ISO 10705-1:2001
UNI EN ISO 10705-2:2001 Qualità dell'acqua - Ricerca e conteggio dei batteriofagi - Conteggio di colifagi somatici
Recepisce EN ISO 10705-2:2001
UNI EN ISO 16266-2:2022 Qualità dell'acqua - Rilevamento e conteggio di Pseudomonas aeruginosa - Parte 2: Metodo del numero più probabile
Recepisce EN ISO 16266-2:2021
UNI EN ISO 13160:2021 Qualità dell'acqua - Stronzio 90 e stronzio 89 - Metodo di prova mediante scintillazione liquida o contatore proporzionale
Recepisce EN ISO 13160:2021
UNI EN ISO 22515:2021 Qualità dell'acqua - Ferro-55 - Metodo di prova per conteggio in scintillazione liquida
Recepisce EN ISO 22515:2021
UNI EN ISO 5667-6:2020 Qualità dell'acqua - Campionamento - Parte 6: Guida al campionamento di fiumi e corsi d'acqua.
Recepisce EN ISO 5667-6:2016, EN ISO 5667-6:2016/A11:2020
UNI EN ISO 13164-3:2020 Qualità dell'acqua - Radon-222 - Parte 3: Metodo di prova per emanometria
Recepisce EN ISO 13164-3:2020
UNI EN 17211:2019 Qualità dell'acqua - Guida alla mappatura di piante marine e macroalghe nella zona eulittorale
Recepisce EN 17211:2019
UNI EN 17204:2019 Qualità dell'acqua - Guida all'analisi del mesoplancton di acque marine e salmastre
Recepisce EN 17204:2019
UNI EN ISO 11704:2019 Qualità dell'acqua - Attività alfa e beta totale - Metodo di prova mediante conteggio per scintillazione liquida
Recepisce EN ISO 11704:2018
UNI EN ISO 5667-16:2017 Qualità dell'acqua - Campionamento - Parte 16: Guida al saggio biologico di campioni
Recepisce EN ISO 5667-16:2017
UNI EN ISO 10253:2017 Qualità dell'acqua - Saggio di inibizione della crescita delle alghe marine Skeletonema costatum e Phaeodactylum tricornutum
Recepisce EN ISO 10253:2016
UNI EN 16772:2016 Qualità dell'acqua - Guida sui metodi di campionamento degli invertebrati nelle zone iporreiche dei fiumi
Recepisce EN 16772:2016
UNI EN 14757:2015 Qualità dell'acqua - Campionamento di pesci con reti da pesca multi-maglia
Recepisce EN 14757:2015
UNI EN 15910:2014 Qualità dell'acqua - Guida per la stima dell'abbondanza dei pesci mediante metodi idroacustici mobili
Recepisce EN 15910:2014
UNI EN 16101:2013 Qualità dell'acqua - Norma guida sugli studi di confronto interlaboratorio per le valutazioni ecologiche
Recepisce EN 16101:2012
UNI EN ISO 5667-23:2011 Qualità dell'acqua -- Campionamento - Parte 23: Linea guida per il campionamento passivo delle acque di superficie
Recepisce EN ISO 5667-23:2011
UNI EN 15843:2010 Qualità dell'acqua - Guida di riferimento per la determinazione del grado di modificazione della idromorfologia dei fiumi
Recepisce EN 15843:2010
UNI ISO 6058:2009 Qualità dell'acqua - Determinazione del contenuto di calcio - Metodo mediante titolazione con EDTA
Adotta ISO 6058:1984
UNI ISO 6332:2009 Qualità dell'acqua - Determinazione del ferro - Metodo spettrometrico che utilizza 1,10-fenantrolina
Adotta ISO 6332:1988
UNI ISO 9965:2009 Qualità dell'acqua - Determinazione del selenio - Metodo spettrometrico di assorbimento atomico (tecnica dell'idruro)
Adotta ISO 9965:1993
UNI EN ISO 16266:2008 Qualità dell'acqua - Ricerca e conta di Pseudomonas aeruginosa - Metodo per filtrazione su membrana
Recepisce EN ISO 16266:2008
UNI EN 15204:2006 Qualità dell'acqua - Norma guida per la conta di fitoplancton utilizzando la microscopia inversa (Tecnica di Utermöhl)
Recepisce EN 15204:2006
UNI EN ISO 16264:2004 Qualità dell'acqua - Determinazione di silicati solubili per analisi in flusso (FIA e CFA) e rivelazione fotometrica
Recepisce EN ISO 16264:2004
UNI EN ISO 15587-1:2002 Qualità dell'acqua - Digestione per la determinazione di alcuni elementi in acqua - Digestione con acqua regia
Recepisce EN ISO 15587-1:2002
UNI EN ISO 19040-3:2022 Qualità dell'acqua - Determinazione del potenziale estrogenico dell'acqua e delle acque reflue - Parte 3: Saggio del gene reporter basato su cellule umane in vitro
Recepisce EN ISO 19040-3:2022
UNI EN ISO 19040-2:2022 Qualità dell'acqua - Determinazione del potenziale estrogenico dell'acqua e delle acque reflue - Parte 2: Screen degli estrogeni del lievito (A-YES, Arxula adeninivorans)
Recepisce EN ISO 19040-2:2022
UNI EN 15708:2010 Qualità dell'acqua - Guida per lo studio, il campionamento e l'analisi di laboratorio di fitobenton in corsi d'acqua poco profondi
Recepisce EN 15708:2009
UNI ISO 8288:2009 Qualità dell'acqua - Determinazione di cobalto, nichel, rame, zinco, cadmio e piombo - Metodi per spettrometria di assorbimento atomico in fiamma
Adotta ISO 8288:1986
UNI EN ISO 7899-1:2001 Qualità dell'acqua - Ricerca ed enumerazione di enterococchi intestinali - Metodo miniaturizzato (Numero più Probabile) per acque superficiali e reflue.
Recepisce EN ISO 7899-1:1998
UNI 10900:2001 Qualità dell'acqua - Determinazione di erbicidi azotati (triazinici) - Metodo per microestrazione su fase solida (SPME) e gascromatografia capillare
UNI EN 12918:2001 Qualità dell'acqua - Determinazione di parathion, metil-parathion ed alcuni altri composti organofosforati nell'acqua mediante estrazione con diclorometano ed analisi gascromatografica
Recepisce EN 12918:1999
UNI EN ISO 10712:1999 Qualità dell'acqua - Prova di inibizione della crescita di Pseudomonas putida (prova di inibizione di moltiplicazione di cellule di Pseudomonas)
Recepisce EN ISO 10712:1995
UNI EN 17233:2021 Qualità dell'acqua - Guida per valutare l'efficienza e le relative metriche connesse all'uso della telemetria applicata al passaggio dei pesci
Recepisce EN 17233:2021
UNI EN ISO 7027-2:2019 Qualità dell'acqua - Determinazione della torbidità - Parte 2 : Metodi semi-quantitativi per la valutazione della trasparenza delle acque
Recepisce EN ISO 7027-2:2019
UNI EN 17123:2019 Qualità dell'acqua - Guida per la determinazione del grado di modifica delle caratteristiche idromorfologiche delle acque di transizione e costiere
Recepisce EN 17123:2018
UNI EN ISO 5667-15:2009 Qualità dell'acqua - Campionamento - Parte 15: Guida alla conservazione e al trattamento di campioni di fango e sedimenti
Recepisce EN ISO 5667-15:2009
UNI EN ISO 23913:2009 Qualità dell'acqua - Determinazione del cromo (VI) - Metodo basato sull'analisi di flusso (FIA e CFA) e sulla rilevazione spettrofotometrica
Recepisce EN ISO 23913:2009
UNI EN ISO 8192:2007 Qualità dell'acqua - Prova di inibizione del consumo di ossigeno con fanghi attivi per l'ossidazione di sostanze carboniose e azotate
Recepisce EN ISO 8192:2007
UNI ISO 8466-1:2024 Qualità dell'acqua - Taratura e valutazione di metodi analitici - Parte 1: Funzioni di taratura lineare   
UNI EN ISO 7393-1:2002 Qualità dell'acqua - Determinazione del cloro libero e del cloro totale - Metodo titrimetrico alla N,N-dietil-1,4- fenilendiammina
Recepisce EN ISO 7393-1:2000
UNI EN ISO 9887:1996 Qualità dell'acqua. Valutazione della biodegradabilità aerobica in mezzo acquoso di composti organici. Metodo semicontinuo a fanghi attivi (SCAS).
Recepisce EN ISO 9887:1994
UNI EN 26461-2:1994 Qualità dell'acqua. Ricerca e conteggio delle spore di anaerobi solfito- riduttori (clostridia). Metodo per filtrazione su membrana.
Recepisce EN 26461-2:1993
UNI EN ISO 7704:2023 Qualità dell'acqua - Requisiti per le prove prestazionali per le membrane filtranti utilizzate per il conteggio diretto dei microrganismi mediante coltura
UNI EN ISO 13164-4:2020 Qualità dell'acqua - Radon-222 - Parte 4: Metodo di prova per conteggio in scintillazione liquida in doppia fase
Recepisce EN ISO 13164-4:2020. Sostituita da UNI EN ISO 13164-4:2023
UNI EN ISO 13164-4:2023
Qualità dell'acqua - Radon-222 - Parte 4: Metodo di prova per conteggio in scintillazione liquida in doppia fase
Recepisce: EN ISO 13164-4:2023
UNI EN ISO 17294-1:2024 Qualità dell'acqua - Applicazione della spettrometria di massa al plasma accoppiato induttivamente - (ICP-MS) - Parte 1: Requisiti generali. Sostituisce: UNI EN ISO 17294-1:2007
UNI EN ISO 17294-2:2023 Qualità dell'acqua - Applicazione della spettrometria di massa al plasma accoppiato induttivamente (ICP-MS) - Parte 2: Determinazione di elementi selezionati, compresi gli isotopi dell'uranio. Sostituisce UNI EN ISO 17294-2:2016

UNI EN ISO 21253-2:2019 Qualità dell'acqua - Metodi multicomponenti - Parte 2: Criteri per la determinazione quantitativa delle sostanze organiche utilizzando un metodo analitico multicomponente
Recepisce EN ISO 21253-2:2019
UNI EN 16859:2017 Qualità dell'acqua - Norma guida sul monitoraggio delle popolazioni del mollusco perlifero di acqua dolce (Margaritifera margaritifera) e del loro ambiente
Recepisce EN 16859:2017
UNI ISO 23695:2023 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'Azoto ammoniacale (N-NH4) in acque mediante prova (test) in cuvetta. Sostituisce: UNI 11669:2017
UNI ISO 23697-1:2023 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'azoto totale legato (ST-TNb) in acque mediante prova (test) in cuvetta - Parte 1: reazione colorimetrica con dimetilfenolo. Sostituisce: UNI 11658:2016
UNI ISO 23697-2:2023 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'azoto totale legato (ST-TNb) in acque mediante prova (test) in cuvetta - Parte 2: reazione colorimetrica con acido cromotropico. Sostituisce:UNI 11658:2016
UNI EN ISO 16665:2014 Qualità dell'acqua - Linee guida per il campionamento quantitativo e il trattamento dei campioni della macrofauna marina dei fondi mobili
Recepisce EN ISO 16665:2013
UNI ISO 9964-2:2009 Qualità dell'acqua - Determinazione del sodio e del potassio - Parte 2: Determinazione del potassio mediante spettrometria di assorbimento atomico
Adotta ISO 9964-2:1993
UNI EN ISO 11733:2004 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'eliminazione e della biodegradabilità di composti organici in mezzo acquoso - Prova di simulazione con fanghi attivi
Recepisce EN ISO 11733:2004
UNI EN ISO 11734:2004 Qualità dell'acqua - Valutazione della biodegradabilità anaerobica ultima di composti organici in fanghi digeriti - Metodo per misurazione della produzione di biogas
Recepisce EN ISO 11734:1998
UNI EN ISO 17495:2003 Qualità dell'acqua - Determinazione di nitrofenoli selezionati - Metodo per estrazione in fase solida e gascromatografia con rivelatore mediante spettrometria di massa
Recepisce EN ISO 17495:2003
UNI EN ISO 9888:2000 Qualità dell'acqua - Valutazione della biodegradabilità aerobica ultima di composti organici in mezzo acquoso - Prova statica (metodo Zahn-Wellens)
Recepisce EN ISO 9888:1999
UNI 10511-1:1996 + A1:2000 Qualità dell'acqua. Determinazione dei tensioattivi non ionici. Metodo per titolazione bifasica con Tetrakis (4- fluorofenil) borato sodico (TAS).
UNI EN 16493:2014 Qualità dell'acqua - Requisiti relativi alla nomenclatura per la registrazione di dati di biodiversità, liste e chiavi tassonomiche
Recepisce EN 16493:2014
UNI EN ISO 16265:2012 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'indice delle sostanze attive al blu di metilene (MBAS) - Metodo di analisi in flusso continuo (CFA)
Recepisce EN ISO 16265:2012
UNI ISO 10359-1:2009 Qualità dell'acqua - Determinazione dei fluoruri - Parte 1: Metodo mediante sonda elettrochimica per acqua potabile e debolmente contaminata
Adotta ISO 10359-1:1992
UNI EN ISO 15088:2009 Qualità dell'acqua - Determinazione della tossicità acuta delle acque reflue per le uova di pesce zebra (Danio rerio)
Recepisce EN ISO 15088:2008
UNI EN ISO 15913:2003 Qualità dell'acqua - Determinazione di erbicidi fenossialcanoici, compresi bentazoni e idrossibenzonitrili mediante gascromatografia e spettrometria di massa dopo estrazione e derivatizzazione
Recepisce EN ISO 15913:2003
UNI EN ISO 7393-3:2002 Qualità dell'acqua - Determinazione del cloro libero e del cloro totale - Metodo di titolazione iodometrica per la determinazione del cloro totale
Recepisce EN ISO 7393-3:2000
UNI EN ISO 10304-3:2000 Qualità dell'acqua - Determinazione di anioni disciolti per cromatografia ionica in fase liquida - Determinazione di cromato, ioduro, solfito, tiocianato e tiosolfato
Recepisce EN ISO 10304-3:1997
UNI EN 26461-1:1994 Qualità dell'acqua. Ricerca e conteggio delle spore di anaerobi solfito- riduttori (clostridia). Metodo per arricchimento in un terreno colturale liquido.
Recepisce EN 26461-1:1993
UNI EN ISO 5667-1:2022 Qualità dell'acqua - Campionamento - Parte 1: Guida alla definizione dei programmi di campionamento e alle tecniche di campionamento.
Recepisce EN ISO 5667-1:2022
UNI EN 13946:2014 Qualità dell'acqua - Guida per il campionamento di routine e la preparazione di diatomee bentoniche da fiumi e laghi
Recepisce EN 13946:2014
UNI EN ISO 11206:2013 Qualità dell'acqua - Determinazione del bromato disciolto - Metodo che usa la cromatografia ionica (IC) e la reazione post-colonna (PCR)
Recepisce EN ISO 11206:2013
UNI EN ISO 10870:2012 Qualità dell'acqua - Linee guida per la scelta di metodi e strumenti per il campionamento di macroinvertebrati bentonici nelle acque dolci
Recepisce EN ISO 10870:2012
UNI ISO 9964-1:2009 Qualità dell'acqua - Determinazione del sodio e del potassio - Parte 1: Determinazione del sodio mediante spettrometria di assorbimento atomico
Adotta ISO 9964-1:1993
UNI EN 15196:2006 Qualità dell'acqua - Guida al campionamento e al trattamento di esuvie pupali di Chironomidae (Ordine Ditteri) per valutazioni ecologiche
Recepisce EN 15196:2006
UNI EN ISO 9439:2006 Qualità dell'acqua - Valutazione della biodegradabilità aerobica ultima di composti organici in mezzo acquoso - Prova mediante sviluppo di anidride carbonica
Recepisce EN ISO 9439:2000
UNI EN ISO 15682:2001 Qualità dell'acqua - Determinazione del cloruro mediante analisi in flusso (CFA e FIA) e rivelazione fotometrica o potenziometrica
Recepisce EN ISO 15682:2001
UNI EN 16479:2023 Qualità dell'acqua- Requisiti prestazionali e procedure di prova di conformità per i sistemi di controllo dell'acqua - Dispositivi di campionamento automatico (campionatori) per acqua e acque di scarico
Recepisce: EN 16479:2023
UNI EN ISO 20236:2022 Qualità dell'acqua - Determinazione del Carbonio Totale organico (TOC), Carbonio Organico Disciolto (DOC) Azoto Totale Legato (TNb) e Azoto legato disciolto (DNb) dopo combustione catalitica ossidativa ad alta temperatura
Recepisce EN ISO 20236:2021
UNI EN ISO 21253-1:2019 Qualità dell'acqua - Metodi multicomponenti - Parte 1: Criteri per l'identificazione dei composti “target” per mezzo della cromatografia gas e liquida con rivelazione mediante spettrometria di massa
Recepisce EN ISO 21253-1:2019
UNI EN ISO 5815-1:2019 Qualità dell'acqua - Determinazione della domanda biochimica di ossigeno dopo n giorni (BODn) - Parte 1: Metodo di diluizione ed inoculo con aggiunta di alliltiourea
Recepisce EN ISO 5815-1:2019
UNI EN ISO 11348-3:2019 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'effetto inibitorio di campioni acquosi sull'emissione di luce di Vibrio fischeri (prova su batteri luminescenti) - Parte 3: Metodo con batteri liofilizzati
Recepisce EN ISO 11348-3:2008, EN ISO 11348-3:2008/A1:2018
UNI EN ISO 22478:2006 Qualità dell'acqua - Determinazione di alcuni esplosivi e composti correlati - Metodo che utilizza la gascromatografia liquida ad alta prestazione (HPLC) con rivelazione UV
Recepisce EN ISO 22478:2006
UNI EN ISO 9408:2006 Qualità dell'acqua - Valutazione della biodegradabilità aerobica ultima di composti organici in mezzo acquoso mediante determinazione della richiesta di ossigeno in un respirometro chiuso
Recepisce EN ISO 9408:1999
UNI EN ISO 15680:2005 Qualità dell'acqua - Determinazione gascromatografica in un certo numero di idrocarburi aromatici monociclici, naftalene e diversi composti clorurati, mediante estrazione ed intrappolamento e desorbimento termico
Recepisce EN ISO 15680:2003
UNI EN ISO 20596-2:2022 Qualità dell'acqua - Determinazione di metilsilossani ciclici volatili in acqua - Parte 2: metodo con spettrometria gas-massa dopo estrazione liquido-liquido (GC-MS)
Recepisce EN ISO 20596-2:2022
UNI EN ISO 20595:2022 Qualità dell'acqua - Determinazione di alcuni composti organici altamente volatili in acqua - Metodo con tecnica spazio di testa statico accoppiata alla gas-cromatografia con spettrometria di massa
Recepisce EN ISO 20595:2022
UNI EN ISO 10304-4:2022 Qualità dell'acqua - Determinazione di anioni disciolti mediante cromatografia ionica in fase liquida - Parte 4 : Determinazione dei Clorati, Cloruri e Cloriti in acque a bassa contaminazione
Recepisce EN ISO 10304-4:2022
UNI EN ISO 15681-2:2019 Qualità dell'acqua - Determinazione delle concentrazioni di Ortofosfato e Fosforo Totale mediante Analisi in Flusso (FIA e CFA) - Parte 2: Metodo con analisi in flusso continua (CFA).
Recepisce EN ISO 15681-2:2018
UNI EN ISO 9308-1:2017 Qualità dell'acqua - Conta di Escherichia coli e batteri coliformi - Parte 1: Metodo per filtrazione su membrana per acque contraddistinte da una ridotta flora batterica di fondo
Recepisce EN ISO 9308-1:2014, EN ISO 9308-1:2014/A1:2017
UNI 11357:2010 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'inibizione della germinazione e allungamento radicale in Cucumis sativus L. (Cetriolo), Lepidium sativum L. (Crescione), Sorghum saccharatum Moench (Sorgo) - Saggio di tossicità cronica breve
UNI EN ISO 21427-2:2009 Qualità dell'acqua - Valutazione della genotossicità per mezzo della misurazione dell'induzione di micronuclei - Parte 2: Metodo a popolazione mista che utilizza la linea delle cellule V79
Recepisce EN ISO 21427-2:2009
UNI EN ISO 18857-1:2006 Qualità dell'acqua - Determinazione di alchilfenoli selezionati - Parte 1: Metodo per campioni non filtrati mediante estrazione liquido-liquido e cromatografia in fase gassosa con rivelatore selettivo di massa
Recepisce EN ISO 18857-1:2006
UNI EN ISO 13395:2000 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'azoto nitroso e dell'azoto nitrico e della somma dei due per analisi in flusso (CFA e FIA) e rivelazione spettrometrica
Recepisce EN ISO 13395:1996
UNI EN ISO 7346-3:2000 Qualità dell'acqua - Determinazione della tossicità letale acuta di sostanze su pesce di acqua dolce [Brachydanio rerio Hamilton-Buchanan (Teleostei, Cyprinidae)] - Metodo in flusso continuo
Recepisce EN ISO 7346-3:1997
UNI EN ISO 23500-2:2019 Preparazione e gestione in qualità di fluidi per emodialisi e terapie associate - Parte 2: Attrezzature per il trattamento dell'acqua per applicazioni in emodialisi e terapie associate
Recepisce EN ISO 23500-2:2019
UNI ISO 24384:2024
Qualità dell'acqua - Determinazione di cromo (VI) e cromo (III) in acqua - Metodo in cromatografia liquida con spettrometria di massa al plasma ad accoppiamento induttivo (LC-ICP-MS) dopo pre-trattamento di chelazione.
Data entrata in vigore: 27 giugno 2024 Adotta: ISO 24384:2024

UNI EN ISO 11348-2:2019 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'effetto inibitorio di campioni acquosi sull'emissione di luce di Vibrio fischeri (prova su batteri luminescenti) - Parte 2: Metodo con batteri disidratati
Recepisce EN ISO 11348-2:2008, EN ISO 11348-2:2008/A1:2018
UNI EN 16260:2013 Qualità dell'acqua - Rilevazioni visive dei fondali marini utilizzando strumenti di osservazione azionati a distanza e/o al traino per la raccolta di dati ambientali
Recepisce EN 16260:2012
UNI EN ISO 14403-1:2013 Qualità dell'acqua - Determinazione del cianuro totale e cianuro libero utilizzando l'analisi in flusso (FIA e CFA) - Parte 1: Metodo mediante analisi per iniezione in flusso (FIA)
Recepisce EN ISO 14403-1:2012
UNI ISO/TS 7013:2024 Qualità dell'acqua - Linea guida e requisiti per la progettazione di un circuito interlaboratorio ai fini della validazione di un metodo analitico.

Dettaglio:

UNI EN 14207:2003 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'epicloridrina

Recepisce EN 14207:2003

La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 14207 (edizione aprile 2003). La norma specifica un metodo per la determinazione dell'epicloridrina nell'acqua potabile e nell'acqua utilizzata per il trattamento di acqua potabile.La determinazione dell'epicloridrina nell'acqua potabile è condotta mediante estrazione su fase solida seguita da gascromatografia con rivelatore a spettrometria di massa o a cattura di elettroni.

UNI EN ISO 10523:2012 Qualità dell'acqua - Determinazione del pH

Recepisce EN ISO 10523:2012

UNI EN ISO 11731:2017 Qualità dell'acqua - Conteggio di Legionella

Recepisce EN ISO 11731:2017

La norma specifica metodi colturali per l'isolamento di stipiti batterici riferibili al genere Legionella e per la determinazione della relativa carica in campioni di acqua. Questi metodi sono applicabili a qualunque tipo di acqua, comprese le acque potabili, naturali, industriali e di scarico. Possono essere utilizzati per matrici correlate all'acqua, quali biofilm, sedimenti, etc. Non tutte le specie di Legionella risultano coltivabili; pertanto i metodi, riportati nella presente norma, non sono in grado di rilevare tutte le specie di Legionella.

UNI EN ISO 9963-2:1998 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'alcalinità - Determinazione dell'alcalinità carbonatica

Recepisce EN ISO 9963-2:1995

La presente norma è la versione ufficiale in lingua italiana della norma europea EN ISO 9963-2 (edizione dicembre 1995). La norma definisce un metodo per la determinazione dell'alcalinità carbonatica di acque naturali e potabili, a concentrazioni comprese tra 0,01 e 4 mmol/l, mediante titolazione con acido cloridrico. Il punto finale viene stabilito potenziometricamente o visivamente con indicatore misto rosso di metile-verde di bromocresolo.

UNI EN ISO 19250:2013 Qualità dell'acqua - Ricerca di Salmonella spp.

Recepisce EN ISO 19250:2013

La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 19250 (edizione aprile 2013). La norma specifica un metodo per la ricerca di Salmonella spp.(presunta o confermata) in campioni di acqua. E' possibile che, per scopi epidemiologici o in caso di indagini per epidemie, si richiedano altri terreni di coltura.

UNI EN ISO 7887:2012 Qualità dell'acqua - Esame e determinazione del colore

Recepisce EN ISO 7887:2011

La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 7887 (edizione dicembre 2011). La norma definisce quattro differenti metodi per l'esame del colore. Il metodo A implica l'esame del colore apparente per semplice osservazione del campione in una bottiglia; il metodo B la determinazione del colore vero mediante uno strumento ottico; il metodo C la determinazione del colore vero mediante strumento ottico per confronto con concentrazioni differenti di esacloroplatinato l 410 nm; il metodo D la determinazione del colore per confronto visivo con soluzioni di riferimento di esacloroplatinato.

UNI EN ISO 19458:2006 Qualità dell'acqua - Campionamento per analisi microbiologiche

Recepisce EN ISO 19458:2006

UNI EN 14011:2003 Qualità dell'acqua - Campionamento di pesci mediante l'elettricità

Recepisce EN 14011:2003

La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 14011 (edizione marzo 2003). La norma descrive la strategia di campionamento di pesci, nei corsi d'acqua, mediante l'impiego di elettricità. Sono fornite indicazioni sull'apparecchiatura da utilizzare, le precauzioni di sicurezza e le procedure da seguire, al fine di raccogliere informazioni su : numerosità dei pesci, composizione di specie, struttura della popolazione ittica.

UNI 10841:1999 Qualità dell'acqua - Determinazione dei cloriti - Metodo voltammetrico.

La norma stabilisce un metodo per la determinazione elettrochimica dello ione clorito nelle acque destinate al consumo umano e di superficie, nell'intervallo di concentrazione compreso tra 0,005 e 1 mg/l. Il metodo è adatto al controllo di acque naturali e di acquedotto ed alle acque di scarico urbane ed industriali.

UNI EN 27888:1995 Qualità dell'acqua. Determinazione della conducibilità elettrica.

Recepisce EN 27888:1993

Versione in lingua italiana della norma europea EN 27888 (settembre 1993) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO 7888-85. Specifica un metodo per la misura della conducibilita' elettrica di tutti i tipi di acqua. La determinazione della conducibilita' elettrica viene condotta in modo diretto mediante strumenti con cella di tipo a flusso o ad immersione munita di due o piu' elettrodi, oppure con strumenti dotati di elettrodi ad induzione.

UNI EN 25813:1994 Qualità dell'acqua. Determinazione dell'ossigeno disciolto. Metodo iodometrico.

Recepisce EN 25813:1992

Versione in lingua italiana della norma europea EN 25813 (edizione ott. 1992) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO 5813-83 Descrive un metodo iodometrico per la determinazione dell'ossigeno disciolto nell'acqua secondo il cosiddetto "procedimento Winkler", modificato allo scopo di tener conto di determinate interferenze.E' applicabile a tutti i tipi di acque co concentrazioni di ossigeno disciolto maggiori di 0,2 mg/l fino alla doppia saturazione di ossigeno (circa 20 mg/l) ed esenti da sostanze interferenti. In presenza di materia sospesa in grado di fissare o consumare iodio il metodo può essere utilizzato con la modifica descritta in appendice, ma è preferibile usare il metodo elettrochimico a sonda. Appendice A: Procedimento modificato in caso di presenza di materia sospesa in grado di fissare o consumare iodio.

UNI EN ISO 13161:2020 Qualità dell'acqua - Polonio 210 - Metodo di prova mediante spettrometria alfa

Recepisce EN ISO 13161:2020

La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 13161 (edizione aprile 2008). La norma specifica il metodo da utilizzare per la determinazione della resistenza a flessione di pietre naturali a momento costante.

UNI EN 16695:2015 Qualità dell'acqua - Guida per la stima del biovolume del fitoplancton

Recepisce  EN 16695:2015

UNI EN ISO 10301:1999 Qualità dell'acqua - Determinazione degli idrocarburi alogenati molto volatili - Metodi gascromatografici

Recepisce EN ISO 10301:1997

La presente norma è la versione ufficiale in lingua italiana della norma europea EN ISO 10301 (edizione aprile 1997). La norma descrive le modalità di determinazione di idrocarburi alogenati molto volatili, contenente da uno a sei atomi di carbonio e con punti di ebollizione compresi tra 20 °C e 220 °C, presenti in acque potabili, superficiali, sotterranee e reflue, secondo due modalità differenti.La prima prevede l'estrazione del campione con un solvente adatto e successive analisi dell'estratto mediante gascromatografia capillare con rivelatore a cattura di elettroni.La seconda utilizza la tecnica dello "spazio di testa" abbinato allo stesso tipo di analisi gascromatografica.

UNI EN ISO 15839:2006 Qualità dell'acqua - Sensori in linea/ attrezzature per analisi dell'acqua - Specifiche e prove di prestazione

Recepisce  EN ISO 15839:2006

La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 15839 (edizione agosto 2006) e tiene conto delle correzioni introdotte il 20 settembre 2006. La norma descrive le prove di prestazione di sensori in linea/attrezzature per analisi per l'acqua.

UNI EN ISO 13162:2021 Qualità dell'acqua - Carbonio 14 - Metodo di prova mediante scintillazione liquida

Recepisce  EN ISO 13162:2021

La norma specifica un metodo di prova per la misura della concentrazione di attività di 14C in tutti i tipi di acqua mediante conteggio per scintillazione liquida (LSC), sia direttamente sul campione di prova che dopo una separazione chimica. Il metodo è applicabile a campioni di acque di rete/potabili, piovane, di superficie e sotterranee, di mare così come ad acque di raffreddamento e industriali ed a campioni di acque di scarico domestiche e industriali. Il limite di rivelazione dipende dal volume di campione analizzato, dallo strumento utilizzato, dal tempo di conteggio, dal rateo di conteggio del bianco, dall'efficienza di rivelazione e dalla resa chimica. Il metodo descritto in questo documento, utilizzando i contatori per scintillazione liquida normalmente disponibili ed opportune condizioni tecniche, permette di raggiungere limiti di rivelazione di 1 Bq·l−1, quantità inferiori ai criteri riportati dal WHO per il consumo sicuro di acqua potabile (100 Bq l−1). Si possono misurare attività di concentrazione di 14C sino a 106 Bq·l−1 senza diluizione del campione. È responsabilità dell'utilizzatore accertarsi della validità del metodo per l'analisi del campione d'acqua cui viene applicato.

UNI EN ISO 7027-1:2016 Qualità dell'acqua - Determinazione della Torbidità - Parte 1 : Metodi Quantitativi

Recepisce EN ISO 7027-1:2016

UNI EN 12673:2001 Qualità dell'acqua - Determinazione gascromatografica di alcuni clorofenoli in acqua

Recepisce  EN 12673:1998

La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 12673 (edizione dicembre 1998). La norma descrive la determinazione gascromatografica di 19 clorofenoli, da mono a pentosostituiti presenti in acque potabili, acque sotterranee, acque reflue, acque piovane, acqua di mare ed acqua superficiale.

UNI EN 25663:1995 Qualità dell'acqua. Determinazione dell'azoto Kjeldahl. Metodo dopo mineralizzazione con selenio.

Recepisce  EN 25663:1993

Versione in lingua italiana della norma europea EN 25663 (edizione settembre 1993) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO 5663-84. L'azoto organico ed ammoniacale vengono trasformati in solfato di ammonio per mineralizzazione con acido solforico in presenza di catalizzatore selenio. L'ammoniaca formatasi viene liberata per alcalinizzazione e distillazione, raccolta in soluzione acido borico/indicatore e successivamente titolata.

UNI EN 14996:2006 Qualità dell'acqua - Linea guida per assicurare la qualità delle valutazioni biologiche ed ecologiche nell'ambiente acquatico

Recepisce EN 14996:2006

La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 14996 (edizione giugno 2006). La linea guida definisce le attività da seguire per assicurare la qualità delle valutazioni ecologiche delle acque di superficie (includendo i fiumi, i laghi, le acque costiere e di transizione, il mare aperto) e dei sedimenti. La norma considera, inoltre, aspetti idromorfologici rilevanti per la valutazione ecologica.

UNI EN 15972:2012 Qualità dell'acqua - Guida all'esame quantitativo e qualitativo del fitoplancton marino

Recepisce  EN 15972:2011

La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 15972 (edizione settembre 2011). La norma fornisce una guida per campionamento, fissazione, conservazione, quantificazione ed analisi qualitativa del fitoplancton di acque marine. La guida per la quantificazione è limitata all'uso del microscopio ottico con contrasto di fase ed epifluorescenza.

UNI 10370:2010 Qualità dell'acqua - Potenziale di ossido-riduzione o potenziale redox

La norma stabilisce un metodo per la determinazione del potenziale di ossido- riduzione o redox di soluzioni acquose.

UNI EN ISO 9562:2004 Qualità dell'acqua - Determinazione di alogeni di composti organoalogenati adsorbibili (AOX)

Recepisce EN ISO 9562:2004

La presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 9562 (edizione settembre 2004). La norma specifica un metodo per la determinazione diretta di alogeni legati ai composti organoalogenati presenti nell'acqua ed adsorbibili su carbone attivo. Alogenuri inorganici coadsorbiti sul carbone sono eliminati per lavaggio con soluzione acquosa di nitrato di sodio acidificata con acido nitrico. Il carbone è sottoposto quindi a combustione. Gli acidi alogenidrici prodotti sono raccolti in una soluzione acquosa e determinati quantitativamente mediante titolazione argentometrica o microcoulometria.

UNI EN ISO 11905-1:2001 Qualità dell'acqua - Determinazione dell'azoto - Metodo per digestione ossidativa con perossidisolfato

Recepisce  EN ISO 11905-1:1998

La presente norma è la versione ufficiale in lingua italiana della norma europea EN ISO 11905-1 (edizione maggio 1998). La norma descrive un metodo per la determinazione dell'azoto presente nelle acque sotto forma di ammoniaca libera, ioni ammonio, nitriti, nitrati e composti dell'azoto organico che possono trasformarsi in nitrati nelle condizioni ossidative descritte.Con questo metodo non si determina l'azoto disciolto sotto forma di gas.

UNI EN ISO 5961:1997 Qualità dell'acqua. Determinazione del cadmio per spettrometria di assorbimento atomico.

Recepisce EN ISO 5961:1995

Versione in lingua italiana della norma europea EN ISO 5961 (edizione marzo 1995) che recepisce il testo dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. stabilisce due metodi spettrometrici di assorbimento atomico per determinare il contenuto di cadmio nell'acqua; il primo metodo in fiamma aria-acetilene, il secondo con atomizzazione elettrotermica.

UNI EN 26777:1994 Qualità dell'acqua. Determinazione dei nitriti. Metodo spettrometrico di assorbimento molecolare.

Recepisce EN 26777:1993

Versione in lingua italiana della norma europea EN 26777 (edizione gen. 1993) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO 6777- 84. Descrive un metodo spettrometrico di assorbimento molecolare per la determinazione dei nitriti nelle acque potabili, grezze e di scarico.

UNI EN ISO 13163:2022 Qualità dell'acqua - Piombo 210 - Metodo di prova mediante scintillazione liquida.

Recepisce EN ISO 13163:2022

La norma specifica un metodo per la misura del 210Pb in tutti i tipi di acqua mediante scintillazione liquida (LSC). Il metodo è applicabile a campioni di acque potabili, piovane, di superficie e sotterranee, così come ad acque di raffreddamento, industriali e di scarico sia domestico che industriale dopo un opportuno campionamento, manipolazione e preparazione del campione di prova. La filtrazione del campione è necessaria. La concentrazione di attività del piombo 210 nell'ambiente è variabile ed è normalmente compresa tra 2 e 300 mBq l-1. Utilizzando i contatori per scintillazione liquida normalmente disponibili, il limite di rivelazione per il 210Pb di questo metodo è generalmente dell'ordine di 20-50 mBq l-1, inferiore quindi al criterio fissato dall'OMS per il consumo sicuro di acqua potabile (100 Bq·l−1). Questi valori possono essere raggiunti con tempi di conteggio compresi tra 180 e 720 min e volumi di campione tra 0,5 e 1,5 l. Concentrazioni di attività più elevate possono essere misurate diluendo il campione o utilizzandone aliquote più piccole o entrambe le cose. Il metodo descritto in questo documento non è destinato alle determinazioni di ultratracce di 210Pb.

UNI EN ISO 13164-1:2020 Qualità dell'acqua - Radon-222 - Parte 1: Principi generali

Recepisce EN ISO 13164-1:2020

La norma specifica le linee guida per il prelievo, confezionamento e trasporto dei campioni d'acqua di ogni tipologia per la misura della concentrazione di attività di radon-222. I metodi di prova si suddividono in due categorie: a) misura diretta del campione d'acqua senza alcun trasferimento di fase (vedere ISO 13164-2); b) misura indiretta con trasferimento del radon-222 dalla fase acquosa ad un'altra (vedere ISO 13164-3). I metodi di prova possono essere applicati sia in laboratorio che in campo. E' responsabilità del laboratorio accertarsi che questo metodo sia adatto all'analisi del campione cui viene applicato.

[...] Segue in allegato

Fonte: UNI

Certifico Srl - IT Rev. 9.0 2024
©Copia autorizzata abbonati

Matrice Revisioni

Rev. Data Oggetto Autore
9.0 01.07.2024 - UNI ISO 24384:2024 Certifico Srl
8.0 13.06.2024 - UNI ISO 8466-1:2024  Certifico Srl
7.0 03.05.2024 - UNI EN ISO 5667-3:2024
- UNI EN ISO 17294-1:2024
Certifico Srl
6.0 27.03.2024 - UNI EN ISO 13165-1:2024 Certifico Srl
5.0 17.01.2024 - UNI EN ISO 17294-2:2023
- UNI ISO/TS 7013:2024
Certifico Srl
4.0 28.10.2023 - UNI EN ISO 13164-4:2023 Certifico Srl
3.0 14.07.2023 - UNI ISO 23695:2023 Certifico Srl
2.0 10.07.2023 - UNI ISO 23696-1:2023
- UNI ISO 23696-2:2023
- UNI ISO 23697-1:2023
- UNI ISO 23697-2:2023
Certifico Srl
1.0 26.05.2023 - UNI EN 17075:2023
- UNI EN 16479:2023 
Certifico Srl
0.0 02.05.2023 --- Certifico Srl

Collegati

Tags: Ambiente Norme UNI Abbonati Ambiente Acque

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Lug 11, 2024 79

Legge 29 ottobre 1987 n. 441

Legge 29 ottobre 1987 n. 441 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 agosto 1987, n. 361, recante disposizioni urgenti in materia di smaltimento dei rifiuti. (GU n.255 del 31.10.1987) Collegati
Decreto-Legge 31 agosto 1987 n. 361
Leggi tutto
Lug 11, 2024 74

Decreto-Legge 31 agosto 1987 n. 361

Decreto-Legge 31 agosto 1987 n. 361 Disposizioni urgenti in materia di smaltimento dei rifiuti. Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 29 ottobre 1987, n. 441 (in G.U. 31/10/1987, n.255). (GU n.203 del 01.09.1987)______ Aggiornamenti all'atto 31/10/1987 LEGGE 29 ottobre 1987, n.… Leggi tutto
Ecosistemi terrestri ed incendi boschivi in Italia Anno 2023
Lug 01, 2024 112

Ecosistemi terrestri ed incendi boschivi in Italia: Anno 2023

Ecosistemi terrestri ed incendi boschivi in Italia: Anno 2023 ID 22151 | 01.07.2024 / In allegato Durante il 2023 l’Italia è stata colpita da incendi boschivi per una superficie complessiva di 1073 km2 (quasi un terzo della Val D’Aosta). Di questi, circa 157 km2 (una superficie confrontabile con… Leggi tutto
Raccomandazione  UE  2024 1722
Giu 19, 2024 166

Raccomandazione (UE) 2024/1722 della Commissione del 17.06.2024

Raccomandazione (UE) 2024/1722 | Recepimento nuova direttiva sull'efficienza energetica ID 22089 | 19.06.2024 Raccomandazione (UE) 2024/1722 della Commissione, del 17 giugno 2024, che stabilisce orientamenti per l’interpretazione dell’articolo 4 della direttiva (UE) 2023/1791 del Parlamento europeo… Leggi tutto
UNMIG databook 2024
Giu 11, 2024 170

UNMIG databook 2024

UNMIG databook 2024 ID 22042 | 11.06.2024 / In allegato La pubblicazione riporta i dati riferiti alle attività 2023 svolte dagli Uffici territoriali dell’UNMIG e dai Laboratori chimici e mineralogici, unitamente ai dati relativi alla situazione in Italia, al 31 dicembre 2023, delle attività di… Leggi tutto

Più letti Ambiente