Slide background
Slide background
Slide background

BAT prodotti chimici organici in grandi volumi | JRC 2018

ID 5376 | | Visite: 1912 | Documenti Ambiente UEPermalink: https://www.certifico.com/id/5376

BAT 2018

BAT Per la fabbricazione di prodotti chimici organici in grandi volumi 

JRC 03.01.2018

Best Available Techniques (BAT) Reference Document for the Production of Large Volume Organic Chemicals

Industrial Emissions Directive 2010/75/EU (Integrated Pollution Prevention and Control)

Il documento di riferimento sulle migliori tecniche disponibili (BAT) per la produzione di prodotti chimici organici di grande volume fa parte di una serie di documenti che presentano i risultati di uno scambio di informazioni tra gli Stati membri dell'UE, le industrie interessate, le organizzazioni non governative che promuovono protezione, e la Commissione, elaborare, riesaminare e, ove necessario, aggiornare i documenti di riferimento sulle BAT come richiesto dall'articolo 13, paragrafo 1, della direttiva 2010/75/UE sulle emissioni industriali (direttiva).

Questo documento è pubblicato dalla Commissione europea ai sensi dell'articolo 13, paragrafo 6, della direttiva.

[box-ino]Il BREF per la produzione di prodotti chimici organici di grande volume copre la produzione dei seguenti prodotti chimici organici, come specificato nella sezione 4.1 dell'allegato I della direttiva 2010/75/UE:

a. idrocarburi semplici (lineari o ciclici, saturi o insaturi, alifatici o aromatici);

b. idrocarburi contenenti ossigeno come alcoli, aldeidi, chetoni, acidi carbossilici, esteri e miscele di esteri, acetati, eteri, perossidi e resine epossidiche;

c. idrocarburi solforosi;

d. idrocarburi azotati come ammine, ammidi, composti nitrosi, composti nitro o composti nitrati, nitrili, cianati, isocianati;

e. idrocarburi contenenti fosforo;

f. idrocarburi alogenati;

g. composti organometallici;

k. agenti tensioattivi e tensioattivi.[/box-ino]

Questo documento riguarda anche la produzione di perossido di idrogeno come specificato nella sezione 4.2 (e) dell'allegato I della direttiva 2010/75/UE; e la combustione di combustibili in forni di processo/riscaldatori, dove questo è parte delle attività sopra menzionate.

La produzione dei suddetti prodotti chimici è coperta da questo documento quando viene eseguita in processi continui in cui la capacità produttiva totale di tali prodotti chimici supera i 20 kt/anno.

Questioni importanti per l'attuazione della direttiva 2010/75/UE nella produzione di sostanze chimiche organiche di grande volume sono la riduzione delle emissioni nell'aria e nell'acqua dai processi chimici, l'uso efficiente di energia e acqua, l'efficienza delle risorse, la minimizzazione, il recupero e il riciclaggio del processo residui; nonché un'efficace attuazione dei sistemi di gestione ambientale ed energetica.

Questo BREF contiene quattordici capitoli. I capitoli 1 e 2 forniscono informazioni generali sul settore industriale "Large Volume Organics" e sui processi generici di produzione industriale utilizzati in questo settore. I capitoli da 3 a 12 forniscono informazioni generali, processi e tecniche applicati, livelli attuali di emissione e consumo, tecniche da considerare nella determinazione delle BAT e tecniche emergenti per vari processi illustrativi: olefine inferiori, aromatici, etilbenzene e stirene, formaldeide, ossido di etilene e glicoli etilenici , fenolo, etanolammine, toluene diisocianato e metilene difenil diisocianato, etilene dicloruro e cloruro di vinile monomero e perossido di idrogeno. Il capitolo 13 presenta le conclusioni sulle BAT come definite all'articolo 3, paragrafo 12 della direttiva. Osservazioni conclusive e raccomandazioni per i lavori futuri sono presentate nel capitolo 14.

Fonte: Commissione Europea

Correlati:

Pin It


Tags: Ambiente Emissioni Abbonati Ambiente

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

First national census on HFC italian alternative technologies
Lug 22, 2019 12

First national census on HFC italian alternative technologies

First national census on HFC italian alternative technologies L'”Emendamento Kigali” al Protocollo di Montreal che mira a ridurre la produzione e il consumo di idrofluorocarburi (HFC), avrà impatti significativi sui Paesi in via di sviluppo, dove il passaggio dagli HCFC (Idroclorofluorocarburi)… Leggi tutto
Rapporto 310 2019
Lug 17, 2019 32

Le attività di ISPRA per la tutela dei beni culturali

Le attività di ISPRA per la tutela dei beni culturali: la partecipazione al progetto Artek ArTeK (Satellite Enabled Services for Preservation and Valorisation of Cultural Heritage) è un progetto finalizzato a fornire uno strumento che permetta di monitorare lo stato di conservazione e il rischio di… Leggi tutto
Delibera n  4 del 25 giugno 2019
Lug 13, 2019 97

Delibera n. 4 del 25 giugno 2019

Delibera n. 4 del 25 giugno 2019 (GU Serie Generale n.166 del 17-07-2019) Criteri e modalità di svolgimento delle verifiche per i responsabili tecnici di cui all’articolo 13 del decreto del Ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto con il Ministro dello sviluppo… Leggi tutto
Delibera n  3 del 25 giugno 2019
Lug 13, 2019 105

Delibera n. 3 del 25 giugno 2019

Delibera n. 3 del 25 giugno 2019 (GU Serie Generale n.166 del 17-07-2019) Modifiche e integrazioni alla deliberazione n. 6 del 30 maggio 2017, recante requisiti del responsabile tecnico di cui agli articoli 12 e 13 del decreto del Ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, di… Leggi tutto
Circolare n  6 del 10 luglio 2019
Lug 12, 2019 106

Circolare n. 6 del 10 luglio 2019

Circolare n. 6 del 10 luglio 2019 Attribuzione codice EER 20 03 07. Integrazione circolare prot. n. 691 del 12 giugno 2013 Estratto: "Sono pervenute a questo Comitato nazionale numerose richieste di attribuzione del codice EER 20.03.07 nelle iscrizioni alla categoria 2-bis delle imprese che… Leggi tutto
Circolare MATTM 20 05 2019
Lug 09, 2019 134

Circolare MATTM 20.05.2019 Accumuli di Posidonia oceanica spiaggiati

Circolare “Gestione degli accumuli di Posidonia oceanica spiaggiati" MATTM 20 maggio 2019 Oggetto: gestione degli accumuli di Posidonia oceanica spiaggiati Gli accumuli di Posidonia oceanica che si formano quando i residui di foglie e rizomi trascinati dalle correnti e dal moto ondoso raggiungono… Leggi tutto

Più letti Ambiente